Jump to content
Sign in to follow this  
AryaSnow

Eddard Stark

Recommended Posts

Se ricordo bene Eddard vede con sfavore anche l'idea che i Lannister siano protettori sia dell'Ovest con Tywin sia dell'Est con Jaime. Non ricordo se Eddard fa questa osservazione nelle Terre dei Tumuli o in precedenza nelle cripte di Grande Inverno, ma trattandosi di una valutazione politica la metterei.

 

Sì, si può mettere, e la valutazione la fa in quell'occasione.

 

 

Ha senso mettere questa informazione? Mi sembra decisamente marginale.

 

 

Mi batterò fino alla morte per metterla <img alt=" />

Prima di tutto, fa comunque capire il suo rapporto con i figli, e secondo l'abbiamo messa pure nella voce di Arya, quindi a maggior ragione la metterei qui. Tra l'altro per Eddard non mi preoccuperei troppo del pericolo di mettere dettagli marginali, visto che muore già in AGOT e quindi non mi sembra necessario essere sintetici.

 

Ha senso mettere del tutto quest'ultima frase? In fondo è la logica conseguenza della frase precedente e non è nemmeno riferita ad Eddard.

 

Secondo me va esplicitato che tutti i figli ottengono un lupo, non solo i presenti al ritrovamento.

Piuttosto toglierei quell' "adottarli" precedente, visto che è già ovvio.

 

Inoltre per la frase del convincimento io avevo proposto:

 

"Malgrado le proteste dei suoi figli, Eddard è favorevole ad ucciderli in quando ritiene che siano destinati a perire comunque senza la madre, ma Jon lo persuade a lasciare che li portino con loro al castello e li adottino."

 

 

Lo ritengo preferibile, perché altrimenti sembra quasi che gli altri figli di mettano a insistere dopo Jon, quando invece è il contrario.

 

A parte queste cose, per me è tutto ok e possiamo proseguire.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Ha senso mettere questa informazione? Mi sembra decisamente marginale.

Mi batterò fino alla morte per metterla <img alt=" />

Prima di tutto, fa comunque capire il suo rapporto con i figli, e secondo l'abbiamo messa pure nella voce di Arya, quindi a maggior ragione la metterei qui. Tra l'altro per Eddard non mi preoccuperei troppo del pericolo di mettere dettagli marginali, visto che muore già in AGOT e quindi non mi sembra necessario essere sintetici.

 

Se ricordo bene il passaggio, Arya nelle paludi raccoglie ogni tipo di fiore che le passi per la testa, compresi fiori dal nome poco allegro tipo i baci velenosi, e come ogni bimbetta che si rispetti, ne fa un mazzolino da donare a papà.

Eddard li prende, ringrazia affettuosamente la figlia facendole pat pat sulla testolina, vede che lì dentro ci sono anche piante poco raccomandabili, e allora scuote la testa pensando che sì, sua figlia gli vuole tanto bene, ma la botanica non è il suo forte, butta via i fiori guardandosi bene dal tenerli in mano più del necessario e se ne va.

Per Arya è un momento importante, perché corona il suo gesto d'affetto per il padre. Per Eddard è una parentesi di cinque minuti della sua vita, senza impatti sul suo presente e sul suo futuro.

 

Quantomeno, se proprio vogliamo metterla, cercherei di renderne meglio le reali proporzioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In che modo la renderesti?

 

Comunque Eddard non li butta via. La ringrazia e basta :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualcosa tipo:

 

 

 

Durante la traversata dell'Incollatura Arya gli fa dono di alcuni fiori raccolti tra le paludi. Malgrado vi siano nel mazzo anche piante pericolose come i baci velenosi, Ned ringrazia affettuosamente la figlia.

 

Accentuerei quindi l'attenzione sul fatto che malgrado vi siano piante anche pericolose Eddard ringrazia comunque Arya per il gesto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io so che Arya si e' procurata delle macchie rosse per via dei baci velenosi, ma non ricordo se lei li aveva dati anche al padre, e ora non ho il libro per controllare... Nel frattempo possiamo proseguire :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per la questione dei fiori: Sansa ricorda che un giorno Arya aveva regalato un mazzo di fiori verdi e purpurei al padre, poi era stata la volta dei "baci velenosi" che avevano procurato prurito ad Arya.

Sembrerebbero quindi due episodi separati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per la questione dei fiori: Sansa ricorda che un giorno Arya aveva regalato un mazzo di fiori verdi e purpurei al padre, poi era stata la volta dei "baci velenosi" che avevano procurato prurito ad Arya.

Sembrerebbero quindi due episodi separati.

Allora a maggior ragione non lo metterei, visto che tra le altre cose non aggiungerebbe alcun link in più.

 

{{ Personaggio

| Nome = Eddard

| Cognome = Stark

| POV = X

| Casata = [[Nobile Casa Stark]]

| Nascita = [[263]]

| Morte = [[298]]

| Titoli = [[Lord di Grande Inverno]]<br />[[Lord Protettore del Reame]]<br />[[Primo Cavaliere]]<br />[[Protettore del Nord]]

| Soprannomi = Ned Stark

| Apparizioni = [[A Game of Thrones]]

| Attore = [[sean Bean]]

| Doppiatore = Massimo Corvo

| Stagioni = [[Prima stagione]]

| StemmaF = St_Stark

}}

 

[[Eddard Stark]] è [[Lord di Grande Inverno]] e [[Protettore del Nord]]<ref name="AGOTAB">[[AGOT - Appendici#Appendice B|AGOT - Appendice B]]</ref>, in seguito [[Primo Cavaliere]] di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]].<ref name="AGOT06">[[AGOT06]]</ref>

 

__TOC__

 

== Descrizione fisica ==

Ha il volto allungato tipico della sua famiglia<ref name="AGOT06" />, gli occhi grigi e capelli castani che porta lunghi, con una barba tagliata corta che nel [[298]] inizia a imbiancare facendolo apparire più vecchio della sua età.<ref name="AGOT01>[[AGOT01]]</ref>

