Jump to content
Sign in to follow this  
Metamorfo

Gioco del Trono - Barriera

Recommended Posts

Il gioco proposto da Ombra Lunare è completamente diverso da quello che si stava valutando.

 

Bisogna scegliere una strada (un tipo di gioco) e proseguire nello sviluppo di quello: se le nuove idee puntano a giochi completamente diversi per struttura e impostazione, non si avanza in nessun modo.

 

Quindi, ora torniamo indietro e ridefiniamo: preferite tipo di gioco strategico a turni come si stava pensando prima, o il gioco tipo quello che propone Ombra Lunare?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quello che un po' mi preoccupa in tutte le proposte di gioco strategico è l'eccessivo distacco dai libri. Negli altri giochi in cui ho avuto il piacere di partecipare qui sulla Barriera i libri avevano rilevanza primaria. Il cdm, il gioco delle scommesse, il gioco delle coppie.

 

Staccandosi troppo dal testo il gioco, secondo me, rischia di diventare impersonale, troppo legato ai dadi e alle azioni che sono degli elementi estranei alla classica discussione sui libri.

 

Sarei contenta se si riuscisse a creare un gioco che fosse di fatto The Game of Thrones, che rispecchia almeno un po' le idee, le filosofie e i caratteri di ASOIAF. Temo che un gioco di strategia sarebbe un prodotto troppo a sé stante, una strategia come un'altra chiamata Il Gioco del Trono con massicce difficoltà organizzative.

 

I miei interesse nel forum La Barriera:

 

Discutere dei miei personaggi preferiti

Discutere di quelli che non mi piacciono

Discutere del messaggio etico contenuto nel libro

Scoprire le preferenze degli altri

Scoprire le motivazioni delle preferenze degli altri

Scoprire i vari segreti del libro

Cercare di indovinare sviluppi futuri del libro

Immaginarsi scenari alternativi a quanto già scritto

 

Penso che rientra negli interessi di tutti elogiare i propri preferiti e affossare gli odiati. Non credo che sussiste un interesse simile a combattere contro altri utenti i quali spesso ne anche si conosce.

 

Se del re che una squadra sceglie si usa solo il nome come una bandiera e nulla delle caratteristiche effettive di quel personaggio allora un team Stannis è di fatto un team quattro cinque utenti che si chiamano Stannis ma non hanno niente a che fare con lui.

 

La mia idea è basare il gioco sugli comprovati interessi dell'utenza:

 

Votazioni/Classifiche

Discussioni

Indovinare interessi degli altri

 

Le campagne pubblicitarie del CDM mi sono rimaste particolarmente impresse, mi piacerebbe un gioco che incoraggia questo tipo di attività. Il lavoro delle varie squadre contendenti era semplicemente brillante.

 

Nel ultima fase si può inventarsi qualcosa di interessante con i dati che si è ottenuto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La mia idea era proprio di creare un'alternativa ai soliti giochi/sondaggi sui preferiti e gli odiati, sulle classifiche e i CDM.

Di questi giochi ne sono stati creati a pacchi, e se ne possono sempre creare (per esempio, segnalo una proposta che era stata fatta da un altro utente e che secondo me avrebbe successo quanto le altre classifiche: quella dei personaggi che vorremmo si incontrassero in futuro).

Ci sono tanti tipi di gioco che si possono creare, però non devono essere alternativi tra loro, o meglio, se sono alternativi bisogna creare due o più progetti diversi, con discussioni diverse.

 

Riguardo al gioco di cui parlavamo prima, non dovrebbe essere solo azioni e tiro del dado, ma dovrebbe esserci una parte di azioni libere e soprattutto di strategia. Strategia all'interno della squadra e strategia nei rapporti tra le squadre.

La parte tipo gioco di ruolo può essere integrata a quella più "da tavolo".

