Jump to content

David Benioff & Daniel Weiss


Recommended Posts

14 hours fa, Metamorfo dice:

 

Io sono convinto che creare una trama coerente sia la parte facile della scrittura....

 

La parte difficile è scrivere le scene dal punto di vista registico, tenere sempre d'occhio l'evoluzione e la "voce" dei personaggi, e creare dialoghi di alto livello. ...

Probabilmente, per la fase di scrittura dovevano farsi aiutare.

 

Anche la scelta di arrivare alla fine il più velocemente possibile è stata loro, e se il finale di questa storia è chiaramente affrettato è a causa di questa scelta, e se ne devono prendere la responsabilità.

 

i personaggi  distrutti (anche se hai poco tempo a disposizione per scrivere dialoghi al livello di Martin per il tuo protagonista, Jon Snow, non puoi manco fargli dire le stesse quattro linee di dialogo in croce per un'intera stagione), le scene che sarebbero dovute essere centrali e nascoste offscreen (troppo facile così), ecc.

Guarda che nessuno nega le pecche di questa ottava stagione partorita peraltro dopo 2 anni per cui posso dire che potevano fare di meglio magari allungando le puntate .

Evidentemente essi sono stanchi di stare fuori casa per anni e soprattutto hanno avuto proposte ghiotte per altri progetti 

Altra mia ipotesi sul perché abbiano gestito in modo affrettato la ottava stagione sta nel fatto che se ci fai caso i film di grande successo in circolazione tipo es Avangers ( che tranne Infinity War mi sono piaciuti moltissimo come intrattenimento puro ) sono estremamente spettacolarizzati e fracassoni ( come pure quelli inerenti al soggetto Star Wars,questi non da me graditi perché fan della unica e vera serie originale ,rendo l'idea circa i preconcetti) ed essi hanno puntato su una audience simile essendo certi di fare grossi ascolti e nello specifico hanno raggiunto il loro scopo tanto per essere pragmatici 

Circa la costruzione dei personaggi non lo dire a me ,visto come hanno trattato Jon Snow anche se probabilmente per loro hanno tratteggiato il classico presunto eroe martiniano cioè un personaggio grigio  che certamente non è il grigio di MARTIN ma una sorta di eroe sfigato sovrastato da eventi più grandi di lui e che a conti fatti è uno sconfitto .

Resta il fatto che la Dany impazzita ci sta tutta ,gli indizi ci sono  seppure da cogliere ,il finale della saga ce lo hanno dato,pessimo dirai ma meglio pessimo che niente 

Poi i conti veri si faranno alla fine ,fu vera gloria?Mah certamente per i fans sfegatati e acritici del divo Martin e della madre dei draghi no

Alla fine del discorso resta la domanda : GoT ha fatto la storia delle serie televisive ?Ascoltavo ieri in TV che in America la puntata finale di una stagione da 40 milioni di spettatori a puntata ,è attesissima  e si prevedono alti livelli di assenteismo sul lavoro.Dirai che ora è una moda seguire GoT ed avresti in parte ragione ma resta il fatto che i due hanno portato sullo schermo la loro visione di ASOIAF senza che l'opera fosse completata ,trattando temi universali come tradimento , brama di potere , vendetta,genocidi  ,assurdità delle guerre ,il tutto porta a morte e distruzione se non se ne realizza la portata distruttiva ( e qui l'immagine di Arya con un cavallo insanguinato Bianco ha un valore preciso )

Infine riporto da corriere.it

"D’altro canto, non si può non considerare che il quasi milione di firmatarinon è che una piccola parte di quei 18,4 milioni di spettatori che, secondo i dati diffusi da Hbo, hanno seguito gli episodi incriminati. Tra chi li difende, per esempio, c’è Stephen King: «A me l’ultima stagione è piaciuta molto», scrive su Twitter. «C’è stata molta negatività, ma credo che sia perché la gente non vuole che Trono di spade finisca». Né, del resto, «quei due», Benioff e Weiss, potevano ignorare la bufera social. «Una buona storia non è tale se non ha un buon finale» hanno detto a Entertainment Weekly. «Certo che siamo preoccupati». Hbo non ha fino a oggi rilasciato alcun commento. Forse per il canale parlerà l’ultimo episodio, in onda stasera negli Usa (domani in Italia)."

Link to post
Share on other sites
  • Replies 259
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Quelli che citi non sono punti a loro favore, nella mia visione delle cose.

 

Il voler trasformare una serie che, nonostante il genere. aveva parecchia profondità, in un blockbuster per fare grossi numeri di ascolti (e poi era necessario? La serie aveva grossi numeri pure quando non era in quella versione).

 

Il voler tagliare tutto per avere più tempo per sè e dedicarsi ad altro. Giustificabile a livello umano, ma in quello professionale, che è quello che interessa a noi? No.

