Jump to content

Recommended Posts

{{Personaggio

| Nome = Rickon
| Cognome = Stark
| Nascita = [[295]]
| Apparizioni = [[A Game of Thrones]]
| Attore = [[Art Parkinson]]
| Doppiatore = ???
| Stagioni = [[Prima stagione]]
| StemmaF = St_Stark
}}

Rickon Stark è l’ultimogenito di [[Eddard Stark]], [[Lord di Grande Inverno]], e sua moglie [[Catelyn Tully|Lady Catelyn Tully]]<ref name="AGOTAB">[[AGOT - Appendici#Appendice B|AGOT - Appendice B]]</ref>.


__TOC__

== Descrizione fisica ==

Rickon è un bambino di tre anni di età.<ref name="AGOTAB">[[AGOT - Appendici#Appendice B|AGOT - Appendice B]]</ref> Ha ereditato da sua madre, [[Catelyn Tully|Lady Catelyn]], i tratti somatici caratteristici dei [[Nobile Casa Tully|Tully]]: pelle chiara, capelli castano rossicci<ref name="AGOT07">[[AGOT07]]</ref> e occhi azzurri. <ref name="AGOT14">[[AGOT14]]</ref> Ha un modo di camminare ancora incerto e ciondolante<ref name="AGOT05">[[AGOT05]]</ref> e il suo tono della sua voce è flebile e delicato.<ref name="AGOT66">[[AGOT66]]</ref> (parliamo però di quando si trova nelle cripte)

== Descrizione psicologica ==

Dopo la partenza di suo padre [[Eddard Stark|Eddard]] per la capitale e con sua madre [[Catelyn Tully|Catelyn]] che sembra essere quasi esclusivamente preoccupata dalle gravi condizioni in cui versa suo fratello [[brandon Stark (Bran)|Bran]], rimasto in coma dopo essere caduto da una torre, Rickon inizia a sentirsi sempre più incompreso e crede di essere stato completamente dimenticato e abbandonato sia dai suoi genitori che dai suoi fratelli.<ref name="AGOT14">[[AGOT14]]</ref> Quando sua madre [[Catelyn Tully|Catelyn]] lascia a sua volta [[Grande Inverno]] per andare ad [[Approdo del Re]], Rickon inizia a soffrire anche per le scarse attenzioni e il poco tempo che suo fratello [[Robb Stark|Robb]], ormai divenuto il signore del castello, riesce a dedicargli.<ref name="AGOT24">[[AGOT24]]</ref>

 

Col passare del tempo il comportamento di Rickon diventa sempre più preoccupante, alterando scoppi d’ira improvvisi a crisi di pianto, accompagnate da continue fughe in compagnia di [[Cagnaccio]] per andarsi a rifugiare nelle cripte. Rimane molto ferito quando anche [[Robb Stark|Robb]] è costretto a partire per la guerra, e si rifiuta di andarlo a salutare. Sente una grande nostalgia nei confronti di suo padre. <ref name="AGOT53">[[AGOT53]]</ref>

Non ha ancora imparato a leggere e scrivere.<ref name="AGOT21">[[AGOT21]]</ref> Quando vuole un dolcetto, come tutti i bambini, il suo sguardo s’illumina di una luce sognante e piena di desiderio.<ref name="AGOT19">[[AGOT19]]</ref>

Anche se all’inizio appare un po’ spaventato e intimorito dal suo cucciolo di [[Metalupi|metalupo]],<ref name="AGOT02">[[AGOT02]]</ref> Rickon col passare del tempo si affeziona molto a [[Cagnaccio]]<ref name="AGOT08">[[AGOT08]]</ref> e agli animali dei suoi fratelli, passando gran parte del suo tempo a scorrazzare per il castello in loro compagnia, senza mai stancarsi di correre e saltare.<ref name="AGOT24">[[AGOT24]]</ref>

== Resoconto biografico ==

«Lasciatelo stare» annuì Rickon. «Lasciatelo stare. Lui adesso torna a casa, come ha promesso. Lui torna a casa.» (se volete metterla, onestamente non ne ho trovato di più significative)

Rickon nasce nel [[295]] a [[Grande Inverno]].<ref name="AGOT06">[[AGOT06]]</ref>

Nel [[298]] riceve anche lui in regalo uno dei cuccioli di [[Metalupi|metalupo]] trovati dai suoi fratelli nella [[Foresta del Lupo]]. Partecipa insieme ai suoi fratelli alla discussione svoltasi nelle cucine del castello per la scelta dei nomi da dare ai cuccioli,<ref name="AGOT02">[[AGOT02]]</ref> decidendo infine di dare al proprio [[Metalupi|metalupo]] il nome di [[Cagnaccio]].<ref name="AGOT08">[[AGOT08]]</ref>

Quando [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]] giunge in visita ufficiale a [[Grande Inverno]], Rickon apre la sfilata dei figli legittimi di [[Eddard Stark|Lord Eddard]], che entrano nella [[Grande Inverno#Sala Grande|Sala Grande]] del castello in compagnia dei figli del [[Re dei Sette Regni|Re]]. Durante il successivo banchetto anche Rickon siede al tavolo posto ai piedi della piattaforma rialzata destinata alla famiglia reale e ai loro ospiti, assieme ai suoi fratelli e ai principi reali.<ref name="AGOT66">[[AGOT66]]</ref>

 

Quando suo padre [[Eddard Stark|Eddard]] sceglie di accettare l’offerta di [[Robert Baratheon|Robert]] di recarsi nella capitale per assumere l’incarico di [[Primo Cavaliere]], decide con sua moglie che è necessario che Rickon rimanga al sicuro a [[Grande Inverno]], perché è molto piccolo e ha ancora bisogno della presenza affettuosa e rassicurante di sua madre.<ref name="AGOT06">[[AGOT06]]</ref> Il giorno prima della prevista partenza per il sud, [[Eddard Stark|Ned]] organizza una battuta di caccia nella [[Foresta del Lupo]] in onore degli ospiti. Rickon non vi partecipa e rimane al castello insieme a [[Jon Snow]], il suo fratellastro, alle sue due sorelle e a suo fratello [[brandon Stark (Bran)|Bran]], che proprio quel giorno precipita dei doccioni della torre spezzata.<ref name="AGOT08">[[AGOT08]]</ref>

 

Rimasto al sicuro a [[Grande Inverno]] dopo la partenza del padre e delle due sorelle, Rickon si sente trascurato perché sua madre non lascia mai il capezzale di [[brandon Stark (Bran)|Bran]], e perciò segue per tutto il tempo suo fratello [[Robb Stark|Robb]], aggrappandosi di continuo alle sue gambe e abbandonandosi a innumerevoli e violente crisi di pianto.<ref name="AGOT14">[[AGOT14]]</ref> Quando [[Tyrion Lannister]] fa nuovamente sosta a [[Grande Inverno]] dopo aver fatto visita alla [[barriera]], Rickon sta correndo e giocando nel cortile del castello in compagnia di [[Cagnaccio]], il suo [[Metalupi|metalupo]], e degli animali dei suoi due fratelli, [[Vento Grigio]] ed [[Estate]]. Durante l’udienza concessa da [[Robb Stark|Robb]] al [[Tyrion Lannister|Folletto]], Rickon spalanca le porte ed entra all’improvviso nella [[Grande Inverno#Sala Grande|Sala Grande]] in compagnia dei tre [[Metalupi|metalupi]], che si accorgono subito della presenza del [[Tyrion Lannister|Folletto]] e si mettono ad avanzare con aria feroce e minacciosa nella sua direzione con l’intenzione di aggredirlo, ma vengono prontamente bloccati dalle voci dei loro rispettivi padroni. Anche Rickon, esortato a questo scopo da [[brandon Stark|Bran]], provvede dopo qualche esitazione a richiamare a sé [[Cagnaccio]], che gli obbedisce subito e non molesta in alcun modo [[Tyrion Lannister|Tyrion]]. <ref name="AGOT24">[[AGOT24]]</ref>