 

Come [[Lord di Grande Inverno]] possiede [[Ghiaccio]], lo spadone in [[Acciaio di Valirya|acciaio di Valyria]] della [[Nobile Casa Stark]].<ref name="AGOT01 />

 

Quando si trova al [[Nord]] veste di cuoio e pelli.<ref name="AGOT01 /> Quando diventa [[Primo Cavaliere]] la sua cappa viene ornata con un fermaglio a forma di mano volto a indicare la sua carica.<ref name="AGOT27">[[AGOT27]]</ref>

 

Durante la sua permanenza ad [[Approdo del Re]] subisce una frattura ad una gamba<ref name="AGOT35">[[AGOT35]]</ref>, che continua a fargli male per lungo tempo dopo rendendogli difficile camminare<ref name="AGOT43">[[AGOT43]]</ref>.

 

== Descrizione psicologica ==

Eddard Stark ha uno spiccato senso del dovere e dell'onore, al punto da essere talvolta accusato di rigidità eccessiva. Reputa molto importante il rispetto dei giuramenti e la fedeltà nel matrimonio. Considera inaccettabile l'uccisione di bambini<ref name="AGOT12">[[AGOT12]]</ref> e dei prigionieri di guerra<ref name="AGOT63">[[AGOT63]]</ref>. Crede fermamente nei propri principi, e cerca di affermarli anche a costo di rinunciare a privilegi personali e scontrarsi con le opinioni dominanti<ref name="AGOT33">[[AGOT]]</ref>; in casi estremi è disposto persino a sacrificarsi per essi<ref name="AGOT58">[[AGOT58]]</ref>.

 

In quanto lord, ha il compito di giustiziare i disertori e i criminali catturati nelle sue terre secondo le leggi dei [[sette Regni]]. Pur non provando piacere nello svolgere tale incarico, adempie al proprio dovere senza esitazione e preferisce farlo in prima persona secondo l'usanza dei [[Primi Uomini]], guardando il condannato in faccia in modo da non dimenticare cos'è la morte.<ref name="AGOT01 /> Dopo aver giustiziato un uomo, è solito passare del tempo nel [[Grande Inverno#Parco degli Dei|Parco degli Dei di Grande Inverno]].<ref name="AGOT02">[[AGOT02]]</ref> In generale, pensa che i crimini vadano puniti, ma che nel farlo vada mantenuta la distinzione tra la giustizia dalla vendetta.<ref name="AGOT43" />

 

Anche nei momenti più difficili cerca di mantenere un'immagine dignitosa in pubblico.<ref name="AGOT16">[[AGOT16]]</ref> Conduce uno stile di vita morigerato<ref name="AGOT04">[[AGOT04]]</ref>, senza eccedere nelle spese<ref name="AGOT20">[[AGOT20]]</ref>. È un uomo diretto, che non ama i giri di parole<ref name="AGOT06" /> e i duelli verbali<ref name="AGOT20" />, e viene spesso accusato di avere scarso senso dell'umorismo<ref name="AGOT04" />.

 

Ritiene che un lord debba stare a contatto con i propri uomini, in modo che questi non si trovino a combattere per un estraneo.<ref name="AGOT22">[[AGOT22]]</ref> In battaglia ha l'abitudine di stare in prima linea, in modo ad essere ben visibile a tutti i suoi uomini<ref name="AGOT63" />, ed è valoroso senza per questo essere avventato<ref name="AGOT55">[[AGOT55]]</ref>. Durante le riunioni invece preferisce ascoltare gli altri prima di parlare a sua volta.<ref name="AGOT71">[[AGOT71]]</ref>

 

È poco interessato al prestigio derivato dalle alte cariche politiche<ref name="AGOT04" />, e non si sente a proprio agio con le responsabilità di governo del [[Nord]] che ricadono su di luidopo la morte del fratello maggiore [[brandon Stark (Lupo selvaggio)|Brandon]]<ref name="AGOT06" />. Inoltre accetta malvolentieri la successiva proposta di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon|Robert]] di diventare suo [[Primo Cavaliere]], ripensando spesso con nostalgia alla più semplice e tranquilla vita con la sua famiglia.<ref name="AGOT33" /> Avendo poca dimestichezza nel muoversi nella vita politica della corte, si sente fuori posto in mezzo agli intrighi di [[Approdo del Re]]<ref name="AGOT20" />, ritenendoli incompatibili con i suoi principi morali<ref name="AGOT47">[[AGOT47]]</ref>, ed è frustrato dal fatto di non potersi fidare di nessuno<ref name="AGOT45">[[AGOT45]]</ref>.

 

È molto legato al [[Nord]] e alle sue tradizioni<ref name="AGOT04" /> e ne sente la mancanza quando si trasferisce ad [[Approdo del Re]]<ref name="AGOT27" />. Ama il clima freddo<ref name="AGOT06" /> e crede negli [[Antichi Dei]]<ref name="AGOT02" />. Si interessa ai problemi dei [[Guardiani della Notte]] e ai loro conflitto con i [[Popolo Libero|Bruti]], ma non crede alle voci circa l'esistenza degli [[Estranei]] e di altri esseri soprannaturali.<ref name="AGOT02" />

 

In privato è affettuoso con la moglie<ref name="AGOT02" /> e con i suoi figli, con i quali ha l'abitudine passare le serate raccontando storie dell'[[Età degli Eroi]] e dei [[Figli della Foresta]]. Assume un'aria più dura e severa in pubblico, quando deve assolvere i propri doveri di [[Lord di Grande Inverno]].<ref name="AGOT01 /> Inoltre, pur sostenendo di amare i propri figli più di ogni altra cosa al mondo<ref name="AGOT45" />, evita di essere troppo protettivo nei loro confronti e ritiene che essi debbano imparare già in giovane età ad affrontare le proprie paure<ref name="AGOT02" />. Prova affetto anche per il proprio figlio bastardo, [[Jon Snow]].<ref name="AGOT04" />

