Jump to content
Sign in to follow this  
Lo Schiavista

M5S odissea nello spazio

Recommended Posts

Ci saranno sicuramente ma secondo me molti che pensavano di ottenere il reddito si ritroveranno esclusi dai criteri o con poca roba in mano a quello che pensavano. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok, sono ancora sveglio, quindi volevo condividere un pensiero che mi è venuto in mente ascoltando parlare stasera Di Maio al tg.

In pratica il nostro Luigi si è espresso contro la flat tax, perché "favorirebbe i ricchi" (dando voce, fra l'altro, a un pensiero comune ai fan pentastellati).

Ora, lungi da me difendere la flat tax, che non mi piace. Ma non capisco quest'accanimento contro i "ricchi": non hanno capito che i ricchi sono gli industriali, gli imprenditori, e in generale coloro che hanno lavoro? Sono rimasti al tempo in cui i ricchi erano quelli arroccati nei loro castelli e sfruttavano tutti gli altri, tipo Montgomery Burns dei Simpson? Hanno veramente questa visione medievale della società? Allora per loro il lavoro come si dovrebbe produrre?
Dal mio punto di vista, se si detassano le aziende e le persone che danno lavoro, si dovrebbe favorire l'assunzione. O no?

Mah, forse mi sfugge qualcosa. Comunque, nel dubbio, consiglio a Di Maio di leggersi La Rivolta di Atlante.

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche io :D comunque hai centrato il punto: smuovono le masse contro i professori e poi contro i ricchi, che tolti industriali e imprenditori su cui ti sei già espresso tu, in Italia sono principalmente quelli che hanno lavorato, magari ora sono in pensione (e non intendo le pensioni d'oro o da 10.000 euro al mese) e si sono messi via 2 soldi, ma 2 in croce eh gli stanno pure facendo le rivalutazioni. Uno se ha lavorato o lavora legalmente è giusto che abbia i suoi guadagni. Concentriamoci piuttosto sull'evasione fiscale invece che spennare ulteriormente il solito ceto medio. Tra pochissimo arriveremo veramente alla sua estinzione così poi ci saranno solo "i ricchi" e i poveri. E poi potremo cantare tutti insieme sarà perché ti amo >_>

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dico la mia e scusatemi se dirò delle cavolate....

 

Un conto è la tassazione sulle persone fisiche ed un conto è la tassazione sulle imprese.

 

Per quanto riguarda la tassazione sulle imprese io non sono contro i cosiddetti "ricchi" ma sono convinto che chi ha di più debba e possa contribuire di più al gettito dello stato per cui (in generale) preferisco il sistema delle aliquote progressive sulla base dell'imponibile piuttosto che un'aliquota unica uguale per tutti che in effetti avvantaggerebbe soprattutto chi ha un imponibile più alto. Questo sistema, secondo me, lascerebbe più soldi in tasca a chi ne ha già tanti e non è detto che questi si  tradurrebbero in maggiore PIL o maggiori investimenti.

 

Per quanto riguarda la tassazione sulle imprese invece sono assolutamente d'accordo che sia necessario ridurla, soprattutto per quanto riguarda il costo del lavoro. Ad oggi per un'impresa, dare 1.000 netti in busta ad un dipendente significa dover preventivare tra i  2.200 e i 2.500 euro complessivi. Intervenire su questi aspetti potrebbe attirare investitori stranieri a stabilirsi in Italia e invoglierebbe le imprese già presenti ad assumere con contratti regolari riducendo sensibilmente il lavoro nero.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 hours fa, Euron Gioiagrigia dice:

consiglio a Di Maio di leggersi La Rivolta di Atlante.

 

Una versione illustrata o a fumetti, possibilmente, così magari afferra meglio... :blink:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma e di Di Battista stipendiato dal Fatto Quotidiano non si dice nulla?

Meglio passarlo sotto silenzio in effetti ^^"

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 9/4/2019 at 01:05, Lyra Stark dice:

smuovono le masse contro i professori e poi contro i ricchi, che tolti industriali e imprenditori su cui ti sei già espresso tu, in Italia sono principalmente quelli che hanno lavorato, magari ora sono in pensione (e non intendo le pensioni d'oro o da 10.000 euro al mese) e si sono messi via 2 soldi, ma 2 in croce eh gli stanno pure facendo le rivalutazioni. Uno se ha lavorato o lavora legalmente è giusto che abbia i suoi guadagni.

 

Esatto. E che sia tassato di conseguenza, come prevede il principio di progressività fiscale sancito dalla costituzione. Che poi la classificazione per reddito non è che la si fa a spanne, dicendo "questo è ceto medio", "questo ha tanti soldi", "questo ha lavorato una vita", "vabbè son due risparmi in croce".

Ci sono delle fasce di reddito, precise, stabilite, progressive, e in base a quello paghi. E se uno ha un reddito annuo che è superiore ai 60.000 euro (5000 euro al mese) allora si, pochi ****i, è benestante, e pagherà una tassazione congrua a tale reddito. Che sarà inferiore a chi ne guadagna150.000, ma anche superiore a chi ne guadagna 22.000, che sarà a sua volta superiore a chi ne guadagna 12.000.

Giustamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Risultati disastrosi per i 5 stelle nelle elezioni in emilia romagna e calabria. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

E ovviamente Di Maio da buon paraculo si è defilato prima della debacle, così non potranno neanche dare la colpa a lui… Comunque sia, credo anche io che ormai il movimento sia finito. E’ il destino fisiologico di questi fenomeni da baraccone messi su sfruttando la stanchezza e l’ingenuità della gente e il desiderio di ribalta di alcuni. Quello che adesso sta accadendo con le nuove Sardine, dove guarda caso ci sono sempre i soliti ormai noti che vanno a parlare in TV.