 

Quando Rickon viene a sapere che [[Robb Stark|Robb]] sta per lasciare a sua volta [[Grande Inverno]] per scendere in guerra, il suo comportamento diventa ancora più selvaggio e irrequieto: alterna infatti violenti scoppi d’ira a crisi di pianto irrefrenabile, si rifiuta di mangiare, durante la notte si mette ad urlare, e una sera, mentre la [[Vecchia Nan]] gli sta cantando una canzone per calmarlo e farlo addormentare, arriva perfino al punto di colpire con un pugno l’anziana balia. Il giorno dopo aver colpito [[Vecchia Nan|Nan]], Rickon scompare nel nulla per essere poi ritrovato, dopo lunghe e affannose ricerche, nelle [[Grande Inverno#Cripte|cripte di Grande Inverno]]. Dopo essere stato scoperto, Rickon tenta di aggredire le guardie utilizzando una vecchia spada arrugginita presa da una delle tombe, mentre [[Cagnaccio]], sbucato all’improvviso fuori dalle tenebre per difendere il padrone, riesce a mordere [[Gage]] al braccio e [[Mikken]] a una coscia. È solamente grazie all’autorevole intervento dello stesso [[Robb Strak|Robb]] e alla presenza di [[Vento Grigio]] se Rickon e il suo [[Metalupi|metalupo]] alla fine riescono a calmarsi e accettano di lasciare le cripte e fare ritorno in superficie. In seguito a queste aggressioni da parte del suo [[Metalupi|metalupo]], [[Farlen]], [[mastro dei canili]] del castello, decide di far incatenare [[Cagnaccio]] nei canili, ma questa decisione provoca una violenta crisi di pianto da parte Rickon, che diventa ancora più intrattabile e disperato. Quando, pochi giorni dopo, [[Robb Stark|Robb]] lascia [[Grande Inverno]] alla testa dell’esercito del Nord e si mette in marcia verso l’[[incollatura]], Rickon, nonostante le insistenze di [[brandon Stark|Bran]], si rifiuta di lasciare la sua stanza e scendere nel cortile del castello per dire addio al fratello maggiore, affermando che nessuno torna a casa dopo essere andato al sud.<ref name="AGOT53">[[AGOT53]]</ref>

 

La notte prima dell'arrivo a [[Grande Inverno]] del corvo recante la notizia della morte di suo padre, [[Lord]] [[Eddard Stark]], [[Rickon Stark|Rickon]] fa un sogno in cui suo padre si trova nelle [[Grande Inverno#Cripte|cripte di Grande Inverno]], e decide perciò di scendere nuovamente nei sepolcri per cercarlo laggiù, liberando dalle catene il suo [[Metalupi|metalupo]], [[Cagnaccio]]. Quando [[brandon Stark (Bran)|Bran]], [[Osha]] e [[Luwin]] si recano a loro volta nelle [[Grande Inverno#Cripte|cripte]], Cagnaccio compare all'improvviso dal buio e aggredisce l’anziano sapiente di fronte al sepolcro vuoto di [[Eddard Stark|Eddard]]. [[Luwin]] lotta disperatamente contro il [[Metalupi|metalupo]], cercando di proteggersi con un braccio mentre le possenti mascelle dell’animale addentano l’altro. A questo punto [[brandon Stark (Bran)|Bran]] comanda a [[Estate]] d’intervenire, e i due animali si scagliano l’uno contro l’altro cercando di azzannarsi a vicenda, finché con un grido Rickon non richiama a sé il suo [[Metalupi|metalupo]], ponendo così fine alla lotta tra le due belve. Dopo aver richiamato a sé [[Cagnaccio]], Rickon si rivolge in lacrime a [[Luwin]] e piangendo lo implora per due volte di lasciare stare suo padre, ripetendo poi la stessa cosa anche a [[brandon Stark (Bran)|Bran]], quando il fratello gli chiede di far ritorno in superfice assieme a loro. Rickon sostiene con convinzione di aver sognato che loro padre sta per far ritorno a casa e dice di non aver paura di rimanere ad aspettarlo nelle cripte, anche se alla fine cede alle insistenze di [[brandon Stark (Bran)|Bran]] e acconsente a recarsi insieme agli altri nella torre di maestro [[Luwin]]. Nella torre dell’anziano maestro Rickon guarda attarverso il tubo di Myr e ascolta i racconti di [[Luwin]] riguardanti i [[Figli della Foresta]] e i [[Primi Uomini]] durante l'[[Età dell'Alba]]. Rimane incuriosito quando il vecchio maestro estrae un barattolo verde e mostra loro alcune punte di freccia di ossidiana, e domanda a [[Luwin]] se può averne quattro perché ha quasi quattro anni d’età. All’improvviso gli ululati di [[Cagnaccio]] ed [[Estate]] annunciano l’arrivo di un corvo messaggero: dopo aver letto il messaggio Maestro [[Luwin]] comunica ai due ragazzi abbracciati la triste notizia della morte del loro padre, [[Eddard Stark|Lord Eddard Stark]].<ref name="AGOT66">[[AGOT66]]</ref>

Link to post
Share on other sites
  • Replies 47
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

 

{{Personaggio

| Nome = Rickon

| Cognome = Stark

| Nascita = [[295]]

| Apparizioni = [[A Game of Thrones]]

| Attore = [[Art Parkinson]]

| Doppiatore = ???

| Stagioni = [[Prima stagione]]

| StemmaF = St_Stark

}}

 

Rickon Stark è l’ultimogenito di [[Eddard Stark]], [[Lord di Grande Inverno]], e sua moglie [[Catelyn Tully|Lady Catelyn Tully]]<ref name="AGOTAB">[[AGOT - Appendici#Appendice B|AGOT - Appendice B]]</ref>. (io preferirei scrivere "quinto e ultimo figlio". Boh, mi suona meglio. Voi?)

 

 

__TOC__

 

== Descrizione fisica ==

 

Rickon è un bambino di tre anni di età.<ref name="AGOTAB">[[AGOT - Appendici#Appendice B|AGOT - Appendice B]]</ref> Ha ereditato da sua madre, [[Catelyn Tully|Lady Catelyn]], i tratti somatici caratteristici dei [[Nobile Casa Tully|Tully]]: pelle chiara, capelli castano rossicci<ref name="AGOT07">[[AGOT07]]</ref> e occhi azzurri. <ref name="AGOT14">[[AGOT14]]</ref> All'età di tre anni ha un modo di camminare ancora incerto e ciondolante<ref name="AGOT05">[[AGOT05]]</ref> e il suo tono della sua voce è flebile e delicato.<ref name="AGOT66">[[AGOT66]]</ref>

 

== Descrizione psicologica ==

 

Dopo l'incidente di suo fratello [[brandon Stark (Bran)|Bran]] e la partenza di suo padre [[Eddard Stark|Eddard]] per [[Approdo del Re]] la capitale e con sua madre [[Catelyn Tully|Catelyn]] che sembra essere quasi esclusivamente preoccupata dalle gravi condizioni in cui versa suo fratello [[brandon Stark (Bran)|Bran]], rimasto in coma dopo essere caduto da una torre, Rickon inizia a sentirsi sempre più trascurato incompreso e crede di essere stato completamente dimenticato e abbandonato sia dai suoi genitori che dai suoi fratelli.<ref name="AGOT14">[[AGOT14]]</ref> Quando sua madre [[Catelyn Tully|Catelyn]] lascia a sua volta [[Grande Inverno]] per andare ad [[Approdo del Re]], Rickon inizia a soffrire anche per le scarse attenzioni e il poco tempo che suo fratello [[Robb Stark|Robb]], ormai divenuto il signore del castello, riesce a dedicargli.<ref name="AGOT24">[[AGOT24]]</ref>