 

Ama molto sua sorella [[Lyanna Stark|Lyanna]], e dopo la sua morte ripensa spesso all'ultima promessa che le ha fatto.<ref name="AGOT04" /> Nota una forte somiglianza tra questa e sua figlia [[Arya Stark|Arya]], soprattutto per quanto riguarda il carattere ribelle e selvaggio, e questo lo spinge talvolta a preoccuparsi per il suo avvenire.<ref name="AGOT20" />

 

È inoltre molto affezionato a [[Jon Arryn]], che considera portatore di saggi consigli e un secondo padre per lui, e all'amico d'infanzia [[Robert Baratheon]], nonostante il loro diverso un approccio alla vita. Tuttavia, quando lo rivede dopo tanti anni nel [[298]], talvolta nutre dei dubbi sulla solidità della loro amicizia ed è scoraggiato dalle loro numerose divergenze di opinione.<ref name="AGOT12" /> Nutre poca simpatia per i [[Nobile Casa Lannister|Lannister]], disprezzando il loro opportunismo<ref name="AGOT02" /> e la loro abitudine a ricorrere a metodi che considera disonorevoli. In particolare, ha una pessima opinione di [[Jaime Lannister]] per via del tradimento di cui si è macchiato con l'assassinio di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Aerys Targaryen (Aerys II)|Aerys Targaryen]].<ref name="AGOT12" />

 

== Resoconto biografico ==

 

=== Da uomo di guerra a padre di famiglia ===

Nel 271 viene preso, insieme a [[Robert Baratheon]], come [[Protetti|protetto]] di [[Jon Arryn]] a [[Nido dell'Aquila]], dove cresce sviluppando un forte legame con entrambi.<ref name="AGOT02" /> Si accorge negli anni seguenti della grande promiscuità sessuale di [[Robert Baratheon|Robert]] e un giorno gli capita di tenere tra le braccia [[Mya Stone]], la figlia bastarda concepita in una delle avventure amorose dell'amico.<ref name="AGOT33" /> Quando sua sorella [[Lyanna Stark|Lyanna]] viene promessa in sposa a [[Robert Baratheon|Robert]] e gli confida i propri i dubbi sulla fedeltà del futuro marito, Eddard cerca rassicurarla sull'amore dell'amico nei suoi confronti a prescindere dalle relazioni passate.<ref name="AGOT33" />

 

Nel [[281]], all'età di diciotto anni, si reca ad [[Harrenhal]] per assistere al grande [[Torneo di Harrenhal|torneo]] lì organizzato. In quell'occasione vede il [[Rhaegar Targaryen|Principe Rhaegar Targaryen]], vincitore della competizione,ì donare a [[Lyanna Stark|Lyanna]] una corona di rose d'inverno incoronandola sua regina d'amore e di bellezza.<ref name="AGOT58" /> In seguito [[Rhaegar Targaryen|Rhaegar]] rapisce la donna, mentre il padre del principe, [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Aerys Targaryen (Aerys II)|Aerys Targaryen]], fa uccidere il padre ed il fratello maggiore di Eddard.<ref name="AGOT12" /> In seguito a questa disgrazia Eddard riceve inaspettatamente l'eredità di [[Grande Inverno]]. Quando il re chiede a [[Jon Arryn]] le teste di Eddard e [[Robert Baratheon|Robert]] l'anziano [[Lord di Nido dell'Aquila]] decide di ribellarsi alla corona, dando il via alla guerra conosciuta come [[Ribellione di Robert Baratheon]]. Per legare alla causa i [[Nobile Casa Tully|Tully]] di [[Delta delle Acque]] si unisce in matrimonio con [[Catelyn Tully]], già promessa sposa del fratello maggiore<ref name="AGOT06" />, in una cerimonia che si svolge a [[Delta delle Acque]] in contemporanea a quella del matrimonio tra [[Jon Arryn]] e [[Lysa Tully]].<ref name="AGOT02" /> È però costretto a separarsi dalla moglie dopo sole due settimane<ref name="AGOT63" /> e partire per combattere nella [[Ribellione di Robert Baratheon|guerra]] contro [[Aerys Targaryen (Aerys II)|Aerys Targaryen]].<ref name="AGOT04" />

 

Raggiunge [[Robert Baratheon|Robert]] nel corso della [[Ribellione di Robert Baratheon#La Battaglia del Tridente|Battaglia del Tridente]] scoprendo che il [[Rhaegar Targaryen|Principe Rhaegar Targaryen]] è già stato ucciso,<ref name="AGOT04" /> e poi su ordine di [[Robert Baratheon|Robert]] insegue fino ad [[Approdo del Re]] i resti dell'esercito nemico sconfitto. Trova però la capitale già conquistata con l'inganno dai [[Nobile Casa Lannister|Lannister]] e il re assassinato per mano di [[Jaime Lannister|Ser Jaime Lannister]], malgrado l'appartenenza di quest'ultimo alla [[Guardia Reale]]. Pur trattandosi della morte del nemico, Eddard disapprova tale tradimento e non gradisce nemmeno il fatto che [[Jaime Lannister|Jaime]] si trovi seduto sul [[Trono di Spade]] al suo ingresso nella sala. La sua ostilità per i [[Nobile Casa Lannister|Lannister]] cresce quando viene a sapere della brutale uccisione dei figli di [[Rhaegar Targaryen|Rhaegar]], ancora bambini, come segno di omaggio verso [[Robert Baratheon|Robert]] da parte di [[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]]. Indignato per tale crudeltà, Lord Stark arriva a litigare con [[Robert Baratheon|Robert]], che non si mostra altrettanto turbato. Lascia quindi la capitale e si dirige a sud a combattere le ultime battaglie.<ref name="AGOT12" />

 

