Jump to content
Sign in to follow this  
Lady Joanna

Riassunto puntata 02x06

Recommended Posts

{{Puntata
| Titolo = 02x06 VECCHI E NUOVI DEI
| Stagione = [[seconda stagione]]
| Serie = [[Game of Thrones]]
| Onda = 25 maggio 2012 - Sky
| Immagine = Screen02x06
| Legenda = <center>[[Cersei Lannister]] e [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]]</center>
| TitoloO = ''The Old Gods and the New''
| OndaO = 6 maggio 2012 - HBO
| Durata = 0:54:00
| Scrittura = Vanessa Taylor
| Direzione = David Nutter
| Capitoli = [[ACOK34]] - [[ACOK36]] - [[ACOK37]] - [[ACOK38]] - [[ACOK39]] - [[ACOK40]] - [[ACOK41]] - [[ACOK46]] -
[[ACOK50]] - [[ACOK51]] - [[ACOK52]] - [[ACOK56]] - [[ACOK66]]
| Precedente = [[il fantasma della fortezza|02x05 - Il fantasma della fortezza]]
| Corrente = [[Vecchi e nuovi dei|02x06 - Vecchi e nuovi dei]]
| Successivo = [[un uomo senza onore|02x07 - Un uomo senza onore]]
}}
[[Vecchi e nuovi dei]] (''The Old Gods and the New'' in lingua originale) è la sesta puntata della [[seconda stagione|seconda stagione]] di ''[[Game of Thrones]]''.
Il titolo della puntata si riferisce all'adorazione (o culto) dei [[Vecchi Dei]] nel [[Nord]] e dei [[Nuovi Dei]] nella maggior parte dei [[sette Regni]].
__TOC__
== Sinossi ==
=== Continente Occidentale, Grande Inverno ===
Mentre è in corso l'attacco al castello,[[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] riesce a rifugiarsi nello studio della [[Torre dei Maestri]] e a inviare un corvo messaggero (si suppone chieda aiuto o avvisi che sono stati attaccati).
[[Theon Greyjoy]] irrompe nella camera di [[brandon Stark (Bran)|Brandon]] e lo informa della sua conquista del castello e il bambino ne chiede il motivo, ricordandogli la sua partenza in guerra con [[Robb Stark|Robb]]. [[Theon Greyjoy|Theon]] risponde che è stato il fratello a mandarlo a [[Pyke (Castello)]] e lì, non potendo combattere su due diversi fronti, ha deciso di schierarsi con suo padre [[baolon Greyjoy]]. Inoltre, gli dice che dovrà avvisare gli abitanti del castello dicendo che è stato lui a cedergli [[Grande Inverno]], ma [[brandon Stark (Bran)|Bran]] si rifiuta categoricamente. [[Theon Greyjoy|Theon]] allora cerca di convincerlo dicendogli che se farà così, la sua gente verrà risparmiata e di riflettere bene sulle parole da dire; mentre sta per uscire dalla stanza però, [[brandon Stark (Bran)|Bran]] gli chiede se lui abbia odiato gli [[Nobile Casa Stark|Stark]] per tutto il tempo in cui è stato con loro, ma non riceve nessuna risposta.
Nel cortile di [[Grande Inverno]] [[brandon Stark (Bran)|Bran]] informa la sua gente della cessione del castello al [[Theon Greyjoy|principe Theon]]. Quest'ultimo dice alla folla che suo padre [[balon Greyjoy]] si è proclamato [[Re delle Isole di Ferro]], che il [[Nord]] è suo per diritto di conquista e che tutti i presenti sono diventati suoi sudditi.
Dichiara inoltre che sarà generoso con tutti coloro che lo serviranno lealmente;[[Farlen]] però obietta, dichiarando la sua fedeltà agli [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma viene zittito e bastonato da un [[uomo di Ferro|uomo di ferro]].
[[Theon Greyjoy|Theon]] chiede allora a [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] di inviare dei corvi sia al padre [[balon Greyjoy|Balon]] a [[Pyke (isola]] che a sua sorella [[Asha Greyjoy|Yara]] a [[Deepwood Motte]], chiedendole di mandargli cinquecento uomini; davanti alla titubanza del [[Maestri|Maestro]], gli ricorda chi ora è il [[Lord di Grande Inverno]] e che gli deve obbedienza. [[Luwin]] a questo punto si congeda per eseguire l'ordine.
[[Osha]] si fa avanti e chiede a [[Theon Greyjoy|Theon]] di poterlo servire e di tornare a combattere, ma lui rifiuta e la scosta in malo modo; andata vicino a [[brandon Stark (Bran)|Bran]], gli ricorda come si sia avverato il suo sogno (diciamo che sogno era? Lui sogna che l'oceano inghittisce Grande Inverno) e che lei vuole sopravvivere.
In quel momento entrano nel cortile due soldati con [[Rodrick Cassel|ser Rodrick Cassel]] prigioniero.
[[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] dichiara la sua delusione nel vedere [[Theon Greyjoy|Theon]] comportarsi così, dopo che [[Eddard Stark]] l'ha cresciuto come un figlio; a queste parole [[Theon Greyjoy|Theon]] ribatte che è stato cresciuto insieme alla prole [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma non come uno di loro, ma come un ostaggio. [[ser Rodrick]] di fronte a queste dichiarazioni sputa addosso al giovane [[Theon Greyjoy|Greyjoy]] che ordina ai suoi uomini di imprigionarlo; viene interrotto da [[Dagmer]] che gli ricorda che se vuole essere rispettato dai suoi uomini, non può lasciare in vita [[Rodrick Cassel|ser Rodrick]]. Dopo un attimo di esitazione, condanna a morte il prigioniero, sollevando le obiezioni dei presenti, in particolare di [[brandon Stark(Bran)|Bran]] e di [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]]; quest'ultimo cerca di farlo ragionare, invano. [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] portato davanti ad un ceppo improvvisato per l'esecuzione, provoca [[Theon Greyjoy|Theon]] ricordandogli che colui che emana la sentenza deve essere quello che la esegue e chiamandolo codardo. [[brandon Stark (Bran)|Brandon]] continua a implorare di non ucciderlo, ma [[Rodrick Cassel|ser Rodrick]] gli dice di non preoccuparsi e come ultimo desiderio chiede agli Dei di aiutare [[Theon Greyjoy|Theon]] che ritiene perduto per sempre. [[Theon Greyjoy|Theon]] a questo punto cala la sua spada sul collo di [[Rodrick Cassel|ser Rodrick]], ma deve colpirlo più volte prima di decapiralo completamente.
=== Continente Occidentale, oltre la Barriera ===
[[Jon Snow]] è insieme agli altri [[Guardiani della notte]] e vaga nelle [[Terre oltre la Barriera|terre oltre la Barriera]]. [[spettro]] si allontana dal gruppo e [[Qorin il Monco]] asserisce che non ci si possa fidare di creature selvagge come il [[Metalupi|metalupo]]. Detto ciò informa [[Jon Snow|Jon]] delle abitudini dei [[bruti|bruti]] a cui stanno dando la caccia e che per stanarli non possono utilizzare le loro stesse tecniche; lo ammonisce inoltre dal credere di conoscere quegli aspri territori, dove sono morti molti loro confratelli. [[Jon Snow|Jon]] si dichiara grato di poter dare la vita per i [[Guardiani della notte]], ma questa affermazione fa arrabbiare [[Qorin il Monco|Qorin]] che gli dice che non deve essere grato, ma deve maledire e combattere fino a che non sarà morto. Gli dice inoltre che la sua morte sarà un dono per gli abitanti a sud della [[barriera]] che non sapranno mai che cosa lui abbia fatto o chi fosse, ma saranno vivi anche grazie al suo sacrificio.
=== Continente Occidentale, Harrenhal ===
[[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] sta rimproverando un suo sottoposto che ha inviato una missiva con i dettagli dei movimenti della loro fanteria non a [[Damon Marbrand|lord Damon Marbrand]], ma a [[Marlyn Dormand|lord Marlyn Dormand]]. Chiede quindi ad [[Arya Stark|Arya]], presente nella sala in qualità di coppiera, di portargli il libro [[storia delle grandi e piccole casate]]; aperto il tomo sulla pagina della famiglia [[Nobile Casa Dormand|Dormand]], infuriato, dice al suo generale che la casata è leale agli [[Nobile Casa Stark|Stark]] di [[Grande Inverno]] e lo ammonisce cacciandolo poi dalla stanza.
[[Tywin Lannister|Lord Tywin]] chiede ad [[Arya Stark|Arya]] di metter via il libro e sarcasticamente le dice che in futuro dovrebbe redigere lei il loro piano di battaglia, cosa che fa sorridere la bambina. In quel momento viene annunciato l'arrivo di [[Petyr Baelish]], cosa che lascia spiazzata [[Arya Stark|Arya]]. [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] fa uscire tutti i consiglieri tranne la bambina, che è preoccupata di venir smascherata; nonostante ciò serve il vino richiesto. [[Petyr Baelish|Lord Baelish]] informa [[Tywin Lannister|Lord Lannister]] di essere giunto direttamente dall'accampamento di [[Renly Baratheon]] sulla cui causa di morte girano voci dell'utilizzo della magia. [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] liquida le voci come giustificazioni usate dagli uomini quando falliscono nei loro piani e [[Petyr Baelish|Ditocorto]] continua dicendo che questi momenti di caos sono da cogliere al volo per trarne i migliori vantaggi. Va avanti affermando che la famiglia [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]], che posside le terre più fertili e il terzo esercito più vasto dei [[sette Regni]], non ha ancora giurato fedeltà a nessuno dei re in vita e che [[Loras Tyrell|ser Loras Tyrell]] vuole vendicarsi di [[stannis Baratheon]], mentre [[Margaery Tyrell]] vuole diventare regina.
[[Tywin Lannister|Tywin]] è a conoscenza di queste volontà, ma obietta dicendo che i [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]] si
sono ribellati a suo nipote [[Joffrey Baratheon|Joffrey]]; [[Petyr Baelish|Baelish]] concorda con lui e dice che potranno essere puniti dopo aver sconfitto sia [[stannis Baratheon]] sia [[Robb Stark]]. Quando [[Tywin Lannister|Tywin]] ordina ad [[Arya Stark|Arya]] di versare altro vino nel bicchiere di [[Petyr Baelish|Lord Baelish]], quest'ultimo guarda in modo sospetto la ragazzina, ma non dice nulla e continua a parlare con il suo interlocutore. [[Arya Stark|Arya]] si avvicina a [[Petyr Baelish|Ditocorto]] e cerca di riempirne la coppa, ma versa il vino sul tavolo causando altri sguardi indagatori da parte dell'uomo che sta per chiederle qualcosa, quando viene interrotto da [[Tywin Lannister]] che gli chiede se l'esercito dei [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]] sia già rientrato ad [[Alto Giardino]] e se si recherà lì di persona. [[Peter Baelish|Baelish]] così si distrae e risponde affermativamente ad entrambe le domande, aggiungendo che partirà quella notte stessa. [[Arya Stark|Arya]] viene congedata e mentre sta per uscire sente [[Petyr Baelish|Ditocordo]] riferire di aver incontrato, su ordine di [[Tyrion Lannister]], [[Catelyn Tully|Catelyn Stark]] in quanto aveva delle proposte riguardanti le sue due figlie.
=== Continente Occidentale, oltre la Barriera ===
[[Jon Snow]], insieme ai suoi commilitoni, raggiunge i [[bruti|bruti]] a cui stavano dando la caccia.
Dopo averli accerchiati di nascosto, ad un segnale di [[Qhorin|Qhorin il Monco]] li attaccano e li uccidono tutti, tranne una ragazza, [[Ygritte]], catturata da [[Jon Snow|Jon]]. Lui non la uccide subito e la vorrebbe interrogare, ma [[Qhorin]] si mostra scettico in quanto secondo lui la [[bruti|bruta]] non dirà mai la verità. [[Ygritte]] dice ai [[Guardiani della notte]] di bruciare i corpi dei morti suscitando la curiosità di [[Qhorin]] che le chiede il motivo di tale azione e lei gli risponde che se non li bruciassero, potrebbero combattere nuovamente contro di loro. [[Qhorin]] non si mostra preoccupato di ciò e le chiede anzi cosa ci sia oltre il passo; [[Ygritte]] risponde che ci sono centinaia e migliaia di [[bruti]]. [[Qhorin]] continua ad interrogarla chiedendole cosa abbia spinto il [[Popolo Libero]] fin lì, ma la ragazza non risponde alle sue domande. Ad un certo punto lui le domanda se sappia chi sia e, dopo che [[Ygritte]] gli risponde di conoscerlo, le chiede cosa gli potrebbero fare se i [[bruti|bruti]] lo catturassero; lei gli dice che lo ucciderebbero nel peggiore dei modi. A questo punto [[Qhorin]] afferma di non poterla tenere con loro e che va uccisa e [[Jon Snow|Jon]] si offre volontario, venendo lasciato solo dai suoi compagni che lo stanno precedendo in cima al passo. (o montagna?non viene detto :O ) [[Ygritte]] cerca di dissuadere inutilmente [[Jon Snow|Jon]] dicendogli che verrebbe bene accetto da [[Mance Rayder]]; allora si mette in posizione per essere decapitata, chiedendogli se brucerà il suo corpo, domanda a cui [[Jon Snow|Jon]] risponde negativamente in quanto sarebbero individuati dagli altri [[bruti|bruti]].
La ragazza si dimostra impavida di fronte al suo destino e [[Jon Snow|Jon]] si accinge a giustiziarla, ma all'ultimo non la decapita, ma colpisce la roccia. [[Ygritte]] ne rimane sorpresa, ma subito attacca [[Jon Snow|Jon]] e fugge; il ragazzo la insegue riuscendo poi a riprenderla e lei gli ricorda come i suoi amici sono lontani e che il sole sta calando.
=== Continente Occidentale, Approdo del Re ===
La corte di [[Approdo del Re]] sta salutando (possiamo mettere al porto?) la partenza della principessa [[Myrcella
Baratheon|Myrcella]] per [[Dorne]]. Assistendo alla scena, [[Cersei Lannister|Cersei]] augura a suo fratello [[Tyrion
Lannister (Folletto)|Tyrion]] di provare lo stesso sentimento che sta provando lei, privata della sua amata figlia; il fratello la guarda e se ne va.
[[Joffrey Baratheon|Joffrey]] rimprovera [[Tommen Baratheon|Tommen]] che sta piangendo, ricordandogli che i principi non piangono, ma [[sansa Stark|Sansa]] allora gli ricorda come lei lo abbia visto piangere. [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] le chiede se abbia detto qualcosa e lei subito si corregge dicendo che il suo piccolo fratellino pianse quando lei lasciò [[Grande Inverno]] e che è una cosa normale; [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] allora le chiede se suo fratello sia un principe e, a risposta negativa, le dice che non è rilevante e se ne va, chiamando con sé il [[sandor Clagane|Mastino]].
[[Joffrey Baratheon|Joffrey]], [[sansa Stark|Sansa]] e gli altri membri della corte attraversano le strade della [[Approdo del Re|Capitale]] scortati delle [[Guardia cittadina di Approdo del Re|Cappe Dorate]] e, dalla folla che li sta guardando, si sentono degli insulti rivolti al sovrano e anche verso il [[Tyrion Lannister (Folletto)|Folletto]].
Quest'ultimo, ordina ad una guardia di riportare indietro e proteggere il piccolo [[Tommen Baratheon|Tommen]], mentre continuano le proteste del popolo affamato, fino a quando qualcuno lancia dello sterco addosso al re, che ordina alle guardie di portargli il colpevole. Queste dichiarazioni fanno scattare la rivolta da parte del popolo mentre [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] continua a dire di volerli tutti morti. Il corteo reale si disperde e l'[[Alto Septon]] viene catturato e linciato dalla folla, mentre a fatica [[Cersei Lannister|Cersei]], [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] e [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] vengono messi in salvo dalle [[Guardia cittadina di Approdo del Re|Cappe Dorate]]; il
[[Tyrion Lannister (Folletto)|Folletto]] rinfaccia al nipote la sua stupidità, che ha causato quella rivolta e, accortosi della mancanza di [[sansa Stark|Sansa]] ricorda a [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] che lei è una pedina fondamentale per riscattare suo zio [[Jaime Lannister|Jaime]].
[[sansa Stark|Sansa]], persasi tra la folla, sta per essere aggredita da alcuni uomini quando interviene [[sandor Clagane]] che, dopo aver ucciso gli assalitori, la porta al sicuro (penso sia nella fortezza, ma mica si capisce tanto
:D ).
=== Continente Orientale, Qarth ===
[[Daenerys Taragaryen (Nata dalla Tempesta)|Daenerys Targaryen]] è insieme a [[Xaro Xhoan Daxos]] nella residenza del [[Re delle spezie|re delle spezie]], il secondo uomo più ricco della città, che li sta facendo attendere. La ragazza si lamenta di questa attesa e [[Xaro Xhoan Daxos|Xaro]] le ricorda che avrebbe potuto evitarla se avesse sposato lui, l'uomo più ricco di [[Qarth]], ma [[Daenerys Targaryen (Nata dalla Tempesta)|Dany]] non cede alle sue lusinghe.
Finalmente il [[Re delle spezie|re delle spezie]] si palesa scusandosi per l'attesa e complimentandosi con [[Daenerys Targaryen (nata dalla Tempesta|Dany]] per la sua bellezza. [[Daenerys Targaryen (Nata dalla Tempesta)|Daenerys]] va subito al motivo della sua visita, dicendo al mercante di voler riconquistare i [[sette Regni]] e che per farlo le servono delle navi per attraversare il [[Mare Stretto]] e che qualunque cosa le darà, verrà ripagato tre volte tanto quando riconquisterà il [[Trono di Spade|trono]]. Il mercante è scettico e le dice che non può darle la sua flotta per un progetto basato solo su supposizioni visto che non ha dalla sua parte nè alleati a [[Westeros]] né un esercito per
affrontare la conquista. A questo punto [[Daenerys Targaryen (Nata dalla Tempesta)|Dany]] gli racconta di come le sue uova di drago si sono schiuse, cosa che aveva sognato e che dimostra che i suoi sogni si avverano sempre, ma il [[Re delle spezie|re delle spezie]] continua a non crederle e rifiuta di darle le sue navi.
=== Continente Occidentale, Harrenhal ===
[[Arya Stark]] sta riordinando quando vede sul tavolo un messaggio in cui legge il nome di suo fratello [[Robb Stark]]. Sta per leggere meglio il contenuto della missiva quando arriva [[Tywin Lannister]] che le chiede chi le abbia insegnato a leggere e [[Arya Stark|Arya]] risponde che è stato suo padre. [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] confessa che anche lui ha insegnato a leggere a suo figlio [[Jaime Lannister|Jaime]], che secondo il loro [[Maestro|maestro]] non riusciva ad apprendere poiché confondeva le lettere, ma [[Tywin Lannister|Tywin]] ha obbligato il figlio a sedute di studio intensive finché non ha imparato. Chiede poi alla bambina dove sia suo padre e che mestiere faccia e [[Arya Stark|Arya]] risponde che era un muratore autodidatta morto a causa della sua lealtà. [[Tywin Lannister|Tywin]] si siede davanti al camino e [[Arya Stark|Arya]] si azzarda a chiedergli se abbia conosciuto suo padre; l'uomo risponde che è cresciuto insieme a lui, che era un uomo che amava i suoi figli, ma che era debole e che ha quasi distrutto la loro casata e il loro nome. Mentre racconta ed è di spalle, [[Arya Stark|Arya]] si appropria del messaggio col nome di suo fratello che è sul tavolo, dopodiché esce per prendere altra legna per il fuoco.
Seduta sulle mura del castello [[Arya Stark|Arya]] legge la missiva in cui si dice dello spostamento verso sud delle
truppe di [[Robb Stark]]. Si incammina quando si scontra con [[Amory Lorch]] che le chiede dove sia diretta; la ragazza risponde che sta andando in armeria su ordine di [[Tywin Lannister|Lord Tywin]], ma [[Amory Lorch|ser Amory]] le prende la missiva che ha in mano e, insospettito, dice di andare da [[Tywin Lannister]] per avere conferma di ciò che lei dice. [[Arya Stark|Arya]] a questo punto fugge, inseguita da [[Amory Lorch]] che la perde di vista quasi subito e che si sta recando ad avvisare [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] e [[Arya Stark|Arya]] inizia quindi a cercare [[Jaqen H'ghar]] a cui, una volta trovato, fa il nome del soldato che deve uccidere e anche in fretta. [[Amory Lorch]] entra nello studio di [[Tywin Lannister]] per poi cadere a terra, morto, colpito da una freccetta (o dardo? velenosa?).
=== Continente Occidentale, Terre dei Fiumi ===
[[Robb Stark]] sta attraversando il suo accampamento, quando vi nota [[Talisa Maegyr|Talisa]] intenta a scrivere e la raggiunge. La saluta dandole l'appellativo di ''lady'', ma la ragazza risponde che non è sicura che se ne possa fregiare; [[Robb Stark|Robb]] ribatte che ogni ragazza appartenente a nobili famiglie ha diritto di essere chiamata ''lady'' ed è certo che lei provenga da una famiglia aristocratica. [[Talisa Maegyr|Talisa]] allora ipotizza di essere la figlia di un venditore di merletti, ma [[Robb Stark|Robb]] non le crede e la ragazza gli confessa di essersi sempre considerata un'ottima bugiarda. Dopo un attimo di silenzioso imbarazzo, [[Robb Stark|Robb]] afferma che l'accampamento sia in un posto molto bello e che non può rivelarle per quanto tempo staranno lì, in quanto potrebbe essere una spia. [[Talisa Maegyr|Talisa]], capito lo spirito canzonatorio del giovane, confessa scherzando di star scrivendo una lettera ai [[Nobile Casa Lannister|Lannister]] per informarli degli spostamenti dell'esercito. [[Robb Stark|Robb]] a questo punto le chiede se lei volesse unirsi a lui, ma viene interrotto dall'arrivo di sua madre [[Catelyn Tully|Catelyn]] a cui presenta [[Talisa Maegyr|Talisa]]. [[Catelyn Tully|Catelyn]] saluta la ragazza e le confessa di non conoscere il suo cognome; la giovane risponde che a [[Volantis]] è un cognome molto antico e, detto questo, si congeda.
A questo punto [[Robb Stark|Robb]] dice alla madre che gli è mancata e [[Catelyn Tully|Catelyn]] risponde ironica che ha notato quanto sia sconsolato (fa riferimento a Talisa). Gli dice inoltre che vorrebbe che lui fosse libero di seguire il suo cuore, ma gli ricorda che lui è stato già promesso ad una delle figlie di [[Walder Frey]] e che è un debito che deve essere pagato. Sopraggiunge [[Roose Bolton]], che reca un messaggio appena arrivato da [[Grande Inverno]].
=== Continente Occidentale, oltre la Barriera ===
[[Jon Snow]] e [[Ygritte]] tornano al punto di incontro dove dovrebbero esserci gli altri [[Guardiani della notte]], non trovandoli. La [[bruti|bruta]] non perde occasione per prenderlo in giro e [[Jon Snow|Jon]] decide che per la notte si accamperanno lì, senza accendere fuochi, nonostante le proteste della ragazza. Lei a questo punto suggerisce, sempre in modo provocatorio, che per non morire di freddo dovranno dormire vicini e [[Jon Snow|Jon]], dopo un attimo di esitazione, le si distende accanto. [[Ygritte]] gli domanda se sia convinto che i suoi confratelli lo stiano cercando e che lo troveranno e, a risposta positiva, gli dice che è un stupido coraggioso. [[Jon Snow|Jon]] le impone di dormire e lei lo stuzzica strusciandosi addosso a lui, ma lui le dice di smetterla e che partiranno il mattino successivo all'alba.
=== Continente Occidentale, Terre dei Fiumi ===
Nella sua tenda [[Robb Stark]] legge la missiva arrivata da [[Grande Inverno]], non volendo credere alle parole riportate. [[Roose Bolton]] lo informa inoltre dell'arrivo di altri corvi da [[Porto Bianco]], [[barrowton]] e [[Forte Terrore]] che confermano ciò che il giovane lupo stenta a credere. Infatti non si capacita di come [[Theon Greyjoy]] possa aver fatto ciò e [[Lord Bolton]] gli dice che non si hanno più notizie dei suoi fratelli e che [[Rodrick Cassell|ser Rodrick Cassell]] è morto. [[Catelyn Tully|Catelyn]], presente anche lei nella tenda, rinfaccia al figlio di avergli sempre detto di non fidarsi dei [[Nobile Casa Greyjoy|Greyjoy]]. [[Robb Stark|Robb]] a questo punto afferma di dover tornare a [[Grande Inverno]], ma sia sua madre che [[Roose Bolton]] gli ricordano che deve rimanere a combattere la guerra, in quanto è un re; [[Rose Bolton|Lord Bolton]] suggerisce di mandare suo figlio bastardo, [[Ramsey Bolton|Ramsey]] a riconquistare il castello, perché se [[Robb Stark|Robb]] decidesse di tornare al [[Nord]] adesso, perderebbe tutto il vantaggio sui [[Nobile Casa Lannister|Lannister]]. Il giovane re acconsente al piano, specificando che la vita dei suoi due fratelli sono le priorità e vuole che [[Theon Greyjoy|Theon]] gli venga consegnato vivo, per chiedergli il motivo del suo gesto e per poi giustiziarlo con la sua spada.
=== Continente Occidentale, Grande Inverno ===
[[Theon Greyjoy]] si trova nella camera padronale del castello insieme ad [[Osha]], trattenuta da una guardia, a cui ribadisce di non crederle in quanto [[bruti|bruta]]. La ragazza gli dice che tutto ciò che ha fatto è stato per sopravvivenza e che odia gli [[Nobile Casa Stark|Stark]] tanto quanto lui e gli chiede di lasciare che lei lo possa servire. [[Theon Greyjoy|Theon]] le dice che non le serve come combattente e lei ribatte che ci sono diversi modi per servire una persona; inizia quindi a spogliarsi, facendo capire al giovane che cosa intenda. [[Theon Greyjoy|Theon]]
manda fuori la guardia e si trova al cospetto di [[Osha]] nuda che chiede la sua libertà in cambio dei suoi servizi; il
giovane [[Theon Greyjoy|Greyjoy]] acconsente, a patto di rimanere soddisfatto dei servizi della [[bruti|bruta]].
=== Continente Occidentale, Approdo del Re ===
[[sansa Stark]] si trova nelle sue stanze e viene assistita da [[shae]] che le pulisce le ferite ricevute durante l'aggressione. La ragazza si stupisce di come una persona che non l'aveva mai vista in vita sua potesse odiarla in quel modo e [[shae]] le dice che quel sentimento è dato dal fatto che lei rappresenta tutto ciò che quella persona non avrà mai. [[sansa Stark|Sansa]] risponde che se avesse avuto del pane con lei glielo avrebbe dato e che lei odia [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] molto più di loro; a quelle parole [[shae]] le dice di tacere, in quanto pericolose e che per la sua sicurezza non deve fidarsi di nessuno.
=== Continente Occidentale, Grande Inverno ===
Approfittando del sonno profondo in cui versa [[Theon Greyjoy|Theon]], [[Osha]] esce dalla camera da letto e si reca nel cortile del castello (non ho capito se possa essere anche oltre le mura del castello). Viene intercettata da [[Drennan]] ma, dopo averla sedotta, la uccide. A questo punto fa un fischio che dà il via libera a [[brandon Stark (Bran)|Bran]], [[Hodor]], [[Rickon Stark|Rickon]], [[Estate]] e [[Cagnaccio]] di uscire allo scoperto ed insieme a loro si inoltra nella foresta.
=== Continente Orientale, Qarth ===
[[Daenerys Targaryen (Nata dalla Tempesta)|Dany]] passeggia insieme a [[Xaro Xhoan Daxos]] e con lui si lamenta dei rifiuti ricevuti dai potenti mercanti di [[Qarth]] a cui si è rivolta. A questo punto [[Xaro Xhoan Daxos|Xaro]] le ricorda come il percorso dalla povertà alla ricchezza non sia affatto semplice, raccontandole il modo in cui lui da poverissimo è diventato il più ricco mercante della città, commettendo anche cose poco onorevoli di cui però non si pente. Appena entrano nel cortile dell'abitazione del mercante, trovano le guardie [[Dothraki|dothraki]] morte; [[Xaro Xhian Daxos]] ordina di dare l'allarme e [[Daenerys Targaryen (Nata dalla Tempesta)|Dany]] si precipita nelle sue stanze, scoprendo il corpo di [[irri]] e la scomparsa dei suoi [[Draghi|draghi]].
Nel mentre, i [[Draghi|draghi]] vengono portati da uno sconosciuto verso la [[Casa degli Eterni]].
=== Prime apparizioni ===
[[Alto Passero]] - [[Farlen]] - [[Ygritte]] - [[Palla]] - [[Quent]]