 

Se la buttiamo tutta sul "contano soltanto i numeri, e loro hanno vinto in quel senso", e andiamo totalmente sul commerciale, va bene. Ma a livello artistico, si rischia che la loro legacy, quello che li definirà, sarà più "quelli che hanno finito da schifo una bellissima storia" (che sia vero o no, così è percepito dagli spettatori) che "quelli che hanno fatto ascolti incredibili".

E di questo non credo siano contenti loro, ne HBO, che subisce un contraccolpo a livello di immagine, per non essere stata in grado di gestire la conclusione del suo show di punta, ed aver deluso il suo pubblico.

 

 

Link to post
Share on other sites

Ok ma per questo io ho detto :

AI posteri l’ardua Sentenza

Io peraltro ho cercato di spiegarmi il perché di una gestione strana della ottava stagione per spiazzare lo spettatore ( ci aggiungo pure la voglia di creare colpi di scena poco digeribili tipo Arya che ammazza alla 3 puntata il NK ), hanno voluto strafare però qualche puntata qualitativamente buona c’è stata non si può negare forse avrebbero dovuto farsi aiutare nella sceneggiatura  perché loro giocano molto sul gusto del pubblico che ama certe narrazioni che sono solo spettacolo o presunto tale ma questo ovviamente non implica qualità sempre 

 

Link to post
Share on other sites
%d/%m/%Y %i:%s, Iceandfire dice:

 

 

Curioso che non ti sia piaciuto Infinity War: non seguo il MCU, ma ho sentito vari giudizi positivi proprio su IW, mentre su altri film Marvel come Endgame ho sentito critiche più o meno pesanti.

 

Game of Thrones è sicuramente entrata nella storia della televisione, ma è un discorso che conta relativamente. Ad esempio, The Sopranos e The Wire sono considerate da molti critici e appassionati le due migliori serie TV di tutti i tempi, però hanno avuto molto meno successo e premi rispetto a GoT.

 

Sulla questione finale: personalmente preferisco una storia che non ha un finale a una che ne ha uno pessimo. Per dire, Il Castello di Kafka è un romanzo incompiuto, eppure è considerato un capolavoro (indipendentemente dal fatto che Martin può vedere Kafka solo col binocolo, sia chiaro).

 

 

Link to post
Share on other sites
1 minute fa, Iceandfire dice:

Ok ma per questo io ho detto :

AI posteri l’ardua Sentenza

 

 

La verità è che i posteri sono già qui. Nel mondo odierno, uno show viene giudicato immediatamente, poi finisce presto sepolto sotto centinaia di nuovi show e tante altre cose che ci distraggono.

 

La questione è che la scelta di assecondare i gusti delle grandi masse, gli si è pure ritorta contro quando hanno deciso di seguire la via "artistica e meno popolare" di Martin, e belle idee come quella dell'eroe che diventa villain, dell'arco del personaggio da cattivo a buono interrotto per una dipendenza troppo profonda, ecc.

Il pubblico di un certo tipo, quello più numeroso, che hanno voluto blandire con la blockbusterizzazione, non è in grado di accettare una cosa del genere.

Il pubblico di un altro tipo, può accettarle, ma nota il modo affrettato e non convincente con cui le idee sono eseguite.

 

 

Link to post
Share on other sites

@Jacaerys Velaryon

si ho letto che Avangers infinity war è piaciuto molto ,ma personalmente mi ha irritato perché gratuitamente ridondante e barocco,gusti personali 

@Metamorfo

Premesso che non abbiamo ancora visto la puntata finale ,i posteri non possiamo essere noi ma per esempio soprattutto coloro che avranno letto il finale ,oltre 1500 pagine ed ancora sulle ginocchia di Giove, della saga cartacea e coloro che tra qualche anno vedranno in toto  di seguito la serie 

Link to post
Share on other sites

ma io vorrei capire una cosa......le critiche avvicinandosi il finale hanno una cassa di risonanza maggiore, petizioni e tutto.....ma per sostenere che non sia piaciuta in generale....uno almeno sa se i critici sono la maggioranza? perche magari non è nemmeno cosi.......

Link to post
Share on other sites

A me spiace solo che HBO si sia impuntata a tenere questi due quando palesemente non vedevano l'ora di finire e hanno ridotto il materiale e gli eventi in 13 episodi. E per questo ci siano ritrovati gli estranei liquidati in un episodio e Daenerys pazza da un episodio all'altro, quando avrebbe dovuto essere molto più graduale.

Link to post
Share on other sites

Io comunque penso che quelli di HBO si aspettassero in parte una reazione contrariata. 