 

L'opera di "personalizzazione" delle squadre l'avevo iniziata proponendo dei bonus/poteri specifici di ogni squadra legata al candidato al trono. Si può lavorare per ampliare ancora di più e utilizzare caratteristiche più specifiche (cercando di mantenere l'equilibrio nei rapporti di forza).

 

 

In ogni caso, è vitale scegliere in che direzione andare, creare i punti fermi e non cambiarli più, perchè se una parte di noi si dedica a sviluppare un tipo di gioco, e un'altra parte ad un altro, perdiamo solo tempo. E se poi tra una settimana, arriva un altro utente e propone un altro tipo di gioco ancora...non ne usciamo più.

 

Spero che a breve arrivino i pareri degli altri su cosa vorrebbero, in modo da avere chiarezza su cosa si vuole creare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io preferirei proseguire la strada dello strategico a turni. Il progetto è ancora molto abbozzato, ma mi sembra più solido e maggiormente gestibile.

Inoltre non mi piace l'idea di creare prima le squadre e poi aggiudicarsi un personaggio, vedrei meglio i personaggi (o casate) come poli di aggregazione tra utenti (alla CDM) piuttosto che gruppi di utenti che si mettono insieme sperando di portare a casa il loro pg preferito.

Ad esempio, io e gli altri jonnisti formiamo una squadra, solo che all'asta ci "soffiano" Jon... ecco che mi cala già l'entusiasmo!

 

Tuttavia, per me l'idea di Ombra Lunare ha delle suggestioni interessanti.

 

Dai tempi del fantacalcio, l'asta ha sempre un suo fascino :) fermo restando che per me ogni partecipante dovrebbe giocare nel team-personaggio che vuole, potremmo decidere i personaggi di supporto proprio tramite l'asta. Certo, le conseguenze saranno squadre incoerenti dal punto di vista della storia (come un team Robb che acquista all'asta Jorah, Davos e Olenna), però devo ammettere che mi stuzzica come idea!

Oppure potremmo riservare l'asta solo per l'ingaggio dei mercenari, tipo Bronn, Vargo, Daario o Sallador.

 

Anche la proposta sulle caratteristiche di gioco diverse per ogni personaggio penso possa essere sviluppata e Lord Beric ha illustrato un bel modo per impiegarla, se ho ben capito.

Per esempio, in un turno il team Theon sceglie le sue tre azioni:

- Attacca Lannisport con Victarion (che, avendo la caratteristica Guerra = 4, fornisce un bunus di + 4 al "tiro di dado")

- Spia Seagard con Asha (che ha Spionaggio = 2, e quindi fornisce un + 2)

- Tratta con Alto Giardino tramite Harlaw il Lettore (Diplomazia = 3, bonus + 3)

certe azioni dovrebbero comportare, in caso di fallimento, il rischio di perdere il personaggio impiegato.

 

Non so, detta così sembra complicare le cose, però a me ispira. Voi cosa ne pensate?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok, allora la possibilità di un’asta, la facciamo rientrare tra le idee da tenere in conto. Nel caso però limiterei il numero dei personaggi.

Riguardo l'esempio: la parte delle trattative dovrebbe essere legata alle dinamiche del gioco (tipo caratteristica "diplomazia"), però mi pare di aver capito che molti vorrebbero che la parte delle alleanze venisse da libera contrattazione tra i giocatori delle diverse squadrea.

In generale, c'è sempre da stabilire quanto debba essere libero (in termini di movimenti, alleanze, ecc.) e quanto legato a casualità, azioni e poteri.

 

 

Prima di sviluppare qualsiasi tipo gioco, bisogna avere dei riferimenti pratici. Meglio tenere in considerazione, almeno indicamente, un paio pararametri:

 

NUMERO DI GIOCATORI e TEMPI DI GIOCO.
Bisogna creare un gioco che si adatti ad un certo numero di giocatori, e a determinati tempi.