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

{{Puntata

| Titolo = 02x06 VECCHI E NUOVI DEI

| Stagione = [[seconda stagione]]

| Serie = [[Game of Thrones]]

| Onda = 25 maggio 2012 - Sky

| Immagine = Screen02x06

| Legenda = <center>[[Cersei Lannister]] e [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]]</center>

| TitoloO = ''The Old Gods and the New''

| OndaO = 6 maggio 2012 - HBO

| Durata = 0:54:00

| Scrittura = Vanessa Taylor

| Direzione = David Nutter

| Capitoli = [[ACOK34]] - [[ACOK36]] - [[ACOK37]] - [[ACOK38]] - [[ACOK39]] - [[ACOK40]] - [[ACOK41]] - [[ACOK46]] - [[ACOK50]] - [[ACOK51]] - [[ACOK52]] - [[ACOK56]] - [[ACOK66]]

| Precedente = [[il fantasma della fortezza|02x05 - Il fantasma della fortezza]]

| Corrente = [[Vecchi e nuovi dei|02x06 - Vecchi e nuovi dei]]

| Successivo = [[un uomo senza onore|02x07 - Un uomo senza onore]]

}}

 

[[Vecchi e nuovi dei]] (''The Old Gods and the New'' in lingua originale) è la sesta puntata della [[seconda stagione|seconda stagione]] di ''[[Game of Thrones]]''.

 

Il titolo della puntata si riferisce all'adorazione dei [[Vecchi Dei]] nel [[Nord]] e dei [[Nuovi Dei]] nella maggior parte dei [[sette Regni]]. Ma non è riferito alla formula del giuramento "giuro sui vecchi e nuovi dei eccetera"?

 

 

__TOC__

 

== Sinossi ==

 

=== Continente Occidentale, Grande Inverno ===

Mentre è in corso l'attacco al gli [[uomini di Ferro|uomini di ferro]] assaltano il castello, [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] riesce a rifugiarsi nello studio della [[Torre dei Maestri]] nella sua [[Grande Inverno#La torretta dei Maestri|torre]] e a inviare un [[Corvi messaggeri|corvo messaggero]].

 

[[Theon Greyjoy]] irrompe nella camera di [[brandon Stark (Bran)|Brandon]] e lo informa della sua conquista del castello e; il bambino ne chiede il motivo, ricordandogli la sua partenza in guerra con [[Robb Stark|Robb]]., e [[Theon Greyjoy|Theon]] risponde che è stato proprio suo il fratello a mandarlo a [[Pyke (Castello)|Pyke]] e lì, non potendo combattere su due diversi fronti, ha deciso di schierarsi con suo padre [[balon Greyjoy|Balon]]. Inoltre, gli dice Gli comunica poi che dovrà avvisare gli abitanti del castello dicendo che è stato lui a cedergli comunicando loro la sua intenzione di cedergli [[Grande Inverno]], ma [[brandon Stark (Bran)|Bran]] si rifiuta categoricamente. [[Theon Greyjoy|Theon]] allora cerca di convincerlo dicendogli che se farà così, la sua gente verrà risparmiata e di riflettere bene sulle parole da dire; mentre sta per uscire dalla stanza però, [[brandon Stark (Bran)|Bran]] gli chiede se lui abbia odiato gli [[Nobile Casa Stark|Stark]] per tutto il tempo in cui è stato con loro, ma non riceve nessuna risposta.

 

Nel cortile di [[Grande Inverno]] [[brandon Stark (Bran)|Bran]] informa la sua gente della cessione del castello al [[Theon Greyjoy|principe Theon]]. Quest'ultimo dice alla folla che suo padre [[balon Greyjoy]] si è proclamato [[Re delle Isole di Ferro]], che il [[Nord]] è suo per diritto di conquista e che tutti i presenti sono diventati suoi sudditi. Dichiara inoltre che sarà generoso con tutti coloro che lo serviranno lealmente; [[Farlen]] però obietta, dichiarando la sua fedeltà agli [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma viene zittito e bastonato da un [[uomo di Ferro|uomo di ferro]]. [[Theon Greyjoy|Theon]] chiede allora a [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] di inviare dei corvi sia al padre [[balon Greyjoy|Balon]] a [[Pyke (Isola)|Pyke]] che a sua sorella [[Asha Greyjoy|Yara]] a [[Deepwood Motte]], chiedendole di mandargli cinquecento uomini; davanti alla titubanza del [[Maestri|maestro]], gli ricorda chi ora è il [[Lord di Grande Inverno]] e che gli deve obbedienza. [[Luwin]] a questo punto si congeda per eseguire l'ordine.

 

[[Osha]] si fa avanti e chiede a [[Theon Greyjoy|Theon]] di poterlo servire e di tornare a combattere, ma lui rifiuta e la scosta in malo modo; andata vicino a [[brandon Stark (Bran)|Bran]], la donna dei [[Popolo Libero|Bruti]] gli ricorda come si sia avverato il suo sogno e che lei vuole sopravvivere.

 

In quel momento entrano nel cortile due soldati con [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick Cassel]] prigioniero. [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] L'anziano cavaliere dichiara la sua delusione nel vedere [[Theon Greyjoy|Theon]] comportarsi così, dopo che [[Eddard Stark]] l'ha cresciuto come un figlio; a queste parole [[Theon Greyjoy|Theon]] ribatte che è stato cresciuto insieme alla prole [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma non come uno di loro, ma solo come un ostaggio. [[ser Rodrick]] di fronte a queste dichiarazioni sputa addosso al giovane [[Nobile Casa Greyjoy|Greyjoy]], che ordina ai suoi uomini di imprigionarlo; viene interrotto da [[Dagmer]] che gli ricorda che se vuole essere rispettato dai suoi uomini, non può lasciare in vita [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] dopo un affronto del genere. Dopo un attimo di esitazione, [[Theon Greyjoy|Theon]] condanna allora a morte il prigioniero, sollevando le obiezioni dei presenti, in particolare di [[brandon Stark(Bran)|Bran]] e di; [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]]; quest'ultimo cerca di farlo ragionare dissuaderlo, ma invano. [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] viene portato davanti ad un ceppo improvvisato per l'esecuzione, e provoca [[Theon Greyjoy|Theon]] ricordandogli che colui che emana la sentenza deve essere quello che la esegue e chiamandolo codardo. [[brandon Stark (Bran)|Brandon]] continua a implorare di non ucciderlo, ma [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] gli dice di non preoccuparsi e come ultimo desiderio chiede agli [[Anthichi Dei|Dei]] di aiutare [[Theon Greyjoy|Theon]] che ritiene perduto per sempre. [[Theon Greyjoy|Theon]] a questo punto cala la sua spada sul collo di [[Rodrick Cassel|ser Rodrick]], ma deve colpirlo più volte prima di riuscire a decapitarlo completamente.

== Prime apparizioni ==

[[Alto Passero]] - [[Farlen]] - [[Ygritte]] - [[Palla]] - [[Quent]]

 

== Audience ==

Il sedicesimo episodio di ''[[Game of Thrones]]'' ha ottenuto alla prima messa in onda il 6 maggio 2012 3,879 milioni di spettatori.<ref name="TBNpr">[h t t p : / / tvbythenumbers.zap2it.com/sdsdskdh279882992z1/sunday-cable-ratings-nba-playoffs-game-of-thrones-the-client-list-khloe-lamar-mad-men-more/132856/ TV by the Numbers 08/05/2012]</ref>

 

La prima messa in onda italiana il 25 maggio 2012 su Sky Cinema 1 e Sky Cinema +1 ha visto un pubblico complessivo di 367.000 spettatori.<ref name="ItaSky">[http : / / w w w .davidemaggio.it/archives/58848/ascolti-satellite-di-venerdi-25-maggio-2012-in-crescita-criminal-minds-479-000-spettatori-e-il-trono-di-spade-a-quota-380-000-nel-doppio-episodio Dati Auditel canali satellitari 25/05/2012]</ref> In chiaro, il 20 febbraio 2014 su Rai4, la tredicesima puntata della serie televisiva ha invece ottenuto 322.000 spettatori, per uno share complessivo del'1,55%.<ref name="ItaRai">[h t t p : / / w w w .davidemaggio.it/archives/93551/ascolti-tv-di-giovedi-20-febbraio-2014 Dati Auditel canali in chiaro 20/02/2014]</ref>

 

== Note ==

<references />

 

 

{{Puntate}}

 

{{Portale | Argomento1 = Serie TV}}

 

<noinclude>[[Categoria:Puntate]] [[Categoria:Seconda stagione]] [[Categoria:Serie TV]]</noinclude>

Share this post


Link to post
Share on other sites

{{Puntata

| Titolo = 02x06 VECCHI E NUOVI DEI

| Stagione = [[seconda stagione]]

| Serie = [[Game of Thrones]]

| Onda = 25 maggio 2012 - Sky

| Immagine = Screen02x06

| Legenda = <center>[[Cersei Lannister]] e [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]]</center>

| TitoloO = ''The Old Gods and the New''

| OndaO = 6 maggio 2012 - HBO

| Durata = 0:54:00

| Scrittura = Vanessa Taylor

| Direzione = David Nutter

| Capitoli = [[ACOK34]] - [[ACOK36]] - [[ACOK37]] - [[ACOK38]] - [[ACOK39]] - [[ACOK40]] - [[ACOK41]] - [[ACOK46]] - [[ACOK50]] - [[ACOK51]] - [[ACOK52]] - [[ACOK56]] - [[ACOK66]]

| Precedente = [[il fantasma della fortezza|02x05 - Il fantasma della fortezza]]

| Corrente = [[Vecchi e nuovi dei|02x06 - Vecchi e nuovi dei]]

| Successivo = [[un uomo senza onore|02x07 - Un uomo senza onore]]

}}

 

[[Vecchi e nuovi dei]] (''The Old Gods and the New'' in lingua originale) è la sesta puntata della [[seconda stagione|seconda stagione]] di ''[[Game of Thrones]]''.

 

Il titolo della puntata si riferisce all'adorazione dei [[Vecchi Dei]] nel [[Nord]] e dei [[Nuovi Dei]] nella maggior parte dei [[sette Regni]]. Ma non è riferito alla formula del giuramento "giuro sui vecchi e nuovi dei eccetera"?---> devo ricercare bene, non mi ricordo sinceramente da dove abbia preso queste informazioni, è passato un po' di tempo :ehmmm:

 

 

__TOC__

 

== Sinossi ==

 

=== Continente Occidentale, Grande Inverno ===

Mentre gli [[uomini di Ferro|uomini di ferro]] assaltano il castello [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] riesce a rifugiarsi nella sua [[Grande Inverno#La torretta dei Maestri|torre]] e a inviare un [[Corvi messaggeri|corvo messaggero]].

 

[[Theon Greyjoy]] irrompe nella camera di [[brandon Stark (Bran)|Bran]] e lo informa della sua conquista del castello; il bambino ne chiede il motivo, ricordandogli la sua partenza in guerra con [[Robb Stark|Robb]], e [[Theon Greyjoy|Theon]] risponde che è stato proprio suo fratello a mandarlo a [[Pyke (Castello)|Pyke]] e lì, non potendo combattere su due diversi fronti, ha deciso di schierarsi con suo padre [[balon Greyjoy|Balon]]. Gli comunica poi che dovrà avvisare gli abitanti del castello comunicando loro la sua intenzione di cedergli [[Grande Inverno]], ma [[brandon Stark (Bran)|Bran]] si rifiuta categoricamente. [[Theon Greyjoy|Theon]] allora cerca di convincerlo dicendogli che se farà così, la sua gente verrà risparmiata; mentre sta per uscire dalla stanza [[brandon Stark (Bran)|Bran]] gli chiede se lui abbia odiato gli [[Nobile Casa Stark|Stark]] per tutto il tempo in cui è stato con loro, ma non riceve nessuna risposta.

 

Nel cortile di [[Grande Inverno]] [[brandon Stark (Bran)|Bran]] informa la sua gente della cessione del castello al [[Theon Greyjoy|principe Theon]]. Quest'ultimo dice alla folla che suo padre [[balon Greyjoy]] si è proclamato [[Re delle Isole di Ferro]], che il [[Nord]] è suo per diritto di conquista e che tutti i presenti sono diventati suoi sudditi. Dichiara inoltre che sarà generoso con tutti coloro che lo serviranno lealmente; [[Farlen]] obietta, dichiarando la sua fedeltà agli [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma viene zittito e bastonato da un [[uomo di Ferro|uomo di ferro]]. [[Theon Greyjoy|Theon]] chiede allora a [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] di inviare dei corvi sia al padre [[balon Greyjoy|Balon]] a [[Pyke (Isola)|Pyke]] che a sua sorella [[Asha Greyjoy|Yara]] a [[Deepwood Motte]], chiedendole di mandargli cinquecento uomini; davanti alla titubanza del [[Maestri|maestro]] gli ricorda chi ora è il [[Lord di Grande Inverno]] e che gli deve obbedienza. [[Luwin]] a questo punto si congeda per eseguire l'ordine.

 

[[Osha]] si fa avanti e chiede a [[Theon Greyjoy|Theon]] di poterlo servire e di tornare a combattere, ma lui rifiuta e la scosta in malo modo; andata vicino a [[brandon Stark (Bran)|Bran]], la donna dei [[Popolo Libero|Bruti]] gli ricorda come si sia avverato il suo sogno e che lei vuole sopravvivere.

 

In quel momento entrano nel cortile due soldati con [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick Cassel]] prigioniero. L'anziano cavaliere dichiara esterna la sua delusione nel vedere [[Theon Greyjoy|Theon]] comportarsi così, dopo che [[Eddard Stark]] l'ha cresciuto come un figlio; a queste parole [[Theon Greyjoy|Theon]] ribatte che è stato cresciuto insieme alla prole [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma solo come un ostaggio. [[ser Rodrick]] di fronte a queste dichiarazioni sputa addosso al giovane [[Nobile Casa Greyjoy|Greyjoy]], che ordina ai suoi uomini di imprigionarlo; viene interrotto da [[Dagmer]] che gli ricorda che se vuole essere rispettato dai suoi uomini, non può lasciare in vita [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] dopo un affronto del genere. Dopo un attimo di esitazione, [[Theon Greyjoy|Theon]] condanna allora a morte il prigioniero, sollevando le obiezioni dei presenti; [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] cerca di dissuaderlo, ma invano. [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] viene quindi portato davanti ad un ceppo improvvisato, e provoca [[Theon Greyjoy|Theon]] ricordandogli che colui che emana la sentenza deve essere quello che la esegue e chiamandolo codardo. [[brandon Stark (Bran)|Brandon]] continua a implorare di non ucciderlo, ma [[Rodrick Cassel|ser Rodrick]] gli dice di non preoccuparsi e come ultimo desiderio chiede agli [[Anthichi Dei|Dei]] di aiutare [[Theon Greyjoy|Theon]]. [[Theon Greyjoy|Theon]] a questo punto cala la sua spada sul collo di [[Rodrick Cassel|ser Rodrick]], ma deve colpirlo più volte prima di riuscire a decapitarlo.

 

=== Continente Occidentale, oltre la Barriera ===

[[Jon Snow]] è insieme agli altri [[Guardiani della Notte]] e vaga nelle [[Terre oltre la Barriera|terre oltre la Barriera]]. [[spettro]] si allontana dal gruppo e [[Qorin il Monco]] asserisce che non ci si possa fidare di creature selvagge come il [[Metalupi|metalupo]]. e Detto ciò informa [[Jon Snow|Jon]] delle abitudini dei [[Popolo libero|Bruti]] a cui stanno dando la caccia e che per stanarli non possono utilizzare le loro stesse tecniche;. Lo ammonisce inoltre dal credere di conoscere sottovalutare quegli aspri territori, dove sono morti molti loro confratelli. [[Jon Snow|Jon]] si dichiara grato di poter dare la vita per i [[Guardiani della Notte]], ma questa affermazione fa arrabbiare [[Qorin il Monco|Qorin]] che gli dice che non deve essere grato, ma deve maledire e combattere fino a che non sarà morto. Gli dice inoltre che la sua morte sarà un dono per gli abitanti a sud della [[barriera]], che non sapranno mai che cosa lui abbia fatto o chi fosse nulla su di lui, ma che saranno vivi anche grazie al suo sacrificio.

 

=== Continente Occidentale, Harrenhal ===

[[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] sta rimproverando un suo sottoposto che ha inviato una missiva con i dettagli dei movimenti della loro fanteria non a [[Damon Marbrand|lord Damon Marbrand]], ma a [[Marlyn Dormand|lord Marlyn Dormand]]. Chiede quindi ad [[Arya Stark|Arya]], presente nella sala in qualità di coppiera, di portargli il libro [[storia delle grandi e piccole casate]]; aperto il tomo sulla pagina della famiglia [[Nobile Casa Dormand|Dormand]], infuriato, dice al suo generale che la casata è leale agli [[Nobile Casa Stark|Stark]] di [[Grande Inverno]] e lo ammonisce e lo cacciandolo poi dalla stanza.
[[Tywin Lannister|Lord Tywin]] chiede ad [[Arya Stark|Arya]] di metter via il libro e dice sarcasticamente ad [[Arya Stark|Arya]] le dice che in futuro dovrebbe redigere lei il loro piano di battaglia, cosa che fa sorridere la bambina. In quel momento viene annunciato l'arrivo di [[Petyr Baelish]], cosa che lascia spiazzata [[Arya Stark|Arya]]. [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] fa uscire tutti i consiglieri tranne la bambina [[Arya Stark|Arya]], che è preoccupata di venir smascherata; nonostante ciò serve il vino richiesto. [[Petyr Baelish|Lord Baelish]] informa [[Tywin Lannister|Lord Lannister]] di essere giunto direttamente dall'accampamento di [[Renly Baratheon]] sulla cui causa di morte girano voci dell'utilizzo della magia. cosa in cui [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] non crede liquida le voci come giustificazioni usate dagli uomini quando falliscono nei loro piani e [[Petyr Baelish|Ditocorto]] continua dicendo che questi momenti di caos sono da cogliere al volo per trarne i migliori vantaggi. Va avanti affermando che la famiglia [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]], che possiede le terre più fertili e il terzo esercito più vasto dei [[sette Regni]], non ha ancora giurato fedeltà a nessuno dei re in vita e che [[Loras Tyrell|ser Loras Tyrell]] vuole vendicarsi di [[stannis Baratheon]], mentre [[Margaery Tyrell]] vuole diventare regina.
[[Tywin Lannister|Tywin]] è a conoscenza di queste volontà, ma obietta dicendo che i [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]] si sono ribellati a suo nipote [[Joffrey Baratheon|Joffrey]]; [[Petyr Baelish|Baelish]] concorda con lui e dice che potranno essere puniti dopo aver sconfitto sia [[stannis Baratheon]] sia [[Robb Stark]]. Quando [[Tywin Lannister|lord Tywin]] ordina ad [[Arya Stark|Arya]] di versare altro vino nel bicchiere di [[Petyr Baelish|Lord Baelish]], quest'ultimo guarda in modo sospetto la ragazzina, ma non dice nulla e continua a parlare con il suo interlocutore. [[Arya Stark|Arya]] si avvicina a [[Petyr Baelish|Ditocorto]] e cerca di riempirne la coppa, ma versa il vino sul tavolo causando altri sguardi indagatori da parte dell'uomo che sta per chiederle qualcosa, quando viene interrotto da [[Tywin Lannister]] che gli chiede se l'esercito dei [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]] sia già rientrato ad [[Alto Giardino]] e se si recherà lì di persona. [[Peter Baelish|Baelish]] così si distrae e risponde affermativamente ad entrambe le domande, aggiungendo che partirà quella notte stessa. [[Arya Stark|Arya]] viene congedata e mentre sta per uscire sente [[Petyr Baelish|Ditocordo]] riferire di aver incontrato, su ordine di [[Tyrion Lannister]], [[Catelyn Tully|Catelyn Stark]] in quanto aveva delle proposte riguardanti le sue due figlie.
== Prime apparizioni ==

[[Alto Passero]] - [[Farlen]] - [[Ygritte]] - [[Palla]] - [[Quent]]

 

== Audience ==

Il sedicesimo episodio di ''[[Game of Thrones]]'' ha ottenuto alla prima messa in onda il 6 maggio 2012 3,879 milioni di spettatori.<ref name="TBNpr">[h t t p : / / tvbythenumbers.zap2it.com/sdsdskdh279882992z1/sunday-cable-ratings-nba-playoffs-game-of-thrones-the-client-list-khloe-lamar-mad-men-more/132856/ TV by the Numbers 08/05/2012]</ref>

 

La prima messa in onda italiana il 25 maggio 2012 su Sky Cinema 1 e Sky Cinema +1 ha visto un pubblico complessivo di 367.000 spettatori.<ref name="ItaSky">[http : / / w w w .davidemaggio.it/archives/58848/ascolti-satellite-di-venerdi-25-maggio-2012-in-crescita-criminal-minds-479-000-spettatori-e-il-trono-di-spade-a-quota-380-000-nel-doppio-episodio Dati Auditel canali satellitari 25/05/2012]</ref> In chiaro, il 20 febbraio 2014 su Rai4, la tredicesima puntata della serie televisiva ha invece ottenuto 322.000 spettatori, per uno share complessivo del'1,55%.<ref name="ItaRai">[h t t p : / / w w w .davidemaggio.it/archives/93551/ascolti-tv-di-giovedi-20-febbraio-2014 Dati Auditel canali in chiaro 20/02/2014]</ref>

 

== Note ==

<references />

 

 

{{Puntate}}

 

{{Portale | Argomento1 = Serie TV}}

 

<noinclude>[[Categoria:Puntate]] [[Categoria:Seconda stagione]] [[Categoria:Serie TV]]</noinclude>

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

{{Puntata

| Titolo = 02x06 VECCHI E NUOVI DEI

| Stagione = [[seconda stagione]]

| Serie = [[Game of Thrones]]

| Onda = 25 maggio 2012 - Sky

| Immagine = Screen02x06

| Legenda = <center>[[Cersei Lannister]] e [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]]</center>

| TitoloO = ''The Old Gods and the New''

| OndaO = 6 maggio 2012 - HBO

| Durata = 0:54:00

| Scrittura = Vanessa Taylor

| Direzione = David Nutter

| Capitoli = [[ACOK34]] - [[ACOK36]] - [[ACOK37]] - [[ACOK38]] - [[ACOK39]] - [[ACOK40]] - [[ACOK41]] - [[ACOK46]] - [[ACOK50]] - [[ACOK51]] - [[ACOK52]] - [[ACOK56]] - [[ACOK66]]

| Precedente = [[il fantasma della fortezza|02x05 - Il fantasma della fortezza]]

| Corrente = [[Vecchi e nuovi dei|02x06 - Vecchi e nuovi dei]]

| Successivo = [[un uomo senza onore|02x07 - Un uomo senza onore]]

}}

 

[[Vecchi e nuovi dei]] (''The Old Gods and the New'' in lingua originale) è la sesta puntata della [[seconda stagione|seconda stagione]] di ''[[Game of Thrones]]''.