Si reca quindi a [[Capo Tempesta]], convincendo i [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]] e i [[Nobile Casa Redwyne|Redwyne]] ad arrendersi a [[Robert Baratheon|Robert]] e ponendo così fine all'[[Ribellione di Robert Baratheon#La liberazione di Capo Tempesta|assedio]] del castello.<ref name="AGOT39">[[AGOT39]]</ref>

 

Giunge poi insieme ad altri sei compagni alla [[Torre della Gioia]], tra le [[Montagne di Dorne]], dove nel frattempo è stata portata [[Lyanna Stark|Lyanna]]. Viene però ostacolato da tre cavalieri della [[Guardia Reale]], [[Arthur Dayne|Ser Arthur Dayne]], [[Oswell Whent|Ser Oswell Whent]] e [[Gerold Hightower|Ser Gerold Hightower]]. Riesce a sconfiggerli grazie alla superiorità numerica, uccidendo personalmente [[Arthur Dayne|Ser Arthur]] e rimanendo l'unico a sopravvivere allo scontro insieme all'amico [[Howland Reed]]. Entra quindi nella [[Torre della Gioia|torre]], dove trova [[Lyanna Stark|Lyanna]] in punto di morte<ref name="AGOT39" /> e ascolta la sua ultima richiesta promettendole di soddisfarla<ref name="AGOT04" />. Prima di andarsene, lui e [[Howland Reed|Howland]] demoliscono la [[Torre della Gioia|torre]] e usano le sue pietre per erigere otto tumuli per i cavalieri morti nel precedente scontro.<ref name="AGOT39" /> In seguito [[Eddard Stark|Eddard]] fa visita ad [[Ashara Dayne]] e le riporta [[Alba]], la spada di suo fratello [[Arthur Dayne|Ser Arthur]].<ref name="AGOT06" />

 

Nel frattempo a [[Delta delle Acque]] [[Catelyn Tully|Catelyn]] partorisce il loro primo figlio legittimo, chiamato [[Robb Stark|Robb]] e generato prima della partenza per la guerra.<ref name="AGOT06" /> Inoltre il comune dolore per la morte della sorella spinge Eddard a riconciliarsi con [[Robert Baratheon|Robert]].<ref name="AGOT12" />

 

Al termine della guerra Lord Stark si ricongiunge con la moglie e si stabilisce con lei a [[Grande Inverno]], dove le fa costruire un [[Grande Inverno#Tempio|tempio]] per permetterle di pregare i [[sette Dei]].<ref name="AGOT02" /> Decide inoltre di seppellire [[brandon Stark (Lupo selvaggio)|Brandon]] e [[Lyanna Stark|Lyanna]] nelle [[Grande Inverno#Cripte|cripte]] del castello, rispettando le ultime volontà della sorella e scendendo di tanto in tanto a portarle dei fiori.<ref name="AGOT04" /> Dedica ad entrambi delle statue malgrado questo sia un privilegio solitamente riservato a lord e re.<ref name="AGOT66">[[AGOT66]]</ref> Porta con sé a [[Grande Inverno]] anche il neonato [[Jon Snow]], dicendo che si tratta di un figlio bastardo da lui concepito durante la guerra, rifiutando però con fermezza di rivelare a chiunque l'identità della madre. Quando scopre che tra le sua servitù girano voci secondo la quali [[Jon Snow|Jon]] è stato generato da una sua relazione con [[Ashara Dayne]] le mette a tacere e intima alla moglie di non farle mai più domande a riguardo. Nonostante il peso di questo segreto<ref name="AGOT06" /> il suo matrimonio con [[Cateyn Tully|Catelyn]] si rivela nel complesso sereno e felice, pur avendo avuto origini puramente politiche.<ref name="AGOT34">[[AGOT34]]</ref>

 

Insieme alla moglie genera poi due figlie femmine, [[sansa Stark|Sansa]] e [[Arya Stark|Arya]], rispettivamente nel [[286]] e nel [[289]].<ref name="AGOTAB" />

 

Nel [[289]] Eddard partecipa alla repressione della [[Ribellione di Balon Greyjoy]], assistendo insieme a [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon|Robert]] alla caduta di [[Pyke (Castello)|Pyke]]. Al termine del conflitto porta [[Theon Greyjoy|Theon]], figlio del lord ribelle, a [[Grande Inverno]] come suo [[Protetti|protetto]], al fine di dissuadere [[balon Greyjoy|Lord Balon]] da altre future rivolte. Dopo questi fatti non rivede più [[Robert Baratheon|Robert]] per nove anni<ref name="AGOT04" />, ma parla spesso di lui ai suoi figli descrivendolo come un combattente formidabile<ref name="AGOT05">[[AGOT05]]</ref>.

 

Nel [[290]] nasce [[brandon Stark (Bran)|Bran]], il suo secondo figlio maschio.<ref name="AGOTAB" />

 

Nel [[293]] viene a sapere che [[Jorah Mormont]], [[Lord dell'Isola dell'Orso]], si è reso colpevole di aver praticato il commercio di schiavi. In qualità di [[Protettore del Nord]] si reca suo castello per punirlo, ma una volta giunto sul posto scopre che il cavaliere è fuggito nel [[Essos|Continente Orientale]].<ref name="AGOT12" />

 

Nel [[296]] nasce il suo ultimo figlio, [[Rickon Stark]].<ref name="AGOTAB" />

 

Nel corso degli anni Eddard nota in [[brandon Stark (Bran)|Bran]] una propensione a scalare e, preoccupato per la sua sicurezza, cerca di impedirglielo. Un giorno lo punisce confinandolo nel [[Grande Inverno#Parco degli Dei|Parco degli Dei]], ma quando la mattina seguente lo trova arrampicato su un [[Alberi sentinella|albero sentinella]] si convince che ogni divieto è inutile.<ref name="AGOT08">[[AGOT08]]</ref>

 