 

Al momento non si sono interessati in molti, neppure coloro che istituzionalmente si occupano dei giochi di Barriera. Non è un buon segno, ma possiamo pensare che a gioco finito si potrebbero reclutare un numero di giocatori tra i 20 e i 40 (se si inizia durante la serie tv, quando il forum è più popolato).

Facciamo una stima di 30 giocatori.

 

Qualsiasi sia il tipo di gioco a squadre, non vedo alternative ai turni, almeno per evitare il caos.
Servono un numero di turni che dia al gioco il tempo di svilupparsi bene, senza fretta, ma che rientri nei tempi di cui si era parlato (partite di circa 3 mesi).
Consideriamo una cinquantina di turni per squadra.
In ogni turno dovrebbero agire tutte le squadre, quindi 50 turni in totale.

Circa 50 turni in circa 3 mesi, significa 3 turni a settimana, ovvero un turno ogni 2/3 giorni. Si rientrerebbe nei tempi degli altri giochi.

Però significa che le squadre debbano agire anche quando qualcuno dei membri non può connettersi o non ha tempo per dare il suo apporto al gioco.
In questo senso, le squadre dovrebbero essere composte da almeno 3 persone, in modo che, in ogni turno, ci sia almeno un membro della squadra che porti avanti il gioco per la sua squadra.

Quindi, con la stima di 30 giocatori e di almeno 3 giocatori per squadra, bisogna pensare ad un massimo di 10 squadre.

 

Riassumendo, per avere un’idea di come impostare il gioco, bisognerebbe tenere presenti questi parametri di riferimento (ovviamente non fissi, ma indicativi):

30 giocatori
10 squadre (massimo)
3 persone a squadra (minimo)
3 mesi a partita
50 turni
3 turni a settimana

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un gioco molto molto molto raramente esce pulito al primo colpo. Servono test, affinamenti, aggiustamenti e quant'altro. Secondo me parlare di partenza in concomitanza con la serie TV è impensabile, a meno di non iniziare con la parte di test l'altro ieri. :)

 

Una prima risposta a Ombra Lunare: secondo me è impossibile realizzare un gioco che ripercorra le vicende della saga; il meglio che si può fare è realizzare un gioco che rispetti lo spirito della saga. Ovvero non bisogna storcere il naso se nella storia che creeremo Stark e Lannister saranno amiconi e saranno alleati contro i Baratheon che a loro volta sono pappa e ciccia con i Targaryen.

 

Riguardo le squadre fatte all'asta, stavo pensando che queste hanno un difetto in uno strategico a turni: spezzettare le famiglie è veramente contro l'atmosfera di Martin, dove il senso feudale di appartenenza è molto forte. Quindi il sistema delle aste, pur intrigante, potrebbe essere limitato a quei personaggi come Maestri, mercenari o altro. Se vi fosse un chiaro riferimento territoriale nelle squadre queste potrebbero completare la propria squadra scegliendo tra i personaggi del loro territorio. Ad esempio, le squadre devono contenere 5 personaggi. Il personaggio scelto come caposquadra per i Lannister è Jaime. La squadra dovrà essere completata con altri 4 personaggi. dovranno essere preparate le "caratteristiche" di ciascun personaggio influente dell'Occidente e così ad esempio i giocatori potranno scegliere Addam Marbrand, Gregor Clegane, Tyrion Lannister e destinare magari l'ultimo nome all'asta di maestri e mercenari cercando di puntare su Pycelle. Magari scartando Cersei, Tywin, eccetera.

Chiaramente, c'è un vincolo territoriale forte, e sappiamo bene che ci sono casate molto più amate di altre.

 

Secondo me, poi, sarebbe necessario cercare di capire "cosa" possono fare le squadre in un turno e "come" e tentare di fare delle brevi partite di test, anche solo di un turno e con un numero ristretto di persone. Ci sarà una plancia di gioco con una serie di territori controllati dalle squadre? Ci sarà una lista delle azioni possibili? Ci sarà una lista di esiti possibili per le azioni? O saranno lasciati all'inventiva dei giocatori e degli arbitri? Quali sono le condizioni per la vittoria finale?