 

Il titolo della puntata si riferisce all'adorazione dei [[Vecchi Dei]] nel [[Nord]] e dei [[Nuovi Dei]] nella maggior parte dei [[sette Regni]]. Ma non è riferito alla formula del giuramento "giuro sui vecchi e nuovi dei eccetera"? ---> devo ricercare bene, non mi ricordo sinceramente da dove abbia preso queste informazioni, è passato un po' di tempo :ehmmm:

 

 

__TOC__

 

== Sinossi ==

 

=== Continente Occidentale, Grande Inverno ===

Mentre gli [[uomini di Ferro|uomini di ferro]] assaltano il castello [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] riesce a rifugiarsi nella sua [[Grande Inverno#La torretta dei Maestri|torre]] e a inviare un [[Corvi messaggeri|corvo messaggero]].

 

[[Theon Greyjoy]] irrompe nella camera di [[brandon Stark (Bran)|Bran]] e lo informa della sua conquista del castello; il bambino ne chiede il motivo, ricordandogli la sua partenza in guerra con [[Robb Stark|Robb]], e [[Theon Greyjoy|Theon]] risponde spiega che è stato proprio suo fratello a mandarlo a [[Pyke (Castello)|Pyke]] e lì, non potendo combattere su due diversi fronti, ha deciso di schierarsi con suo padre [[balon Greyjoy|Balon]]. Gli comunica dice poi che dovrà avvisare gli abitanti del castello comunicando loro la sua intenzione di cedergli [[Grande Inverno]], ma [[brandon Stark (Bran)|Bran]] si rifiuta categoricamente. [[Theon Greyjoy|Theon]] allora cerca di convincerlo lo minaccia dicendogli che solo se farà così, la sua gente verrà risparmiata; mentre sta per uscire dalla stanza [[brandon Stark (Bran)|Bran]] gli chiede se lui abbia odiato gli [[Nobile Casa Stark|Stark]] per tutto il tempo in cui è stato con loro, ma non riceve nessuna risposta.

 

Nel cortile di [[Grande Inverno]] [[brandon Stark (Bran)|Bran]] informa la sua gente della cessione del castello al [[Theon Greyjoy|principe Theon]]. Quest'ultimo dice alla folla che suo padre [[balon Greyjoy]] si è proclamato [[Re del Sale e della Roccia|Re delle Isole di Ferro]], che il [[Nord]] è suo per diritto di conquista e che tutti i presenti sono diventati suoi sudditi. Dichiara inoltre che sarà generoso con tutti coloro che lo serviranno lealmente; [[Farlen]] obietta, dichiarando la sua fedeltà agli [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma viene zittito e bastonato da un [[uomo di Ferro|uomo di ferro]]. [[Theon Greyjoy|Theon]] chiede allora a [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] di inviare dei [[Corvi messaggeri|corvi]] sia al padre [[balon Greyjoy|Balon]] a [[Pyke (Isola)|Pyke]] che a sua sorella [[Asha Greyjoy|Yara]] a [[Deepwood Motte]], chiedendole di mandargli cinquecento uomini; davanti alla titubanza del [[Maestri|maestro]] gli ricorda chi ora è il [[Lord di Grande Inverno]] e che gli deve obbedienza. [[Luwin]] a questo punto si congeda per eseguire l'ordine.

 

[[Osha]] si fa avanti e chiede a [[Theon Greyjoy|Theon]] di poterlo servire e di tornare a combattere, ma lui rifiuta e la scosta in malo modo; andata vicino a [[brandon Stark (Bran)|Bran]], la donna dei [[Popolo Libero|Bruti]] gli ricorda come si sia avverato il suo sogno e che lei vuole sopravvivere.

 

In quel momento entrano nel cortile due soldati con [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick Cassel]] prigioniero. L'anziano cavaliere esterna la sua delusione nel vedere [[Theon Greyjoy|Theon]] comportarsi così, dopo che [[Eddard Stark]] l'ha cresciuto come un figlio; a queste parole [[Theon Greyjoy|Theon]] ribatte che è stato cresciuto insieme alla prole [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma solo come un ostaggio. [[ser Rodrick]] di fronte a queste dichiarazioni sputa addosso al giovane [[Nobile Casa Greyjoy|Greyjoy]], che ordina ai suoi uomini di imprigionarlo; viene però interrotto da [[Dagmer]], che gli ricorda evidenzia che se vuole essere rispettato dai suoi uomini, non può lasciare in vita [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] dopo un affronto del genere. Dopo un attimo di esitazione, [[Theon Greyjoy|Theon]] condanna allora a morte il prigioniero, sollevando le obiezioni dei presenti; [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] cerca di dissuaderlo, ma invano. [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] viene quindi portato davanti a un ceppo improvvisato e provoca [[Theon Greyjoy|Theon]] ricordandogli che colui che emana la sentenza deve essere quello che la esegue e chiamandolo codardo. [[brandon Stark (Bran)|Brandon]] continua a implorare di non ucciderlo, ma [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] gli dice di non preoccuparsi e come ultimo desiderio chiede agli [[Anthichi Dei|Dei]] di aiutare [[Theon Greyjoy|Theon]]. [[Theon Greyjoy|Theon]] a questo punto cala la sua spada sul collo di [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] dell'anziano cavaliere, ma deve colpirlo più volte prima di riuscire a decapitarlo.

 

=== Continente Occidentale, oltre la Barriera ===

[[Jon Snow]] è, insieme agli altri [[Guardiani della Notte]] della piccola compagnia di [[Qhorin|Qhorin il Monco]], e vaga procede nelle [[Terre oltre la Barriera]]. [[spettro]] si allontana dal gruppo e [[Qhorin]] asserisce che non ci si possa può fidare di simili creature selvagge come il [[Metalupi|metalupo]] e; poi passa a informare [[Jon Snow|Jon]] delle abitudini dei [[Popolo libero|Bruti]] a cui stanno dando la caccia e conclude che per stanarli non possono Sicura che non manchi un "non"? utilizzare le loro stesse tecniche. Lo ammonisce inoltre dal sottovalutare quegli aspri territori, dove sono morti molti loro confratelli. [[Jon Snow|Jon]] si dichiara grato di poter dare la vita per i [[Guardiani della Notte]], ma questa affermazione fa arrabbiare [[Qhorin]] che gli dice che non deve essere grato, ma deve maledire e combattere fino a che non sarà morto ribatte seccato che un simile atteggiamento fatalista non serve a nulla. Gli dice inoltre che la sua morte sarà un dono per gli abitanti a sud della [[barriera]], che non sapranno mai nulla su di lui, ma che saranno vivi anche grazie al suo sacrificio.

 

=== Continente Occidentale, Harrenhal ===

[[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] sta rimproverando rimprovera un suo sottoposto che ha inviato una missiva con i dettagli dei movimenti della loro fanteria non a [[Damon Marbrand|lord Damon Marbrand]], ma a [[Marlyn Dormand|lord Marlyn Dormand]] al destinatario sbagliatp. Chiede quindi ad [[Arya Stark|Arya]], presente nella sala in qualità di coppiera, di portargli il libro ''[[storia delle grandi e piccole casate]]''; aperto il tomo sulla pagina della famiglia [[Nobile Casa Dormand|Dormand]], infuriato, dice al suo generale che la casata a cui ha inviato le informazioni è leale agli [[Nobile Casa Stark|Stark]] di [[Grande Inverno]] e lo caccia dalla stanza.

 

[[Tywin Lannister|Lord Tywin]] dice sarcasticamente ad [[Arya Stark|Arya]] che in futuro dovrebbe redigere lei il loro piano di battaglia, cosa che fa sorridere la bambina. In quel momento viene annunciato l'arrivo di [[Petyr Baelish]], cosa che lascia spiazzata [[Arya Stark|Arya]]. [[Tywin Lannister|Tywin]] fa uscire tutti i consiglieri tranne [[Arya Stark|Arya]], che è; questa, pur preoccupata di venir smascherata; nonostante ciò, serve il vino quando le viene richiesto. [[Petyr Baelish|Lord Baelish]] informa [[Tywin Lannister|Lord Lannister]] di essere giunto direttamente dall'accampamento di [[Renly Baratheon]] sulla cui causa di morte girano voci dell'utilizzo della magia. cosa in cui [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] non crede è scettico sul tema e [[Petyr Baelish|Ditocorto]] continua dicendo che questi momenti di caos sono da cogliere al volo per trarne i migliori vantaggi. Va avanti affermando che la famiglia [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]], che possiede le terre più fertili e il terzo esercito più vasto dei [[sette Regni]], non ha ancora giurato fedeltà a nessuno dei re in vita e che [[Loras Tyrell|Ser Loras Tyrell]] vuole vendicarsi di [[stannis Baratheon]], mentre [[Margaery Tyrell]] vuole diventare regina.

 

[[Tywin Lannister|Tywin]] è a conoscenza di queste volontà, ma obietta dicendo che i [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]] si sono ribellati a suo nipote [[Joffrey Baratheon|Joffrey]]; [[Petyr Baelish|Baelish]] concorda con lui e dice che potranno essere puniti dopo aver sconfitto sia [[stannis Baratheon]] sia [[Robb Stark]]. Quando [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] ordina ad [[Arya Stark|Arya]] di versare altro vino nel bicchiere di [[Petyr Baelish|Lord Baelish]], quest'ultimo guarda in modo sospetto la ragazzina, ma non dice nulla e continua a parlare con il suo interlocutore. [[Arya Stark|Arya]] si avvicina a [[Petyr Baelish|Ditocorto]] e cerca di riempirne la coppa, ma versa il vino sul tavolo causando altri sguardi indagatori da parte dell'uomo che sta per chiederle qualcosa, quando viene interrotto da [[Tywin Lannister]] che gli chiede se l'esercito dei [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]] sia già rientrato ad [[Alto Giardino]] e se si recherà lì di persona. [[Peter Baelish|Baelish]] così si distrae e risponde affermativamente ad entrambe le domande, aggiungendo che partirà quella notte stessa. [[Arya Stark|Arya]] viene congedata e mentre sta per uscire sente [[Petyr Baelish|Ditocordo]] riferire di aver incontrato, su ordine di [[Tyrion Lannister]], [[Catelyn Tully|Catelyn Stark]] in quanto aveva delle proposte riguardanti le sue due figlie.

 

== Prime apparizioni ==

[[Alto Passero]] - [[Farlen]] - [[Ygritte]] - [[Palla]] - [[Quent]]

 

== Audience ==

Il sedicesimo episodio di ''[[Game of Thrones]]'' ha ottenuto alla prima messa in onda il 6 maggio 2012 3,879 milioni di spettatori.<ref name="TBNpr">[h t t p : / / tvbythenumbers.zap2it.com/sdsdskdh279882992z1/sunday-cable-ratings-nba-playoffs-game-of-thrones-the-client-list-khloe-lamar-mad-men-more/132856/ TV by the Numbers 08/05/2012]</ref>

 

La prima messa in onda italiana il 25 maggio 2012 su Sky Cinema 1 e Sky Cinema +1 ha visto un pubblico complessivo di 367.000 spettatori.<ref name="ItaSky">[http : / / w w w .davidemaggio.it/archives/58848/ascolti-satellite-di-venerdi-25-maggio-2012-in-crescita-criminal-minds-479-000-spettatori-e-il-trono-di-spade-a-quota-380-000-nel-doppio-episodio Dati Auditel canali satellitari 25/05/2012]</ref> In chiaro, il 20 febbraio 2014 su Rai4, la tredicesima puntata della serie televisiva ha invece ottenuto 322.000 spettatori, per uno share complessivo del'1,55%.<ref name="ItaRai">[h t t p : / / w w w .davidemaggio.it/archives/93551/ascolti-tv-di-giovedi-20-febbraio-2014 Dati Auditel canali in chiaro 20/02/2014]</ref>

 

== Note ==

<references />

 

 

{{Puntate}}

 

{{Portale | Argomento1 = Serie TV}}

 

<noinclude>[[Categoria:Puntate]] [[Categoria:Seconda stagione]] [[Categoria:Serie TV]]</noinclude>

Share this post


Link to post
Share on other sites

Inizio anch'io a rivedere questa puntata. Non so se riesco ad arrivare al punto in cui è arrivato Beric adesso. In caso negativo lascio in sospeso e continuo a modificare il post più avanti.

 

{{Puntata
| Titolo = 02x06 VECCHI E NUOVI DEI
| Stagione = [[seconda stagione]]
| Serie = [[Game of Thrones]]
| Onda = 25 maggio 2012 - Sky
| Immagine = Screen02x06
| Legenda = <center>[[Cersei Lannister]] e [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]]</center>
| TitoloO = ''The Old Gods and the New''
| OndaO = 6 maggio 2012 - HBO
| Durata = 0:54:00
| Scrittura = Vanessa Taylor
| Direzione = David Nutter
| Capitoli = [[ACOK34]] - [[ACOK36]] - [[ACOK37]] - [[ACOK38]] - [[ACOK39]] - [[ACOK40]] - [[ACOK41]] - [[ACOK46]] - [[ACOK50]] - [[ACOK51]] - [[ACOK52]] - [[ACOK56]] - [[ACOK66]]
| Precedente = [[il fantasma della fortezza|02x05 - Il fantasma della fortezza]]
| Corrente = [[Vecchi e nuovi dei|02x06 - Vecchi e nuovi dei]]
| Successivo = [[un uomo senza onore|02x07 - Un uomo senza onore]]
}}

[[Vecchi e nuovi dei]] (''The Old Gods and the New'' in lingua originale) è la sesta puntata della [[seconda stagione|seconda stagione]] di ''[[Game of Thrones]]''.

Il titolo della puntata si riferisce all'adorazione dei [[Vecchi Dei]] nel [[Nord]] e dei [[Nuovi Dei]] nella maggior parte dei [[sette Regni]]. Ma non è riferito alla formula del giuramento "giuro sui vecchi e nuovi dei eccetera"? ---> devo ricercare bene, non mi ricordo sinceramente da dove abbia preso queste informazioni, è passato un po' di tempo----->anch'io ho l'impressione che si riferisca ad un qualche giuramento, ma non ricordo quale. Di sicuro c'era un giuramento simile tra Catelyn e Brienne, ma avviene nella 2x05 e non vorrei che si tratti di uno spostamento successivo di una scena che era prevista per questa puntata. Però la cosa mi suonerebbe strana perché il nome dell'episodio è rimasto invariato. Bisognerebbe controllare se c'è un altro giuramento sugli dei in questa puntata.


__TOC__

== Sinossi ==

=== Continente Occidentale, Grande Inverno ===
Mentre gli [[uomini di Ferro|uomini di ferro]] assaltano il castello [[Maestri|Maestro]], [[Luwin]] riesce a rifugiarsi nella sua [[Grande Inverno#La torretta dei Maestri|torre]] e a inviare un [[Corvi messaggeri|corvo messaggero]].

[[Theon Greyjoy]] irrompe nella camera di [[brandon Stark (Bran)|Bran]] e lo informa della sua conquista del castello; il bambino ne chiede il motivo, ricordandogli la sua partenza in guerra con [[Robb Stark|Robb]], e [[Theon Greyjoy|Theon]] spiega che è stato proprio suo fratello a mandarlo a [[Pyke (Castello)|Pyke]] e lì, non potendo combattere su due diversi fronti, ha deciso di schierarsi con suo padre [[balon Greyjoy|Balon]]. Gli dice poi che dovrà dichiarare ufficialmente la resa di avvisare gli abitanti del castello comunicando loro la sua intenzione di cedergli [[Grande Inverno]] agli abitanti del castello, e di fronte alle esitazioni di ma [[brandon Stark (Bran)|Bran]] si rifiuta categoricamente. [[Theon Greyjoy|Theon]] allora lo minaccia dicendogli che solo se farà così la sua gente verrà risparmiata; mentre sta per uscire dalla stanza [[brandon Stark (Bran)|Bran]] gli chiede se lui abbia odiato gli [[Nobile Casa Stark|Stark]] per tutto il tempo in cui è stato con loro, ma non riceve nessuna risposta.

Nel cortile di [[Grande Inverno]] [[brandon Stark (Bran)|Bran]] informa la sua gente della cessione del castello al [[Theon Greyjoy|principe Theon]]. Quest'ultimo dice alla folla che suo padre [[balon Greyjoy]] si è proclamato [[Re del Sale e della Roccia|Re delle Isole di Ferro]], che il [[Nord]] è suo per diritto di conquista e che tutti i presenti sono diventati suoi sudditi. Dichiara inoltre che sarà generoso con tutti coloro che lo serviranno lealmente; [[Farlen]] obietta, dichiarando la sua fedeltà agli [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma viene zittito e bastonato da un [[uomo di Ferro|uomo di ferro]]. [[Theon Greyjoy|Theon]] chiede allora a [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] di inviare dei [[Corvi messaggeri|corvi]] sia al padre [[balon Greyjoy|Balon]] a [[Pyke (Isola)|Pyke]] che a sua sorella [[Asha Greyjoy|Yara]] a [[Deepwood Motte]], per chiederle chiedendole di mandargli cinquecento uomini; davanti alla titubanza del [[Maestri|maestro]] gli ricorda chi ora è il [[Lord di Grande Inverno]] e che gli deve obbedienza, persuadendolo così ad [[Luwin]] a questo punto si congeda per eseguire l'ordine.

[[Osha]] si fa avanti e chiede a [[Theon Greyjoy|Theon]] di poterlo servire in modo da poter e di tornare a combattere, ma lui rifiuta e la scosta in malo modo; andata vicino a [[brandon Stark (Bran)|Bran]] (Bran mostra dispiacere o turbamento per il tradimento?), la donna dei [[Popolo Libero|Bruti]] gli ricorda come si sia avverato il suo sogno e che lei vuole sopravvivere.

In quel momento entrano nel cortile due soldati che conducono con sé con [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick Cassel]], preso prigioniero. L'anziano cavaliere esterna la sua delusione nel vedere [[Theon Greyjoy|Theon]] comportarsi così, dopo che [[Eddard Stark]] l'ha cresciuto come un figlio; a queste parole [[Theon Greyjoy|Theon]] ribatte che è stato cresciuto insieme alla prole [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma solo come un ostaggio. [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] reagisce sputando di fronte a queste dichiarazioni sputa addosso al giovane [[Nobile Casa Greyjoy|Greyjoy]], che ordina ai suoi uomini di imprigionarlo; viene però interrotto da [[Dagmer]], che gli suggerisce evidenzia che per guadagnarsi il rispetto dei se vuole essere rispettato dai suoi uomini non può lasciarlo in vita [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] dopo un simile affronto del genere. Dopo un attimo di esitazione [[Theon Greyjoy|Theon]] condanna allora a morte il prigioniero, sollevando provocando la disapprovazione le obiezioni dei presenti; [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] cerca di dissuaderlo, ma invano. [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] viene quindi portato davanti a un ceppo improvvisato e provoca [[Theon Greyjoy|Theon]] ricordandogli che secondo la tradizione del [[Nord]] dovrebbe essere lui stesso ad eseguire la sentenza colui che emana la sentenza deve essere quello che la esegue e chiamandolo codardo. [[brandon Stark (Bran)|Brandon]] continua a implorare di non ucciderlo, ma [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] gli dice di non preoccuparsi e come ultimo desiderio chiede agli [[Anthichi Dei|Dei]] di aiutare [[Theon Greyjoy|Theon]] (Si parla apertamente di ultimo desiderio?). [[Theon Greyjoy|Theon]] a questo punto cala la sua spada sul collo dell'anziano cavaliere, ma deve colpirlo più volte prima di riuscire a decapitarlo.

NP: SONO ARRIVATA QUI

 

=== Continente Occidentale, oltre la Barriera ===
[[Jon Snow]] è, insieme agli altri [[Guardiani della Notte]] della piccola compagnia di [[Qhorin|Qhorin il Monco]], e vaga procede nelle [[Terre oltre la Barriera]]. [[spettro]] si allontana dal gruppo e [[Qhorin]] asserisce che non ci si possa può fidare di simili creature selvagge come il [[Metalupi|metalupo]] e; poi passa a informare [[Jon Snow|Jon]] delle abitudini dei [[Popolo libero|Bruti]] a cui stanno dando la caccia e conclude che per stanarli non possono Sicura che non manchi un "non"? utilizzare le loro stesse tecniche. Lo ammonisce inoltre dal sottovalutare quegli aspri territori, dove sono morti molti loro confratelli. [[Jon Snow|Jon]] si dichiara grato di poter dare la vita per i [[Guardiani della Notte]], ma questa affermazione fa arrabbiare [[Qhorin]] che gli dice che non deve essere grato, ma deve maledire e combattere fino a che non sarà morto ribatte seccato che un simile atteggiamento fatalista non serve a nulla. Gli dice inoltre che la sua morte sarà un dono per gli abitanti a sud della [[barriera]], che non sapranno mai nulla su di lui, ma che saranno vivi anche grazie al suo sacrificio.

=== Continente Occidentale, Harrenhal ===
[[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] sta rimproverando rimprovera un suo sottoposto che ha inviato una missiva con i dettagli dei movimenti della loro fanteria non a [[Damon Marbrand|lord Damon Marbrand]], ma a [[Marlyn Dormand|lord Marlyn Dormand]] al destinatario sbagliatp. Chiede quindi ad [[Arya Stark|Arya]], presente nella sala in qualità di coppiera, di portargli il libro ''[[storia delle grandi e piccole casate]]''; aperto il tomo sulla pagina della famiglia [[Nobile Casa Dormand|Dormand]], infuriato, dice al suo generale che la casata a cui ha inviato le informazioni è leale agli [[Nobile Casa Stark|Stark]] di [[Grande Inverno]] e lo caccia dalla stanza.

[[Tywin Lannister|Lord Tywin]] dice sarcasticamente ad [[Arya Stark|Arya]] che in futuro dovrebbe redigere lei il loro piano di battaglia, cosa che fa sorridere la bambina. In quel momento viene annunciato l'arrivo di [[Petyr Baelish]], cosa che lascia spiazzata [[Arya Stark|Arya]]. [[Tywin Lannister|Tywin]] fa uscire tutti i consiglieri tranne [[Arya Stark|Arya]], che è; questa, pur preoccupata di venir smascherata; nonostante ciò, serve il vino quando le viene richiesto. [[Petyr Baelish|Lord Baelish]] informa [[Tywin Lannister|Lord Lannister]] di essere giunto direttamente dall'accampamento di [[Renly Baratheon]] sulla cui causa di morte girano voci dell'utilizzo della magia. cosa in cui [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] non crede è scettico sul tema e [[Petyr Baelish|Ditocorto]] continua dicendo che questi momenti di caos sono da cogliere al volo per trarne i migliori vantaggi. Va avanti affermando che la famiglia [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]], che possiede le terre più fertili e il terzo esercito più vasto dei [[sette Regni]], non ha ancora giurato fedeltà a nessuno dei re in vita e che [[Loras Tyrell|Ser Loras Tyrell]] vuole vendicarsi di [[stannis Baratheon]], mentre [[Margaery Tyrell]] vuole diventare regina.

[[Tywin Lannister|Tywin]] è a conoscenza di queste volontà, ma obietta dicendo che i [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]] si sono ribellati a suo nipote [[Joffrey Baratheon|Joffrey]]; [[Petyr Baelish|Baelish]] concorda con lui e dice che potranno essere puniti dopo aver sconfitto sia [[stannis Baratheon]] sia [[Robb Stark]]. Quando [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] ordina ad [[Arya Stark|Arya]] di versare altro vino nel bicchiere di [[Petyr Baelish|Lord Baelish]], quest'ultimo guarda in modo sospetto la ragazzina, ma non dice nulla e continua a parlare con il suo interlocutore. [[Arya Stark|Arya]] si avvicina a [[Petyr Baelish|Ditocorto]] e cerca di riempirne la coppa, ma versa il vino sul tavolo causando altri sguardi indagatori da parte dell'uomo che sta per chiederle qualcosa, quando viene interrotto da [[Tywin Lannister]] che gli chiede se l'esercito dei [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]] sia già rientrato ad [[Alto Giardino]] e se si recherà lì di persona. [[Peter Baelish|Baelish]] così si distrae e risponde affermativamente ad entrambe le domande, aggiungendo che partirà quella notte stessa. [[Arya Stark|Arya]] viene congedata e mentre sta per uscire sente [[Petyr Baelish|Ditocordo]] riferire di aver incontrato, su ordine di [[Tyrion Lannister]], [[Catelyn Tully|Catelyn Stark]] in quanto aveva delle proposte riguardanti le sue due figlie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

{{Puntata

| Titolo = 02x06 VECCHI E NUOVI DEI

| Stagione = [[seconda stagione]]

| Serie = [[Game of Thrones]]

| Onda = 25 maggio 2012 - Sky

| Immagine = Screen02x06

| Legenda = <center>[[Cersei Lannister]] e [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]]</center>

| TitoloO = ''The Old Gods and the New''

| OndaO = 6 maggio 2012 - HBO

| Durata = 0:54:00

| Scrittura = Vanessa Taylor

| Direzione = David Nutter

| Capitoli = [[ACOK34]] - [[ACOK36]] - [[ACOK37]] - [[ACOK38]] - [[ACOK39]] - [[ACOK40]] - [[ACOK41]] - [[ACOK46]] - [[ACOK50]] - [[ACOK51]] - [[ACOK52]] - [[ACOK56]] - [[ACOK66]]

| Precedente = [[il fantasma della fortezza|02x05 - Il fantasma della fortezza]]

| Corrente = [[Vecchi e nuovi dei|02x06 - Vecchi e nuovi dei]]

| Successivo = [[un uomo senza onore|02x07 - Un uomo senza onore]]

}}

 

[[Vecchi e nuovi dei]] (''The Old Gods and the New'' in lingua originale) è la sesta puntata della [[seconda stagione|seconda stagione]] di ''[[Game of Thrones]]''.