=== La visita del re ===

Nel [[298]], dovendo giustiziare il disertore dei [[Guardiani delle Notte]] [[Gared]], porta per la prima volta con sé [[brandon Stark (Bran)|Brandon Stark]] affinché il bambino possa assistere alla giustizia del re. Al termine della decapitazione spiega al figlio l'importanza di eseguire personalmente le condanne e i pericoli del lasciare i disertori impuniti. Lungo la via di ritorno per [[Grande Inverno]] [[Robb Stark|Robb]] e [[Jon Snow]] trovano il corpo di una [[Metalupi|metalupa]] morta, insieme ai suoi cuccioli ancora in vita. Eddard è favorevole ad ucciderli in quanto ritiene che siano destinati a perire comunque senza la madre, [[Jon Snow|Jon]] lo persuade ad assecondare i figli, che lo pregano di poterli portare al castello e adottarli. Da quel giorno, ognuno dei figli di Eddard entra in possesso di un cucciolo di [[Metalupi|metalupo]].<ref name="AGOT01" />

 

Una volta rientrato a [[Grande Inverno]] si reca come sua abitudine al [[Grande Inverno#Parco degli Dei|Parco degli Dei]], dove viene raggiunto da [[Catelyn Tully|Catelyn]]. Dopo aver lodato il comportamento di [[brandon Stark (Bran)|Bran]] durante l'esecuzione le confida le proprie preoccupazioni circa la minaccia rappresentata da [[Mance Rayder]] e dei suoi [[Popolo Libero|Bruti]]. La moglie gli annuncia invece la notizia, appena giunta da [[Approdo del Re]], della morte per malattia di [[Jon Arryn]]. Eddard ne resta molto addolorato e [[Catelyn Tully|Catelyn]] prosegue comincandogli l'imminente arrivo a [[Grande Inverno]] di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon|Robert Baratheon]] insieme alla moglie e ai figli, e quindi Ned inizia ad organizzare l'accoglienza per gli ospiti.<ref name="AGOT02" />

 

All'arrivo di [[Robert Baratheon|Robert]] dà il benvenuto a lui e a sua moglie [[Cersei Lannister]], e subito dopo asseconda la richiesta dell'amico di essere portato alle [[Grande Inverno#Cripte|cripte]] in cui è sepolto il corpo di [[Lyanna Stark|Lyanna Stark]]. Nel discendere nei sotterranei [[Robert Baratheon|Robert]] si lamenta della desolazione e del freddo delle terre del [[Nord]] e poi, una volta raggiunta la tomba di [[Lyanna Stark|Lyanna]], del tetro luogo di sepoltura a lei riservato, ma Eddard gli risponde che quello è il posto giusto per una [[Nobile Casa Stark|Stark]]. Ascolta poi lo sfogo dell'amico contro il [[Rhaegar Targaryen|Principe Rhaegar Targaryen]], considerato responsabile della morte della giovane, e gli chiede di raccontargli di [[Jon Arryn]] e delle condizioni della sua famiglia. Ne segue una discussione sull'idea di affidare il piccolo orfano [[Robert Arryn]] come [[Protetti|protetto]] a [[Tywin Lannister]], cosa che Eddard disapprova in quanto non si fida di quella casata. Raccomanda poi a [[Robert Baratheon|Robert]] di fare una visita ai [[Guardiani della Notte]] alla [[barriera]], ma il re dichiara di avere altre priorità e comunica a Lord Stark di essere venuto al [[Nord]] per proporgli la carica di nuovo [[Primo Cavaliere]], in modo da affidare a lui le faccende politiche. Gli offre inoltre di fidanzare la giovane [[sansa Stark|Sansa]] con il proprio primogenito [[Joffrey Baratheon|Joffrey]]. Eddard gli chiede un po' di tempo per riflettere sulla proposta, che gli lascia addosso un senso di preoccupazione e inquietudine. <ref name="AGOT04" />

 

Quella sera, durante il banchetto indetto in onore della visita del re, Eddard si posiziona su una piattaforma rialzata insieme a [[Catelyn Tully|Catelyn]], [[Robert Baratheon|Robert]] e [[Cersei Lannister|Cersei]]. Nel corso della festa osserva tutte le norme della cortesia, ma mantiene un'aria cupa e poco divertita. Permette ai propri figli legittimi di bere una sola coppa di vino a testa.<ref name="AGOT05" />

 

Più tardi, ritirato nelle stanze di [[Catelyn Tully|Catelyn]], racconta alla moglie della proposta di [[Robert Baratheon|Robert]] e poi fa l'amore con lei in modo passionale. Al termine del rapporto le annuncia la propria intenzione di rifiutare, ma [[Catelyn Tully|Catelyn]] lo mette in guardia dal respingere una richiesta del re. La conversazione viene interrotta dall'annuncio della visita di [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]], che porta loro una lettera cifrata ricevuta da [[Lysa Tully|Lysa]], vedova di [[Jon Arryn]], in cui i [[Nobile Casa Lannister|Lannister]] vengono indicati come responsabili del decesso. Tali sospetti spingono [[Catelyn Tully|Catelyn]] e [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] a insistere affinché Eddard accetti di diventare [[Primo Cavaliere]], in modo da recarsi ad [[Approdo del Re]], indagare sulla faccenda e punire i colpevoli. Dopo altra resistenza Lord Stark si lascia persuadere, ma stabilisce che [[Catelyn Tully|Catelyn]] deve rimanere a Grande Inverno a vegliare su [[Robb Stark|Robb]] e [[Rickon Stark|Rickon]], mentre [[sansa Stark|Sansa]], [[Arya Stark|Arya]] e [[brandon Stark (Bran)|Bran]] si trasferiranno con lui nella capitale. Su insistenza della moglie decide inoltre di permettere a [[Jon Snow]] l'arruolamento nei [[Guardiani della Notte]], non potendo portare un bastardo a corte.<ref name="AGOT06" />

 