 

Ammettiamo che le azioni possibili siano:

SPIONAGGIO

RECLUTAMENTO TRUPPE (cosa che rende necessario sapere quante truppe ci sono in un certo territorio in un dato turno)

SPOSTAMENTO TRUPPE (vedi sopra)

ATTACCO

DIPLOMAZIA

Al di là dei bonus dati dai personaggi eccetera, la prima e l'ultima sono azioni di per sé molto vaghe. Se io spio qualcuno cosa vengo a sapere? Informazioni fisse, tipo le truppe dislocate nel territorio spiato? Le azioni che la squadra farà nel suo turno (cosa molto pesante, perché di fatto vincolo una squadra a fare delle azioni che magari trova ragionevoli al momento X ma che durante il suo turno possono essere diventate assurde)? Altre cose ancora?

Diplomazia può essere un semplice "non mi puoi attaccare nel tuo prossimo turno" o deve prevedere qualcosa di più?

Il concetto è che o fissiamo dei vincoli di regolamento per queste azioni, che per forza di cose ne limitano la portata, oppure lasciamo maggiore spazio all'inventiva dei giocatori... e per forza di cosa anche a quella dell'arbitro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' vitale che il gioco inizi in primavera, durante la serie tv: in estate il forum si spopola e non si potrebbe giocare per penuria di giocatori. Pensare di arrivare addirittura in autunno, tra 6 o 7 mesi, equivale a far morire il progetto di stanchezza.

Se è necessario si può semplificare il gioco o partire senza test (vorrà dire che dopo la prima partita cambieremo ciò che è risultato poco convincente o squilibrante).

 

Temo che l'arbitro serva comunque: le scelte delle squadre devono rimanere segrete, e qualcuno imparziale deve conoscere. A meno che non esista un sito dove si possono scrivere cose in segreto che poi diventano visibili a tutti un paio di giorni dopo (boh, ormai pare esistere qualsiasi cosa, quindi non mi stupirei).

 

Sono d'accordo sul fatto che soltanto un piccolo gruppo di personaggi dovrebbero essere sul mercato: quelli che non fanno parte delle Casate e che possono dare dei bonus. Tra i 10 e i 20 personaggi, per intenderci.

Bisognerebbe decidere se la situazione di partenza debba essere quella di inizio saga o quella attuale (a fine ADWD): cambierebbe anche il numero dei personaggi.

 

Secondo me, alcune azioni dovrebbero essere libere e pubbliche -anche se segrete fino al turno successivo- (spostamento truppe, reclutamento, raccolta fondi, attacco, difesa, ecc.), altre libere e nascoste (richiesta di alleanza, accordi, ecc.), altre pubbliche e sottoposte a tiro di dado -anche se segrete fino al turno successivo- perchè essendo più influenti sulla partita, dovrebbero avere poche chance di riuscita (non reclutamento e raccolta fondi normali ma con bonus, attacco con bonus, difesa con bonus, spiare, manipolare, uccidere, e le altre che avevo accennato, che si possono modificare o ampliare con altre).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tu insisti su questo punto, ma in realtà secondo me non è vero che d'estate il forum si spopola :unsure: Si spopola senz'altro ad agosto, diciamo dopo la prima settimana, ma a giugno e luglio di solito è molto attivo, a tratti anche più che nel resto dell'anno (la gente a volte è in ferie e ha più tempo).

Ricorda che d'estate è stato fatto il GOTDM, che a suo tempo ha avuto un discreto successo.

Tra l'altro, io penso che un gioco in piena serie tv rischierebbe di essere un po' un flop, perché l'utenza di regola si concentra tutta sulla serie e l'anno scorso sul FANTAGOT... non so se ci sia veramente la concentrazione adatta ad un gioco di questo tipo.

