Jump to content

L'Allegra Compagnia Di Frittella, Dolci e Affini


Recommended Posts

  • Replies 466
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Quante buone ricette! Abbiamo l'imbarazzo della scelta!! <img alt="> Intanto propongo un evergreen:

 

Salame di cioccolato

 

Ingredienti:

250 g di Oro Saiwa o altri biscotti secchi

75 g di burro

1 uovo

3 cucchiai di zucchero

3 cucchiai di cacao amaro

mezzo bicchiere di liquore (tipo marsala o rum)

 

Far sciogliere il burro e lasciarlo raffreddare. Nel frattempo tritare i biscotti (a me piace farlo a mano con un batticarne così le briciole rimangono più irregolari, alcune più grandi e altre più fini... E inoltre non ho il mixer <img alt="> ) e unirvi poi il burro fuso. Montare a neve l'albume dell'uovo e aggiungerci lo zucchero, il cacao, il tuorlo e il liquore; versare il composto sui biscotti tritati e lavorarlo con le mani dandogli la forma di un salame, avvolgere in carta d'alluminio e lasciare in frigorifero alcune ore.

 

Non ho foto per ora, la prossima volta che lo faccio aggiorno il post!

 

Ps posso avere anch'io la foto da mettere nella firma? :) Non so come aggiungere la frase sotto però!

Link to post
Share on other sites

Quante buone ricette! Abbiamo l'imbarazzo della scelta!! <img alt=" /> Intanto propongo un evergreen:

 

Salame di cioccolato

 

Ingredienti:

250 g di Oro Saiwa o altri biscotti secchi

75 g di burro

1 uovo

3 cucchiai di zucchero

3 cucchiai di cacao amaro

mezzo bicchiere di liquore (tipo marsala o rum)

 

Far sciogliere il burro e lasciarlo raffreddare. Nel frattempo tritare i biscotti (a me piace farlo a mano con un batticarne così le briciole rimangono più irregolari, alcune più grandi e altre più fini... E inoltre non ho il mixer <img alt=" /> ) e unirvi poi il burro fuso. Montare a neve l'albume dell'uovo e aggiungerci lo zucchero, il cacao, il tuorlo e il liquore; versare il composto sui biscotti tritati e lavorarlo con le mani dandogli la forma di un salame, avvolgere in carta d'alluminio e lasciare in frigorifero alcune ore.

 

Non ho foto per ora, la prossima volta che lo faccio aggiorno il post!

 

Ps posso avere anch'io la foto da mettere nella firma? :) Non so come aggiungere la frase sotto però!

 

Certo! Te la faccio subito e penso a che titolo darti.

 

EDIT: che ne dici? Ti piace?

 

Immagine inserita

Link to post
Share on other sites

Visto che è stato aperto questo thread porto le mie ricette dolci qui e le tolgo dal topic "Ricette natalizie della Barriera"

 

 

Torta di ricotta e vaniglia

 

Per la base:

70 gr. di zucchero – 70 gr. di burro a temperatura ambiente – 1 uovo + 1 rosso – 1 cucchiaino di lievito – 180 gr. di farina.

 

Per il ripieno:

100 gr. di zucchero – 2 uova (da aggiungere già sbattute) – 1 busta di budino alla vaniglia – 400 ml di panna da cucina Chef UHT (quella per i tortellini per capirci) – 1 bustina di vanillina – 500 gr. di ricotta di pecora (o se si preferisce di mucca).

 

Per questa torta io utilizzo una teglia di alluminio usa e getta da 8 porzioni.

La ungo lievemente con un tovagliolo di carta bagnato di olio, passando dappertutto ma lasciando la teglia asciutta.

 

Per la base della torta (che è senza il bordo) metto gli ingredienti nella terrina uno alla volta, ogni volta batto (basta un cucchiaio) ed amalgamo il tutto e solo dopo aggiungo l’ingrediente successivo.