 

Col passare del tempo il comportamento di Rickon diventa sempre più instabile preoccupante, alterando scoppi d’ira improvvisi a crisi di pianto, accompagnate da continue fughe in compagnia di [[Cagnaccio]] per andarsi a rifugiare nelle cripte. Rimane molto ferito quando anche [[Robb Stark|Robb]] è costretto a partire per la guerra, e si rifiuta di andarlo a salutare. Sente una grande nostalgia nei confronti di suo padre. <ref name="AGOT53">[[AGOT53]]</ref>

Non ha ancora imparato a leggere e scrivere.<ref name="AGOT21">[[AGOT21]]</ref> Quando vuole un dolcetto, come tutti i bambini, il suo sguardo s’illumina di una luce sognante e piena di desiderio.<ref name="AGOT19">[[AGOT19]]</ref>

 

Anche se all’inizio appare ne è un po’ spaventato e intimorito dal suo cucciolo di [[Metalupi|metalupo]],<ref name="AGOT02">[[AGOT02]]</ref>, Rickon col passare del tempo si affeziona molto a [[Cagnaccio]]<ref name="AGOT08">[[AGOT08]]</ref> e ai [[metalupi]] agli animali dei suoi fratelli. Ama passare gran parte del suo tempo a scorrazzare per il castello in loro compagnia, senza mai stancarsi di correre e saltare.<ref name="AGOT24">[[AGOT24]]</ref>

 

Ama molto i dolci.<ref name="AGOT19">[[AGOT19]]</ref>

 

 

Link to post
Share on other sites

 

(io preferirei scrivere "quinto e ultimo figlio". Boh, mi suona meglio. Voi?)

 

Si, forse è meglio; va bene tutto, ma terrei l'info che non è in grado di leggere e scrivere.

Link to post
Share on other sites

{{Personaggio

| Nome = Rickon

| Cognome = Stark

| Nascita = [[295]]

| Casata = [[Nobile Casa Stark]]

| Apparizioni = [[A Game of Thrones]]

| Attore = [[Art Parkinson]]

| Stagioni = [[Prima stagione]]

| StemmaF = St_Stark

}}

 

Rickon Stark è l'ultimogenito il quinto e ultimo figlio di [[Eddard Stark]], [[Lord di Grande Inverno]], e sua moglie [[Catelyn Tully|Lady Catelyn Tully]].<ref name="AGOTAB">[[AGOT - Appendici#Appendice B|AGOT - Appendice B]]</ref>

 

 

__TOC__

 

== Descrizione fisica ==

Ha eEreditato da sua madre [[Catelyn Tully|Lady Catelyn]] i tratti caratteristici dei [[Nobile Casa Tully|Tully]]: pelle chiara, capelli castano rossicci<ref name="AGOT07">[[AGOT07]]</ref> e occhi azzurri<ref name="AGOT14">[[AGOT14]]</ref>.

 

All'età di tre anni ha un modo di camminare ancora incerto e ciondolante<ref name="AGOT05">[[AGOT05]]</ref> e il suo tono della sua voce è flebile e delicato<ref name="AGOT66">[[AGOT66]]</ref>.

 

== Descrizione psicologica ==

Dopo l'incidente di suo fratello [[brandon Stark (Bran)|Bran]] e la partenza di suo padre [[Eddard Stark|Eddard]] per [[Approdo del Re]], inizia a sentirsi sempre più trascurato e crede di essere stato dimenticato dalla sua famiglia.<ref name="AGOT14">[[AGOT14]]</ref> Quando sua madre [[Catelyn Tully|Catelyn]] lascia a sua volta [[Grande Inverno]] per andare ad [[Approdo del Re]], Rickon inizia a soffrire anche per le scarse attenzioni che suo fratello [[Robb Stark|Robb]], ormai divenuto il signore del castello, riesce a dedicargli.<ref name="AGOT24">[[AGOT24]]</ref>

 

Col passare del tempo il comportamento di Rickon diventa sempre più instabile, alternando scoppi d'ira improvvisi a crisi di pianto, accompagnate da continue fughe in compagnia di [[Cagnaccio]] per andarsi a rifugiare nelle [[Grande Inverno#Cripte|cripte]]. Rimane molto ferito quando anche [[Robb Stark|Robb]] è costretto a partire per la guerra, e si rifiuta di andarlo a salutare. Sente una grande nostalgia nei confronti di suo padre.<ref name="AGOT53">[[AGOT53]]</ref>

 

Anche se all'inizio ne è un po' spaventato<ref name="AGOT02">[[AGOT02]]</ref>, col passare del tempo si affeziona molto a [[Cagnaccio]]<ref name="AGOT08">[[AGOT08]]</ref> e ai [[Metalupi|metalupi]]dei suoi fratelli. Ama passare gran parte del tempo a scorrazzare per il castello in loro compagnia.<ref name="AGOT24">[[AGOT24]]</ref>

 

Ama molto i dolci.<ref name="AGOT19">[[AGOT19]]</ref>

 

All'età di tre anni non sa leggere e scrivere.<ref name="AGOT21">[[AGOT21]]</ref>

Link to post
Share on other sites

Per me va tutto bene. Procedo con la bio.

 

 

== Resoconto biografico ==

«Lasciatelo stare» annuì Rickon. «Lasciatelo stare. Lui adesso torna a casa, come ha promesso. Lui torna a casa.» (se volete metterla, onestamente non ne ho trovato di più significative)----> non c'è anche quella su quando lui dice che tutti quelli che vanno al sud poi non tornano più? Mi sembra meglio...

Rickon nasce nel [[295]] a [[Grande Inverno]].<ref name="AGOT06">[[AGOT06]]</ref>

Nel [[298]] riceve anche lui in regalo uno dei cuccioli di [[Metalupi|metalupo]] trovati dai suoi fratelli nella [[Foresta del Lupo]]. Partecipa insieme ai suoi fratelli alla discussione svoltasi nelle cucine del castello per la scelta dei nomi da dare ai cuccioli,<ref name="AGOT02">[[AGOT02]]</ref> decidendo infine di chiamare dare al proprio [[Metalupi|metalupo]] il nome di [[Cagnaccio]].<ref name="AGOT08">[[AGOT08]]</ref>

Quando [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]] giunge in visita ufficiale a [[Grande Inverno]], Rickon apre la sfilata dei figli legittimi di [[Eddard Stark|Lord Eddard Stark]] prima del banchetto in onore dell'ospite, che entrano nella [[Grande Inverno#Sala Grande|Sala Grande]] del castello in compagnia dei figli del [[Re dei Sette Regni|Re]]. Durante il successivo banchetto anche Rickon Come gli altri figli legittimi di [[Eddard Stark|Eddard]], siede al tavolo posto ai piedi della piattaforma rialzata destinata alla famiglia reale e ai loro ospiti, assieme ai suoi fratelli e ai principi reali.<ref name="AGOT66">[[AGOT66]]</ref>

 

Quando suo padre [[Eddard Stark|Eddard]] sceglie di accettare l’offerta di [[Robert Baratheon|Robert]] di recarsi nella capitale per assumere l’incarico di [[Primo Cavaliere]], decide con sua moglie che è necessario che Rickon rimanga al sicuro a [[Grande Inverno]], perché è molto piccolo e ha ancora bisogno della presenza affettuosa e rassicurante di sua madre.<ref name="AGOT06">[[AGOT06]]</ref> Il giorno prima della prevista partenza per il sud, [[Eddard Stark|Ned]] organizza una battuta di caccia nella [[Foresta del Lupo]] in onore degli ospiti. Rickon non vi partecipa e rimane al castello insieme a [[Jon Snow]], il suo fratellastro, alle sue due sorelle e a suo fratello [[brandon Stark (Bran)|Bran]], che proprio quel giorno precipita dei doccioni della torre spezzata.<ref name="AGOT08">[[AGOT08]]</ref> (Visto che non fa nulla di speciale restando a casa, non vedo il bisogno di parlarne, al contrario di personaggi come Bran o Jaime, Anche per Arya e Sansa non ne abbiamo parlato.).