Imho il periodo migliore potrebbe anzi essere proprio subito dopo, in modo da raccogliere i nuovi utenti arrivati con la serie tv, ormai orfani ma ancora entusiasti, e cercare di fidelizzarli un po'.

 

 

Quanto al tema dell'asta, secondo me il problema sollevato da Beric potrebbe essere ovviato in modo abbastanza elegante aggiungendo dei bonus o dei moltiplicatori. Per esempio: se uno Stark vuole "comprare" un altro Stark ha un +20 su qualsiasi offerta faccia; se vuole "comprare" un alfiere Stark ha un +10; etc..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Imho il periodo migliore potrebbe anzi essere proprio subito dopo, in modo da raccogliere i nuovi utenti arrivati con la serie tv, ormai orfani ma ancora entusiasti, e cercare di fidelizzarli un po'.

 

 

La serie termina a fine giugno. Cominciare allora significa giocare proprio durante Luglio e Agosto, quando gli utenti vanno in vacanza.

Non mi sembra una grande idea.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non avevo fatto i conti su QUANDO finisse la serie :unsure:

Però segnalo che due anni fa il GOTDM è iniziato il 15 luglio ed è finito il 27 settembre, quindi direi che non è nulla di impossibile :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me, poi, sarebbe necessario cercare di capire "cosa" possono fare le squadre in un turno e "come" e tentare di fare delle brevi partite di test, anche solo di un turno e con un numero ristretto di persone. Ci sarà una plancia di gioco con una serie di territori controllati dalle squadre? Ci sarà una lista delle azioni possibili? Ci sarà una lista di esiti possibili per le azioni? O saranno lasciati all'inventiva dei giocatori e degli arbitri? Quali sono le condizioni per la vittoria finale?

 

Provo a simulare (cercando di essere il più breve possibile) un turno. Prendo spunto dalle idee che sono affiorate in questi giorni.

 

Allora, prendiamo in esame tre squadre: Team Lannister, Team Targaryen e Team Tyrell.

La situazione iniziale di queste tre squadre potrebbe essere questa:

 

Team Lannister:

Jaime (Attacco +5), Cersei (Manipola +4), Tywin (Diplomazia +6), Gregor (Attacco +6). Vinti all'asta: Jaqen (Omicidio +3)

Abilità del Team: SFRUTTAMENTO DELLE RISORSE (+50 denaro ogni turno)

Esercito: 330 unità, 40 mercenari

Denaro: 500 dragoni d'oro

Territori: 4 città (ipotizzando una ventina di castelli o città conquistabili sulla mappa)

 

Punteggio tot: Jaime 10, Cersei 8, Tywin 9, Gregor 6, Jaqen 7 (ipotizzando che ogni personaggio abbia un punteggio base) + 330 soldati - 40 mercenari +500 dragoni d'oro + 560 (punteggio complessivo dei territori, sono generico ma ipotizziamo che ogni città abbia un punteggio) = 1390 punti

 

Team Targaryen:

Daenerys (non so), Barristan (Attacco +2), i tre draghi (Attacco +7). Vinti all'asta: Tyrion (Diplomazia +5)

Abilità del Team: DIFESA (quando attaccato la forza del suo esercito aumenta di 50, solo quando riceve un attacco)

Esercito: 440 unità, 100 mercenari

Denaro: 160 dragoni d'oro

Territori: 6 città

Alleato con Team Tyrell: -100 punti

 

Punteggio tot: 923 punti

 

Team Tyrell

Margaery (Manipola +4), Loras (Attacco +4), Mace (Diplomazia +5). Vinti all'asta: Qyburn (Resuscita +3)

Abilità del Team: SFORNATRUPPE (ogni turno 40 unità d'esercito in più)

Esercito: 620 unità

Denaro: 120 dragoni d'oro

Territori: 5 città

Alleato con Team Targaryen: -100 punti

Voltagabbana: - 30 punti perchè un utente dal Team Stark è entrato nella squadra

 

Punteggio tot: 1030 punti

 

Prima che inizia il turno (considerando solo queste tre squadre) sul Trono siede Cersei del Team Lannister. Il che le da un bonus di punti sulla sua abilità, diciamo che da +4 passa a +7 in Manipola. Facciamo che ogni team sul trono sceglie un suo personaggio a cui aumentare il punteggio e colui sarà il Re/Regina (potrebbe avere anche altri upgrade come il punteggio base del personaggio, non so).