Alla fine con le mani cerco di ottenere una specie di palla di pasta, la poggio sulla teglia di alluminio e con la mano aperta comincio a pigiarla in modo che si allarghi a coprire tutto il fondo della teglia (cercando di fare più o meno in modo che abbia la stessa altezza in ogni punto).

 

Per il ripieno metto gli ingredienti nella terrina uno alla volta, ogni volta batto (basta un cucchiaio) ed amalgamo il tutto e solo dopo aggiungo l’ingrediente successivo.

Quando il composto sarà ben amalgamato (non c’è nessun bisogno di montarlo con la frusta) verso il contenuto della terrina sopra alla base (che deve risultare tutta coperta in quanto non ha bordo, deve rimanere sotto).

 

Inforno a forno già caldo e faccio cuocere per 45 minuti a 180°.

Considerato che questo tipo di dolce non si abbassa trascorsi i 45 minuti si può verificare con uno stuzzicadenti se la base è cotta.

 

N.B.

Non contenta delle calorie di questa torta ne ho ideate due varianti:

- in una aggiungo gocce di cioccolato fondente Perugina all’impasto per il ripieno;

- nell’altra quando la torta classica (senza gocce di cioccolato) esce dal forno la faccio raffreddare un po’ e poi intingo una forchetta nella Nutella e lascio che dai 4 denti della forchetta la Nutella coli piano piano sulla superficie della torta formando una specie di irregolare grata.

Nella ricetta originale non c'è però traccia nè di Nutella nè di gocce di cioccolato fondente.

 

 

 

 

Non sono molto brava a spiegarmi quindi se qualcosa non si è capito chiedete!

Link to post
Share on other sites

Torta agli amaretti

 

Base:

300 gr. farina - 200 gr. burro sciolto a bagnomaria - 5 cucchiai zucchero - 2 rossi d'uovo - 1 pizzico di sale - 1 bustina lievito

 

Ripieno:

200 gr. ricotta pecora - 200 gr. amaretti tritati - 1 uovo intero - 3 cucchiai zucchero

 

Cottura: 30 - 35 minuti a 180°

 

Una volta raffreddata la torta va spolverata di zucchero a velo.

 

 

Procedimento

La base della torta va lavorata in una ciotola con le mani poichè non rimane molto liquida.

Gli ingredienti vanno aggiunti uno alla volta nell'ordine in cui li ho riportati e lavorati man mano, quando sono ben amalgamati la pasta va divisa quasi a metà, con la parte minore si faranno i bordi e la copertura con la parte maggiore la base.

La consistenza della pasta rimane piuttosto sbriciolosa quindi la pasta va premuta sulla teglia per ottenere una compattezza, per i bordi basta arrotolare la pasta tra le mani come a fare un tubo, poi si spinge il rotolino sul bordo interno della teglia e si ripiega la parte superiore in basso dopo aver versato il ripieno.

Una volta terminati i bordi, la pasta rimanente va sbriciolata a coprire l'intera superficie della torta.

 

Per il ripieno gli ingredienti vanno aggiunti uno alla volta e lavorati man mano con un cucchiaio, quando sono amalgamati si versa il ripieno sulla base.

 

Questa stessa torta si può fare con la marmellata, la crema (o crema e fragole), la cioccolata ma la vera particolarità sono proprio gli amaretti e la sbriciolosità della pasta che rimane un pò salata.

A me gli amaretti non piacciono ma questa torta si.

Link to post
Share on other sites

Posto anche la ricetta dello Chiffon cake anche se non è di così immediata preparazione (tanto per cominciare bisogna procurarsi l'apposito stampo e il cremor tartaro).

 

La caratteristica di questa torta è la straordinaria altezza e la consistenza che è soffice come una nuvola.