 

Rimasto al sicuro a [[Grande Inverno]] dopo la partenza del padre e delle due sorelle, Rickon si sente trascurato perché sua madre non lascia mai il capezzale di [[brandon Stark (Bran)|Bran]], e perciò segue per tutto il tempo suo fratello [[Robb Stark|Robb]], aggrappandosi di continuo alle sue gambe e abbandonandosi a innumerevoli e violente crisi di pianto.<ref name="AGOT14">[[AGOT14]]</ref> Quando [[Tyrion Lannister]] fa nuovamente sosta a [[Grande Inverno]] dopo aver fatto visita alla [[barriera]], Rickon sta correndo e giocando nel cortile del castello in compagnia di [[Cagnaccio]], il suo [[Metalupi|metalupo]], e dei [[Metalupi|metalupi]] degli animali dei suoi due fratelli, [[Vento Grigio]] ed [[Estate]]. Durante l’udienza concessa da [[Robb Stark|Robb]] al [[Tyrion Lannister|Folletto]], Rickon spalanca le porte ed entra all’improvviso nella [[Grande Inverno#Sala Grande|Sala Grande]] in compagnia dei tre animali [[Metalupi|metalupi]], che si accorgono subito della presenza del [[Tyrion Lannister|Lannister]] e si mettono ad avanzare con aria feroce e minacciosa nella sua direzione con l’intenzione di aggredirlo, ma vengono prontamente bloccati dalle voci dei loro rispettivi padroni. Anche Rickon, esortato a questo scopo da [[brandon Stark|Bran]], provvede dopo qualche esitazione a richiamare a sé [[Cagnaccio]], che gli obbedisce subito e non molesta in alcun modo [[Tyrion Lannister|Tyrion]]. <ref name="AGOT24">[[AGOT24]]</ref>

 

Quando Rickon viene a sapere che [[Robb Stark|Robb]] sta per lasciare a sua volta [[Grande Inverno]] per scendere in guerra, il suo comportamento diventa ancora più selvaggio e irrequieto: alterna infatti violenti scoppi d’ira a crisi di pianto irrefrenabile, si rifiuta di mangiare, urla durante la notte si mette ad urlare, e una sera, mentre la [[Nan|Vecchia Nan]] gli sta cantando una canzone per calmarlo e farlo addormentare, arriva perfino al punto di colpire con un pugno l’anziana balia. Il giorno dopo aver colpito [[Vecchia Nan|Nan]], Rickon scompare nel nulla per essere poi ritrovato, dopo lunghe e affannose ricerche, nelle [[Grande Inverno#Cripte|cripte di Grande Inverno]]. Dopo essere stato scoperto, Rickon tenta di aggredire le guardie utilizzando una vecchia spada arrugginita presa da una delle tombe, mentre [[Cagnaccio]], sbucato all’improvviso fuori dalle tenebre per difendere il padrone, riesce a mordere [[Gage]] al braccio e [[Mikken]] a una coscia. È solamente grazie all’autorevole intervento di dello stesso [[Robb Strak|Robb]] e alla presenza di [[Vento Grigio]] se che Rickon e il suo [[Metalupi|metalupo]] alla fine riescono a calmarsi e accettano di lasciare le cripte e fare ritorno in superficie. In seguito a queste aggressioni da parte del suo [[Metalupi|metalupo]], [[Farlen]], [[mastro dei canili]] del castello, decide di far incatenare [[Cagnaccio]] nei canili, ma questa decisione provoca una violenta crisi di pianto da parte Rickon, che diventa ancora più intrattabile e disperato. Quando, pochi giorni dopo, [[Robb Stark|Robb]] lascia [[Grande Inverno]] alla testa dell’esercito del Nord e si mette in marcia verso l’[[incollatura]], Rickon, nonostante le insistenze di [[brandon Stark|Bran]], si rifiuta di lasciare la sua stanza e scendere nel cortile del castello per dire addio al fratello maggiore, affermando che nessuno torna a casa dopo essere andato al sud.<ref name="AGOT53">[[AGOT53]]</ref>

 

La notte prima dell'arrivo a [[Grande Inverno]] del corvo recante la notizia della morte di suo padre, [[Lord]] [[Eddard Stark]], [[Rickon Stark|Rickon]] fa un sogno in cui suo padre si trova nelle [[Grande Inverno#Cripte|cripte di Grande Inverno]], e decide perciò di scendere nuovamente nei sepolcri per cercarlo laggiù, liberando dalle catene il suo [[Metalupi|metalupo]], [[Cagnaccio]]. Quando [[brandon Stark (Bran)|Bran]] ed [[Estate]], [[Osha]] e [[Luwin]] si recano a loro volta nelle [[Grande Inverno#Cripte|cripte]] insieme a [[Osha]] e [[Luwin]], [[Cagnaccio]] compare all'improvviso dal buio e aggredisce l’anziano sapiente di fronte al sepolcro vuoto di [[Eddard Stark|Eddard]]. [[Luwin]] lotta disperatamente contro il [[Metalupi|metalupo]], cercando di proteggersi con un braccio mentre le possenti mascelle dell’animale addentano l’altro. A questo punto [[brandon Stark (Bran)|Bran]] comanda a [[Estate]] d’intervenire, e i due animali si scagliano l’uno contro l’altro cercando di azzannarsi a vicenda, Ne segue una lotta tra lui ed [[Estate]], finché con un grido Rickon non richiama a sé il suo [[Metalupi|metalupo]], ponendo così fine allo scontro alla lotta tra le due belve. Dopo aver richiamato a sé [[Cagnaccio]], Rickon si rivolge in lacrime a [[Luwin]] e piangendo lo implora per due volte di lasciare stare suo padre, ripetendo poi la stessa cosa anche a [[brandon Stark (Bran)|Bran]], quando il fratello gli chiede di risalire far ritorno in superficie assieme a loro. Rickon sostiene con convinzione di aver sognato che loro padre sta per far ritorno a casa e dice di non aver paura di rimanere ad aspettarlo nelle cripte. anche se Alla fine cede alle insistenze di [[brandon Stark (Bran)|Bran]] e acconsente a recarsi insieme agli altri nella torre di maestro [[Luwin]]. Nella torre dell’anziano maestro Rickon guarda attraverso il tubo di Myr (secondo voi serve una voce per "tubo d Myr"? Altrimenti andrebbe linkato almeno Myr...) e ascolta i racconti di [[Luwin]] riguardanti i [[Figli della Foresta]] e i [[Primi Uomini]] durante l'[[Età dell'Alba]]. Rimane incuriosito quando il vecchio maestro estrae un barattolo verde e mostra loro alcune punte di freccia di ossidiana, e domanda a [[Luwin]] se può averne quattro perché ha quasi quattro anni d’età. All'improvviso gli ululati di [[Cagnaccio]] ed [[Estate]] annunciano l’arrivo di un corvo messaggero, e dopo aver letto il messaggio Maestro [[Luwin]] comunica ai due ragazzi abbracciati la triste notizia della morte del loro padre, [[Eddard Stark|Lord Eddard Stark]].<ref name="AGOT66">[[AGOT66]]</ref>

 

 

Link to post
Share on other sites

Per la citazione... ti riferisci a questa o ce n'è un'altra?

 

Rickon aveva rifiutato di scendere. Era rimasto nella sua camera, gli occhi rossi dal pianto e dalla rabbia. «No!» aveva urlato quando Bran gli aveva chiesto se voleva andare a dire addio a Robb. «Niente addio!»
«Gliel'ho già detto, Robb. Però lui risponde che nessuno torna a casa.»

