Jump to content

Jaehaerys96

Utente
  • Content Count

    305
  • Joined

  • Last visited

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. io propendo che il corpo rimanga nell'isola dei volti poiché quel luogo mi ha sempre insospettito. Per quanto riguarda owland, potrebbe essere che ned abbia scritto a reed mentre era in cella.
  2. Se siamo in un tempo circolare bran non può modificare il passato; lui deve fare in modo che determinate cose avvengano come sono sempre avvenute. Il simbolo di casa toland è un drago che si morde la coda a raffigurare l'eterno ritorno di nietzsche...per cui, se la teoria si rivelasse vera, bran è rimasto intrappolato in brandon il costruttore già infinite volte. Se anche bran vedesse ciò che è successo tra rhaegar e lyanna, a che servirebbe se tanto jon saprà tutto da owland reed? Anche perché sicuramente bran e jon si ritroveranno quando la guerra per il trono sarà già conclusa
  3. penso che non dovrà solo scoprire cose del passato, ma in qualche modo dovrà anche interagire. A Martin piacciono gli intrecci temporali, per cui non penso che avrebbe problemi. Le maggiori difficoltà penso le abbia negli intrecci politici della nuova guerra dei 5 re. Dubito che vedremo le origini di jon tramite Bran visto che a Dorne non ci sono più alberi diga. Più probabile che la verità la sapremo grazie a owland
  4. ma non penso che wargi il costruttore ad estranei ormai sconfitti, per me lo farebbe proprio durante la lunga notte poiché cosa necessaria per vincere
  5. ma bran probabilmente è molto più potente di bloodraven o di altri veggenti verdi e non sappiamo cosa si nasconda nell'isola dei volti o nel cuore dell'inverno.
  6. Comunque tornando in tema sul re della notte; Manifredde non potrebbe essere in realtà proprio lui??
  7. non sarà come dark visto che il finale di dark non ha senso. SPOILER GOT
  8. penso che normalmente non potrebbe farlo; però credo che nell'isola dei volti i suoi poteri si amplificano enormemente. In più secondo la teoria del tempo circolare non c'è una timeline zero in cui brandon il Costruttore non è mai stato wargato da bran; per cui probabilmente esiste già un legame tra bran e il costruttore. Oppure è proprio l'albero diga di grande inverno con l'anima di brandon che potrebbe permettere a bran di viaggiare nel passato al tempo della lunga notte
  9. Sarebbe un ulteriore indizio per bran=re brandon il costruttore Per quanto riguarda il re della notte, ho i miei dubbi che sia stato un personaggio così negativo; credo che la sua vera storia sia ben diversa dai racconti tramandati.
  10. totalmente d'accordo. In più daenerys che diventa cattiva va contro quello che dice martin del cuore in conflitto; perché questo motivo dany funziona meglio come personaggio che rimane ambiguo tra luci e ombre. In più ripeto, con tutti i personaggi che in asoiaf ci sono, servirebbero 4 libri a rendere daenerys una minaccia; 2 non bastano proprio per niente a meno che asoiaf diventi ridocolo come la serie tv. Che poi, una ragazzina di 16 anni che diventa una minaccia per il continente non è una genialata ma una pagliacciata. Senza contare che nei libri non ha tutto questo idealismo contorto come nella serie. Vuole abolire la schiavitù semplicemente perché ha la mentalità degli andali; molti altri protagonisti avrebbero fatto lo stesso. Ma poi a westeros non è che vuole portare la rivoluzione o spezzare la ruota( tra l'altro frase odiosa che non ha alcun senso...come si può paragonare una presunta situazione statica ed oppressiva ad uno strumento dinamico simbolo del progresso come la ruota?)
  11. Al massimo mentre scrive twow sta anche delineando le trame di ados per far coincidere il tutto, ma nulla di più.
  12. in soli 2 libri non c'è il tempo per far diventare daenerys un villain visto che c'è tanto altro da raccontare oltre alla storyline di daenerys. In più come villain abbiamo già gli estranei ed euron. Se l'idea fosse di martin perché nel libro sui retroscena della serie, nel capitolo che parla della svolta di daenerys, non c'è alcuna spiegazione di martin? Ci sono solo le parole di d&d e Cogman che per spiegare la sua svolta citano solo esempi presenti solo nella serie come le sue azioni a qarth.
  13. comunque alla fine per me la gerarchia dei colpevoli è: Viserys, Alicent e gli Hightower ed infine jaehaerys e rhaenyra a parimerito.
  14. nei libri la lunga notte sarà l'ultima battaglia; quindi daenerys avrà un destino completamente diverso rispetto alla serie tv. Io sono convinto che diventerà solo più grigia come la maggior parte dei protagonisti. La svolta che ha nella serie non proviene da martin ma dalla mentalità americanotta di d&d di non concepire personaggi grigi, ma solo buoni o cattivi.
×
×
  • Create New...