 

Tocca a Team Tyrell. Per la sua abilità il suo esercito sale a 660 unità. Fa le sue tre mosse:

 

1. Si fa prestare dai Targaryen 100 unità di esercito (i due team si erano già accordati in privato) che possono essere utilizzate dal prossimo turno.

2. Tenta l'abilità di Qyburn. Prima il Team possedeva anche Ditocorto (che aveva vinto all'asta) ma è stato ucciso. La ruota del lotto associata ai Tyrell è quella di Firenze. Ogni numero della ruota è sempre associato ad un solo personaggio. Per esempio Qyburn ha associato il quarto numero della ruota. In questo caso l'abilità Resuscita ha un valore +3 quindi per andare in porto deve uscire un numero minore di 30. Esce il numero 27. Ditocorto è di nuovo disponibile, ma sarà utilizzabile dal prossimo turno.

3. Decide di attaccare Capo Tempesta dei Lannister. Dei suoi personaggi usa Loras e schiera 150 unità. A Capo Tempesta ci sono 100 unità Lannister e per conquistare la città deve eliminarle tutte. Il secondo numero della ruota di Firenze è stato associato arbitrariamente a Loras, quindi ci concentriamo su quello. Potrebbe funzionare così per quanto riguarda l'Attacco. Innanzitutto dobbiamo stabilire se l'Attacco andrà in porto. Il punteggio di Loras è +4 quindi per andare in porto l'attacco deve uscire un numero minore di 40. Se esce maggiore di 40 saranno i Tyrell a perdere unità. Quindi, il numero delle decine stabilisce la riuscita della mossa, il numero delle unità stabilisce quanti soldati si perdono moltiplicati per 10. Esce il 52. I Tyrell perdono perché il numero delle decine è il 5 (maggiore di 4) e perdono 20 soldati perché il numero delle unità è il 2. Mi sembra fattibile (obiettate in caso contrario!)

 

Adesso vado più veloce.

 

Team Lannister:

Guadagna 50 denari per la sua abilità.

 

1. Omicidio con Jaqen. Si decide di uccidere Barristan. Il numero del lotto associato a Jaqen è 67. Siccome la sua abilità è +3 non riesce l'uccisione.

2. Attacco a Roccia del Drago dei Targaryen con Jaime. Esce il numero 18. Attacco riuscito e i Targaryen perdono ben 80 soldati ma riescono a tenere il controllo del castello (perchè per l'abilità del Team hanno 50 soldati in più, solo durante l'attacco avversario). Rimangono altri 20 soldati a presidio (tolti quelli del bonus).

3. Altro attacco. Jaime non può più attaccare. Ma Gregor sì. Esce il numero 64. I Lannister perdono 40 truppe.

 

Tralascio il turno dei Targaryen.

 

Spero di aver dato qualche spunto. Alla fine del turno si calcolano di nuovo i punti e si stabilisce chi è ancora sul Trono.

 

Per la cosa delle abilità dei punteggi. Più è basso il punteggio, minore sarà la probabilità che l'azione vada in porto. Per questo ho scelto che l'azione riesce se viene estratto un numero minore di 40 (per dire, se il punteggio è +4). Il personaggio sul trono, aumentando il suo punteggio, aumenta le probabilità che le sue azioni vadano a segno.