Link to post
Share on other sites

Si, mi son perso un pezzo per strada... <img alt=" /> forse sarebbe carina anche la prima frase di Robb... non potrà restare un bambino per sempre

 

Rickon aveva rifiutato di scendere. Era rimasto nella sua camera, gli occhi rossi dal pianto e dalla rabbia. «No!» aveva urlato quando Bran gli aveva chiesto se voleva andare a dire addio a Robb. «Niente addio!»
«Gliel'ho già detto, Robb. Però lui risponde che nessuno torna a casa.»
«Non potrà restare un bambino per sempre. È uno Stark, e ha quasi quattro anni.» Robb sospirò.
«Bene, nostra madre sarà qui presto. E io riporterò nostro padre. È una promessa.»

Link to post
Share on other sites

No, mi riferivo a una parte prima.

 

Bran dice "gliel'ho già detto, Robb", ma secondo me suona male e non si capisce COSA gli ha detto e cosa gli ha detto di dirgli Robb prima.

Link to post
Share on other sites

Ok.. forse ci sono! XD Si riferisce alla promessa di Robb di fare ritorno a Grande Inverno!

 

«Ascolta sempre il consiglio di maestro Luwin e prenditi cura di Rickon. Digli che non appena la guerra sarà finita, tornerò a casa.»
Rickon aveva rifiutato di scendere.

Link to post
Share on other sites

{{Personaggio

| Nome = Rickon

| Cognome = Stark

| Nascita = [[295]]

| Casata = [[Nobile Casa Stark]]

| Apparizioni = [[A Game of Thrones]]

| Attore = [[Art Parkinson]]

| Stagioni = [[Prima stagione]]

| StemmaF = St_Stark

}}

 

Rickon Stark è il quinto e ultimo figlio di [[Eddard Stark]], [[Lord di Grande Inverno]], e sua moglie [[Catelyn Tully|Lady Catelyn Tully]].<ref name="AGOTAB">[[AGOT - Appendici#Appendice B|AGOT - Appendice B]]</ref>

 

 

__TOC__

 

== Descrizione fisica ==

Eredita da sua madre [[Catelyn Tully|Catelyn]] i tratti caratteristici dei [[Nobile Casa Tully|Tully]]: pelle chiara, capelli castano rossicci<ref name="AGOT07">[[AGOT07]]</ref> e occhi azzurri<ref name="AGOT14">[[AGOT14]]</ref>.

 

All'età di tre anni ha un modo di camminare ancora incerto e ciondolante<ref name="AGOT05">[[AGOT05]]</ref> e il suo tono della sua voce è flebile e delicato<ref name="AGOT66">[[AGOT66]]</ref>.

 

== Descrizione psicologica ==

Dopo l'incidente di suo fratello [[brandon Stark (Bran)|Bran]] e la partenza di suo padre [[Eddard Stark|Eddard]] per [[Approdo del Re]] inizia a sentirsi sempre più trascurato e crede di essere stato dimenticato dalla sua famiglia.<ref name="AGOT14">[[AGOT14]]</ref> Quando sua madre [[Catelyn Tully|Catelyn]] lascia a sua volta [[Grande Inverno]] per andare ad [[Approdo del Re]] Rickon inizia a soffrire anche per le scarse attenzioni che suo fratello [[Robb Stark|Robb]], ormai divenuto il signore del castello, riesce a dedicargli.<ref name="AGOT24">[[AGOT24]]</ref>

 

Col passare del tempo il comportamento di Rickon diventa sempre più instabile, alternando scoppi d'ira improvvisi a crisi di pianto, accompagnate da continue fughe in compagnia di [[Cagnaccio]] per andarsi a rifugiare nelle [[Grande Inverno#Cripte|cripte]]. Rimane molto ferito quando anche [[Robb Stark|Robb]] è costretto a partire per la guerra, e si rifiuta di andarlo a salutare. Sente una grande nostalgia nei confronti di suo padre.<ref name="AGOT53">[[AGOT53]]</ref>

 

Anche se all'inizio ne è un po' spaventato<ref name="AGOT02">[[AGOT02]]</ref>, col passare del tempo si affeziona molto a [[Cagnaccio]]<ref name="AGOT08">[[AGOT08]]</ref> e ai [[Metalupi|metalupi]]dei suoi fratelli. Ama passare gran parte del tempo a scorrazzare per il castello in loro compagnia.<ref name="AGOT24">[[AGOT24]]</ref>

 

Ama molto i dolci.<ref name="AGOT19">[[AGOT19]]</ref>

 

All'età di tre anni non sa leggere e scrivere.<ref name="AGOT21">[[AGOT21]]</ref>

 

== Resoconto biografico ==

Rickon nasce nel [[295]] a [[Grande Inverno]].<ref name="AGOT06">[[AGOT06]]</ref>

 

Nel [[298]] riceve in regalo uno dei cuccioli di [[Metalupi|metalupo]] trovati dai suoi fratelli nella [[Foresta del Lupo]]. Partecipa insieme ai suoi fratelli a loro alla discussione nelle cucine del castello per la scelta dei nomi da dare ai cuccioli agli animali,<ref name="AGOT02">[[AGOT02]]</ref> decidendo infine di chiamare ail proprio [[Metalupi|metalupo]] [[Cagnaccio]].<ref name="AGOT08">[[AGOT08]]</ref>

 

Quando [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]] giunge in visita ufficiale a [[Grande Inverno]], Rickon apre la sfilata dei figli legittimi di [[Eddard Stark|Lord Eddard Stark]] prima del banchetto in onore dell'ospite, che entrano nella [[Grande Inverno#Sala Grande|Sala Grande]] del castello in compagnia dei figli del [[Re dei Sette Regni|Re]]. Durante il successivo banchetto anche Rickon Come gli altri figli legittimi di [[Eddard Stark|Eddard]], siede al tavolo posto ai piedi della piattaforma rialzata destinata alla famiglia reale e ai loro ospiti, assieme ai suoi fratelli e ai principi reali.<ref name="AGOT66">[[AGOT66]]</ref>

 

Quando suo padre [[Eddard Stark|Eddard]] sceglie di accettare l'offerta di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon|Robert]] di recarsi nella capitale per assumere l'incarico di [[Primo Cavaliere]], decide con sua moglie che è necessario che Rickon rimanga al sicuro a [[Grande Inverno]], perché è molto piccolo e ha ancora bisogno della presenza di sua madre.<ref name="AGOT06">[[AGOT06]]</ref> Il giorno prima della prevista partenza per il sud, [[Eddard Stark|Ned]] organizza una battuta di caccia nella [[Foresta del Lupo]] in onore degli ospiti. Rickon non vi partecipa e rimane al castello insieme a [[Jon Snow]], il suo fratellastro, alle sue due sorelle e a suo fratello [[brandon Stark (Bran)|Bran]].<ref name="AGOT08">[[AGOT08]]</ref>

 