 

 

 

 

Chiffon cake o ciambellone americano

 

Ingredienti:

8 uova – 200 gr. zucchero – olio d’oliva (2 tazzine da caffè) – acqua minerale effervescente (2 tazzine da caffè) – 230 gr. farina – 1 limone: scorza grattugiata e succo – 1 bustina Pane degli angeli – 1 bustina da 10 gr. di cremore di tartaro – un pizzico di sale

 

Procedimento:

In una terrina mettere gli 8 bianchi d’uovo, un pizzico di sale e montare a neve. Poco prima che la montatura sia completata aggiungere la bustina di cremore di tartaro. Far riposare il composto ottenuto in frigo mentre si prepara il resto della torta in modo che gli albumi non si smontino.

 

In una seconda terrina mettere gli 8 rossi e batterli con lo sbattitore elettrico, aggiungere l’olio d’oliva e battere per un quarto d’ora circa o comunque fin quando il composto non avrà assunto un aspetto schiumoso. E’ preferibile utilizzare uno di quegli sbattitori che non si devono tenere in mano così l’elettrodomestico continuerà ad avere un funzionamento continuo durante tutta la preparazione della torta. La velocità non deve essere molto elevata ma l’impasto va battuto per un tempo considerevole.

Aggiungere lo zucchero e battere per 10 minuti circa.

Aggiungere l’acqua minerale effervescente, il succo e la scorsa di limone e battere per 5 minuti.

Aggiungere la farina e battere fin quando non si sarà amalgamata

Aggiungere il lievito e far amalgamare.

Spegnere lo sbattitore, unire i composti presenti nelle due diverse terrine. Per non smontare il bianco montato a neve bisogna girare da sotto verso sopra con una spatola di plastica o di legno (non di metallo).

Versare il composto ottenuto nell’apposito stampo che non deve essere né imburrato né infarinato.

Infilare nel forno già caldo a 165° per 45 minuti e poi per gli ulteriori ultimi 10 minuti alzare la temperatura a 175° (guardare comunque anche il colore assunto dal dolce in superficie perché la cottura varia da forno a forno).

Una volta tirato fuori dal forno bisogna lasciarlo freddare a testa in giù (appoggiando lo stampo sul collo di una bottiglia), si stacca da solo quando si raffredda.

Può essere preparato anche un giorno o due prima di quando deve essere utilizzato.

 

 

Immagine inserita

 

Immagine inserita

 

Immagine inserita

 

Immagine inserita

 

 

 

 

Se lo cercate su internet vi vengono fuori un sacco di informazioni su questo dolce, sua sofficità!

Link to post
Share on other sites

E' quello che chiamano anche Pane degli Angeli?

 

Non so dirti se lo chiamano anche così, può essere!

Se ci vuole uno stampo apposito per farlo e uno degli ingredienti è il cremor tartaro è molto probabile che sia lo stesso dolce.

Link to post
Share on other sites

Torta Nutella-Frutta secca

Per la base

600 gr di Farina

300 gr di zucchero

250 di burro/margarina

scorza grattugiata di un limone

5 uova (3 intere e 2 tuorli)

1 bustina di lievito

Farcitura

Frutta secca a piacere >Nocciole-Mandorle-Noci-Pinoli-Pistacchi

Nutella

Miele

 

Base: Impastare gli ingredienti tutti insieme fino a creare una palla di pasta frolla. Lasciare riposare un'ora in frigo. Trascorsa l'ora, stendere la pasta, metterla nella teglia e ricoprirla di nutella. Cuocere per 40 min circa a 180 °

Nel frattempo sbucciare la frutta secca e mescolarla al miele..Ora non ricordo quanto ne ho usato l'ultima volta ma la frutta deve essere ben ricoperta.

Cotta la base con la nutella, aggiungere sulla torta la frutta secca con il miele stendendola bene fino a ricoprire tutta la base bordi esclusi.

La dose per la pastafrolla è proporzionata alla dimensione della teglia che ho usato. Per una rotonda di diametro 30 ad esempio, la dose va dimezzata

Immagine inserita

http://i.imgur.com/uDwpY6l.jpg

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...