Il giorno prima della prevista partenza per [[Approdo del Re]] organizza una battuta di caccia in compagnia di [[Robert Baratheon|Robert]]. Tuttavia nel corso di quella giornata i programmi vengono sconvolti dall'incidente occorso a suo figlio [[brandon Stark (Bran)|Bran]], che cade dai tetti del castello durante un'arrampicata <ref name="AGOT08" />, entrando in coma <ref name="AGOT09">[[AGOT09]]</ref>. Eddard è quindi costretto a partire per il [[sud]] con le due figlie, lasciando [[brandon Stark (Bran)|Brandon]] a [[Grande Inverno]] con [[Catelyn Tully|Catelyn]], senza nemmeno sapere se il bambino si risveglierà.<ref name="AGOT10">[[AGOT10]]</ref>

 

=== Il viaggio verso sud ===

Durante il viaggio, giunti nelle [[Terre dei Tumuli]], un giorno viene svegliato prima dell'alba da [[Robert Baratheon|Robert]] per una cavalcata, durante la quale i due si allontanano dalla loro scorta per una conversazione in privato. Stuzzicato dall'amico riguardo al passato adulterio da cui è nato [[Jon Snow]], Eddard gli dice malvolentieri che la sua amante si chiamava [[Wylla]]. Riceve poi la notizia del matrimonio tra [[Daenerys Targaryen( Nata dalla Tempesta)|Daenerys Targaryen]] e [[Khal]] [[Drogo]] e si oppone all'idea di [[Robert Baratheon|Robert]] di assassinare la ragazza, disapprovando l'uccisione di un'innocente e ritenendo per il momento lontano il pericolo di un'invasione [[Dothraki]] nel continente. Esprime il proprio disaccordo anche sulla scelta di [[Robert Baratheon|Robert]] di nominare [[Jaime Lannister|Jaime]] [[Protettore dell'Est]], ritenendolo inaffidabile per via del disonore di cui si è macchiato ai tempi della [[Ribellione di Robert Baratheon|Ribellione]] e ritenendo imprudente per gli equilibri politici del reame avete due [[Nobile Casa Lannister|Lannister]] come protettori dell'oriente e dell'occidente.<ref name="AGOT12" />

 

Il gruppo attraversa poi le inospitali terre dell'[[incollatura]] e In uno di quei giorni Eddard riceve da [[Arya Stark|Arya]] dei fiori raccolti nella palude, dono per cui abbraccia e ringrazia la figlia affettuosamente abbracciandola e ringraziandola per il dono.<ref name="AGOT15">[[AGOT15]]</ref> Ha senso mettere questa informazione? Mi sembra decisamente marginale.

 

Giunti nelle [[Terre dei Fiumi]], si fermano per la notte in una locanda e la mattina seguente Eddard si allontana con [[Robert Baratheon|Robert]] per una battuta di caccia. <ref name="AGOT15" /> Quello stesso giorno ha luogo il violento litigio tra [[Arya Stark|Arya]] e [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] nei pressi del [[Tridente]], dopo a seguito del il quale la ragazza scappa e rimane nascosta nei boschi. Tornato dalla caccia, Eddard riceve da [[sansa Stark|Sansa]] un resoconto dello scontro e manda i suoi uomini a cercare la figlia minore. Durante i quattro giorni di ricerca non riesce quasi a dormire per la preoccupazione, ma alla fine il comandante delle sue guardie, [[Jory Cassel]], trova la ragazza, che viene subito condotta al cospetto del [[Re dei Sette Regni|Re]]. Sollevato dal fatto che la figlia non sia stata trovata prima dagli uomini [[Nobile Casa Lannister|Lannister]], Eddard la raggiunge nella sala delle udienze di [[Darry (Castello)|Darry]], la abbraccia e si assicura che non sia ferita. Ha quindi inizio un processo volto a stabilire il colpevole della rissa, e visto che [[Arya Stark|Arya]] e [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] presentano versioni opposte della vicenda], Eddard chiama a testimoniare [[sansa Stark|Sansa]], che però evita di prendere posizione. Quando [[Cersei Lannister|Cersei]], non potendo punire né [[Arya Stark|Arya]] né la sua [[Metalupo|metalupa]] [[Nymeria (Metalupo)|Nymeria]], pretende che a pagare sia [[Lady]], la [[Metalupo|metalupa]] di [[sansa Stark|Sansa]], Eddard implora invano [[Robert Baratheon|Robert]] di non assecondare la regina. Capendo infine che ogni protesta è inutile si offre di giustiziare l'animale personalmente secondo le usanze del [[Nord]]. Dopo aver eseguito lo sgradevole compito, ordina a [[Jory Cassel|Jory]] di far riportare il corpo di [[Lady]] al [[Nord]], in modo che [[Cersei Lannister|Cersei]] non abbia la sua pelle. Scopre poi che nel frattempo [[sandor Clegane]] ha ucciso [[Mycah]], il ragazzo che [[Arya Stark|Arya]] ha difeso nello scontro con [[Joffrey Baratheon|Joffrey]].<ref name="AGOT16">[[AGOT16]]</ref>

 

=== I primi giorni ad Approdo del Re ===

Quando giunge ad [[Approdo del Re]], Eddard è stanco e di cattivo umore per le disavventure del viaggio e i conseguenti attriti tra le due figlie, ma viene subito convocato per la prima seduta del [[Concilio Ristretto]]. Viene accolto dai quattro consiglieri presenti: [[Varys|Lord Varys]], [[Renly Baratheon|Lord Renly Baratheon]], [[Maestri|Maestro]] [[Pycelle]] e [[Petyr Baelish|Lord Petyr Baelish]]. Con quest'ultimo, in particolare, ha uno scambio di battute pungenti riguardo alla sua passata vicinanza a [[Catelyn Tully|Catelyn]]. Nel corso della riunione viene a informato dell'ordine di [[Robert Baratheon|Robert]] di organizzare un grande [[Torneo del Primo Cavaliere|torneo]] in onore della sua nomina a [[Primo Cavaliere del Re|Primo Cavaliere]]. T; tuttavia, Eddard Stark disapprova l'iniziativa, ritenendola una stravaganza inutile e troppo costosa, soprattutto dopo aver scoperto i pesanti debiti che già gravano sulla corona. Poi, esausto della giornata, abbandona la riunione dirigendosi verso i propri alloggi nella [[Fortezza Rossa#Torre del Primo Cavaliere|Torre del Primo Cavaliere]], ma viene fermato da [[Petyr Baelish|Ditocorto]], che lo informa dell'arrivo di [[Catelyn Tully|Catelyn]] nella capitale. Stupito e incredulo, Eddard accetta di seguirlo fuori dal castello fino a raggiungere un bordello, dove la moglie è stata nascosta per mantenere segreta la sua presenza. <ref name="AGOT20" />