Rimasto al sicuro a [[Grande Inverno]] dDopo la partenza del padre e delle due sorelle, Rickon si sente inizia a sentirsi trascurato perché sua madre non lascia mai il capezzale di [[brandon Stark (Bran)|Bran]], e perciò segue per tutto il tempo suo fratello [[Robb Stark|Robb]], aggrappandosi di continuo alle sue gambe e abbandonandosi a violente crisi di pianto.<ref name="AGOT14">[[AGOT14]]</ref> Quando [[Tyrion Lannister]] fa sosta a [[Grande Inverno]] dopo aver fatto visita alla [[barriera]], Rickon sta correndo e giocando nel cortile del castello in compagnia di [[Cagnaccio]] e dei [[Metalupi|metalupi]] dei suoi due fratelli, [[Vento Grigio]] ed [[Estate]]. Durante l'udienza concessa da [[Robb Stark|Robb]] al [[Tyrion Lannister|Folletto]], Rickon spalanca le porte ed entra all'improvviso nella [[Grande Inverno#Sala Grande|Sala Grande]] in compagnia dei tre animali, che si accorgono subito della presenza del [[Tyrion Lannister|Lannister]] di [[Tyrion Lannister|Tyrion]] e si mettono ad avanzare con aria feroce e minacciosa nella sua direzione. I ragazzi [[Nobile Casa Stark|Stark]] intervengono allora per fermare i [[Metalupi|metalupi]], e con l'intenzione di aggredirlo, ma vengono prontamente bloccati dalle voci dei loro rispettivi padroni. Aanche Rickon, esortato a questo scopo da [[brandon Stark|Bran]], provvede dopo qualche esitazione a richiamare a sé [[Cagnaccio]], che gli obbedisce subito.<ref name="AGOT24">[[AGOT24]]</ref>

 

Quando Rickon viene a sapere che [[Robb Stark|Robb]] sta per lasciare a sua volta [[Grande Inverno]] per scendere in guerra, il suo comportamento diventa ancora più selvaggio e irrequieto: alterna violenti scoppi d'ira a crisi di pianto irrefrenabile, si rifiuta di mangiare, urla durante la notte, e una sera, mentre la [[Nan|Vecchia Nan]] gli sta cantando una canzone per calmarlo e farlo addormentare, arriva perfino al punto di colpire con un pugno l'anziana balia. Il giorno dopo scompare nel nulla per essere poi ritrovato, dopo lunghe e affannose ricerche, nelle [[Grande Inverno#Cripte|cripte di Grande Inverno]]. Dopo essere stato scoperto, Rickon il bambino tenta di aggredire le guardie utilizzando una vecchia spada arrugginita presa da una delle tombe, mentre [[Cagnaccio]], sbucato all'improvviso fuori dalle tenebre per difendere il padrone, riesce a mordere [[Gage]] al braccio e [[Mikken]] a una coscia. È solamente grazie all'intervento di [[Robb Strak|Robb]] e di [[Vento Grigio]] che Rickon e il suo [[Metalupi|metalupo]] alla fine riescono a calmarsi e accettano di lasciare le [[Grande Inverno#Cripte|cripte]] e fare ritorno in superficie. In seguito a queste aggressioni [[Farlen]] decide di far incatenare [[Cagnaccio]] nei canili, ma questa decisione provoca una violenta crisi di pianto da parte di Rickon, che diventa ancora più intrattabile e disperato. Quando, pochi giorni dopo, [[Robb Stark|Robb]] lascia [[Grande Inverno]] alla testa dell'esercito del Nord, Rickon, nonostante le insistenze di [[brandon Stark|Bran]], si rifiuta di lasciare la sua stanza e scendere nel cortile per dire addio al salutare il fratello maggiore, affermando che nessuno torna a casa dopo essere andato al sud.<ref name="AGOT53">[[AGOT53]]</ref>

 

La notte prima dell'arrivo a [[Grande Inverno]] del corvo recante la notizia della morte di suo padre, [[Lord]] [[Eddard Stark|Eddard Stark]], [[Rickon Stark|Rickon]] fa un sogno in cui suo padre si trova nelle [[Grande Inverno#Cripte|cripte di Grande Inverno]], e decide perciò di scendere nuovamente nei sepolcri per cercarlo laggiù, liberando Cagnaccio dalle catene il suo [[Metalupi|metalupo]], [[Cagnaccio]]. Quando [[brandon Stark (Bran)|Bran]] ed [[Estate]] si recano a loro volta nelle [[Grande Inverno#Cripte|cripte]] insieme a [[Osha]] e [[Luwin]], [[Cagnaccio]] aggredisce l'anziano sapiente di fronte al sepolcro vuoto di [[Eddard Stark|Eddard]]. Ne segue una lotta tra lui ed [[Estate]], finché con un grido Rickon non richiama a sé il suo [[Metalupi|metalupo]], ponendo così fine allo scontro tra le due belve. Rickon si rivolge in lacrime a [[Luwin]] e piangendo lo implora per due volte di lasciare stare suo padre In che senso?, ripetendo poi la stessa cosa anche a [[brandon Stark (Bran)|Bran]], quando il fratello gli chiede di risalire in superficie assieme a loro. Rickon sostiene con convinzione di aver sognato che loro padre sta per far ritorno a casa e dice di non aver paura di rimanere ad aspettarlo nelle [[Grande Inverno#Cripte|cripte]]. Alla fine cede alle insistenze di [[brandon Stark (Bran)|Bran]] e acconsente a recarsi insieme agli altri nella torre di [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]].<ref name="AGOT66">[[AGOT66]]</ref>

 

Nella torre dell'anziano [[Maestri|maestro]] Rickon si distrae per un po' guardando attraverso il tubo cannocchiale di [[Myr]] e ascoltando i racconti di [[Luwin]] riguardanti i [[Figli della Foresta]] e i [[Primi Uomini]] durante l'[[Età dell'Alba]]. Rimane incuriosito quando il vecchio [[Maestri|maestro]] estrae un barattolo verde e mostra loro alcune punte di freccia di ossidiana, e domanda a [[Luwin]] se può averne quattro perché ha quasi quattro anni d'età. All'improvviso gli ululati di [[Cagnaccio]] ed [[Estate]] annunciano l'arrivo di un [[Corvi messaggeri|corvo messaggero]], e dopo aver letto il messaggio [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] comunica ai due ragazzi abbracciati la triste notizia della morte del loro padre.<ref name="AGOT66">[[AGOT66]]</ref>

 

== Famiglia e genealogia ==

 

<table style="border-collapse:collapse;">

{{Genealogia | Quantità = 13 | Arg1 = D | Arg2 = C | Arg3 = B | Arg4 = A | Arg5 = H | Arg6 = A | Arg7 = C | Arg8 = A | Arg9 = H | Arg10 = A | Arg11 = B | Arg12 = C | Arg13 = D | Nome4 = [[Rickard Stark (Lord)|Rickard Stark]] | Nome6 = ??? | Nome8 = [[Hoster Tully]] | Nome10 = [[Minisa Whent]]}}

{{Genealogia | Quantità = 13 | Arg1 = E | Arg2 = D | Arg3 = C | Arg4 = B | Arg5 = I | Arg6 = E | Arg7 = C | Arg8 = E | Arg9 = I | Arg10 = B | Arg11 = C | Arg12 = D | Arg13 = E}}

{{Genealogia | Quantità = 13 | Arg1 = E | Arg2 = D | Arg3 = A | Arg4 = G | Arg5 = G | Arg6 = O | Arg7 = H | Arg8 = O | Arg9 = G | Arg10 = G | Arg11 = A | Arg12 = D | Arg13 = E | Nome3 = [[Eddard Stark]] | Nome11 = [[Catelyn Tully]]}}

{{Genealogia | Quantità = 25 | Arg1 = D | Arg2 = K | Arg3 = L | Arg4 = L | Arg5 = L | Arg6 = L | Arg7 = M | Arg8 = L | Arg9 = L

| Arg10 = L | Arg11 = L | Arg12 = P | Arg13 = Q | Arg14 = P | Arg15 = L | Arg16 = L | Arg17 = L | Arg18 = M | Arg19 = L | Arg20 = L | Arg21 = L | Arg22 = L | Arg23 = M | Arg24 = C | Arg25 = D}}

{{Genealogia | Quantità = 11 | Arg1 = C | Arg2 = A | Arg3 = C | Arg4 = A | Arg5 = C | Arg6 = A | Arg7 = C | Arg8 = A | Arg9 = C | Arg10 = A | Arg11 = C | Nome2 = [[Robb Stark]] | Nome4 = [[sansa Stark]] | Nome6 = [[Arya Stark]] | Nome8 = [[brandon Stark (Bran)|Brandon Stark]] | Nome10 = [[Rickon Stark]]}}