 

Il titolo della puntata si riferisce all'adorazione dei [[Vecchi Dei]] nel [[Nord]] e dei [[Nuovi Dei]] nella maggior parte dei [[sette Regni]]. Ma non è riferito alla formula del giuramento "giuro sui vecchi e nuovi dei eccetera"? ---> devo ricercare bene, non mi ricordo sinceramente da dove abbia preso queste informazioni, è passato un po' di tempo----->anch'io ho l'impressione che si riferisca ad un qualche giuramento, ma non ricordo quale. Di sicuro c'era un giuramento simile tra Catelyn e Brienne, ma avviene nella 2x05 e non vorrei che si tratti di uno spostamento successivo di una scena che era prevista per questa puntata. Però la cosa mi suonerebbe strana perché il nome dell'episodio è rimasto invariato. Bisognerebbe controllare se c'è un altro giuramento sugli dei in questa puntata.

 

 

__TOC__

 

== Sinossi ==

 

=== Continente Occidentale, Grande Inverno ===

Mentre gli [[uomini di Ferro|uomini di ferro]] assaltano il castello [[Maestri|Maestro]], [[Luwin]] riesce a rifugiarsi nella sua [[Grande Inverno#La torretta dei Maestri|torre]] e a inviare un [[Corvi messaggeri|corvo messaggero]].

 

[[Theon Greyjoy]] irrompe nella camera di [[brandon Stark (Bran)|Bran]] e lo informa della sua conquista del castello; il bambino ne chiede il motivo, ricordandogli la sua partenza in guerra con [[Robb Stark|Robb]], e [[Theon Greyjoy|Theon]] spiega che è stato proprio suo fratello a mandarlo a [[Pyke (Castello)|Pyke]] e lì, non potendo combattere su due diversi fronti, ha deciso di schierarsi con suo padre [[balon Greyjoy|Balon]]. Gli dice poi che dovrà dichiarare ufficialmente la resa di avvisare gli abitanti del castello comunicando loro la sua intenzione di cedergli [[Grande Inverno]] agli abitanti del castello, e di fronte alle esitazioni di ma [[brandon Stark (Bran)|Bran]] si rifiuta categoricamente. [[Theon Greyjoy|Theon]] allora lo minaccia dicendogli che solo se farà così la sua gente verrà risparmiata; mentre sta per uscire dalla stanza [[brandon Stark (Bran)|Bran]] gli chiede se lui abbia odiato gli [[Nobile Casa Stark|Stark]] per tutto il tempo in cui è stato con loro, ma non riceve nessuna risposta.

 

Nel cortile di [[Grande Inverno]] [[brandon Stark (Bran)|Bran]] informa la sua gente della cessione del castello al [[Theon Greyjoy|principe Theon]]. Quest'ultimo dice alla folla che suo padre [[balon Greyjoy]] si è proclamato [[Re del Sale e della Roccia|Re delle Isole di Ferro]], che il [[Nord]] è suo per diritto di conquista e che tutti i presenti sono diventati suoi sudditi. Dichiara inoltre che sarà generoso con tutti coloro che lo serviranno lealmente; [[Farlen]] obietta, dichiarando la sua fedeltà agli [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma viene zittito e bastonato da un [[uomo di Ferro|uomo di ferro]]. [[Theon Greyjoy|Theon]] chiede allora a [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] di inviare dei [[Corvi messaggeri|corvi]] sia al padre [[balon Greyjoy|Balon]] a [[Pyke (Isola)|Pyke]] che a sua sorella [[Asha Greyjoy|Yara]] a [[Deepwood Motte]], per chiederle chiedendole di mandargli cinquecento uomini; davanti alla titubanza del [[Maestri|maestro]] gli ricorda chi ora è il [[Lord di Grande Inverno]] e che gli deve obbedienza, persuadendolo così ad [[Luwin]] a questo punto si congeda per eseguire l'ordine.

 

[[Osha]] si fa avanti e chiede a [[Theon Greyjoy|Theon]] di poterlo servire in modo da poter e di tornare a combattere, ma lui rifiuta e la scosta in malo modo; andata vicino a [[brandon Stark (Bran)|Bran]] (Bran mostra dispiacere o turbamento per il tradimento?), la donna dei [[Popolo Libero|Bruti]] gli ricorda come si sia avverato il suo sogno e che lei vuole sopravvivere.

 

In quel momento entrano nel cortile due soldati che conducono con sé con [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick Cassel]], preso prigioniero. L'anziano cavaliere esterna la sua delusione nel vedere [[Theon Greyjoy|Theon]] comportarsi così, dopo che [[Eddard Stark]] l'ha cresciuto come un figlio; a queste parole [[Theon Greyjoy|Theon]] ribatte che è stato cresciuto insieme alla prole [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma solo come un ostaggio. [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] reagisce sputando di fronte a queste dichiarazioni sputa addosso al giovane [[Nobile Casa Greyjoy|Greyjoy]], che ordina ai suoi uomini di imprigionarlo; viene però interrotto da [[Dagmer]], che gli suggerisce evidenzia che per guadagnarsi il rispetto dei se vuole essere rispettato dai suoi uomini non può lasciarlo in vita [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] dopo un simile affronto del genere. Dopo un attimo di esitazione [[Theon Greyjoy|Theon]] condanna allora a morte il prigioniero, sollevando provocando la disapprovazione le obiezioni dei presenti; [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] cerca di dissuaderlo, ma invano. [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] viene quindi portato davanti a un ceppo improvvisato e provoca [[Theon Greyjoy|Theon]] ricordandogli che secondo la tradizione del [[Nord]] dovrebbe essere lui stesso ad eseguire la sentenza colui che emana la sentenza deve essere quello che la esegue e chiamandolo codardo. [[brandon Stark (Bran)|Brandon]] continua a implorare di non ucciderlo, ma [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] gli dice di non preoccuparsi e come ultimo desiderio chiede agli [[Anthichi Dei|Dei]] di aiutare [[Theon Greyjoy|Theon]] (Si parla apertamente di ultimo desiderio?). [[Theon Greyjoy|Theon]] a questo punto cala la sua spada sul collo dell'anziano cavaliere, ma deve colpirlo più volte prima di riuscire a decapitarlo.

 

=== Continente Occidentale, oltre la Barriera ===

[[Jon Snow]], insieme agli altri [[Guardiani della Notte]] della piccola compagnia di [[Qhorin|Qhorin il Monco]], procede nelle [[Terre oltre la Barriera]]. [[spettro]] si allontana dal gruppo e [[Qhorin]] asserisce che non ci si può fidare di simili creature selvagge; poi passa a parlare informare [[Jon Snow|Jon]] delle abitudini dei [[Popolo libero|Bruti]] a cui stanno dando la caccia e conclude che per stanarli non possono utilizzare le loro stesse tecniche (mi sa che invece Qho dice a Jon che DEVONO usare le loro stesse tattiche, ma aspettiamo Erika per la conferma). Lo ammonisce inoltre dal sottovalutare quegli aspri territori, dove sono morti molti loro confratelli. [[Jon Snow|Jon]] si dichiara grato di poter dare la vita per i [[Guardiani della Notte]], ma [[Qhorin]] ribatte seccato che un simile atteggiamento fatalista non serve a nulla. Gli dice inoltre che la sua morte sarà un dono per gli abitanti a sud della [[barriera]], che non sapranno mai nulla su di lui, ma che saranno vivi anche grazie al suo sacrificio.

 

=== Continente Occidentale, Harrenhal ===

[[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] rimprovera un suo sottoposto che ha inviato una missiva con i dettagli dei movimenti della loro fanteria al destinatario sbagliato. Chiede quindi ad [[Arya Stark|Arya]], presente nella sala in qualità di coppiera, di portargli il libro ''[[storia delle grandi e piccole casate]]''; aperto il tomo sulla pagina della famiglia [[Nobile Casa Dormand|Dormand]], infuriato, dice al suo generale che la casata a cui ha inviato le informazioni è leale agli [[Nobile Casa Stark|Stark]] di [[Grande Inverno]] e lo caccia dalla stanza. (qui non mi pare molto chiaro... scopre che ha i Dormand sono leali agli Stark solo dopo aver aperto il libro? Non credo proprio... quindi perché lo apre?)

 

[[Tywin Lannister|Lord Tywin]] dice sarcasticamente ad [[Arya Stark|Arya]] che in futuro dovrebbe redigere lei il loro piano di battaglia, strappandole un sorriso cosa che fa sorridere la bambina. In quel momento viene annunciato l'arrivo di [[Petyr Baelish]], cosa che lascia spiazzata [[Arya Stark|Arya]]. [[Tywin Lannister|Tywin]] fa uscire tutti i consiglieri tranne [[Arya Stark|Arya]]; questa, Dopo l'ingresso dell'ospite la ragazza, pur preoccupata di venir smascherata, gli serve il vino sperando di non essere riconosciuta serve il vino quando le viene richiesto. [[Petyr Baelish|Lord Baelish]] informa [[Tywin Lannister|Lord Lannister]] di essere giunto direttamente dall'accampamento di [[Renly Baratheon]] sulla cui causa di morte girano voci dell'utilizzo della magia. [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] è scettico sul tema e [[Petyr Baelish|Ditocorto]] continua parlando dell'importanza del cogliere le occasioni e facendo notare che dicendo che questi momenti di caos sono da cogliere al volo per trarne i migliori vantaggi. Va avanti affermando che la famiglia [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]], che possiede le terre più fertili e il terzo esercito più vasto dei [[sette Regni]], non ha ancora deciso da che parte schierarsi. Insinua quindi una possibilità di alleanza con loro, dal momento che giurato fedeltà a nessuno dei re in vita e che [[Loras Tyrell|Ser Loras Tyrell]] vuole vendicarsi di [[stannis Baratheon]] e, mentre [[Margaery Tyrell]] aspira a vuole diventare regina.

 

[[Tywin Lannister|Tywin]] è a conoscenza di queste volontà, ma obietta dicendo che i [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]] si sono ribellati a suo nipote [[Joffrey Baratheon|Joffrey]], ma [[Petyr Baelish|Baelish]] gli fa presente concorda con lui e dice che potranno essere puniti dopo aver sconfitto sia [[stannis Baratheon]] sia e [[Robb Stark]]. Quando [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] ordina ad [[Arya Stark|Arya]] di versare altro vino nel bicchiere di [[Petyr Baelish|Lord Baelish]], quest'ultimo la guarda in modo sospettoso la ragazzina, ma non dice nulla e continua a parlare con il suo interlocutore. Tuttavia poco dopo [[Arya Stark|Arya]], nel cercare di riempirgli la coppa, finisce per versare del si avvicina a [[Petyr Baelish|Ditocorto]] e cerca di riempirne la coppa, ma versa il vino sul tavolo causando altri sguardi indagatori da parte dell'uomo, la cui attenzione viene però subito distolta da sta per chiederle qualcosa, quando viene interrotto da [[Tywin Lannister]], che gli chiede se ha intenzione di recarsi personalmente l'esercito dei [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]] sia già rientrato ad [[Alto Giardino]] per proporre la nuova alleanza e se si recherà lì di persona. Non badando più alla coppiera, [[Peter Baelish|Baelish]] si distrae e risponde affermativamente ad entrambe le domande, aggiungendo che partirà quella notte stessa. [[Arya Stark|Arya]] viene congedata e mentre sta per uscire sente [[Petyr Baelish|Ditocordo]] riferire di aver incontrato, su ordine di [[Tyrion Lannister]], [[Catelyn Tully|Catelyn Stark]] per avanzarle in quanto aveva delle proposte riguardanti le sue due figlie.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

{{Puntata

| Titolo = 02x06 VECCHI E NUOVI DEI

| Stagione = [[seconda stagione]]

| Serie = [[Game of Thrones]]

| Onda = 25 maggio 2012 - Sky

| Immagine = Screen02x06

| Legenda = <center>[[Cersei Lannister]] e [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]]</center>

| TitoloO = ''The Old Gods and the New''

| OndaO = 6 maggio 2012 - HBO

| Durata = 0:54:00

| Scrittura = Vanessa Taylor

| Direzione = David Nutter

| Capitoli = [[ACOK34]] - [[ACOK36]] - [[ACOK37]] - [[ACOK38]] - [[ACOK39]] - [[ACOK40]] - [[ACOK41]] - [[ACOK46]] - [[ACOK50]] - [[ACOK51]] - [[ACOK52]] - [[ACOK56]] - [[ACOK66]]

| Precedente = [[il fantasma della fortezza|02x05 - Il fantasma della fortezza]]

| Corrente = [[Vecchi e nuovi dei|02x06 - Vecchi e nuovi dei]]

| Successivo = [[un uomo senza onore|02x07 - Un uomo senza onore]]

}}

 

[[Vecchi e nuovi dei]] (''The Old Gods and the New'' in lingua originale) è la sesta puntata della [[seconda stagione|seconda stagione]] di ''[[Game of Thrones]]''.

 

Il titolo della puntata si riferisce all'adorazione dei [[Vecchi Dei]] nel [[Nord]] e dei [[Nuovi Dei]] nella maggior parte dei [[sette Regni]]. Ma non è riferito alla formula del giuramento "giuro sui vecchi e nuovi dei eccetera"? ---> Devo ricercare bene, non mi ricordo sinceramente da dove abbia preso queste informazioni, è passato un po' di tempo --> Anch'io ho l'impressione che si riferisca ad un qualche giuramento, ma non ricordo quale. Di sicuro c'era un giuramento simile tra Catelyn e Brienne, ma avviene nella 2x05 e non vorrei che si tratti di uno spostamento successivo di una scena che era prevista per questa puntata. Però la cosa mi suonerebbe strana perché il nome dell'episodio è rimasto invariato. Bisognerebbe controllare se c'è un altro giuramento sugli dei in questa puntata. --> Secondo me non dobbiamo ricercare necessariamente nella puntata; andando a vedere nei libri, sembra proprio una formulazione comune; la usa Mhaegen quando giura a Ned che Robert Baratheon è il solo uomo che ha avuto; la usa Dany quando giura che vendicherà la morte di Eroeh; la usa Jon, e questo è un caso molto significativo perché è addirittura un pensiero e non una parola, quindi con meno legami a formule ufficiali, quando pensa alla possibile reazione di Ned se sapesse che ha lasciato i Guardiani della Notte per unirsi a Robb; la usa Brienne (almeno in tre occasioni) quando giura fedeltà a Catelyn, e anche questo per me è un passaggio importante perché credo sia il solo caso in cui vediamo un esplicito e formale giuramento di fedeltà, quindi possiamo dedurre sia una formula comune; lo pensa Cat in riferimento al fatto che l'incesto è un peccato contro gli dei... e questo solo fermandomi ai primi due libri.

 

 

__TOC__

 

== Sinossi ==

 

=== Continente Occidentale, Grande Inverno ===

Mentre gli [[uomini di Ferro|uomini di ferro]] assaltano il castello [[Grande Inverno]], [[Maestri|Maestro]], [[Luwin]] riesce a rifugiarsi nella sua [[Grande Inverno#La torretta dei Maestri|torre]] e a inviare un [[Corvi messaggeri|corvo messaggero]].

 

[[Theon Greyjoy]] irrompe nella camera di [[brandon Stark (Bran)|Bran]] e lo informa della sua conquista del castello; il bambino ne chiede il motivo, ricordandogli la sua partenza in guerra con [[Robb Stark|Robb]], e [[Theon Greyjoy|Theon]] spiega che è stato proprio suo fratello a mandarlo a [[Pyke (Castello)|Pyke]] e lì, non potendo combattere su due diversi fronti, ha deciso di schierarsi con suo padre [[balon Greyjoy|Balon]]. Gli dice poi che dovrà dichiarare ufficialmente la resa di [[Grande Inverno]] agli abitanti del castello, e di fronte alle esitazioni di [[brandon Stark (Bran)|Bran]] lo minaccia dicendogli che solo se farà così la sua gente verrà risparmiata; mentre sta per uscire dalla stanza [[brandon Stark (Bran)|Bran]] gli chiede se lui abbia odiato gli [[Nobile Casa Stark|Stark]] per tutto il tempo in cui è stato con loro, ma non riceve nessuna risposta.

 

Nel cortile di [[Grande Inverno]] [[brandon Stark (Bran)|Bran]] informa la sua gente della cessione del castello al [[Theon Greyjoy|Principe Theon]]. Quest'ultimo dice alla folla che suo padre [[balon Greyjoy]] si è proclamato [[Re del Sale e della Roccia|Re delle Isole di Ferro]], che il [[Nord]] è suo per diritto di conquista e che tutti i presenti sono diventati suoi sudditi. Dichiara inoltre che sarà generoso con tutti coloro che lo serviranno lealmente; [[Farlen]] obietta, dichiarando la sua fedeltà agli [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma viene zittito e bastonato da un [[uomini di Ferro|Uomo di Ferro]]. [[Theon Greyjoy|Theon]] chiede allora a [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] di inviare dei [[Corvi messaggeri|corvi]] sia al padre [[balon Greyjoy|Balon]] a [[Pyke (Isola)|Pyke]] che a sua sorella [[Asha Greyjoy|Yara]] a [[Deepwood Motte]], per chiederle a quest'ultima con la richiesta di mandargli cinquecento uomini; davanti alla titubanza del [[Maestri|maestro]] gli ricorda chi ora è il [[Lord di Grande Inverno]] e che gli deve obbedienza, persuadendolo così ad eseguire l'ordine.

 

[[Osha]] si fa avanti e chiede a [[Theon Greyjoy|Theon]] di poterlo servire in modo da poter tornare a combattere, ma lui rifiuta in malo modo; andata vicino a [[brandon Stark (Bran)|Bran]] Bran mostra dispiacere o turbamento per il tradimento?, la donna dei [[Popolo Libero|Bruti]] gli ricorda come si sia avverato il suo sogno e che lei vuole sopravvivere.

 

In quel momento entrano nel cortile due soldati che conducono con sé con [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick Cassel]], preso prigioniero. L'anziano cavaliere esterna la sua delusione nel vedere [[Theon Greyjoy|Theon]] comportarsi così, dopo che [[Eddard Stark]] l'ha cresciuto come un figlio; a queste parole [[Theon Greyjoy|Theon]] ribatte che è stato cresciuto insieme alla prole [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma solo come un ostaggio. [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] reagisce sputando addosso al giovane [[Nobile Casa Greyjoy|Greyjoy]], che ordina ai suoi uomini di imprigionarlo; viene però interrotto da il suo secondo [[Dagmer]], che gli suggerisce gli fa però notare che per guadagnarsi il rispetto dei suoi uomini non può lasciarlo in vita dopo un simile affronto. Dopo un attimo di esitazione [[Theon Greyjoy|Theon]] condanna allora a morte il prigioniero, sollevando la disapprovazione dei presenti degli abitanti del castello; [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] viene quindi portato davanti a un ceppo improvvisato e provoca [[Theon Greyjoy|Theon]] ricordandogli che secondo la tradizione del [[Nord]] dovrebbe essere lui stesso ad eseguire la sentenza. [[brandon Stark (Bran)|Brandon]] continua a implorare di non ucciderlo, ma [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] gli dice di non preoccuparsi e come ultimo desiderio chiede agli [[Anthichi Dei|Dei]] di aiutare [[Theon Greyjoy|Theon]] Si parla apertamente di ultimo desiderio?. [[Theon Greyjoy|Theon]] a questo punto cala la sua spada sul collo dell'anziano cavaliere, ma deve colpirlo più volte prima di riuscire a decapitarlo.

 

=== Continente Occidentale, oltre la Barriera ===

[[Jon Snow]], insieme agli altri [[Guardiani della Notte]] della piccola compagnia di [[Qhorin|Qhorin il Monco]], procede nelle [[Terre oltre la Barriera]]. [[spettro]] si allontana dal gruppo e [[Qhorin]] asserisce che non ci si può fidare di simili creature selvagge; poi passa a parlare delle abitudini dei [[Popolo libero|Bruti]] e conclude che per stanarli non possono utilizzare le loro stesse tecniche Sicura che non manchi un "non"? --> Mi sa che invece Qho dice a Jon che DEVONO usare le loro stesse tattiche, ma aspettiamo Erika per la conferma. Lo ammonisce inoltre dal sottovalutare quegli aspri territori, dove sono morti molti loro confratelli. [[Jon Snow|Jon]] si dichiara grato di poter dare la vita per i [[Guardiani della Notte]], ma [[Qhorin]] ribatte seccato che un simile atteggiamento fatalista non serve a nulla. Gli dice inoltre che la sua morte sarà un dono per gli abitanti a sud della [[barriera]], che non sapranno mai nulla su di lui, ma che saranno vivi anche grazie al suo sacrificio.

 

=== Continente Occidentale, Harrenhal ===

[[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] rimprovera un suo sottoposto che ha inviato una missiva con i dettagli dei movimenti della loro fanteria al destinatario sbagliato. Chiede quindi ad [[Arya Stark|Arya]] di portargli il libro ''[[storia delle grandi e piccole casate]]''; aperto il tomo sulla pagina della famiglia [[Nobile Casa Dormand|Dormand]], infuriato, dice al suo generale che la casata a cui ha inviato le informazioni è leale agli [[Nobile Casa Stark|Stark]] di [[Grande Inverno]] e lo caccia dalla stanza. Qui non mi pare molto chiaro... scopre che ha i Dormand sono leali agli Stark solo dopo aver aperto il libro? Non credo proprio... quindi perché lo apre? --> Credo faccia come quei prof che per evidenziare ulteriormente una risposta sbagliata dell'interrogato gli fanno vedere la risposta giusta sul libro, invece di dirgliela e basta.

 

[[Tywin Lannister|Lord Tywin]] dice sarcasticamente ad [[Arya Stark|Arya]] che in futuro dovrebbe redigere lei il loro piano di battaglia, strappandole un sorriso. In quel momento viene annunciato l'arrivo di [[Petyr Baelish]], cosa che lascia spiazzata [[Arya Stark|Arya]] la bambina. Dopo l'ingresso dell'ospite la ragazza [[Arya Stark|Arya]], pur preoccupata di venir smascherata, gli serve il vino sperando di non essere riconosciuta. [[Petyr Baelish|Lord Baelish]] informa [[Tywin Lannister|Lord Lannister Tywin]] di essere giunto direttamente dall'accampamento di [[Renly Baratheon]] sulla cui causa di morte girano voci dell'utilizzo della magia. [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] è scettico sul tema e [[Petyr Baelish|Ditocorto]] continua parlando dell'importanza del cogliere le occasioni e facendo notare che la famiglia [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]], che possiede le terre più fertili e il terzo esercito più vasto dei [[sette Regni]], non ha ancora deciso da che parte schierarsi. Insinua quindi una possibilità di alleanza con loro, dal momento che giurato fedeltà a nessuno dei re in vita e che [[Loras Tyrell|Ser Loras Tyrell]] vuole vendicarsi di [[stannis Baratheon]] e [[Margaery Tyrell]] aspira a diventare regina.

 

[[Tywin Lannister|Tywin]] obietta che i [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]] si sono ribellati a suo nipote [[Joffrey Baratheon|Joffrey]], ma [[Petyr Baelish|Baelish]] gli fa presente che potranno essere puniti dopo aver sconfitto [[stannis Baratheon]] e [[Robb Stark]]. Quando [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] ordina ad [[Arya Stark|Arya]] di versare altro vino nel bicchiere di [[Petyr Baelish|Lord Baelish]], quest'ultimo la guarda in modo sospettoso , ma non dice nulla e continua a parlare con il suo interlocutore. Tuttavia poco dopo [[Arya Stark|Arya]], nel cercare di riempirgli la coppa, finisce per versare del vino sul tavolo causando altri sguardi indagatori da parte dell'uomo, la cui attenzione viene però subito distolta da [[Tywin Lannister]], che gli chiede se ha intenzione di recarsi personalmente ad [[Alto Giardino]] per proporre la nuova alleanza. Non badando più alla coppiera, [[Peter Baelish|Baelish]] risponde che partirà quella notte stessa. [[Arya Stark|Arya]] viene congedata e mentre sta per uscire sente [[Petyr Baelish|Ditocordo]] riferire di aver incontrato, su ordine di [[Tyrion Lannister]], [[Catelyn Tully|Catelyn Stark]] per avanzarle d elle proposte riguardanti le sue due figlie.