 

Sanno bene che quando crei un prodotto che diventa di massa, hai un pubblico medio piuttosto prevedibile. Vedono GOT come una partita di calcio. I buoni (o quelli che considerano buoni) sono la loro squadra, i cattivi (o quelli che loro considerano cattivi) sono gli avversari.

Quando i buoni vincono, esultano e sono contenti. In qualsiasi modo ci arrivi. Proprio come il tifoso medio esulta per la vittoria della propria squadra in qualsiasi modo arrivi.

Possono anche accettare che la loro squadra perda (per esempio che un loro personaggio preferito possa morire), storcendo  la bocca e mugugnando.

Quello che non puoi mai fargli accettare è che nel derby, la propria squadra indossi la maglia di quella rivale. Non puoi mai fargli accettare che il loro eroe (Dany o Jaime),idolatrato per anni, diventi il cattivo, o ridiventi cattivo.

 

Dunque, scelta coraggiosa da parte loro. Avranno pensato: bene, ci sarà della controversia. Buon per noi: controversia = interesse = pubblicità.

 

Quello che non si aspettavano, è che una buona quota di appassionati iniziasse a notare i buchi narrativi e le altre forme di cattiva scrittura prima del finale, a partire dalla distruzione di una linea narrativa pompata per 10 anni, e che già prima dell'episodio finale, si creasse una quasi unanimità nel considerare la stagione disastrosa.

 

Link to post
Share on other sites
%d/%m/%Y %i:%s, the neck dice:

ma io vorrei capire una cosa......le critiche avvicinandosi il finale hanno una cassa di risonanza maggiore, petizioni e tutto.....ma per sostenere che non sia piaciuta in generale....uno almeno sa se i critici sono la maggioranza? perche magari non è nemmeno cosi.......

 

Penso che nessuno sostenga questo, stiamo parlando di una delle serie di maggior successo dell'ultimo decennio, solo che poteva e sembrava avviarsi il tutto verso un finale in trionfo (ovviamente non per quelli molto critici come me già diverse stagioni , che rappresentano in questo caso sicuramente una minoranza)  ed invece mi pare che la serie stessa, come del resto la storia, avrà un finale "bitter-sweet," con numeri di ascolto mostruosi ma con un livello di critiche non meno "risonante"...

 

 

Link to post
Share on other sites
46 minutes fa, Duke Karstark dice:

 

Penso che nessuno sostenga questo, stiamo parlando di una delle serie di maggior successo dell'ultimo decennio, solo che poteva e sembrava avviarsi il tutto verso un finale in trionfo (ovviamente non per quelli molto critici come me già diverse stagioni , che rappresentano in questo caso sicuramente una minoranza)  ed invece mi pare che la serie stessa, come del resto la storia, avrà un finale "bitter-sweet," con numeri di ascolto mostruosi ma con un livello di critiche non meno "risonante"...

 

 

Questo era ampiamente prevedibile.

In parte per la materia stessa trattata che per forza di cose non vedrà tutti entusiasti, in parte perché la genesi di questa serie è peculiare essendo basata su romanzi che però a un certo punto non ci sono più.

Qui in pratica si sarebbe voluto chiedere a DeD di partorire il prosieguo e il finale della storia di Martin in modo coerente, soddisfacente e anche ben reso sullo schermo. Loro però non sono Martin, non sono nella sua testa, e soprattutto sarebbero dovuti riuscire nell'impresa in cui lo stesso autore ha fallito. Autore che peraltro è molto più addentro al mondo da lui creato e ha avuto molto più tempo a disposizione di loro. Mi sembra pretendere troppo. 

Link to post
Share on other sites

Nessuno pretendeva uno lavoro, un'opera di sintesi di livello assoluto

Ma nessuno gli ha imposto di abbandonare il sentiero ampiamente tracciato da Martin alla fine di ADWD(con eventi facilmente prevedibili senza contare gli spoiler dei capitoli inediti di TWOW che sono stati rilasciati)

Inoltre hanno anche incontrato Martin a casa sua che gli ha dato delle linee guida e dei suggerimenti

Infine nessuno si aspettava questo tracollo qualitativo e questa comprensibile ma non giustificabile fretta di voler chiudere tutto con tutte le conseguenze del caso...

Link to post
Share on other sites

Su questo non sono d'accordo semplicemente perché la qualità della serie era già drammaticamente calata e fare un finale che potesse andar bene per i telespettatori non era una missione impossibile come per il finale dei libri, secondo me d&d avevano la testa già verso star wars e han voluto liberarsi di GoT il più in fretta possibile.

Link to post
Share on other sites

Concordo con tutti i commenti di questa pagina paradossalmente, più nello specifico con Metamorfo. Per quanto siano bravi con i numeri, sono cose di cui sostanzialmente da spettatore e fan mi interessa poco. Vediamo se il finale (prettamente dal punto di vista televisivo) sarà alla Soprano o alla Dexter

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...