Share this post


Link to post
Share on other sites

É stato sconfitto l'assunto di base su cui si fondavano i M5S, e cioè che "non esistono più la destra e la sinistra". Assunto ripetuto a pappagallo anche quando la realtà gridava a gran voce quanto fosse falso.

Quello che succederà adesso è tutto da vedere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma più che l'alleanza con la lega direi che il colpo di grazia lo ha dato il governo con il pd, da sempre grande nemico soprattutto di grillo. cmq al di là delle alleanza, che x me ci stavano perché altrimenti sono solo voti buttati, il problema è stato all'inizio. una volta che hai preso i voti e avevi un peso politico dovevano strutturarsi ed iniziare a tirare su politici degni di nota (non che ce ne siano tanti…). invece piano piano i tanti che hanno votato per delusione, vista l'incompetenza e vista anche alla fine una certa miopia politica, stanno tornando ai 2 soliti poli (centro destra e centro sinistra).

alla fine serve una struttura partitica per dare una continuità. senza poi le cose si sfaldano. e penso che alle prossime politiche (quando?) se fanno il 10% è già tanto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche senza arrivare a dei pensieri così complicati basterebbe avere delle idee politiche ben precise e non dire un giorno una cosa e quello dopo appoggiarne un'altra ^^"

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 hours fa, joramun dice:

É stato sconfitto l'assunto di base su cui si fondavano i M5S, e cioè che "non esistono più la destra e la sinistra". Assunto ripetuto a pappagallo anche quando la realtà gridava a gran voce quanto fosse falso.

Quello che succederà adesso è tutto da vedere.

 

 

Quello però era un assunto politico (inteso nel senso 'propagandistico' e 'parziale' del termine), non meno degno dell'anticomunismo di Berlusconi (nel '94) o di Salvini che difende i confini nazionali dalle orde barbariche dei migranti (assiderati e torturati).
Anzi, infinitamente più degno (e sensato).

 


Non per ripetere sempre le stesse cose, ma anche parlare di destra e sinistra è una roba puramente, squisitamente, politica (nel senso di cui sopra). Sono tra le definizioni meno oggettive e più approssimative in assoluto, cambiano significato al variare delle coordinate spaziali e temporali, quando non semplicemente del contesto e o dell'interlocutore. Non a caso sono inflazionate nel "dibattito pubblico", che è di una pochezza assoluta e non ha interesse ad approfondire, conoscere e capire pressapoco nulla.



Tra l'altro, e so di avvicinarmi pericolosamente all'OT, ogni volta che vengono tirati in ballo sti benedetti termini non posso fare a meno di pensare alla canzone alle due più famose Dittature novecentesche di "estrema-destra": 
1) Il Fascismo è stato creato da un "ex" Socialista;
2) Quell'altro di Hilter si chiamava NSDAP cioè Partito Nazional Socialista dei Lavoratori.


 

Andando ancora più indietro (ma riavvicinandomi al topic), io dubito che il 10% non dico degli elettori ma proprio degli eletti su Rousseau, abbia mai letto qualcosa o studiato il pensiero, del Rousseau originale. Ovviamente strumentalizzare la Filosofia è una delle attività preferite dalla Politica.

Lui è passato alla Storia per l'idea secondo cui sarebbe la Società a corrompere l'Uomo, tranquillo e felice se allo stato di Natura. L'opposto di quanto aveva sostenuto il "conservatore" Hobbes (avete presente homo homini lupus no?). 
Con un piccolo sforzo non è difficile capire perchè il primo diventò, post mortem, il campione della Democrazia Diretta e del buon, vecchio, sano, semplice mondo contadino che si opponeva al Big Business industriale e alla sua liberale Democrazia Rappresentativa. I primi a definirsi Rousseauiani (o ad ispirarvicisi almeno in parte) furono i Giacobini di Robespierre, quello del Terrore. I secondi, in America, furono i Democratici sudisti, che in nome dei Bifolchi si battevano contro il capitalismo dei Repubblicani nordisti. I terzi, probabilmente avrete capito, furono i bolscevichi di Lenin che crearono la famosa URSS, dove la prima S stava per Socialiste. Il cui altro filosofo di riferimento era ovviamente Marx, che a sua volta considerava la Rivoluzione Francese, pur se Borghese (quindi retrospettivamente "di destra"), comunque prima Rivoluzione di Classe (quindi retrospettivamente "di sinistra"), antesignana di quella Socialista, Operaia, dei Lavoratori. Cavolo, com'è che tutto torna, mamma mia !

 

 

 

 

Che il M5S, cioè chi l'ha costruito a tavolino, abbia voluto fare il "Partito pigliatutto" (rifiutando di chiamarsi Partito e autodefinendosi post-ideologico) per approfittare della cronica miseria cultural-democratica italiana (di cui quella politica ne è solo l'inevitabile conseguenza), è forse la meno criticabile oltre che la più sincera, di tutte le sue criticità.



Pillola storico-sportiva: Non sarà brava a leggere e far di conto, ma l'Italia è medaglia d'oro olimpica in Movimenti (e Governi) del Cambiamento (&sinonimi).

 

 


P.S. Scusa Joramun se ho sclerato dopo averti quotato, non ce l'ho con te ovviamente ma sono sicuro che lo hai capito :unsure:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...