== Prime apparizioni ==

[[Alto Passero]] - [[Farlen]] - [[Ygritte]] - [[Palla]] - [[Quent]]

 

== Audience ==

Il sedicesimo episodio di ''[[Game of Thrones]]'' ha ottenuto alla prima messa in onda il 6 maggio 2012 3,879 milioni di spettatori.<ref name="TBNpr">[h t t p : / / tvbythenumbers.zap2it.com/sdsdskdh279882992z1/sunday-cable-ratings-nba-playoffs-game-of-thrones-the-client-list-khloe-lamar-mad-men-more/132856/ TV by the Numbers 08/05/2012]</ref>

 

La prima messa in onda italiana il 25 maggio 2012 su Sky Cinema 1 e Sky Cinema +1 ha visto un pubblico complessivo di 367.000 spettatori.<ref name="ItaSky">[http : / / w w w .davidemaggio.it/archives/58848/ascolti-satellite-di-venerdi-25-maggio-2012-in-crescita-criminal-minds-479-000-spettatori-e-il-trono-di-spade-a-quota-380-000-nel-doppio-episodio Dati Auditel canali satellitari 25/05/2012]</ref> In chiaro, il 20 febbraio 2014 su Rai4, la tredicesima puntata della serie televisiva ha invece ottenuto 322.000 spettatori, per uno share complessivo del'1,55%.<ref name="ItaRai">[h t t p : / / w w w .davidemaggio.it/archives/93551/ascolti-tv-di-giovedi-20-febbraio-2014 Dati Auditel canali in chiaro 20/02/2014]</ref>

 

== Note ==

<references />

 

 

{{Puntate}}

 

{{Portale | Argomento1 = Serie TV}}

 

<noinclude>[[Categoria:Puntate]] [[Categoria:Seconda stagione]] [[Categoria:Serie TV]]</noinclude>

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

{{Puntata
| Titolo = 02x06 VECCHI E NUOVI DEI
| Stagione = [[seconda stagione]]
| Serie = [[Game of Thrones]]
| Onda = 25 maggio 2012 - Sky
| Immagine = Screen02x06
| Legenda = <center>[[Cersei Lannister]] e [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]]</center>
| TitoloO = ''The Old Gods and the New''
| OndaO = 6 maggio 2012 - HBO
| Durata = 0:54:00
| Scrittura = Vanessa Taylor
| Direzione = David Nutter
| Capitoli = [[ACOK34]] - [[ACOK36]] - [[ACOK37]] - [[ACOK38]] - [[ACOK39]] - [[ACOK40]] - [[ACOK41]] - [[ACOK46]] - [[ACOK50]] - [[ACOK51]] - [[ACOK52]] - [[ACOK56]] - [[ACOK66]]
| Precedente = [[il fantasma della fortezza|02x05 - Il fantasma della fortezza]]
| Corrente = [[Vecchi e nuovi dei|02x06 - Vecchi e nuovi dei]]
| Successivo = [[un uomo senza onore|02x07 - Un uomo senza onore]]
}}

[[Vecchi e nuovi dei]] (''The Old Gods and the New'' in lingua originale) è la sesta puntata della [[seconda stagione|seconda stagione]] di ''[[Game of Thrones]]''.

Il titolo della puntata si riferisce all'adorazione dei [[Vecchi Dei]] nel [[Nord]] e dei [[Nuovi Dei]] nella maggior parte dei [[sette Regni]]. Ma non è riferito alla formula del giuramento "giuro sui vecchi e nuovi dei eccetera"? ---> Devo ricercare bene, non mi ricordo sinceramente da dove abbia preso queste informazioni, è passato un po' di tempo --> Anch'io ho l'impressione che si riferisca ad un qualche giuramento, ma non ricordo quale. Di sicuro c'era un giuramento simile tra Catelyn e Brienne, ma avviene nella 2x05 e non vorrei che si tratti di uno spostamento successivo di una scena che era prevista per questa puntata. Però la cosa mi suonerebbe strana perché il nome dell'episodio è rimasto invariato. Bisognerebbe controllare se c'è un altro giuramento sugli dei in questa puntata. --> Secondo me non dobbiamo ricercare necessariamente nella puntata; andando a vedere nei libri, sembra proprio una formulazione comune; la usa Mhaegen quando giura a Ned che Robert Baratheon è il solo uomo che ha avuto; la usa Dany quando giura che vendicherà la morte di Eroeh; la usa Jon, e questo è un caso molto significativo perché è addirittura un pensiero e non una parola, quindi con meno legami a formule ufficiali, quando pensa alla possibile reazione di Ned se sapesse che ha lasciato i Guardiani della Notte per unirsi a Robb; la usa Brienne (almeno in tre occasioni) quando giura fedeltà a Catelyn, e anche questo per me è un passaggio importante perché credo sia il solo caso in cui vediamo un esplicito e formale giuramento di fedeltà, quindi possiamo dedurre sia una formula comune; lo pensa Cat in riferimento al fatto che l'incesto è un peccato contro gli dei... e questo solo fermandomi ai primi due libri.----->Però se c'è un riferimento anche in questa puntata lo citerei.


__TOC__

== Sinossi ==

=== Continente Occidentale, Grande Inverno ===
Mentre gli [[uomini di Ferro|uomini di ferro]] assaltano [[Grande Inverno]], [[Maestri|Maestro]], [[Luwin]] riesce a rifugiarsi nella sua [[Grande Inverno#La torretta dei Maestri|torre]] e a inviare un [[Corvi messaggeri|corvo messaggero]].

[[Theon Greyjoy]] irrompe nella camera di [[brandon Stark (Bran)|Bran]] e lo informa della sua conquista del castello; il bambino ne chiede il motivo, ricordandogli la sua partenza in guerra con [[Robb Stark|Robb]], e [[Theon Greyjoy|Theon]] spiega che è stato proprio suo fratello a mandarlo a [[Pyke (Castello)|Pyke]] e lì, non potendo combattere su due diversi fronti, ha deciso di schierarsi con suo padre [[balon Greyjoy|Balon]]. Gli dice poi che dovrà dichiarare ufficialmente la resa di [[Grande Inverno]] agli abitanti del castello, e di fronte alle esitazioni di [[brandon Stark (Bran)|Bran]] lo minaccia dicendogli che solo così la sua gente verrà risparmiata; mentre sta per uscire dalla stanza [[brandon Stark (Bran)|Bran]] gli chiede se lui abbia odiato gli [[Nobile Casa Stark|Stark]] per tutto il tempo in cui è stato con loro, ma non riceve nessuna risposta.

Nel cortile di [[Grande Inverno]] [[brandon Stark (Bran)|Bran]] informa la sua gente della cessione del castello al [[Theon Greyjoy|Principe Theon]]. Quest'ultimo dice alla folla che suo padre [[balon Greyjoy]] si è proclamato [[Re del Sale e della Roccia|Re delle Isole di Ferro]], che il [[Nord]] è suo per diritto di conquista e che tutti i presenti sono diventati suoi sudditi. Dichiara inoltre che sarà generoso con tutti coloro che lo serviranno lealmente; [[Farlen]] obietta, dichiarando la sua fedeltà agli [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma viene zittito e bastonato da un [[uomini di Ferro|Uomo di Ferro]]. [[Theon Greyjoy|Theon]] chiede allora a [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] di inviare dei [[Corvi messaggeri|corvi]] sia al padre [[balon Greyjoy|Balon]] a [[Pyke (Isola)|Pyke]] che a sua sorella [[Asha Greyjoy|Yara]] a [[Deepwood Motte]], per chiederle a quest'ultima con la richiesta (preferivo la formulazione precedente, anche perché quel "chiederLE fa capire che si riferisce ad Asha) di mandargli cinquecento uomini; davanti alla titubanza del [[Maestri|maestro]] gli ricorda chi ora è il [[Lord di Grande Inverno]] e che gli deve obbedienza, persuadendolo così ad eseguire l'ordine.

[[Osha]] si fa avanti e chiede a [[Theon Greyjoy|Theon]] di poterlo servire in modo da poter tornare a combattere, ma lui rifiuta in malo modo; andata vicino a [[brandon Stark (Bran)|Bran]] Bran mostra dispiacere o turbamento per il tradimento?, la donna dei [[Popolo Libero|Bruti]] gli ricorda come si sia avverato il suo sogno e che lei vuole sopravvivere.

In quel momento entrano nel cortile due soldati che conducono con [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick Cassel]], preso prigioniero. L'anziano cavaliere esterna la sua delusione nel vedere [[Theon Greyjoy|Theon]] comportarsi così, dopo che [[Eddard Stark]] l'ha cresciuto come un figlio; a queste parole [[Theon Greyjoy|Theon]] ribatte che è stato cresciuto insieme alla prole [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma solo come un ostaggio. [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] reagisce sputando addosso al giovane [[Nobile Casa Greyjoy|Greyjoy]], che ordina ai suoi uomini di imprigionarlo; il suo secondo [[Dagmer]] gli fa però notare che per guadagnarsi il rispetto dei suoi uomini non può lasciarlo in vita dopo un simile affronto. Dopo un attimo di esitazione [[Theon Greyjoy|Theon]] condanna allora a morte il prigioniero, sollevando la disapprovazione degli abitanti del castello; [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] viene quindi portato davanti a un ceppo improvvisato e provoca [[Theon Greyjoy|Theon]] ricordandogli che secondo la tradizione del [[Nord]] dovrebbe essere lui stesso ad eseguire la sentenza. [[brandon Stark (Bran)|Brandon]] continua a implorare di non ucciderlo, ma [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] gli dice di non preoccuparsi e come ultimo desiderio chiede agli [[Anthichi Dei|Dei]] di aiutare [[Theon Greyjoy|Theon]] Si parla apertamente di ultimo desiderio?. [[Theon Greyjoy|Theon]] a questo punto cala la sua spada sul collo dell'anziano cavaliere, ma deve colpirlo più volte prima di riuscire a decapitarlo.

=== Continente Occidentale, oltre la Barriera ===
[[Jon Snow]], insieme agli altri [[Guardiani della Notte]] della piccola compagnia di [[Qhorin|Qhorin il Monco]], procede nelle [[Terre oltre la Barriera]]. [[spettro]] si allontana dal gruppo e [[Qhorin]] asserisce che non ci si può fidare di simili creature selvagge; poi passa a parlare delle abitudini dei [[Popolo libero|Bruti]] e conclude che per stanarli non possono utilizzare le loro stesse tecniche Sicura che non manchi un "non"? --> Mi sa che invece Qho dice a Jon che DEVONO usare le loro stesse tattiche, ma aspettiamo Erika per la conferma. Lo ammonisce inoltre dal sottovalutare quegli aspri territori, dove sono morti molti loro confratelli. [[Jon Snow|Jon]] si dichiara grato di poter dare la vita per i [[Guardiani della Notte]], ma [[Qhorin]] ribatte seccato che un simile atteggiamento fatalista non serve a nulla. Gli dice inoltre che la sua morte sarà un dono per gli abitanti a sud della [[barriera]], che non sapranno mai nulla su di lui, ma che saranno vivi anche grazie al suo sacrificio.

=== Continente Occidentale, Harrenhal ===
[[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] rimprovera un suo sottoposto che ha inviato una missiva con i dettagli dei movimenti della loro fanteria al destinatario sbagliato. Chiede quindi ad [[Arya Stark|Arya]] di portargli il libro ''[[storia delle grandi e piccole casate]]''; aperto il tomo sulla pagina della famiglia [[Nobile Casa Dormand|Dormand]], infuriato, dice al suo generale che la casata a cui ha inviato le informazioni è leale agli [[Nobile Casa Stark|Stark]] di [[Grande Inverno]] e lo caccia dalla stanza. Qui non mi pare molto chiaro... scopre che ha i Dormand sono leali agli Stark solo dopo aver aperto il libro? Non credo proprio... quindi perché lo apre? --> Credo faccia come quei prof che per evidenziare ulteriormente una risposta sbagliata dell'interrogato gli fanno vedere la risposta giusta sul libro, invece di dirgliela e basta.----Se non sbaglio però Amory non sa leggere, quindi non può mostrargli la risposta in quel modo visto che non capirebbe niente. Se non sbaglio in quella scena Tywin fa proprio delle battute sulla sua incapacità di leggere... o no? O è nella puntata dopo?

[[Tywin Lannister|Lord Tywin]] dice sarcasticamente ad [[Arya Stark|Arya]] che in futuro dovrebbe redigere lei il loro piano di battaglia, strappandole un sorriso. In quel momento viene annunciato l'arrivo di [[Petyr Baelish]], cosa che lascia spiazzata la bambina. Dopo l'ingresso dell'ospite [[Arya Stark|Arya]], pur preoccupata di venir smascherata, gli serve il vino sperando di non essere riconosciuta. [[Petyr Baelish|Lord Baelish]] informa [[Tywin Lannister|Tywin]] di essere giunto direttamente dall'accampamento di [[Renly Baratheon]] sulla cui causa di morte girano voci dell'utilizzo della magia. [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] è scettico sul tema e [[Petyr Baelish|Ditocorto]] continua parlando dell'importanza del cogliere le occasioni e facendo notare che la famiglia [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]], che possiede le terre più fertili e il terzo esercito più vasto dei [[sette Regni]], non ha ancora deciso da che parte schierarsi. Insinua quindi una possibilità di alleanza con loro, dal momento che giurato fedeltà a nessuno dei re in vita e che [[Loras Tyrell|Ser Loras Tyrell]] vuole vendicarsi di [[stannis Baratheon]] e [[Margaery Tyrell]] aspira a diventare regina.

[[Tywin Lannister|Tywin]] obietta che i [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]] si sono ribellati a suo nipote [[Joffrey Baratheon|Joffrey]], ma [[Petyr Baelish|Baelish]] gli fa presente che potranno essere puniti dopo aver sconfitto [[stannis Baratheon]] e [[Robb Stark]]. Quando [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] ordina ad [[Arya Stark|Arya]] di versare altro vino nel bicchiere di [[Petyr Baelish|Lord Baelish]], quest'ultimo la guarda in modo sospettoso , ma non dice nulla e continua a parlare con il suo interlocutore. Tuttavia poco dopo [[Arya Stark|Arya]], nel cercare di riempirgli la coppa, finisce per versare del vino sul tavolo causando altri sguardi indagatori da parte dell'uomo, la cui attenzione viene però subito distolta da [[Tywin Lannister]], che gli chiede se ha intenzione di recarsi personalmente ad [[Alto Giardino]] per proporre la nuova alleanza. Non badando più alla coppiera, [[Peter Baelish|Baelish]] risponde che partirà quella notte stessa. [[Arya Stark|Arya]] viene congedata e mentre sta per uscire sente [[Petyr Baelish|Ditocordo]] riferire di aver incontrato, su ordine di [[Tyrion Lannister]], [[Catelyn Tully|Catelyn Stark]] per avanzarle d elle proposte riguardanti le sue due figlie.

 

=== Continente Occidentale, oltre la Barriera ===

[[Jon Snow]], insieme ai suoi commilitoni, raggiunge i [[bruti|bruti]] a cui stavano dando la caccia. Dopo averli accerchiati di nascosto, ad un segnale di [[Qhorin|Qhorin il Monco]] li attaccano e li uccidono tutti, tranne una ragazza, [[Ygritte]], che catturata da [[Jon Snow|Jon]] riesce a catturare viva. Dichiara di averla risparmiata per interrogarla Lui non la uccide subito e la vorrebbe interrogare, ma [[Qhorin]] ritiene che una si mostra scettico in quanto secondo lui la [[bruti|bruta]] non dirà mai la verità. [[Ygritte]] dice ai [[Guardiani della notte]] di bruciare i corpi per evitare che risorgano sotto forma di [[Non-morti|non-morti]] dei morti suscitando la curiosità di [[Qhorin]] che le chiede il motivo di tale azione e lei gli risponde che se non li bruciassero, potrebbero combattere nuovamente contro di loro. [[Qhorin]] non si mostra preoccupato di ciò e le chiede anzi cosa ci sia oltre il passo; [[Ygritte]] risponde che ci sono centinaia e migliaia di [[bruti]]. [[Qhorin]] continua ad interrogarla chiedendole cosa abbia spinto il [[Popolo Libero]] fin lì, ma la ragazza non risponde alle sue domande. Ad un certo punto lui le domanda se sappia chi sia e, dopo che [[Ygritte]] gli risponde di conoscerlo, le chiede cosa gli potrebbero fare se i [[bruti|bruti]] lo catturassero, e la ragazza risponde lei gli dice che lo ucciderebbero nel peggiore dei modi. A questo punto [[Qhorin]] decide che bisogna uccidere la prigioniera afferma di non poterla tenere con loro e che va uccisa e [[Jon Snow|Jon]] si offre volontario, venendo lasciato solo dai suoi compagni che lo stanno precedendo in cima al passo. Dopo aver cercato invano di convincere [[Jon Snow|Jon]] a passare dalla parte di [[Mance Rayder]], [[Ygritte]] si rassegna e cerca di dissuadere inutilmente [[Jon Snow|Jon]] dicendogli che verrebbe bene accetto da [[Mance Rayder]]; allora si mette in posizione per essere decapitata, chiedendogli se brucerà il suo corpo, domanda a cui [[Jon Snow|Jon]] risponde negativamente in quanto sarebbero individuati dagli altri [[bruti|bruti]]. Poi si prepara a giustiziarla, ma alla fine la risparmia e si limita a colpire la roccia accanto a lei. La ragazza si dimostra impavida di fronte al suo destino e [[Jon Snow|Jon]] si accinge a giustiziarla, ma all'ultimo non la decapita, ma colpisce la roccia. [[Ygritte]] ne rimane sorpresa, ma subito attacca [[Jon Snow|Jon]] e fugge; il ragazzo la insegue riuscendo poi a riprenderla e lei gli fa notare ricorda che come i suoi amici sono lontani e che il sole sta calando.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Visti i tanti dubbi in blu, prima di emendare mi soffererei su quelli, per la maggior parte serve Erika, mi limito a dire che sicuramente se troviamo un riferimento alla formula del giuramento nella puntata bene, ma se non lo troviamo la formulazione è talmente di uso comune da giustificare a mio parere una modifica della frase attualmente nel testo, facendo riferimento alla formula del giuramento più che all'adorazione delle divinità in sé.

Share this post


Link to post
Share on other sites

{{Puntata

| Titolo = 02x06 VECCHI E NUOVI DEI

| Stagione = [[seconda stagione]]

| Serie = [[Game of Thrones]]

| Onda = 25 maggio 2012 - Sky

| Immagine = Screen02x06

| Legenda = <center>[[Cersei Lannister]] e [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]]</center>

| TitoloO = ''The Old Gods and the New''

| OndaO = 6 maggio 2012 - HBO

| Durata = 0:54:00

| Scrittura = Vanessa Taylor

| Direzione = David Nutter

| Capitoli = [[ACOK34]] - [[ACOK36]] - [[ACOK37]] - [[ACOK38]] - [[ACOK39]] - [[ACOK40]] - [[ACOK41]] - [[ACOK46]] - [[ACOK50]] - [[ACOK51]] - [[ACOK52]] - [[ACOK56]] - [[ACOK66]]

| Precedente = [[il fantasma della fortezza|02x05 - Il fantasma della fortezza]]

| Corrente = [[Vecchi e nuovi dei|02x06 - Vecchi e nuovi dei]]

| Successivo = [[un uomo senza onore|02x07 - Un uomo senza onore]]

}}

 

[[Vecchi e nuovi dei]] (''The Old Gods and the New'' in lingua originale) è la sesta puntata della [[seconda stagione|seconda stagione]] di ''[[Game of Thrones]]''.

 

Il titolo della puntata si riferisce all'adorazione dei [[Vecchi Dei]] nel [[Nord]] e dei [[Nuovi Dei]] nella maggior parte dei [[sette Regni]]. Ma non è riferito alla formula del giuramento "giuro sui vecchi e nuovi dei eccetera"? ---> Devo ricercare bene, non mi ricordo sinceramente da dove abbia preso queste informazioni, è passato un po' di tempo --> Anch'io ho l'impressione che si riferisca ad un qualche giuramento, ma non ricordo quale. Di sicuro c'era un giuramento simile tra Catelyn e Brienne, ma avviene nella 2x05 e non vorrei che si tratti di uno spostamento successivo di una scena che era prevista per questa puntata. Però la cosa mi suonerebbe strana perché il nome dell'episodio è rimasto invariato. Bisognerebbe controllare se c'è un altro giuramento sugli dei in questa puntata. --> Secondo me non dobbiamo ricercare necessariamente nella puntata; andando a vedere nei libri, sembra proprio una formulazione comune; la usa Mhaegen quando giura a Ned che Robert Baratheon è il solo uomo che ha avuto; la usa Dany quando giura che vendicherà la morte di Eroeh; la usa Jon, e questo è un caso molto significativo perché è addirittura un pensiero e non una parola, quindi con meno legami a formule ufficiali, quando pensa alla possibile reazione di Ned se sapesse che ha lasciato i Guardiani della Notte per unirsi a Robb; la usa Brienne (almeno in tre occasioni) quando giura fedeltà a Catelyn, e anche questo per me è un passaggio importante perché credo sia il solo caso in cui vediamo un esplicito e formale giuramento di fedeltà, quindi possiamo dedurre sia una formula comune; lo pensa Cat in riferimento al fatto che l'incesto è un peccato contro gli dei... e questo solo fermandomi ai primi due libri.----->Però se c'è un riferimento anche in questa puntata lo citerei---> non vi è nessun giuramento in questa puntata.

 

 

__TOC__

 

== Sinossi ==

 

=== Continente Occidentale, Grande Inverno ===

Mentre gli [[uomini di Ferro|uomini di ferro]] assaltano [[Grande Inverno]], [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] riesce a rifugiarsi nella sua [[Grande Inverno#La torretta dei Maestri|torre]] e a inviare un [[Corvi messaggeri|corvo messaggero]].

 

[[Theon Greyjoy]] irrompe nella camera di [[brandon Stark (Bran)|Bran]] e lo informa della sua conquista del castello; il bambino ne chiede il motivo, ricordandogli la sua partenza in guerra con [[Robb Stark|Robb]], e [[Theon Greyjoy|Theon]] spiega che è stato proprio suo fratello a mandarlo a [[Pyke (Castello)|Pyke]] e lì, non potendo combattere su due diversi fronti, ha deciso di schierarsi con suo padre [[balon Greyjoy|Balon]]. Gli dice poi che dovrà dichiarare ufficialmente la resa di [[Grande Inverno]] agli abitanti del castello, e di fronte alle esitazioni di [[brandon Stark (Bran)|Bran]] lo minaccia dicendogli che solo così la sua gente verrà risparmiata; mentre sta per uscire dalla stanza [[brandon Stark (Bran)|Bran]] gli chiede se lui abbia odiato gli [[Nobile Casa Stark|Stark]] per tutto il tempo in cui è stato con loro, ma non riceve nessuna risposta.

 

Nel cortile di [[Grande Inverno]] [[brandon Stark (Bran)|Bran]] informa la sua gente della cessione del castello al [[Theon Greyjoy|Principe Theon]]. Quest'ultimo dice alla folla che suo padre [[balon Greyjoy]] si è proclamato [[Re del Sale e della Roccia|Re delle Isole di Ferro]], che il [[Nord]] è suo per diritto di conquista e che tutti i presenti sono diventati suoi sudditi. Dichiara inoltre che sarà generoso con tutti coloro che lo serviranno lealmente; [[Farlen]] obietta, dichiarando la sua fedeltà agli [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma viene zittito e bastonato da un [[uomini di Ferro|Uomo di Ferro]]. [[Theon Greyjoy|Theon]] chiede allora a [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] di inviare dei [[Corvi messaggeri|corvi]] sia al padre [[balon Greyjoy|Balon]] a [[Pyke (Isola)|Pyke]] che a sua sorella [[Asha Greyjoy|Yara]] a [[Deepwood Motte]], per chiederle di mandargli cinquecento uomini; davanti alla titubanza del [[Maestri|maestro]] gli ricorda chi ora è il [[Lord di Grande Inverno]] e che gli deve obbedienza, persuadendolo così ad eseguire l'ordine.

 

[[Osha]] si fa avanti e chiede a [[Theon Greyjoy|Theon]] di poterlo servire in modo da poter tornare a combattere, ma lui rifiuta in malo modo; andata vicino a [[brandon Stark (Bran)|Bran]] Bran mostra dispiacere o turbamento per il tradimento?--> entrambi, la donna dei [[Popolo Libero|Bruti]] gli ricorda come si sia avverato il suo sogno e che lei vuole sopravvivere.

 

In quel momento entrano nel cortile due soldati che conducono con [[Rodrick Cassel|ser Rodrick Cassel]], preso prigioniero. L'anziano cavaliere esterna la sua delusione nel vedere [[Theon Greyjoy|Theon]] comportarsi così, dopo che [[Eddard Stark]] l'ha cresciuto come un figlio; a queste parole [[Theon Greyjoy|Theon]] ribatte che è stato cresciuto insieme alla prole [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma solo come un ostaggio. [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] reagisce sputando addosso al giovane [[Nobile Casa Greyjoy|Greyjoy]], che ordina ai suoi uomini di imprigionarlo; il suo secondo [[Dagmer]] gli fa però notare che per guadagnarsi il rispetto dei suoi uomini non può lasciarlo in vita dopo un simile affronto. Dopo un attimo di esitazione [[Theon Greyjoy|Theon]] condanna allora a morte il prigioniero, sollevando la disapprovazione degli abitanti del castello; [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] viene quindi portato davanti a un ceppo improvvisato e provoca [[Theon Greyjoy|Theon]] ricordandogli che secondo la tradizione del [[Nord]] dovrebbe essere lui stesso ad eseguire la sentenza. [[brandon Stark (Bran)|Brandon]] continua a implorare di non ucciderlo, ma [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] gli dice di non preoccuparsi e come ultimo desiderio chiede agli [[Anthichi Dei|Dei]] di aiutare [[Theon Greyjoy|Theon]] Si parla apertamente di ultimo desiderio?-> Theon chiede a Rodrick "Le tue ultime parole?", penso si possa parlare di ultimo desiderio. [[Theon Greyjoy|Theon]] a questo punto cala la sua spada sul collo dell'anziano cavaliere, ma deve colpirlo più volte prima di riuscire a decapitarlo.