</table>

 

== Note ==

<references />

 

 

{{Portale | Argomento1 = Personaggi}}

 

<noinclude>[[Categoria:A Game of Thrones]] [[Categoria:Nobile Casa Stark]] [[Categoria:Nord]] [[Categoria:Personaggi]] [[Categoria:RP]]</noinclude>

Link to post
Share on other sites

 

 

{{Personaggio
| Nome = Rickon
| Cognome = Stark
| Nascita = [[295]]
| Casata = [[Nobile Casa Stark]]
| Apparizioni = [[A Game of Thrones]]
| Attore = [[Art Parkinson]]
| Stagioni = [[Prima stagione]]
| StemmaF = St_Stark
}}

Rickon Stark è il quinto e ultimo figlio di [[Eddard Stark]], [[Lord di Grande Inverno]], e sua moglie [[Catelyn Tully|Lady Catelyn Tully]].<ref name="AGOTAB">[[AGOT - Appendici#Appendice B|AGOT - Appendice B]]</ref>


__TOC__

== Descrizione fisica ==
Eredita da sua madre [[Catelyn Tully|Catelyn]] i tratti caratteristici dei [[Nobile Casa Tully|Tully]]: pelle chiara, capelli castano rossicci<ref name="AGOT07">[[AGOT07]]</ref> e occhi azzurri<ref name="AGOT14">[[AGOT14]]</ref>.

All'età di tre anni ha un modo di camminare ancora incerto e ciondolante<ref name="AGOT05">[[AGOT05]]</ref> e il suo tono della sua voce è flebile e delicato<ref name="AGOT66">[[AGOT66]]</ref>.

== Descrizione psicologica ==
Dopo l'incidente di suo fratello [[brandon Stark (Bran)|Bran]] e la partenza di suo padre [[Eddard Stark|Eddard]] per [[Approdo del Re]] inizia a sentirsi sempre più trascurato e crede di essere stato dimenticato dalla sua famiglia.<ref name="AGOT14">[[AGOT14]]</ref> Quando sua madre [[Catelyn Tully|Catelyn]] lascia a sua volta [[Grande Inverno]] per andare ad [[Approdo del Re]] Rickon inizia a soffrire anche per le scarse attenzioni che suo fratello [[Robb Stark|Robb]], ormai divenuto il signore del castello, riesce a dedicargli.<ref name="AGOT24">[[AGOT24]]</ref>

Col passare del tempo il comportamento di Rickon diventa sempre più instabile, alternando scoppi d'ira improvvisi a crisi di pianto, accompagnate da continue fughe in compagnia di [[Cagnaccio]] per andarsi a rifugiare nelle [[Grande Inverno#Cripte|cripte]]. Rimane molto ferito quando anche [[Robb Stark|Robb]] è costretto a partire per la guerra, e si rifiuta di andarlo a salutare. Sente una grande nostalgia nei confronti di suo padre.<ref name="AGOT53">[[AGOT53]]</ref>

Anche se all'inizio ne è un po' spaventato<ref name="AGOT02">[[AGOT02]]</ref>, col passare del tempo si affeziona molto a [[Cagnaccio]]<ref name="AGOT08">[[AGOT08]]</ref> e ai [[Metalupi|metalupi]]dei suoi fratelli. Ama passare gran parte del tempo a scorrazzare per il castello in loro compagnia.<ref name="AGOT24">[[AGOT24]]</ref>

Ama molto i dolci.<ref name="AGOT19">[[AGOT19]]</ref>

All'età di tre anni non sa leggere né scrivere.<ref name="AGOT21">[[AGOT21]]</ref>

== Resoconto biografico ==
Rickon nasce nel [[295]] a [[Grande Inverno]].<ref name="AGOT06">[[AGOT06]]</ref>

Nel [[298]] riceve in regalo uno dei cuccioli di [[Metalupi|metalupo]] trovati dai suoi fratelli nella [[Foresta del Lupo]]. Partecipa insieme a loro alla discussione nelle cucine del castello per la scelta dei nomi da dare agli animali,<ref name="AGOT02">[[AGOT02]]</ref> decidendo infine di chiamare il proprio [[Metalupi|metalupo]] [[Cagnaccio]].<ref name="AGOT08">[[AGOT08]]</ref>

Quando [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]] giunge in visita ufficiale a [[Grande Inverno]], Rickon apre la sfilata dei figli legittimi di [[Eddard Stark|Lord Stark]] prima del banchetto in onore dell'ospite. Come gli altri figli legittimi di [[Eddard Stark|Eddard]], siede al tavolo posto ai piedi della piattaforma rialzata assieme ai principi reali.<ref name="AGOT66">[[AGOT66]]</ref>

Quando suo padre [[Eddard Stark|Eddard]] sceglie di accettare l'offerta di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon|Robert]] di recarsi nella capitale per assumere l'incarico di [[Primo Cavaliere]], decide con sua moglie che è necessario che Rickon rimanga al sicuro a [[Grande Inverno]
], perché è molto piccolo e ha ancora bisogno della presenza di sua madre.<ref name="AGOT06">[[AGOT06]]</ref>

Dopo la partenza del padre e delle due sorelle Rickon inizia a sentirsi trascurato perché sua madre non lascia mai il capezzale di [[brandon Stark (Bran)|Bran]], e perciò segue per tutto il tempo suo fratello [[Robb Stark|Robb]], aggrappandosi di continuo alle sue gambe e abbandonandosi a violente crisi di pianto.<ref name="AGOT14">[[AGOT14]]</ref> Quando [[Tyrion Lannister]] fa sosta a [[Grande Inverno]] dopo aver fatto visita alla [[barriera]], Rickon sta correndo e giocando nel cortile del castello in compagnia di [[Cagnaccio]] e dei [[Metalupi|metalupi]] dei suoi due fratelli, [[Vento Grigio]] ed [[Estate]]. Durante l'udienza concessa da [[Robb Stark|Robb]] al [[Tyrion Lannister|Folletto]] Rickon spalanca le porte ed entra all'improvviso nella [[Grande Inverno#Sala Grande|Sala Grande]] in compagnia dei tre animali, che si accorgono subito della presenza di [[Tyrion Lannister|Tyrion]] e si mettono ad avanzare con aria feroce e minacciosa nella sua direzione. I ragazzi [[Nobile Casa Stark|Stark]] intervengono allora per fermare i [[Metalupi|metalupi]], e anche Rickon, esortato a questo scopo da [[brandon Stark|Bran]], provvede dopo qualche esitazione a richiamare a sé [[Cagnaccio]].<ref name="AGOT24">[[AGOT24]]</ref>

Quando Rickon viene a sapere che [[Robb Stark|Robb]] sta per lasciare a sua volta [[Grande Inverno]] per scendere in guerra il suo comportamento diventa ancora più selvaggio e irrequieto: alterna violenti scoppi d'ira a crisi di pianto irrefrenabile, si rifiuta di mangiare, urla durante la notte, e una sera, mentre la [[Nan|Vecchia Nan]] gli sta cantando una canzone per calmarlo e farlo addormentare, arriva perfino al punto di colpire con un pugno l'anziana balia. Il giorno dopo scompare nel nulla per essere poi ritrovato, dopo lunghe e affannose ricerche, nelle [[Grande Inverno#Cripte|cripte di Grande Inverno]]. Dopo essere stato scoperto, il bambino tenta di aggredire le guardie utilizzando una vecchia spada arrugginita presa da una delle tombe, mentre [[Cagnaccio]], sbucato all'improvviso fuori dalle tenebre per difendere il padrone, riesce a mordere [[Gage]] al braccio e [[Mikken]] a una coscia. È solamente grazie all'intervento di [[Robb Strak|Robb]] e di [[Vento Grigio]] che Rickon e il suo [[Metalupi|metalupo]] alla fine riescono a calmarsi e accettano di lasciare le [[Grande Inverno#Cripte|cripte]] e fare ritorno in superficie. In seguito a queste aggressioni [[Farlen]] decide di far incatenare [[Cagnaccio]] nei canili, ma questa decisione provoca una violenta crisi di pianto da parte di Rickon, che diventa ancora più intrattabile e disperato. Quando, pochi giorni dopo, [[Robb Stark|Robb]] lascia [[Grande Inverno]] alla testa dell'esercito del Nord, Rickon, nonostante le insistenze di [[brandon Stark|Bran]], si rifiuta di lasciare la sua stanza e scendere nel cortile per salutare il fratello maggiore, affermando che nessuno torna a casa dopo essere andato al sud.<ref name="AGOT53">[[AGOT53]]</ref>