 

Non conoscendo il motivo del viaggio di [[Catelyn Tully|Catelyn]], Lord Stark inizialmente teme che questa lo voglia informare della morte di [[brandon Stark (Bran)|Brandon Stark]], ma viene invece a sapere del fallito attentato alla vita del bambino ancora in coma. Scopre anche che, stando alle parole di [[Petyr Baelish|Ditocorto]], il pugnale usato nell'attacco apparterrebbe a [[Tyrion Lannister]]. Questo rende Eddard ancora più determinato ad impegnarsi nelle indagini contro i [Nobile Casa Lannister|Lannister]] e [[Petyr Baelish|Lord Baelish]] gli promette di aiutarlo in nome del suo affetto verso [[Catelyn Tully|Catelyn]]. Lord Stark rimane quindi solo con la moglie per un ultimo saluto prima del suo ritorno al [[Nord]], e le raccomanda di prepararsi ad un'eventuale guerra. Le dice infine di voler consegnare al re i colpevoli della morte di [[Jon Arryn]] una volta smascherati, augurandosi che [[Robert Baratheon|Robert]] agisca con giustizia.<ref name="AGOT20" />

 

Nel giorni successivi, partecipa ad altre riunioni del [[Concilio Ristretto]], dove ha diverse stancanti discussioni e non riesce quindi a dedicare molto tempo alle proprie figlie. Dopo uno di questi incontri Eddard raggiunge le ragazze a pranzo, ma si mostra; è seccato nel sentire che anche a tavola si parla del [[Torneo del Primo Cavaliere]], pur acconsentendo alla richiesta di [[sansa Stark|Sansa]] di presenziare all'evento. All'accenno di un nuovo litigio tra le due sorelle, le rimprovera e abbandona esausto la tavola. Poco dopo però [[septe|Septa]] [[Mordane]] lo informa dell'ennesima insubordinazione di [[Arya Stark|Arya]] e lui entra nella sua camera per parlarle. La sorprende con in mano [[Ago]], la spada che le è stata regalata in segreto, ed è scontento all'idea che la bambina possieda un'arma. Ascolta [[Arya Stark|Arya]] mentre questa sfoga la propria rabbia per l'uccisone di [[Mycah]] e cerca di consolarla, facendole poi un discorso sui tempi difficili che aspettano la loro famiglia e sull'importanza del restare uniti. Dopo la promessa della figlia di comportarsi in modo più obbediente, le restituisce [[Ago]], ritenendo più fruttuoso assecondare che ostacolare i suoi desideri. Nei giorni successivi ingaggia [[syrio Forel]], un abile spadaccino di [[braavos]], con l'incarico di insegnare ad [[Arya Stark|Arya]] i rudimenti della scherma. <ref name="AGOT22" />

 

Da [[Grande Inverno]] giunge la notizia del risveglio di [[brandon Stark (Bran)|Brandon Stark]] e della sua impossibilità a camminare. Addolorato per le condizioni del bambino ma comunque sollevato per la sua sopravvivenza, Eddard porta le figlie al [[Fortezza Rossa#Parco degli Dei|Parco degli Dei della Fortezza Rossa]] per i ringraziamenti ringraziare gli [[Antichi Dei]] e tutti e tre vi passano l'intera notte.<ref name="AGOT25">[[AGOT25]]</ref>

In generale, noto che già arrivati fin qui la voce sarebbe più lunga di quella di Jon. Ora, è vero che Eddard ha più capitoli di chiunque altro, ma ne ha un rapporto di 15:10 o 15:9 con Dany, Jon e Tyrion, quindi è giusto che sia più lungo, ma non deve essere il triplo degli altri... <img alt=" />

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questo passaggio dei fiori a me sembra marginale e se oltretutto la voce è lunga forse penserei di eliminarlo e basta. Non so...che dite?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nuuuuu, non eliminatelo <img alt=" />

 

Ripeto che comunque la lunghezza non e' in alcun modo un problema, visto che Eddard muore in AGOT e in futuro non ci sara' molto altro da aggiungere. Proprio per questo lascerei piu liberta di inserire un po' piu dettagli.

 

Sono destinate a diventare molto piu' lunghe le voci di altri personaggi.

 

Che poi Eddard non e' solo quello che ha piu capitoli, ma anche il personaggio piu' "attivo" di AGOT. Conta anche questo, perche e' ovvio che le cose che un personaggio fa (o subisce) nella sua biografia contano piu di quelle a cui semplicemente assiste.

Inoltre non ci sono solo i capitoli del personaggio in se' ma anche i capitoili degli altri in cui compare: soprattutto nella prima parte Eddard compare in tantissimi capitoli degli altri, anche se lui ne ha solo quattro. La storyline di Jon ad esempio e' piu isolata.

 

Io ho misurato la voce confrontandola con quella di Arya e mi sembrava che piu o meno la lunghezza si adattava, tenendo conto di tutto. Poi quando torno a casa ricontrollo e vi dico.

 

Le modifiche tutto ok. Proseguite pure :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nuuuuu, non eliminatelo <img alt=" />

 

Ripeto che comunque la lunghezza non e' in alcun modo un problema, visto che Eddard muore in AGOT e in futuro non ci sara' molto altro da aggiungere. Proprio per questo lascerei piu liberta di inserire un po' piu dettagli.