 

=== Continente Occidentale, oltre la Barriera ===

[[Jon Snow]], insieme agli altri [[Guardiani della Notte]] della piccola compagnia di [[Qhorin|Qhorin il Monco]], procede nelle [[Terre oltre la Barriera]]. [[spettro]] si allontana dal gruppo e [[Qhorin]] asserisce che non ci si può fidare di simili creature selvagge; poi passa a parlare delle abitudini dei [[Popolo libero|Bruti]] e conclude che per stanarli non possono utilizzare le loro stesse tecniche Sicura che non manchi un "non"? --> Mi sa che invece Qho dice a Jon che DEVONO usare le loro stesse tattiche, ma aspettiamo Erika per la conferma---> No, Qhorin dice apertamente a Jon che non possono usare le stesse tecniche dei Bruti in quanto quel territorio lo conoscono perfettamente, mentre loro no. Lo ammonisce inoltre dal sottovalutare quegli aspri territori, dove sono morti molti loro confratelli. [[Jon Snow|Jon]] si dichiara grato di poter dare la vita per i [[Guardiani della Notte]], ma [[Qhorin]] ribatte seccato che un simile atteggiamento fatalista non serve a nulla. Gli dice inoltre che la sua morte sarà un dono per gli abitanti a sud della [[barriera]], che non sapranno mai nulla su di lui, ma che saranno vivi anche grazie al suo sacrificio.

 

=== Continente Occidentale, Harrenhal ===

[[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] rimprovera un suo sottoposto che ha inviato una missiva con i dettagli dei movimenti della loro fanteria al destinatario sbagliato. Chiede quindi ad [[Arya Stark|Arya]] di portargli il libro ''[[storia delle grandi e piccole casate]]''; aperto il tomo sulla pagina della famiglia [[Nobile Casa Dormand|Dormand]], infuriato, dice al suo generale che la casata a cui ha inviato le informazioni è leale agli [[Nobile Casa Stark|Stark]] di [[Grande Inverno]] e lo caccia dalla stanza. Qui non mi pare molto chiaro... scopre che ha i Dormand sono leali agli Stark solo dopo aver aperto il libro? Non credo proprio... quindi perché lo apre? --> Credo faccia come quei prof che per evidenziare ulteriormente una risposta sbagliata dell'interrogato gli fanno vedere la risposta giusta sul libro, invece di dirgliela e basta.----Se non sbaglio però Amory non sa leggere, quindi non può mostrargli la risposta in quel modo visto che non capirebbe niente. Se non sbaglio in quella scena Tywin fa proprio delle battute sulla sua incapacità di leggere... o no? O è nella puntata dopo?---> Non si capisce che Amory sappia leggere o meno, non viene detto. Tywin, quando Arya gli porta il libro, si rivolge a lui dicendogli "La mia coppiera sa leggere meglio di te" e comunque sapeva già di suo che i Dormand sono leali agli Stark e sì, il suo modo di agire è per evidenziare ulteriormente l'errore commesso.

 

[[Tywin Lannister|Lord Tywin]] dice sarcasticamente ad [[Arya Stark|Arya]] che in futuro dovrebbe redigere lei il loro piano di battaglia, strappandole un sorriso. In quel momento viene annunciato l'arrivo di [[Petyr Baelish]], cosa che lascia spiazzata la bambina. e, dopo l'ingresso dell'ospite [[Arya Stark|Arya]], pur preoccupata di venir smascherata, gli serve il vino sperando di non essere riconosciuta. [[Petyr Baelish|Lord Baelish]] informa [[Tywin Lannister|Tywin]] di essere giunto direttamente dall'accampamento di [[Renly Baratheon]] sulla cui causa di morte girano voci dell'utilizzo della magia. [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] è scettico sul tema e [[Petyr Baelish|Ditocorto]] continua parlando dell'importanza del cogliere le occasioni e facendo notare che la famiglia [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]], che possiede le terre più fertili e il terzo esercito più vasto dei [[sette Regni]], non ha ancora deciso da che parte schierarsi. Insinua quindi una possibilità di alleanza con loro, dal momento che non hanno giurato fedeltà a nessuno dei re in vita e che [[Loras Tyrell|Ser Loras Tyrell]] vuole vendicarsi di [[stannis Baratheon]] e [[Margaery Tyrell]] aspira a diventare regina.

 

[[Tywin Lannister|Tywin]] obietta che i [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]] si sono ribellati a suo nipote [[Joffrey Baratheon|Joffrey]], ma [[Petyr Baelish|Baelish]] gli fa presente che potranno essere puniti dopo aver sconfitto [[stannis Baratheon]] e [[Robb Stark]]. Quando [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] ordina ad [[Arya Stark|Arya]] di versare altro vino nel bicchiere di [[Petyr Baelish|Lord Baelish]], quest'ultimo la guarda in modo sospettoso , ma non dice nulla e continua a parlare con il suo interlocutore. Tuttavia poco dopo [[Arya Stark|Arya]], nel cercare di riempirgli la coppa, finisce per versare del vino sul tavolo causando altri sguardi indagatori da parte dell'uomo, la cui attenzione viene però subito distolta da [[Tywin Lannister]] che gli chiede se ha abbia intenzione di recarsi personalmente ad [[Alto Giardino]] per proporre la nuova alleanza; non badando più alla coppiera [[Peter Baelish|Baelish]] risponde che partirà quella notte stessa. [[Arya Stark|Arya]] viene congedata e mentre sta per uscire sente [[Petyr Baelish|Ditocordo]] riferire di aver incontrato, su ordine di [[Tyrion Lannister]], [[Catelyn Tully|Catelyn Stark]] per avanzarle delle proposte riguardanti le sue due figlie.

 

=== Continente Occidentale, oltre la Barriera ===

[[Jon Snow]], insieme ai suoi commilitoni, raggiunge i [[bruti|bruti]] a cui stavano dando la caccia. Dopo averli accerchiati di nascosto, ad un segnale di [[Qhorin|Qhorin il Monco]] li attaccano e li uccidono tutti, tranne una ragazza, [[Ygritte]], che [[Jon Snow|Jon]] riesce a catturare viva ...> se mettiamo il "tranne" mi pare abbastanza ovvio che sia viva e non morta, no? :huh: . Dichiara di averla risparmiata per interrogarla, ma [[Qhorin]] ritiene che una [[bruti|bruta]] non dirà mai la verità. [[Ygritte]] dice ai [[Guardiani della notte]] di bruciare i corpi per evitare che risorgano sotto forma di [[Non-morti|non-morti]], ma [[Qhorin]] non si mostra preoccupato di ciò e le chiede anzi cosa ci sia oltre il passo; [[Ygritte]] risponde che ci sono centinaia e migliaia di [[bruti]]. [[Qhorin]] continua ad interrogarla chiedendole cosa abbia spinto il [[Popolo Libero]] fin lì, ma la ragazza non risponde alle sue domande. Ad un certo punto lui le chiede cosa gli potrebbero fare se i [[bruti|bruti]] lo catturassero, e la ragazza risponde lei gli dice (abbiamo sia ragazza che risponde la riga sopra) che lo ucciderebbero nel peggiore dei modi. A questo punto [[Qhorin]] decide che bisogna uccidere la prigioniera e [[Jon Snow|Jon]] si offre volontario, venendo lasciato solo dai suoi compagni che lo stanno precedendo in cima al passo. Dopo aver cercato invano di convincere [[Jon Snow|Jon]] a passare dalla parte di [[Mance Rayder]], [[Ygritte]] si rassegna e si mette in posizione per essere decapitata, chiedendogli se brucerà il suo corpo, domanda a cui [[Jon Snow|Jon]] risponde negativamente in quanto sarebbero individuati dagli altri [[bruti|bruti]]. Poi Si prepara quindi a giustiziarla, ma alla fine la risparmia e si limita a colpire la roccia accanto a lei. [[Ygritte]] ne rimane sorpresa, ma subito attacca [[Jon Snow|Jon]] e fugge; il ragazzo la insegue riuscendo poi a riprenderla e lei gli fa notare che i suoi amici sono lontani e che il sole sta calando.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

{{Puntata

| Titolo = 02x06 VECCHI E NUOVI DEI

| Stagione = [[seconda stagione]]

| Serie = [[Game of Thrones]]

| Onda = 25 maggio 2012 - Sky

| Immagine = Screen02x06

| Legenda = <center>[[Cersei Lannister]] e [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]]</center>

| TitoloO = ''The Old Gods and the New''

| OndaO = 6 maggio 2012 - HBO

| Durata = 0:54:00

| Scrittura = Vanessa Taylor

| Direzione = David Nutter

| Capitoli = [[ACOK34]] - [[ACOK36]] - [[ACOK37]] - [[ACOK38]] - [[ACOK39]] - [[ACOK40]] - [[ACOK41]] - [[ACOK46]] - [[ACOK50]] - [[ACOK51]] - [[ACOK52]] - [[ACOK56]] - [[ACOK66]]

| Precedente = [[il fantasma della fortezza|02x05 - Il fantasma della fortezza]]

| Corrente = [[Vecchi e nuovi dei|02x06 - Vecchi e nuovi dei]]

| Successivo = [[un uomo senza onore|02x07 - Un uomo senza onore]]

}}

 

[[Vecchi e nuovi dei]] (''The Old Gods and the New'' in lingua originale) è la sesta puntata della [[seconda stagione|seconda stagione]] di ''[[Game of Thrones]]''.

 

Il titolo della puntata si riferisce all'adorazione dei [[Vecchi Dei]] nel [[Nord]] e dei [[Nuovi Dei]] nella maggior parte dei [[sette Regni]] ad una formula di uso comune nel pronunciare i giuramenti.<ref name="AGOT35">[[AGOT35]]</ref>

 

 

__TOC__

 

== Sinossi ==

 

=== Continente Occidentale, Grande Inverno ===

Mentre gli [[uomini di Ferro|uomini di ferro]] assaltano [[Grande Inverno]], [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] riesce a rifugiarsi nella sua [[Grande Inverno#La torretta dei Maestri|torre]] e a inviare un [[Corvi messaggeri|corvo messaggero]].

 

[[Theon Greyjoy]] irrompe nella camera di [[brandon Stark (Bran)|Bran]] e lo informa della sua conquista del castello; il bambino ne chiede il motivo, ricordandogli la sua partenza in guerra con [[Robb Stark|Robb]], e [[Theon Greyjoy|Theon]] spiega che è stato proprio suo fratello a mandarlo a [[Pyke (Castello)|Pyke]] e lì, non potendo combattere su due diversi fronti, ha deciso di schierarsi con suo padre [[balon Greyjoy|Balon]]. Gli dice poi che dovrà dichiarare ufficialmente la resa di [[Grande Inverno]] agli abitanti del castello, e di fronte alle esitazioni di [[brandon Stark (Bran)|Bran]] lo minaccia dicendogli che solo così la sua gente verrà risparmiata; mentre sta per uscire dalla stanza [[brandon Stark (Bran)|Bran]] gli chiede se lui abbia odiato gli [[Nobile Casa Stark|Stark]] per tutto il tempo in cui è stato con loro, ma non riceve nessuna risposta.

 

Nel cortile di [[Grande Inverno]] [[brandon Stark (Bran)|Bran]] informa la sua gente della cessione del castello al [[Theon Greyjoy|Principe Theon]]. Quest'ultimo dice alla folla che suo padre [[balon Greyjoy]] si è proclamato [[Re del Sale e della Roccia|Re delle Isole di Ferro]], che il [[Nord]] è suo per diritto di conquista e che tutti i presenti sono diventati suoi sudditi. Dichiara inoltre che sarà generoso con tutti coloro che lo serviranno lealmente; [[Farlen]] obietta, dichiarando la sua fedeltà agli [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma viene zittito e bastonato da un [[uomini di Ferro|Uomo di Ferro]]. [[Theon Greyjoy|Theon]] chiede allora a [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] di inviare dei [[Corvi messaggeri|corvi]] sia al padre [[balon Greyjoy|Balon]] a [[Pyke (Isola)|Pyke]], per informarlo dell'avvenuta conquista, che a sua sorella [[Asha Greyjoy|Yara]] a [[Deepwood Motte]], per chiederle di mandargli cinquecento uomini; davanti alla titubanza del [[Maestri|maestro]] gli ricorda chi ora è il [[Lord di Grande Inverno]] e che gli deve obbedienza, persuadendolo così ad eseguire l'ordine.

 

[[Osha]] si fa avanti e chiede a [[Theon Greyjoy|Theon]] di poterlo servire in modo da poter tornare a combattere, ma lui rifiuta in malo modo; andata vicino a [[brandon Stark (Bran)|Bran]], scosso per quel tardimento, la donna dei [[Popolo Libero|Bruti]] gli ricorda come si sia avverato il suo sogno e si giustifica dicendo che lei vuole sopravvivere.

 

In quel momento entrano nel cortile due soldati che conducono con [[Rodrick Cassel|ser Rodrick Cassel]], preso prigioniero. L'anziano cavaliere esterna la sua delusione nel vedere [[Theon Greyjoy|Theon]] comportarsi così, dopo che [[Eddard Stark]] l'ha cresciuto come un figlio; a queste parole [[Theon Greyjoy|Theon]] ribatte che è stato cresciuto insieme alla prole [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma solo come un ostaggio. [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] reagisce sputando addosso al giovane [[Nobile Casa Greyjoy|Greyjoy]], che ordina ai suoi uomini di imprigionarlo; il suo secondo [[Dagmer]] gli fa però notare che per guadagnarsi il rispetto dei suoi uomini non può lasciarlo in vita dopo un simile affronto. Dopo un attimo di esitazione [[Theon Greyjoy|Theon]] condanna allora a morte il prigioniero, sollevando la disapprovazione degli abitanti del castello; [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] viene quindi portato davanti a un ceppo improvvisato e provoca [[Theon Greyjoy|Theon]] ricordandogli che secondo la tradizione del [[Nord]] dovrebbe essere lui stesso ad eseguire la sentenza. [[brandon Stark (Bran)|Brandon]] continua a implorare di non ucciderlo, ma [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] gli dice di non preoccuparsi e come ultimo desiderio chiede agli [[Anthichi Dei|Dei]] di aiutare [[Theon Greyjoy|Theon]]. [[Theon Greyjoy|Theon]] a questo punto cala la sua spada sul collo dell'anziano cavaliere, ma deve colpirlo più volte prima di riuscire a decapitarlo.

 

=== Continente Occidentale, oltre la Barriera ===

[[Jon Snow]], insieme agli altri [[Guardiani della Notte]] della piccola compagnia di [[Qhorin|Qhorin il Monco]], procede nelle [[Terre oltre la Barriera]]. [[spettro]] si allontana dal gruppo e [[Qhorin]] asserisce che non ci si può fidare di simili creature selvagge; poi passa a parlare delle abitudini dei [[Popolo libero|Bruti]] e conclude che per stanarli non possono utilizzare le loro stesse tecniche conoscono troppo bene la zona per sperare di stanarli usando le loro stesse tecniche. Lo ammonisce inoltre dal sottovalutare quegli aspri territori, dove sono morti molti loro confratelli. [[Jon Snow|Jon]] si dichiara grato di poter dare la vita per i [[Guardiani della Notte]], ma [[Qhorin]] ribatte seccato che un simile atteggiamento fatalista non serve a nulla. Gli dice inoltre che la sua morte sarà un dono per gli abitanti a sud della [[barriera]], che non sapranno mai nulla su di lui, ma che saranno vivi anche grazie al suo sacrificio.

 

=== Continente Occidentale, Harrenhal ===

[[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] rimprovera un suo sottoposto che ha inviato una missiva con i dettagli dei movimenti della loro fanteria al destinatario sbagliato. Chiede quindi ad [[Arya Stark|Arya]] di portargli il libro ''[[storia delle grandi e piccole casate]]''; aperto il tomo sulla pagina della famiglia [[Nobile Casa Dormand|Dormand]], infuriato, dice rimarca al suo generale che la casata a cui ha inviato le informazioni è leale agli [[Nobile Casa Stark|Stark]] di [[Grande Inverno]] e lo caccia dalla stanza. Qui non mi pare molto chiaro... scopre che ha i Dormand sono leali agli Stark solo dopo aver aperto il libro? Non credo proprio... quindi perché lo apre? --> Credo faccia come quei prof che per evidenziare ulteriormente una risposta sbagliata dell'interrogato gli fanno vedere la risposta giusta sul libro, invece di dirgliela e basta. --> Se non sbaglio però Amory non sa leggere, quindi non può mostrargli la risposta in quel modo visto che non capirebbe niente. Se non sbaglio in quella scena Tywin fa proprio delle battute sulla sua incapacità di leggere... o no? O è nella puntata dopo? --> Non si capisce che Amory sappia leggere o meno, non viene detto. Tywin, quando Arya gli porta il libro, si rivolge a lui dicendogli "La mia coppiera sa leggere meglio di te" e comunque sapeva già di suo che i Dormand sono leali agli Stark e sì, il suo modo di agire è per evidenziare ulteriormente l'errore commesso. --> Boh, io lascerei così allora.

 

[[Tywin Lannister|Lord Tywin]] dice sarcasticamente ad [[Arya Stark|Arya]] che in futuro dovrebbe redigere lei il loro piano di battaglia, strappandole un sorriso. In quel momento viene annunciato l'arrivo di [[Petyr Baelish]], cosa che lascia spiazzata la bambina e,; dopo l'ingresso dell'ospite, pur preoccupata di venir smascherata, gli serve il vino sperando di non essere riconosciuta. [[Petyr Baelish|Lord Baelish]] informa [[Tywin Lannister|Tywin]] di essere giunto direttamente dall'accampamento di [[Renly Baratheon]] sulla cui causa di morte girano voci dell'utilizzo della magia. [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] è scettico sul tema e [[Petyr Baelish|Ditocorto]] continua parlando dell'importanza del cogliere le occasioni e ipotizza un'alleanza con facendo notare che la famiglia [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]], che possiede le terre più fertili e il terzo esercito più vasto dei [[sette Regni]], e non ha ancora deciso da che parte schierarsi. Insinua quindi una possibilità di alleanza con loro, dal momento che non hanno giurato fedeltà a nessuno dei re in vita pretendenti al [[Trono di Spade]] ancora in vita e che [[Loras Tyrell|Ser Loras Tyrell]] vuole vendicarsi di [[stannis Baratheon]] e [[Margaery Tyrell]] aspira a diventare regina.

 

[[Tywin Lannister|Tywin]] obietta che i [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]] si sono ribellati a suo nipote [[Joffrey Baratheon|Joffrey]], ma [[Petyr Baelish|Baelish]] gli fa presente che potranno essere puniti dopo aver sconfitto [[stannis Baratheon]] e [[Robb Stark]]. Quando [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] ordina ad [[Arya Stark|Arya]] di versare altro vino nel bicchiere di [[Petyr Baelish|Lord Baelish]], quest'ultimo la guarda in modo sospettoso , ma non dice nulla e continua a parlare con il suo interlocutore. Tuttavia poco dopo [[Arya Stark|Arya]], nel cercare di riempirgli la coppa, finisce per versare del vino sul tavolo causando altri sguardi indagatori da parte dell'uomo, la cui attenzione viene però subito distolta da [[Tywin Lannister]] che gli chiede se abbia intenzione di recarsi personalmente ad [[Alto Giardino]] per proporre la nuova alleanza; non badando più alla coppiera [[Peter Baelish|Baelish]] risponde che partirà quella notte stessa. [[Arya Stark|Arya]] viene congedata e mentre sta per uscire sente [[Petyr Baelish|Ditocordo]] riferire di aver incontrato, su ordine di [[Tyrion Lannister]], [[Catelyn Tully|Catelyn Stark]] per avanzarle delle proposte riguardanti le sue due figlie.

 

=== Continente Occidentale, oltre la Barriera ===

[[Jon Snow]], insieme ai suoi commilitoni, raggiunge i [[Popolo Libero|Bruti|bruti]] a cui stavano dando la caccia. Dopo averli accerchiati di nascosto, ad un segnale di [[Qhorin|Qhorin il Monco]] li attaccano e li uccidono tutti, tranne una ragazza, [[Ygritte]], che [[Jon Snow|Jon]] riesce a catturare. Dichiara di averla risparmiata per interrogarla, ma [[Qhorin]] ritiene che una [[bruti|bruta]] non dirà mai la verità non nute molte speranze di ottenere delle risposte. [[Ygritte]] dice ai [[Guardiani della notte]] di bruciare i corpi per evitare che risorgano sotto forma di [[Non-morti|non-morti]], ma [[Qhorin]] non si mostra preoccupato di ciò della cosa e le chiede anzi cosa ci sia oltre il passo Parliamo del Passo di Skirling o di un passo generico?; [[Ygritte]] risponde che ci sono centinaia e migliaia di [[Popolo Libero|Bruti]]. [[Qhorin]] continua chiedendole cosa abbia spinto il [[Popolo Libero]] fin lì, ma la ragazza non risponde alle sue domande. Ad un certo punto lui le chiede cosa gli potrebbero fare se i [[Popolo Libero|Bruti|bruti]] lo catturassero, e lei gli dice che lo ucciderebbero nel peggiore dei modi. A questo punto [[Qhorin]] decide che bisogna uccidere la prigioniera e [[Jon Snow|Jon]] si offre volontario, venendo lasciato solo dai suoi compagni che lo stanno precedendo in cima procedono nell'ascesa al passo. Dopo aver cercato invano di convincere [[Jon Snow|Jon]] a passare dalla parte di [[Mance Rayder]], [[Ygritte]] si rassegna e si mette in posizione per essere decapitata, chiedendogli se brucerà il suo corpo, domanda a cui [[Jon Snow|Jon]] risponde negativamente in quanto sarebbero individuati dagli altri [[bruti|bruti]]. Il ragazzo Ssi prepara quindi a giustiziarla, ma alla fine la risparmia e si limita a colpire la roccia accanto a lei. [[Ygritte]] ne rimane sorpresa, ma subito attacca [[Jon Snow|Jon]] e fugge; il ragazzo la insegue riuscendo poi a riprenderla e lei gli fa notare che i suoi amici sono lontani e che il sole sta calando.

== Prime apparizioni ==

[[Alto Passero]] - [[Farlen]] - [[Ygritte]] - [[Palla]] - [[Quent]]

 

== Audience ==

Il sedicesimo episodio di ''[[Game of Thrones]]'' ha ottenuto alla prima messa in onda il 6 maggio 2012 3,879 milioni di spettatori.<ref name="TBNpr">[h t t p : / / tvbythenumbers.zap2it.com/sdsdskdh279882992z1/sunday-cable-ratings-nba-playoffs-game-of-thrones-the-client-list-khloe-lamar-mad-men-more/132856/ TV by the Numbers 08/05/2012]</ref>

 

La prima messa in onda italiana il 25 maggio 2012 su Sky Cinema 1 e Sky Cinema +1 ha visto un pubblico complessivo di 367.000 spettatori.<ref name="ItaSky">[http : / / w w w .davidemaggio.it/archives/58848/ascolti-satellite-di-venerdi-25-maggio-2012-in-crescita-criminal-minds-479-000-spettatori-e-il-trono-di-spade-a-quota-380-000-nel-doppio-episodio Dati Auditel canali satellitari 25/05/2012]</ref> In chiaro, il 20 febbraio 2014 su Rai4, la tredicesima puntata della serie televisiva ha invece ottenuto 322.000 spettatori, per uno share complessivo del'1,55%.<ref name="ItaRai">[h t t p : / / w w w .davidemaggio.it/archives/93551/ascolti-tv-di-giovedi-20-febbraio-2014 Dati Auditel canali in chiaro 20/02/2014]</ref>

 

== Note ==

<references />

 

 

{{Puntate}}

 

{{Portale | Argomento1 = Serie TV}}

 

<noinclude>[[Categoria:Puntate]] [[Categoria:Seconda stagione]] [[Categoria:Serie TV]]</noinclude>

Share this post


Link to post
Share on other sites
{{Puntata

| Titolo = 02x06 VECCHI E NUOVI DEI

| Stagione = [[seconda stagione]]

| Serie = [[Game of Thrones]]

| Onda = 25 maggio 2012 - Sky

| Immagine = Screen02x06

| Legenda = <center>[[Cersei Lannister]] e [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]]</center>

| TitoloO = ''The Old Gods and the New''

| OndaO = 6 maggio 2012 - HBO

| Durata = 0:54:00

| Scrittura = Vanessa Taylor

| Direzione = David Nutter

| Capitoli = [[ACOK34]] - [[ACOK36]] - [[ACOK37]] - [[ACOK38]] - [[ACOK39]] - [[ACOK40]] - [[ACOK41]] - [[ACOK46]] - [[ACOK50]] - [[ACOK51]] - [[ACOK52]] - [[ACOK56]] - [[ACOK66]]

| Precedente = [[il fantasma della fortezza|02x05 - Il fantasma della fortezza]]

| Corrente = [[Vecchi e nuovi dei|02x06 - Vecchi e nuovi dei]]

| Successivo = [[un uomo senza onore|02x07 - Un uomo senza onore]]

}}

 

[[Vecchi e nuovi dei]] (''The Old Gods and the New'' in lingua originale) è la sesta puntata della [[seconda stagione|seconda stagione]] di ''[[Game of Thrones]]''.

 

Il titolo della puntata si riferisce ad una formula di uso comune nei [[sette Regni]] per la pronuncia dei nel pronunciare i giuramenti.<ref name="AGOT35">[[AGOT35]]</ref>

 

 

__TOC__

 

== Sinossi ==

 

=== Continente Occidentale, Grande Inverno ===

Mentre gli [[uomini di Ferro]] assaltano [[Grande Inverno]], [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] riesce a rifugiarsi nella sua [[Grande Inverno#La torretta dei Maestri|torre]] e a inviare un [[Corvi messaggeri|corvo messaggero]].

 

[[Theon Greyjoy]] irrompe nella camera di [[brandon Stark (Bran)|Bran]] e lo informa della sua conquista del castello; il bambino ne chiede il motivo, ricordandogli la sua partenza in guerra con [[Robb Stark|Robb]], e [[Theon Greyjoy|Theon]] spiega che è stato proprio suo fratello a mandarlo a [[Pyke (Castello)|Pyke]] e lì, non potendo combattere su due diversi fronti, ha deciso di schierarsi con suo padre [[balon Greyjoy|Balon]]. Gli dice poi che dovrà dichiarare ufficialmente la resa di [[Grande Inverno]] agli abitanti del castello, e di fronte alle esitazioni di [[brandon Stark (Bran)|Bran]] lo minaccia dicendogli che solo così la sua gente verrà risparmiata; mentre sta per uscire dalla stanza [[brandon Stark (Bran)|Bran]] gli chiede se lui abbia odiato gli [[Nobile Casa Stark|Stark]] per tutto il tempo in cui è stato con loro, ma non riceve nessuna risposta.