La notte prima dell'arrivo a [[Grande Inverno]] del corvo recante la notizia della morte di suo padre [[Eddard Stark|Eddard]], [[Rickon Stark|Rickon]] fa un sogno in cui suo padre si trova nelle [[Grande Inverno#Cripte|cripte di Grande Inverno]], e decide perciò di scendere nuovamente nei sepolcri per cercarlo laggiù, liberando [[Cagnaccio]] dalle catene. Quando [[brandon Stark (Bran)|Bran]] ed [[Estate]] si recano a loro volta nelle [[Grande Inverno#Cripte|cripte]] insieme a [[Osha]] e [[Luwin]], [[Cagnaccio]] aggredisce l'anziano sapiente di fronte al sepolcro vuoto di [[Eddard Stark|Eddard]]. Ne segue una lotta tra lui ed [[Estate]], finché con un grido Rickon non richiama a sé il suo [[Metalupi|metalupo]], ponendo così fine allo scontro tra le due belve. Rickon si rivolge in lacrime a [[Luwin]] e piangendo lo implora per due volte di lasciare stare suo padre In che senso?-->attendiamo precisazioni dal re del nord <img alt=" />, ripetendo poi la stessa cosa anche a [[brandon Stark (Bran)|Bran]], quando il fratello gli chiede di risalire in superficie assieme a loro. Rickon sostiene con convinzione di aver sognato che loro padre sta per far ritorno a casa e dice di non aver paura di rimanere ad aspettarlo nelle [[Grande Inverno#Cripte|cripte]]. Alla fine cede alle insistenze di [[brandon Stark (Bran)|Bran]] e acconsente a recarsi insieme agli altri nella torre di [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]].<ref name="AGOT66">[[AGOT66]]</ref>

Nella torre dell'anziano [[Maestri|maestro]] Rickon si distrae per un po'---->è sicuro che "si distrae"? Sembra implicare questo il contesto? guardando attraverso il cannocchiale di [[Myr]] e ascoltando i racconti di [[Luwin]] riguardanti i [[Figli della Foresta]] e i [[Primi Uomini]] durante l'[[Età dell'Alba]]. Rimane incuriosito quando il vecchio [[Maestri|maestro]] estrae un barattolo verde e mostra loro alcune punte di freccia di ossidiana, e domanda a [[Luwin]] se può averne quattro perché ha quasi quattro anni d'età. All'improvviso gli ululati di [[Cagnaccio]] ed [[Estate]] annunciano l'arrivo di un [[Corvi messaggeri|corvo messaggero]], e dopo aver letto il messaggio [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] comunica ai due ragazzi abbracciati la triste notizia della morte del loro padre.<ref name="AGOT66">[[AGOT66]]</ref>

== Famiglia e genealogia ==

<table style="border-collapse:collapse;">
{{Genealogia | Quantità = 13 | Arg1 = D | Arg2 = C | Arg3 = B | Arg4 = A | Arg5 = H | Arg6 = A | Arg7 = C | Arg8 = A | Arg9 = H | Arg10 = A | Arg11 = B | Arg12 = C | Arg13 = D | Nome4 = [[Rickard Stark (Lord)|Rickard Stark]] | Nome6 = ??? | Nome8 = [[Hoster Tully]] | Nome10 = [[Minisa Whent]]}}
{{Genealogia | Quantità = 13 | Arg1 = E | Arg2 = D | Arg3 = C | Arg4 = B | Arg5 = I | Arg6 = E | Arg7 = C | Arg8 = E | Arg9 = I | Arg10 = B | Arg11 = C | Arg12 = D | Arg13 = E}}
{{Genealogia | Quantità = 13 | Arg1 = E | Arg2 = D | Arg3 = A | Arg4 = G | Arg5 = G | Arg6 = O | Arg7 = H | Arg8 = O | Arg9 = G | Arg10 = G | Arg11 = A | Arg12 = D | Arg13 = E | Nome3 = [[Eddard Stark]] | Nome11 = [[Catelyn Tully]]}}
{{Genealogia | Quantità = 25 | Arg1 = D | Arg2 = K | Arg3 = L | Arg4 = L | Arg5 = L | Arg6 = L | Arg7 = M | Arg8 = L | Arg9 = L
| Arg10 = L | Arg11 = L | Arg12 = P | Arg13 = Q | Arg14 = P | Arg15 = L | Arg16 = L | Arg17 = L | Arg18 = M | Arg19 = L | Arg20 = L | Arg21 = L | Arg22 = L | Arg23 = M | Arg24 = C | Arg25 = D}}
{{Genealogia | Quantità = 11 | Arg1 = C | Arg2 = A | Arg3 = C | Arg4 = A | Arg5 = C | Arg6 = A | Arg7 = C | Arg8 = A | Arg9 = C | Arg10 = A | Arg11 = C | Nome2 = [[Robb Stark]] | Nome4 = [[sansa Stark]] | Nome6 = [[Arya Stark]] | Nome8 = [[brandon Stark (Bran)|Brandon Stark]] | Nome10 = [[Rickon Stark]]}}
</table>

== Note ==
<references />


{{Portale | Argomento1 = Personaggi}}

<noinclude>[[Categoria:A Game of Thrones]] [[Categoria:Nobile Casa Stark]] [[Categoria:Nord]] [[Categoria:Personaggi]] [[Categoria:RP]]</noinclude>

 

 

 

 

 

A parte i dubbi in blu, per me è tutto ok così

Link to post
Share on other sites

Come citazione, a me piaceva questo passaggio...

«Digli che non appena la guerra sarà finita, tornerò a casa.»

Rickon aveva rifiutato di scendere. Era rimasto nella sua camera, gli occhi rossi dal pianto e dalla rabbia. «No!» aveva urlato quando Bran gli aveva chiesto se voleva andare a dire addio a Robb. «Niente addio!»

«Gliel'ho già detto, Robb. Però lui risponde che nessuno torna a casa.»

 

 

Però forse è un po' lungo e complicato nella costruzione (Bran parla con Robb di quello che gli ha detto Rickon, ricordando nel frattempo ciò che Robb gli aveva detto in passato).

Se non convince possiamo anche lasciare senza...

Link to post
Share on other sites

Per la situazione nelle cripte: vado un po' a memoria ora, ma Rickon è convinto che il padre a breve arriverà nelle cripte perchè l'ha sognato durante la notte, e si rifiuta di lasciare i sottorranei per poter essere presente quando Ned farà ritorno.

 

Sulla seconda domanda: secondo me va bene dire si distrae, perchè Luwin nel frattempo viene medicato da Osha, e Bran ascolta la ramanzina del maestro per aver creduto al sogno sul ritorno di Eddard...

 

Sulla citazione invece non saprei proprio... purtroppo non ce ne sono di migliori da quanto ricordo <img alt=" />

Link to post
Share on other sites

Che ne dite di "Rickon needs you. He’s only three. He thinks everyone has deserted him, so he follows me around all day, clutching my leg and crying. I don’t know what to do with him."?

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...