 

Ovviamente questa simulazione funziona se le squadre sono le casate. Ma ovviamente può funzionare ugualmente con i singoli personaggi. In quel caso il Team Jon, per esempio, avrà un tot di compagni con delle abilità (potrà acquisirne altri all'asta) ma al Trono potrà siedere solo lui. Nel procedimento che ho proposto, in particolare per l'uso delle estrazioni del Lotto, è necessario che ci siano massimo cinque personaggi per squadra (perchè 5 sono i numeri per ruota).

 

Mi è venuta anche un'altra idea. Si potrebbero utilizzare le estrazioni del Superenalotto per stabilire le casualità di ogni turno (carestia, invasione estranei ecc.)

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Riassumendo, per avere un’idea di come impostare il gioco, bisognerebbe tenere presenti questi parametri di riferimento (ovviamente non fissi, ma indicativi):

30 giocatori

10 squadre (massimo)

3 persone a squadra (minimo)

3 mesi a partita

50 turni

3 turni a settimana

Sì, non ho nulla da ridire, direi che almeno qua ci siamo!

 

Sul contenuto del gioco:

Una plancia di gioco con truppe da spostare e territori da conquistare (alla Risiko) mi piace come idea.

Potremmo attribuire ad ogni territorio tre caratteristiche:

- Punti Prestigio (utili per la classifica del Trono)

- Risorse Materiali (un dato numerico per stabilire quanti Dragoni d'oro si incassano con l'azione Raccolta Fondi)

- Popolazione (per stabilire la quantità di truppe reclutabili)

Per esempio: Grande Inverno dà al suo possessore 30 punti prestigio, 20 Dragoni incassabili e 25 soldati reclutabili.

Approdo dà 50 punti prestigio, 35 Dragoni e 15 soldati. le Dita danno 5 punti prestigio, 5 Dragoni e 10 soldati... etc.

Sarebbe un modo per diversificare le strategie e rendere certe zone oggetto di contesa.

 

p.s. ho letto solo ora il post di Akyan, adesso me lo studio! :scrib:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anch'io sono d'accordo sui numeri delle squadre e sui partecipanti.

 

Concordo anche sulla proposta di Aeron, molto interessante. Però per evitare di rendere il tutto molto complicato i territori non dovrebbero essere tanti. Io avevo proposto 20 città/castelli. Direi che 10 bastano e avanzano.

 

Poi volevo precisare una cosa sul mio messaggio. Non dico cosa attaccano i Lannister nella terza azione. Ma potrebbe sembrare che sia un attacco successivo a quello precedente, sempre su Roccia del Drago. Temo che non sia possibile.

Direi che le tre mosse vengono fatte tutte e tre insieme. Quindi se voglio attaccare con due personaggi posso attaccare due territori diversi. Perché ad ogni turno c'è una sola estrazione e quindi in quell'estrazione avrò gli esiti di tutte e tre le mie mosse. Non posso scegliere la terza mossa in base all'esito della seconda.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me non piace molto l'idea del dado (o estrazione del lotto, o comunque il caso). Però è anche vero che facilita il tutto in fase di preparazione.

Purtroppo non ho tantissimi tempo per seguire questo topic, ma ogni tanto cerco di rimettermi in pari :)

 

Per il resto mi piacciono le idee uscite fuori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buone proposte di Akyan e Aeron Plain. Sono sulla stessa linea proposta da me e da altri, ci indirizzano quantomeno sul tipo di gioco da creare.

 

Se la maggioranza è favorevole, direi di lavorare su questa strada/tipo di gioco.

 

La cosa su cui stare particolarmente attenti è l'evitare squilibri nella forza iniziale, e nella progressione di gioco, tra le squadre (quindi lavorare sull'equilibrio delle azioni e dei poteri/vantaggi dei vari personaggi e casate).

 

Anch'io da (ex) scacchista eviterei volentieri la componente fortuna. Però, senza il tiro del dado bisogna creare un meccanismo perfettamente equilibrato (cosa molto difficile col tempo e la coordinazione che abbiamo qui sul forum), mentre la componente fortuna permette di "ammorbidire" i vari squilibri che si verranno a creare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...