 

Nel cortile di [[Grande Inverno]] [[brandon Stark (Bran)|Bran]] informa la sua gente della cessione del castello al [[Theon Greyjoy|Principe Theon]]. Quest'ultimo dice alla folla che suo padre [[balon Greyjoy]] si è proclamato [[Re del Sale e della Roccia|Re delle Isole di Ferro]], che il [[Nord]] è suo per diritto di conquista e che tutti i presenti sono diventati suoi sudditi. Dichiara inoltre che sarà generoso con tutti coloro che lo serviranno lealmente; [[Farlen]] obietta, dichiarando la sua fedeltà agli [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma viene zittito e bastonato da un [[uomini di Ferro|Uomo di Ferro]]. [[Theon Greyjoy|Theon]] chiede allora a [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] di inviare dei [[Corvi messaggeri|corvi]] sia al padre [[balon Greyjoy|Balon]] a [[Pyke (Isola)|Pyke]], per informarlo dell'avvenuta conquista, che a sua sorella [[Asha Greyjoy|Yara]] a [[Deepwood Motte]], per chiederle di mandargli cinquecento uomini; davanti alla titubanza del [[Maestri|maestro]] gli ricorda chi ora è il [[Lord di Grande Inverno]] e che gli deve obbedienza, persuadendolo così ad eseguire l'ordine.

 

[[Osha]] si fa avanti e chiede a [[Theon Greyjoy|Theon]] di poterlo servire in modo da poter tornare a combattere, ma lui rifiuta in malo modo; andata vicino a [[brandon Stark (Bran)|Bran]] è scosso per quel tradimento, ma la donna dei [[Popolo Libero|Bruti]], dopo avergli fattonotare che il su sogno si è avverato, gli ricorda come si sia avverato il suo sogno e si giustifica dicendo che lei vuole sopravvivere.

 

In quel momento entrano nel cortile due soldati che conducono con [[Rodrick Cassel|ser Rodrick Cassel]], preso prigioniero. L'anziano cavaliere esterna la sua delusione nel vedere [[Theon Greyjoy|Theon]] comportarsi così, dopo che [[Eddard Stark]] l'ha cresciuto come un figlio; a queste parole [[Theon Greyjoy|Theon]] ribatte che è stato cresciuto insieme alla prole [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma solo come un ostaggio. [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] reagisce sputando addosso al giovane [[Nobile Casa Greyjoy|Greyjoy]], che ordina ai suoi uomini di imprigionarlo; il suo secondo [[Dagmer]] gli fa però notare che per guadagnarsi il rispetto dei suoi uomini non può lasciarlo in vita dopo un simile affronto. Dopo un attimo di esitazione [[Theon Greyjoy|Theon]] condanna allora a morte il prigioniero, sollevando la disapprovazione degli abitanti del castello; [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] viene quindi portato davanti a un ceppo improvvisato e provoca [[Theon Greyjoy|Theon]] ricordandogli che secondo la tradizione del [[Nord]] dovrebbe essere lui stesso ad eseguire la sentenza. [[brandon Stark (Bran)|Brandon]] continua a implorare di non ucciderlo, ma [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] gli dice di non preoccuparsi e come ultimo desiderio chiede agli [[Anthichi Dei|Dei]] di aiutare [[Theon Greyjoy|Theon]]. [[Theon Greyjoy|Theon]] a questo punto cala la sua spada sul collo dell'anziano cavaliere, ma deve colpirlo più volte prima di riuscire a decapitarlo.

 

=== Continente Occidentale, oltre la Barriera ===

[[Jon Snow]], insieme agli altri [[Guardiani della Notte]] della piccola compagnia di [[Qhorin|Qhorin il Monco]], procede nelle [[Terre oltre la Barriera]]. [[spettro]] si allontana dal gruppo e [[Qhorin]] asserisce che non ci si può fidare di simili creature selvagge; poi passa a parlare delle abitudini dei [[Popolo libero|Bruti]] e conclude checonoscono troppo bene la zona per sperare di stanarli usando le loro stesse tecniche. Lo ammonisce inoltre dal sottovalutare quegli aspri territori, dove sono morti molti loro confratelli. [[Jon Snow|Jon]] si dichiara grato di poter dare la vita per i [[Guardiani della Notte]], ma [[Qhorin]] ribatte seccato che un simile atteggiamento fatalista non serve a nulla. Gli dice inoltre che la sua morte sarà un dono per gli abitanti a sud della [[barriera]], che non sapranno mai nulla su di lui, ma che saranno vivi anche grazie al suo sacrificio.

=== Continente Occidentale, Harrenhal ===

[[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] rimprovera un suo sottoposto che ha inviato una missiva con i dettagli dei movimenti della loro fanteria al destinatario sbagliato. Chiede quindi ad [[Arya Stark|Arya]] di portargli il libro ''[[storia delle grandi e piccole casate]]'', che utilizza per mostrare al generale che la aperto il tomo sulla pagina della famiglia [[Nobile Casa Dormand|Dormand]], infuriato, rimarca al suo generale che la casata a cui ha inviato le informazioni, è leale agli [[Nobile Casa Stark|Stark]] di [[Grande Inverno]], per poi cacciarlo e lo caccia dalla stanza. Ma il generale quindi non è Amory? Se lo è lo specificherei...

 

[[Tywin Lannister|Lord Tywin]] dice sarcasticamente ad [[Arya Stark|Arya]] che in futuro dovrebbe redigere lei il loro piano di battaglia, strappandole un sorriso. In quel momento viene annunciato l'arrivo di [[Petyr Baelish]], cosa che lascia spiazzata la bambina; dopo l'ingresso dell'ospite, pur preoccupata di venir smascherata, gli serve il vino sperando di non essere riconosciuta. [[Petyr Baelish|Lord Baelish]] informa [[Tywin Lannister|Tywin]] di essere giunto direttamente dall'accampamento di [[Renly Baratheon]] sulla cui causa di morte girano voci dell'utilizzo della magia. [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] è scettico sul tema e [[Petyr Baelish|Ditocorto]] continua parlando dell'importanza del cogliere le occasioni e ipotizza un'alleanza con la famiglia [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]], che possiede le terre più fertili e il terzo esercito più vasto dei [[sette Regni] e non ha ancora giurato fedeltà a nessuno dei pretendenti al [[Trono di Spade]] ancora in vita.

 

[[Tywin Lannister|Tywin]] obietta che i [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]] si sono ribellati a suo nipote [[Joffrey Baratheon|Joffrey]], ma [[Petyr Baelish|Baelish]] gli fa presente che potranno essere puniti dopo aver sconfitto [[stannis Baratheon]] e [[Robb Stark]]. Quando [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] ordina ad [[Arya Stark|Arya]] di versare altro vino nel bicchiere di [[Petyr Baelish|Lord Baelish]], quest'ultimo la guarda in modo sospettoso , ma non dice nulla e continua a parlare con il suo interlocutore. Tuttavia poco dopo [[Arya Stark|Arya]], nel cercare di riempirgli la coppa, finisce per versare del vino sul tavolo causando altri sguardi indagatori da parte dell'uomo, la cui attenzione viene però subito distolta da [[Tywin Lannister]] che gli chiede se abbia intenzione di recarsi personalmente ad [[Alto Giardino]] per proporre la nuova alleanza; non badando più alla coppiera [[Peter Baelish|Baelish]] risponde che partirà quella notte stessa. [[Arya Stark|Arya]] viene congedata e mentre sta per uscire sente [[Petyr Baelish|Ditocordo]] riferire di aver incontrato, su ordine di [[Tyrion Lannister]], [[Catelyn Tully|Catelyn Stark]] per avanzarle delle proposte riguardanti le sue due figlie.

=== Continente Occidentale, oltre la Barriera ===

[[Jon Snow]], insieme ai suoi commilitoni, raggiunge i [[Popolo Libero|Bruti]] a cui stavano dando la caccia. Dopo averli accerchiati di nascosto, ad un segnale di [[Qhorin|Qhorin il Monco]] li attaccano e li uccidono tutti, tranne una ragazza, [[Ygritte]], che [[Jon Snow|Jon]] riesce a catturare. Dichiara di averla risparmiata per interrogarla, ma [[Qhorin]] non nutre molte speranze di ottenere delle risposte. [[Ygritte]] dice ai [[Guardiani della notte]] di bruciare i corpi per evitare che risorgano sotto forma di [[Non-morti|non-morti]], ma [[Qhorin]] non si mostra preoccupato della cosa e le chiede anzi cosa ci sia oltre il passo Parliamo del Passo di Skirling o di un passo generico?; [[Ygritte]] risponde che ci sono centinaia e migliaia di [[Popolo Libero|Bruti]]. [[Qhorin]] continua chiedendole cosa abbia spinto il [[Popolo Libero]] fin lì, ma la ragazza non risponde alle sue domande. Ad un certo punto lui le chiede cosa gli farebbero potrebbero fare se i [[Popolo Libero|Bruti]] lo catturassero se fossero loro a catturarlo, e lei gli dice che lo ucciderebbero nel peggiore dei modi. A questo punto [[Qhorin]] decide che bisogna uccidere la prigioniera e [[Jon Snow|Jon]] si offre volontario, venendo lasciato solo dai suoi compagni che procedono nell'ascesa al passo. Dopo aver cercato invano di convincere [[Jon Snow|Jon]] a passare dalla parte di [[Mance Rayder]], [[Ygritte]] si rassegna e si mette in posizione per essere decapitata, chiedendogli se brucerà il suo corpo, domanda a cui [[Jon Snow|Jon]] risponde negativamente in quanto sarebbero individuati dagli altri [[bruti|bruti]]. Il ragazzo si prepara quindi a giustiziarla, ma alla fine la risparmia e si limita a colpire la roccia accanto a lei. [[Ygritte]] ne rimane sorpresa, ma subito attacca [[Jon Snow|Jon]] e fugge; il ragazzo la insegue riuscendo poi a riprenderla e lei gli fa notare che i suoi amici sono lontani e che il sole sta calando.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

{{Puntata

| Titolo = 02x06 VECCHI E NUOVI DEI

| Stagione = [[seconda stagione]]

| Serie = [[Game of Thrones]]

| Onda = 25 maggio 2012 - Sky

| Immagine = Screen02x06

| Legenda = <center>[[Cersei Lannister]] e [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]]</center>

| TitoloO = ''The Old Gods and the New''

| OndaO = 6 maggio 2012 - HBO

| Durata = 0:54:00

| Scrittura = Vanessa Taylor

| Direzione = David Nutter

| Capitoli = [[ACOK34]] - [[ACOK36]] - [[ACOK37]] - [[ACOK38]] - [[ACOK39]] - [[ACOK40]] - [[ACOK41]] - [[ACOK46]] - [[ACOK50]] - [[ACOK51]] - [[ACOK52]] - [[ACOK56]] - [[ACOK66]]

| Precedente = [[il fantasma della fortezza|02x05 - Il fantasma della fortezza]]

| Corrente = [[Vecchi e nuovi dei|02x06 - Vecchi e nuovi dei]]

| Successivo = [[un uomo senza onore|02x07 - Un uomo senza onore]]

}}

 

[[Vecchi e nuovi dei]] (''The Old Gods and the New'' in lingua originale) è la sesta puntata della [[seconda stagione|seconda stagione]] di ''[[Game of Thrones]]''.

 

Il titolo della puntata si riferisce ad una formula di uso comune nei [[sette Regni]] per la pronuncia dei giuramenti.<ref name="AGOT35">[[AGOT35]]</ref>

 

 

__TOC__

 

== Sinossi ==

 

=== Continente Occidentale, Grande Inverno ===

Mentre gli [[uomini di Ferro]] assaltano [[Grande Inverno]], [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] riesce a rifugiarsi nella sua [[Grande Inverno#La torretta dei Maestri|torre]] e a inviare un [[Corvi messaggeri|corvo messaggero]].

 

[[Theon Greyjoy]] irrompe nella camera di [[brandon Stark (Bran)|Bran]] e lo informa della sua conquista del castello; il bambino ne chiede il motivo, ricordandogli la sua partenza in guerra con [[Robb Stark|Robb]], e [[Theon Greyjoy|Theon]] spiega che è stato proprio suo fratello a mandarlo a [[Pyke (Castello)|Pyke]] e lì, non potendo combattere su due diversi fronti, ha deciso di schierarsi con suo padre [[balon Greyjoy|Balon]]. Gli dice poi che dovrà dichiarare ufficialmente la resa di [[Grande Inverno]] agli abitanti del castello, e di fronte alle esitazioni di [[brandon Stark (Bran)|Bran]] lo minaccia dicendogli che solo così la sua gente verrà risparmiata; mentre sta per uscire dalla stanza [[brandon Stark (Bran)|Bran]] gli chiede se lui abbia odiato gli [[Nobile Casa Stark|Stark]] per tutto il tempo in cui è stato con loro, ma non riceve nessuna risposta.

 

Nel cortile di [[Grande Inverno]] [[brandon Stark (Bran)|Bran]] informa la sua gente della cessione del castello al [[Theon Greyjoy|Principe Theon]]. Quest'ultimo dice alla folla che suo padre [[balon Greyjoy]] si è proclamato [[Re del Sale e della Roccia|Re delle Isole di Ferro]], che il [[Nord]] è suo per diritto di conquista e che tutti i presenti sono diventati suoi sudditi. Dichiara inoltre che sarà generoso con tutti coloro che lo serviranno lealmente; [[Farlen]] obietta, dichiarando la sua fedeltà agli [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma viene zittito e bastonato da un [[uomini di Ferro|Uomo di Ferro]]. [[Theon Greyjoy|Theon]] chiede allora a [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] di inviare dei [[Corvi messaggeri|corvi]] sia al padre [[balon Greyjoy|Balon]] a [[Pyke (Isola)|Pyke]], per informarlo dell'avvenuta conquista, che a sua sorella [[Asha Greyjoy|Yara]] a [[Deepwood Motte]], per chiederle di mandargli cinquecento uomini; davanti alla titubanza del [[Maestri|maestro]] gli ricorda chi ora è il [[Lord di Grande Inverno]] e che gli deve obbedienza, persuadendolo così ad eseguire l'ordine.

 

[[Osha]] si fa avanti e chiede a [[Theon Greyjoy|Theon]] di poterlo servire in modo da poter tornare a combattere, ma lui rifiuta in malo modo; [[brandon Stark (Bran)|Bran]] è scosso per quel tradimento, ma la donna dei [[Popolo Libero|Bruti]], dopo avergli fatto notare che il suo sogno si è avverato, si giustifica dicendo che lei vuole sopravvivere.

 

In quel momento entrano nel cortile due soldati che conducono con [[Rodrick Cassel|ser Rodrick Cassel]], preso prigioniero. L'anziano cavaliere esterna la sua delusione nel vedere [[Theon Greyjoy|Theon]] comportarsi così, dopo che [[Eddard Stark]] l'ha cresciuto come un figlio; a queste parole [[Theon Greyjoy|Theon]] ribatte che è stato cresciuto insieme alla prole [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma solo come un ostaggio. [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] reagisce sputando addosso al giovane [[Nobile Casa Greyjoy|Greyjoy]], che ordina ai suoi uomini di imprigionarlo; il suo secondo [[Dagmer]] gli fa però notare che per guadagnarsi il rispetto dei suoi uomini non può lasciarlo in vita dopo un simile affronto. Dopo un attimo di esitazione [[Theon Greyjoy|Theon]] condanna allora a morte il prigioniero, sollevando la disapprovazione degli abitanti del castello; [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] viene quindi portato davanti a un ceppo improvvisato e provoca [[Theon Greyjoy|Theon]] ricordandogli che secondo la tradizione del [[Nord]] dovrebbe essere lui stesso ad eseguire la sentenza. [[brandon Stark (Bran)|Brandon]] continua a implorare di non ucciderlo, ma [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] gli dice di non preoccuparsi e come ultimo desiderio chiede agli [[Anthichi Dei|Dei]] di aiutare [[Theon Greyjoy|Theon]]. [[Theon Greyjoy|Theon]] a questo punto cala la sua spada sul collo dell'anziano cavaliere, ma deve colpirlo più volte prima di riuscire a decapitarlo.

 

=== Continente Occidentale, oltre la Barriera ===

[[Jon Snow]], insieme agli altri [[Guardiani della Notte]] della piccola compagnia di [[Qhorin|Qhorin il Monco]], procede nelle [[Terre oltre la Barriera]]. [[spettro]] si allontana dal gruppo e [[Qhorin]] asserisce che non ci si può fidare di simili creature selvagge; poi passa a parlare delle abitudini dei [[Popolo libero|Bruti]] e conclude checonoscono troppo bene la zona per sperare di stanarli usando le loro stesse tecnihe. Lo ammonisce inoltre dal sottovalutare quegli aspri territori, dove sono morti molti loro confratelli. [[Jon Snow|Jon]] si dichiara grato di poter dare la vita per i [[Guardiani della Notte]], ma [[Qhorin]] ribatte seccato che un simile atteggiamento fatalista non serve a nulla. Gli dice inoltre che la sua morte sarà un dono per gli abitanti a sud della [[barriera]], che non sapranno mai nulla su di lui, ma che saranno vivi anche grazie al suo sacrificio.

 

=== Continente Occidentale, Harrenhal ===

[[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] rimprovera un suo sottoposto che ha inviato una missiva con i dettagli dei movimenti della loro fanteria al destinatario sbagliato. Chiede quindi ad [[Arya Stark|Arya]] di portargli il libro ''[[storia delle grandi e piccole casate]]'', che utilizza per mostrare al generale che la famiglia [[Nobile Casa Dormand|Dormand]], a cui ha inviato le informazioni, è leale agli [[Nobile Casa Stark|Stark]] di [[Grande Inverno]], per poi cacciarlo dalla stanza. Ma il generale quindi non è Amory? Se lo è lo specificherei...

 

[[Tywin Lannister|Lord Tywin]] dice sarcasticamente ad [[Arya Stark|Arya]] che in futuro dovrebbe redigere lei il loro piano di battaglia, strappandole un sorriso. In quel momento viene annunciato l'arrivo di [[Petyr Baelish]], cosa che lascia spiazzata la bambina; dopo l'ingresso dell'ospite, pur preoccupata di venir smascherata, gli serve il vino sperando di non essere riconosciuta. [[Petyr Baelish|Lord Baelish]] informa [[Tywin Lannister|Tywin]] di essere giunto direttamente dall'accampamento di [[Renly Baratheon]] sulla cui causa di morte girano voci dell'utilizzo della magia. [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] è scettico sul tema e [[Petyr Baelish|Ditocorto]] continua parlando dell'importanza del cogliere le occasioni e ipotizza un'alleanza con la famiglia [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]], che possiede le terre più fertili e il terzo esercito più vasto dei [[sette Regni] e non ha ancora giurato fedeltà a nessuno dei pretendenti al [[Trono di Spade]] ancora in vita.

 

[[Tywin Lannister|Tywin]] obietta che i [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]] si sono ribellati a suo nipote [[Joffrey Baratheon|Joffrey]], ma [[Petyr Baelish|Baelish]] gli fa presente che potranno essere puniti dopo aver sconfitto [[stannis Baratheon]] e [[Robb Stark]]. Quando [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] ordina ad [[Arya Stark|Arya]] di versare altro vino nel bicchiere di [[Petyr Baelish|Lord Baelish]], quest'ultimo la guarda in modo sospettoso , ma non dice nulla e continua a parlare con il suo interlocutore. Tuttavia poco dopo [[Arya Stark|Arya]], nel cercare di riempirgli la coppa, finisce per versare del vino sul tavolo causando altri sguardi indagatori da parte dell'uomo, la cui attenzione viene però subito distolta da [[Tywin Lannister]] che gli chiede se abbia intenzione di recarsi personalmente ad [[Alto Giardino]] per proporre la nuova alleanza; non badando più alla coppiera [[Peter Baelish|Baelish]] risponde che partirà quella notte stessa. [[Arya Stark|Arya]] viene congedata e mentre sta per uscire sente [[Petyr Baelish|Ditocordo]] riferire di aver incontrato, su ordine di [[Tyrion Lannister]], [[Catelyn Tully|Catelyn Stark]] per avanzarle delle proposte riguardanti le sue due figlie.

 

=== Continente Occidentale, oltre la Barriera ===

[[Jon Snow]], insieme ai suoi commilitoni, raggiunge i [[Popolo Libero|Bruti]] a cui stavano dando la caccia. Dopo averli accerchiati di nascosto, ad un segnale di [[Qhorin|Qhorin il Monco]] li attaccano e li uccidono tutti, tranne una ragazza, [[Ygritte]], che [[Jon Snow|Jon]] riesce a catturare. Dichiara di averla risparmiata per interrogarla, ma [[Qhorin]] non nutre molte speranze di ottenere delle risposte. [[Ygritte]] dice ai [[Guardiani della notte]] di bruciare i corpi per evitare che risorgano sotto forma di [[Non-morti|non-morti]], ma [[Qhorin]] non si mostra preoccupato della cosa e le chiede anzi cosa ci sia oltre il passo Parliamo del Passo di Skirling o di un passo generico?; [[Ygritte]] risponde che ci sono centinaia e migliaia di [[Popolo Libero|Bruti]]. [[Qhorin]] continua chiedendole cosa abbia spinto il [[Popolo Libero]] fin lì, ma la ragazza non risponde alle sue domande. Ad un certo punto lui le chiede cosa gli farebbero i [[Popolo Libero|Bruti]] lo catturassero se fossero loro a catturarlo, e lei gli dice che lo ucciderebbero nel peggiore dei modi. A questo punto [[Qhorin]] decide che bisogna uccidere la prigioniera e [[Jon Snow|Jon]] si offre volontario, venendo lasciato solo dai suoi compagni che procedono nell'ascesa al passo Vedi sopra. Dopo aver cercato invano di convincere [[Jon Snow|Jon]] a passare dalla parte di [[Mance Rayder]], [[Ygritte]] si rassegna e si mette in posizione per essere decapitata, chiedendogli se brucerà di bruciare il suo corpo, domanda a cui richiesta che [[Jon Snow|Jon]] risponde negativamente declina in quanto sarebbero le fiamme li renderebbero individuabili individuati dagli altri [[Popolo Libero|Bruti|bruti]]. Il ragazzo si prepara quindi a giustiziarla, ma alla fine la risparmia e si limita a colpire la roccia accanto a lei. [[Ygritte]] ne rimane sorpresa, ma subito attacca [[Jon Snow|Jon]] e fugge; il ragazzo la insegue riuscendo poi a riprenderla, e lei gli fa notare che i suoi amici sono ormai lontani e che il sole sta calando.

 

=== Continente Occidentale, Approdo del Re ===

La corte di [[Approdo del Re]] è radunata sulle banchine del porto per salutare sta salutando la partenza della principessa [[Myrcella Baratheon|Myrcella]] per [[Dorne]]. Assistendo alla scena, [[Cersei Lannister|Cersei]] augura a suo fratello [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] di essere costretto a provare lo stesso sentimento dolore che sta provando lei, privata della sua amata figlia; il fratello la guarda e se ne va senza rispondere.

 

[[Joffrey Baratheon|Joffrey]] rimprovera [[Tommen Baratheon|Tommen]] che sta piangendo per le sue lacrime, ricordandogli che i principi non piangono, ma [[sansa Stark|Sansa]] allora gli ricorda come lei lo abbia visto piangere. [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] le chiede se abbia detto qualcosa e lei subito si corregge dicendo che il suo piccolo fratellino pianse quando lei lasciò [[Grande Inverno]] e che è una cosa normale; [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] allora le chiede se suo fratello sia un principe e, a risposta negativa, le dice che non è liquida la questione come non rilevante e se ne va, chiamando con sé il si allontana scortato dal [[sandor Clagane|Mastino]].

 

[[Joffrey Baratheon|Joffrey]], [[sansa Stark|Sansa]] e gli altri membri della corte attraversano le strade della [[Approdo del Re|Capitale]] scortati delle [[Guardia cittadina di Approdo del Re|Cappe Dorate]] e, dalla folla che li sta guardando, Durante il tragitto di ritorno verso la [[Fortezza Rossa]] si sentono provenire dalla folla degli insulti rivolti al sovrano e anche verso il [[Tyrion Lannister (Folletto)|Folletto]]. Quest'ultimo, ordina ad una guardia di riportare indietro e proteggere il piccolo [[Tommen Baratheon|Tommen]], mentre continuano le proteste del popolo affamato, fino a quando; ad un certo punto qualcuno lancia dello sterco addosso al re, che ordina alle guardie di portargli il colpevole. Queste dichiarazioni fanno scattare la rivolta da parte del popolo, mentre [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] continua a dire di volerli tutti morti. Il corteo reale si disperde e l'[[Alto Septon]] viene catturato e linciato dalla folla, mentre a fatica [[Cersei Lannister|Cersei]], [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] e [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] vengono messi in salvo dalle [[Guardia cittadina di Approdo del Re|Cappe Dorate]]; il [[Tyrion Lannister (Folletto)|Folletto]] rinfaccia al nipote la sua stupidità, che ha causato quella rivolta e, accortosi della mancanza di [[sansa Stark|Sansa]] ricorda a [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] che lei è una pedina fondamentale per riscattare suo zio [[Jaime Lannister|Jaime]].

 

[[sansa Stark|Sansa]], persasi tra la folla, sta per essere aggredita da alcuni uomini quando interviene [[sandor Clagane]] che, dopo aver ucciso gli assalitori, la porta conduce al sicuro.