 

Sono destinate a diventare molto piu' lunghe le voci di altri personaggi.

 

se ci fai gli occhioni de' Il Gatto con gli stivali, però, non resistiamo <img alt=" />http://lilla1979.files.wordpress.com/2012/08/il-gatto-con-gli-stivali-5.jpg?w=470

 

Boh, effettivamente è pure vero che Eddard non si allungherà più di così...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh, mica vero che non si allungherà... sto pensando ad ADWD con i dettagli della sua fuga dal Nido dell'Aquila, e chi dice che in futuro non ci saranno maggiori dettagli sulla ribellione?

 

Le voci di Jon e Arya ad ora sono sui 25.000 caratteri. Cat e Robert sono di poco più lunghe, diciamo che arrivano a 27.000, comprensive di note e alberi genealogici, i quali portano via molti caratteri (circa 1.000, direi).

Eddard è a poco meno di 26.000 al punto in cui sono arrivato. Direi che può arrivare a 45.000, se andiamo di questo passo. Francamente mi pare una lunghezza spropositata.

È vero che altre voci cresceranno di più nei prossimi libri, ma mi aspetto che contestualmente i dettagli meno rilevanti verranno rimossi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi viene da farvi una proposta "oscena": perché non stabiliamo un tetto massimo di caratteri (vedi che il contest di scrittura serve! ;) )?

 

Ovviamente, non immagino una cosa rigidissima, ma comunque una linea guida che ci obblighi a fare una selezione a monte.

 

In futuro, aggiusteremo le eventuali schede in modo da bilanciare gli argomenti, cercando di stare in un limite che potremmo per altro anche alzare un pochino, ma che comunque, in questo modo, non crescerà in maniera esponenziale.

 

Tra l'altro mi pare che abbiamo già una misura che potrebbe andar bene: 25.000 caratteri, più o meno.

 

Che ne dite?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mah, un tetto vero e proprio no, ma in generale delle linee guida a cui attenersi magari sì. Il problema è che non è molto facile stabilire a priori un tetto perché il numero di caratteri alla fine è comprensivo tanto dei link quanto dell'albero genealogico, che non sono parte del testo.

 

Sicuramente si può dare un'indicazione di massima.

 

Mi devo però parzialmente ricredere su quanto detto, ho fatto una verifica e queste sono le lunghezze al momento:

 

Catelyn Tully: 34.000

Robert Baratheon e Jon Snow: 27.000

Arya Stark: 26.000

Brandon Stark (Bran): 25.000

Sansa Stark: 24.000

Jorah Mormont: 21.000

Tywin Lannister: 20.000

 

Sono comprensive, come dicevo, di link e alberi genealogici. Ad esempio Tywin ha un albero molto complesso, idem Catelyn. Robert non parliamone.

Viste queste cifre e considerato che Ned ha 15 capitoli contro 11 di Sansa e come dice Anastasia compare anche in alcuni capitoli di altri personaggi, specie a Grande Inverno, direi che una cifra intorno ai 40.000 potrebbe essere sensata.

 

Se va bene a tutti direi quindi di provare ad arrivare fino in fondo, albero compreso, vedere cosa viene fuori e poi eventualmente pensare a limare. Che dite?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bah, se proprio volessimo mettere un limite imho dovremmo trovare il modo di tenere conto del testo depurandolo da tutto ciò che è codice, altrimenti viene tutto molto falsato.

Detto questo, tenendo conto del fatto che stiamo facendo voci provvisorie che senz'altro rivedremo in futuro per aggiornarle ai libri successivi, penso che un eventuale limite debba essere stabile e non possa essere troppo basso (oltre a non dover, ovviamente, essere tassativo, ma solo orientativo): diciamo che, in linea di massima, se quando aggiorneremo ai libri successivi vedremo che una voce rischia di superare quota 50.000 ci preoccuperemo di valutare se possiamo tagliarla un po'.

Per ora quindi mi manterrei sull'ipotesi di Beric.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Massi, non ho detto che Eddard non si allunghera', ma che non si allunghera' di molto. Risulteranno comunque infinitamente piu lunghe altre voci (e se possibile preferirei non togliere cose gia' pubblicate in futuro, se no cosa ci siamo impegnati a fare a metterle e correggerle? Comunque e' una questione da vedere in futuro, ma io sinceramente non sono mai partita con questo presupposto...).

 

Il tetto non lo porrei perche' ci sono troppe variabili in gioco e secondo me porre un tetto rischierebbe solo di diminuire la qualita'. Ad esempio Eddard ha un passato di gran lunga piu lungo e articolato dei vari ragazzi Stark, ed e' molto presente anche in alcuni capitoli non suoi (ad esempio AGOT02 e AGOT06 e' quasi come se fossero suoi, visto che e' presente sulla scena e parla per tutto il tempo). Secondo me l'unica e' confrontare piu o meno con le voci gia' fatte e tenere conto di tutti i fattori. Inoltre ricordo che esistono gia' diverse wiki in italiano (compresa la wikipedia generica) che hanno voci sui personaggi, e se noi vogliamo essere qualcosa di diverso secondo me fare una cosa piu' dettagliata e' un bene. Altrimenti tanto vale che uno si legga le wiki che ci sono gia' in giro. Se procediamo cosi' lentamente e' perche vogliamo una maggiore attenzione ai dettagli, o no?

 

Io comunque, come ho gia' detto, avevo fatto un confronto con Arya (visto che ho entrambi i capitoli senza codice) e il rapporto mi sembrava normale. Domani pomeriggio torno a casa e ricontrollo, cosi' vi do' la conferma. La prima parte della biografia comuque e' la piu lunga. Aspetterei anch'io di arrivare fino in fondo, perche' secondo me verra' meno lungo di quello che si sta temendo.

 

Comunque si, il codice falsa molto le cose.

 

Secondo me la quota 50.000 con certe voci la supereremo di molto, inevitabilmente, e l'alternativa e' diventare come le altre wiki, cosa che imho non ha molto senso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...