== Prime apparizioni ==

[[Alto Passero]] - [[Farlen]] - [[Ygritte]] - [[Palla]] - [[Quent]]

 

== Audience ==

Il sedicesimo episodio di ''[[Game of Thrones]]'' ha ottenuto alla prima messa in onda il 6 maggio 2012 3,879 milioni di spettatori.<ref name="TBNpr">[h t t p : / / tvbythenumbers.zap2it.com/sdsdskdh279882992z1/sunday-cable-ratings-nba-playoffs-game-of-thrones-the-client-list-khloe-lamar-mad-men-more/132856/ TV by the Numbers 08/05/2012]</ref>

 

La prima messa in onda italiana il 25 maggio 2012 su Sky Cinema 1 e Sky Cinema +1 ha visto un pubblico complessivo di 367.000 spettatori.<ref name="ItaSky">[http : / / w w w .davidemaggio.it/archives/58848/ascolti-satellite-di-venerdi-25-maggio-2012-in-crescita-criminal-minds-479-000-spettatori-e-il-trono-di-spade-a-quota-380-000-nel-doppio-episodio Dati Auditel canali satellitari 25/05/2012]</ref> In chiaro, il 20 febbraio 2014 su Rai4, la tredicesima puntata della serie televisiva ha invece ottenuto 322.000 spettatori, per uno share complessivo del'1,55%.<ref name="ItaRai">[h t t p : / / w w w .davidemaggio.it/archives/93551/ascolti-tv-di-giovedi-20-febbraio-2014 Dati Auditel canali in chiaro 20/02/2014]</ref>

 

== Note ==

<references />

 

 

{{Puntate}}

 

{{Portale | Argomento1 = Serie TV}}

 

<noinclude>[[Categoria:Puntate]] [[Categoria:Seconda stagione]] [[Categoria:Serie TV]]</noinclude>

Share this post


Link to post
Share on other sites

{{Puntata

| Titolo = 02x06 VECCHI E NUOVI DEI

| Stagione = [[seconda stagione]]

| Serie = [[Game of Thrones]]

| Onda = 25 maggio 2012 - Sky

| Immagine = Screen02x06

| Legenda = <center>[[Cersei Lannister]] e [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]]</center>

| TitoloO = ''The Old Gods and the New''

| OndaO = 6 maggio 2012 - HBO

| Durata = 0:54:00

| Scrittura = Vanessa Taylor

| Direzione = David Nutter

| Capitoli = [[ACOK34]] - [[ACOK36]] - [[ACOK37]] - [[ACOK38]] - [[ACOK39]] - [[ACOK40]] - [[ACOK41]] - [[ACOK46]] - [[ACOK50]] - [[ACOK51]] - [[ACOK52]] - [[ACOK56]] - [[ACOK66]]

| Precedente = [[il fantasma della fortezza|02x05 - Il fantasma della fortezza]]

| Corrente = [[Vecchi e nuovi dei|02x06 - Vecchi e nuovi dei]]

| Successivo = [[un uomo senza onore|02x07 - Un uomo senza onore]]

}}

 

[[Vecchi e nuovi dei]] (''The Old Gods and the New'' in lingua originale) è la sesta puntata della [[seconda stagione|seconda stagione]] di ''[[Game of Thrones]]''.

 

Il titolo della puntata si riferisce ad una formula di uso comune nei [[sette Regni]] per la pronuncia dei giuramenti.<ref name="AGOT35">[[AGOT35]]</ref>

 

 

__TOC__

 

== Sinossi ==

 

=== Continente Occidentale, Grande Inverno ===

Mentre gli [[uomini di Ferro]] assaltano [[Grande Inverno]], [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] riesce a rifugiarsi nella sua [[Grande Inverno#La torretta dei Maestri|torre]] e a inviare un [[Corvi messaggeri|corvo messaggero]].

 

[[Theon Greyjoy]] irrompe nella camera di [[brandon Stark (Bran)|Bran]] e lo informa della sua conquista del castello; il bambino ne chiede il motivo, ricordandogli la sua partenza in guerra con [[Robb Stark|Robb]], e [[Theon Greyjoy|Theon]] spiega che è stato proprio suo fratello a mandarlo a [[Pyke (Castello)|Pyke]] e lì, non potendo combattere su due diversi fronti, ha deciso di schierarsi con suo padre [[balon Greyjoy|Balon]]. Gli dice poi che dovrà dichiarare ufficialmente la resa di [[Grande Inverno]] agli abitanti del castello, e di fronte alle esitazioni di [[brandon Stark (Bran)|Bran]] lo minaccia dicendogli che solo così la sua gente verrà risparmiata; mentre sta per uscire dalla stanza [[brandon Stark (Bran)|Bran]] gli chiede se lui abbia odiato gli [[Nobile Casa Stark|Stark]] per tutto il tempo in cui è stato con loro, ma non riceve nessuna risposta.

 

Nel cortile di [[Grande Inverno]] [[brandon Stark (Bran)|Bran]] informa la sua gente della cessione del castello al [[Theon Greyjoy|Principe Theon]]. Quest'ultimo dice alla folla che suo padre [[balon Greyjoy]] si è proclamato [[Re del Sale e della Roccia|Re delle Isole di Ferro]], che il [[Nord]] è suo per diritto di conquista e che tutti i presenti sono diventati suoi sudditi. Dichiara inoltre che sarà generoso con tutti coloro che lo serviranno lealmente; [[Farlen]] obietta, dichiarando la sua fedeltà agli [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma viene zittito e bastonato da un [[uomini di Ferro|Uomo di Ferro]]. [[Theon Greyjoy|Theon]] chiede allora a [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] di inviare dei [[Corvi messaggeri|corvi]] sia al padre [[balon Greyjoy|Balon]] a [[Pyke (Isola)|Pyke]], per informarlo dell'avvenuta conquista, che a sua sorella [[Asha Greyjoy|Yara]] a [[Deepwood Motte]], per chiederle di mandargli cinquecento uomini; davanti alla titubanza del [[Maestri|maestro]] gli ricorda chi ora è il [[Lord di Grande Inverno]] e che gli deve obbedienza, persuadendolo così ad eseguire l'ordine.

 

[[Osha]] si fa avanti e chiede a [[Theon Greyjoy|Theon]] di poterlo servire in modo da poter tornare a combattere, ma lui rifiuta in malo modo; [[brandon Stark (Bran)|Bran]] è scosso per quel tradimento, ma la donna dei [[Popolo Libero|Bruti]], dopo avergli fatto notare che il suo sogno si è avverato, si giustifica dicendo che lei vuole sopravvivere.

 

In quel momento entrano nel cortile due soldati che conducono con [[Rodrick Cassel|ser Rodrick Cassel]], preso prigioniero. L'anziano cavaliere esterna la sua delusione nel vedere [[Theon Greyjoy|Theon]] comportarsi così, dopo che [[Eddard Stark]] l'ha cresciuto come un figlio; a queste parole [[Theon Greyjoy|Theon]] ribatte che è stato cresciuto insieme alla prole [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma solo come un ostaggio. [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] reagisce sputando addosso al giovane [[Nobile Casa Greyjoy|Greyjoy]], che ordina ai suoi uomini di imprigionarlo; il suo secondo [[Dagmer]] gli fa però notare che per guadagnarsi il rispetto dei suoi uomini non può lasciarlo in vita dopo un simile affronto. Dopo un attimo di esitazione [[Theon Greyjoy|Theon]] condanna allora a morte il prigioniero, sollevando la disapprovazione degli abitanti del castello; [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] viene quindi portato davanti a un ceppo improvvisato e provoca [[Theon Greyjoy|Theon]] ricordandogli che secondo la tradizione del [[Nord]] dovrebbe essere lui stesso ad eseguire la sentenza. [[brandon Stark (Bran)|Brandon]] continua a implorare di non ucciderlo, ma [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] gli dice di non preoccuparsi e come ultimo desiderio chiede agli [[Anthichi Dei|Dei]] di aiutare [[Theon Greyjoy|Theon]]. [[Theon Greyjoy|Theon]] a questo punto cala la sua spada sul collo dell'anziano cavaliere, ma deve colpirlo più volte prima di riuscire a decapitarlo.

 

=== Continente Occidentale, oltre la Barriera ===

[[Jon Snow]], insieme agli altri [[Guardiani della Notte]] della piccola compagnia di [[Qhorin|Qhorin il Monco]], procede nelle [[Terre oltre la Barriera]]. [[spettro]] si allontana dal gruppo e [[Qhorin]] asserisce che non ci si può fidare di simili creature selvagge; poi passa a parlare delle abitudini dei [[Popolo libero|Bruti]] e conclude checonoscono troppo bene la zona per sperare di stanarli usando le loro stesse tecnihe. Lo ammonisce inoltre dal sottovalutare quegli aspri territori, dove sono morti molti loro confratelli. [[Jon Snow|Jon]] si dichiara grato di poter dare la vita per i [[Guardiani della Notte]], ma [[Qhorin]] ribatte seccato che un simile atteggiamento fatalista non serve a nulla. Gli dice inoltre che la sua morte sarà un dono per gli abitanti a sud della [[barriera]], che non sapranno mai nulla su di lui, ma che saranno vivi anche grazie al suo sacrificio.

=== Continente Occidentale, Harrenhal ===

[[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] rimprovera un suo sottoposto che ha inviato una missiva con i dettagli dei movimenti della loro fanteria al destinatario sbagliato. Chiede quindi ad [[Arya Stark|Arya]] di portargli il libro ''[[storia delle grandi e piccole casate]]'', che utilizza per mostrare al generale che la famiglia [[Nobile Casa Dormand|Dormand]], a cui ha inviato le informazioni, è leale agli [[Nobile Casa Stark|Stark]] di [[Grande Inverno]], per poi cacciarlo dalla stanza. Ma il generale quindi non è Amory? Se lo è lo specificherei...

 

[[Tywin Lannister|Lord Tywin]] dice sarcasticamente ad [[Arya Stark|Arya]] che in futuro dovrebbe redigere lei il loro piano di battaglia, strappandole un sorriso. In quel momento viene annunciato l'arrivo di [[Petyr Baelish]], cosa che lascia spiazzata la bambina; dopo l'ingresso dell'ospite, pur preoccupata di venir smascherata, gli serve il vino sperando di non essere riconosciuta. [[Petyr Baelish|Lord Baelish]] informa [[Tywin Lannister|Tywin]] di essere giunto direttamente dall'accampamento di [[Renly Baratheon]] sulla cui causa di morte girano voci dell'utilizzo della magia. [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] è scettico sul tema e [[Petyr Baelish|Ditocorto]] continua parlando dell'importanza del cogliere le occasioni e ipotizza un'alleanza con la famiglia [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]], che possiede le terre più fertili e il terzo esercito più vasto dei [[sette Regni] e non ha ancora giurato fedeltà a nessuno dei pretendenti al [[Trono di Spade]] ancora in vita.

 

[[Tywin Lannister|Tywin]] obietta che i [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]] si sono ribellati a suo nipote [[Joffrey Baratheon|Joffrey]], ma [[Petyr Baelish|Baelish]] gli fa presente che potranno essere puniti dopo aver sconfitto [[stannis Baratheon]] e [[Robb Stark]]. Quando [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] ordina ad [[Arya Stark|Arya]] di versare altro vino nel bicchiere di [[Petyr Baelish|Lord Baelish]], quest'ultimo la guarda in modo sospettoso , ma non dice nulla e continua a parlare con il suo interlocutore. Tuttavia poco dopo [[Arya Stark|Arya]], nel cercare di riempirgli la coppa, finisce per versare del vino sul tavolo causando altri sguardi indagatori da parte dell'uomo, la cui attenzione viene però subito distolta da [[Tywin Lannister]] che gli chiede se abbia intenzione di recarsi personalmente ad [[Alto Giardino]] per proporre la nuova alleanza; non badando più alla coppiera [[Peter Baelish|Baelish]] risponde che partirà quella notte stessa. [[Arya Stark|Arya]] viene congedata e mentre sta per uscire sente [[Petyr Baelish|Ditocordo]] riferire di aver incontrato, su ordine di [[Tyrion Lannister]], [[Catelyn Tully|Catelyn Stark]] per avanzarle delle proposte riguardanti le sue due figlie.

=== Continente Occidentale, oltre la Barriera ===

[[Jon Snow]], insieme ai suoi commilitoni, raggiunge i [[Popolo Libero|Bruti]] a cui stavano dando la caccia. Dopo averli accerchiati di nascosto, ad un segnale di [[Qhorin|Qhorin il Monco]] li attaccano e li uccidono tutti, tranne una ragazza, [[Ygritte]], che [[Jon Snow|Jon]] riesce a catturare. Dichiara di averla risparmiata per interrogarla, ma [[Qhorin]] non nutre molte speranze di ottenere delle risposte. [[Ygritte]] dice ai [[Guardiani della notte]] di bruciare i corpi per evitare che risorgano sotto forma di [[Non-morti|non-morti]], ma [[Qhorin]] non si mostra preoccupato della cosa e le chiede anzi cosa ci sia oltre il passo Parliamo del Passo di Skirling o di un passo generico?; [[Ygritte]] risponde che ci sono centinaia e migliaia di [[Popolo Libero|Bruti]]. [[Qhorin]] continua chiedendole cosa abbia spinto il [[Popolo Libero]] fin lì, ma la ragazza non risponde alle sue domande. Ad un certo punto lui le chiede cosa gli farebbero i [[Popolo Libero|Bruti]] se fossero loro a catturarlo, e lei gli dice che lo ucciderebbero nel peggiore dei modi. A questo punto [[Qhorin]] decide che bisogna uccidere la prigioniera e [[Jon Snow|Jon]] si offre volontario, venendo lasciato solo dai suoi compagni che procedono nell'ascesa al passo Vedi sopra. Dopo aver cercato invano di convincere [[Jon Snow|Jon]] a passare dalla parte di [[Mance Rayder]], [[Ygritte]] si rassegna e si mette in posizione per essere decapitata, chiedendogli di bruciare il suo corpo, ma richiesta che [[Jon Snow|Jon]] risponde che declina in quanto sarebbero le fiamme li renderebbero individuabili dagli altri [[Popolo Libero|Bruti]]. Il ragazzo si prepara quindi a giustiziarla, ma alla fine la risparmia e si limita a colpire la roccia accanto a lei. [[Ygritte]] ne rimane sorpresa, ma subito attacca [[Jon Snow|Jon]] e fugge; il ragazzo la insegue riuscendo poi a riprenderla, e lei gli fa notare che i suoi amici sono ormai lontani e che il sole sta calando.

 

=== Continente Occidentale, Approdo del Re ===

La corte di [[Approdo del Re]] è radunata sulle banchine del porto per salutare la partenza della principessa [[Myrcella Baratheon|Myrcella]] per [[Dorne]]. Assistendo alla scena addolorata per l'allontanamento della figlia, [[Cersei Lannister|Cersei]] augura a suo fratello [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] di provare un giorno il suo stesso dolore essere costretto a provare lo stesso dolore che sta provando lei, privata della sua amata figlia; il fratello la guarda e si allontana se ne va senza rispondere. Nel frattempo [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] rimprovera [[Tommen Baratheon|Tommen]] per le sue lacrime, ricordandogli che i principi non piangono, ma [[sansa Stark|Sansa]] allora gli ricorda di averlo visto in lacrime ma poi, temendo di suscitare la sua ira, come lei lo abbia visto piangere. [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] le chiede se abbia detto qualcosa e lei subito si corregge dicendo che il suo piccolo fratellino pianse quando lei lasciò [[Grande Inverno]]; [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] allora le chiede se suo fratello sia un principe e, a risposta negativa, liquida la questione come non rilevante e si allontana scortato dal [[sandor Clagane|Mastino]]. (cioè prima Sansa fa un commento tra sé e sé, senza volersi far sentire da Joffrey? Se sì, non è esatto dire che lei "GLI ricorda"...)

 

Durante il tragitto di ritorno verso la [[Fortezza Rossa]] si sentono provenire dalla folla degli insulti rivolti al sovrano e [[Tyrion Lannister (Folletto)|Folletto]]. Quest'ultimo ordina ad una guardia di riportare indietro e proteggere il piccolo [[Tommen Baratheon|Tommen]]; ad un certo punto qualcuno lancia dello sterco addosso al giovane sovrano re, che ordina alle guardie di portargli il colpevole. Queste dichiarazioni fanno scattare la rivolta da parte del popolo, mentre [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] continua a dire di volerli tutti morti. Il corteo reale si disperde e l'[[Alto Septon]] viene catturato e linciato dalla folla, mentre a fatica [[Cersei Lannister|Cersei]], [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] e [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] vengono messi in salvo dalle [[Guardia cittadina di Approdo del Re|Cappe Dorate]]; il [[Tyrion Lannister (Folletto)|Folletto]] rinfaccia al nipote la sua stupidità, che ha causato quella rivolta e, accortosi della mancanza di [[sansa Stark|Sansa]] ricorda a [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] che lei è una pedina fondamentale per riscattare suo zio [[Jaime Lannister|Jaime]].

 

Nel frattempo [[sansa Stark|Sansa]], persasi tra la folla, sta per essere aggredita da alcuni uomini, ma viene soccorsa da quando interviene [[sandor Clagane]] che uccide gli assalitori e, dopo aver ucciso gli assalitori, la conduce al sicuro.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

{{Puntata

| Titolo = 02x06 VECCHI E NUOVI DEI

| Stagione = [[seconda stagione]]

| Serie = [[Game of Thrones]]

| Onda = 25 maggio 2012 - Sky

| Immagine = Screen02x06

| Legenda = <center>[[Cersei Lannister]] e [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion Lannister]]</center>

| TitoloO = ''The Old Gods and the New''

| OndaO = 6 maggio 2012 - HBO

| Durata = 0:54:00

| Scrittura = Vanessa Taylor

| Direzione = David Nutter

| Capitoli = [[ACOK34]] - [[ACOK36]] - [[ACOK37]] - [[ACOK38]] - [[ACOK39]] - [[ACOK40]] - [[ACOK41]] - [[ACOK46]] - [[ACOK50]] - [[ACOK51]] - [[ACOK52]] - [[ACOK56]] - [[ACOK66]]

| Precedente = [[il fantasma della fortezza|02x05 - Il fantasma della fortezza]]

| Corrente = [[Vecchi e nuovi dei|02x06 - Vecchi e nuovi dei]]

| Successivo = [[un uomo senza onore|02x07 - Un uomo senza onore]]

}}

 

[[Vecchi e nuovi dei]] (''The Old Gods and the New'' in lingua originale) è la sesta puntata della [[seconda stagione|seconda stagione]] di ''[[Game of Thrones]]''.

 

Il titolo della puntata si riferisce ad una formula di uso comune nei [[sette Regni]] per la pronuncia dei giuramenti.<ref name="AGOT35">[[AGOT35]]</ref>

 

 

__TOC__

 

== Sinossi ==

 

=== Continente Occidentale, Grande Inverno ===

Mentre gli [[uomini di Ferro]] assaltano [[Grande Inverno]], [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] riesce a rifugiarsi nella sua [[Grande Inverno#La torretta dei Maestri|torre]] e a inviare un [[Corvi messaggeri|corvo messaggero]].

 

[[Theon Greyjoy]] irrompe nella camera di [[brandon Stark (Bran)|Bran]] e lo informa della sua conquista del castello; il bambino ne chiede il motivo, ricordandogli la sua partenza in guerra con [[Robb Stark|Robb]], e [[Theon Greyjoy|Theon]] spiega che è stato proprio suo fratello a mandarlo a [[Pyke (Castello)|Pyke]] e lì, non potendo combattere su due diversi fronti, ha deciso di schierarsi con suo padre [[balon Greyjoy|Balon]]. Gli dice poi che dovrà dichiarare ufficialmente la resa di [[Grande Inverno]] agli abitanti del castello, e di fronte alle esitazioni di [[brandon Stark (Bran)|Bran]] lo minaccia dicendogli che solo così la sua gente verrà risparmiata; mentre sta per uscire dalla stanza [[brandon Stark (Bran)|Bran]] gli chiede se lui abbia odiato gli [[Nobile Casa Stark|Stark]] per tutto il tempo in cui è stato con loro, ma non riceve nessuna risposta.

 

Nel cortile di [[Grande Inverno]] [[brandon Stark (Bran)|Bran]] informa la sua gente della cessione del castello al [[Theon Greyjoy|Principe Theon]]. Quest'ultimo dice alla folla che suo padre [[balon Greyjoy]] si è proclamato [[Re del Sale e della Roccia|Re delle Isole di Ferro]], che il [[Nord]] è suo per diritto di conquista e che tutti i presenti sono diventati suoi sudditi. Dichiara inoltre che sarà generoso con tutti coloro che lo serviranno lealmente; [[Farlen]] obietta, dichiarando la sua fedeltà agli [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma viene zittito e bastonato da un [[uomini di Ferro|Uomo di Ferro]]. [[Theon Greyjoy|Theon]] chiede allora a [[Maestri|Maestro]] [[Luwin]] di inviare dei [[Corvi messaggeri|corvi]] sia al padre [[balon Greyjoy|Balon]] a [[Pyke (Isola)|Pyke]], per informarlo dell'avvenuta conquista, che a sua sorella [[Asha Greyjoy|Yara]] a [[Deepwood Motte]], per chiederle di mandargli cinquecento uomini; davanti alla titubanza del [[Maestri|maestro]] gli ricorda chi ora è il [[Lord di Grande Inverno]] e che gli deve obbedienza, persuadendolo così ad eseguire l'ordine.

 

[[Osha]] si fa avanti e chiede a [[Theon Greyjoy|Theon]] di poterlo servire in modo da poter tornare a combattere, ma lui rifiuta in malo modo; [[brandon Stark (Bran)|Bran]] è scosso per quel tradimento, ma la donna dei [[Popolo Libero|Bruti]], dopo avergli fatto notare che il suo sogno si è avverato, si giustifica dicendo che lei vuole sopravvivere.

 

In quel momento entrano nel cortile due soldati che conducono con [[Rodrick Cassel|ser Rodrick Cassel]], preso prigioniero. L'anziano cavaliere esterna la sua delusione nel vedere [[Theon Greyjoy|Theon]] comportarsi così, dopo che [[Eddard Stark]] l'ha cresciuto come un figlio; a queste parole [[Theon Greyjoy|Theon]] ribatte che è stato cresciuto insieme alla prole [[Nobile Casa Stark|Stark]], ma solo come un ostaggio. [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] reagisce sputando addosso al giovane [[Nobile Casa Greyjoy|Greyjoy]], che ordina ai suoi uomini di imprigionarlo; il suo secondo [[Dagmer]] gli fa però notare che per guadagnarsi il rispetto dei suoi uomini non può lasciarlo in vita dopo un simile affronto. Dopo un attimo di esitazione [[Theon Greyjoy|Theon]] condanna allora a morte il prigioniero, sollevando la disapprovazione degli abitanti del castello; [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] viene quindi portato davanti a un ceppo improvvisato e provoca [[Theon Greyjoy|Theon]] ricordandogli che secondo la tradizione del [[Nord]] dovrebbe essere lui stesso ad eseguire la sentenza. [[brandon Stark (Bran)|Brandon]] continua a implorare di non ucciderlo, ma [[Rodrick Cassel|Ser Rodrick]] gli dice di non preoccuparsi e come ultimo desiderio chiede agli [[Anthichi Dei|Dei]] di aiutare [[Theon Greyjoy|Theon]]. [[Theon Greyjoy|Theon]] a questo punto cala la sua spada sul collo dell'anziano cavaliere, ma deve colpirlo più volte prima di riuscire a decapitarlo.

 

=== Continente Occidentale, oltre la Barriera ===

[[Jon Snow]], insieme agli altri [[Guardiani della Notte]] della piccola compagnia di [[Qhorin|Qhorin il Monco]], procede nelle [[Terre oltre la Barriera]]. [[spettro]] si allontana dal gruppo e [[Qhorin]] asserisce che non ci si può fidare di simili creature selvagge; poi passa a parlare delle abitudini dei [[Popolo libero|Bruti]] e conclude checonoscono troppo bene la zona per sperare di stanarli usando le loro stesse tecnihe. Lo ammonisce inoltre dal sottovalutare quegli aspri territori, dove sono morti molti loro confratelli. [[Jon Snow|Jon]] si dichiara grato di poter dare la vita per i [[Guardiani della Notte]], ma [[Qhorin]] ribatte seccato che un simile atteggiamento fatalista non serve a nulla. Gli dice inoltre che la sua morte sarà un dono per gli abitanti a sud della [[barriera]], che non sapranno mai nulla su di lui, ma che saranno vivi anche grazie al suo sacrificio.

 

=== Continente Occidentale, Harrenhal ===

[[Tywin Lannister|Lord Tywin Lannister]] rimprovera un suo sottoposto che ha inviato una missiva con i dettagli dei movimenti della loro fanteria al destinatario sbagliato. Chiede quindi ad [[Arya Stark|Arya]] di portargli il libro ''[[storia delle grandi e piccole casate]]'', che utilizza per mostrare al generale che la famiglia [[Nobile Casa Dormand|Dormand]], a cui ha inviato le informazioni, è leale agli [[Nobile Casa Stark|Stark]] di [[Grande Inverno]], per poi cacciarlo dalla stanza. Ma il generale quindi non è Amory? Se lo è lo specificherei...

 

[[Tywin Lannister|Lord Tywin]] dice sarcasticamente ad [[Arya Stark|Arya]] che in futuro dovrebbe redigere lei il loro piano di battaglia, strappandole un sorriso. In quel momento viene annunciato l'arrivo di [[Petyr Baelish]], cosa che lascia spiazzata la bambina; dopo l'ingresso dell'ospite, pur preoccupata di venir smascherata, gli serve il vino sperando di non essere riconosciuta. [[Petyr Baelish|Lord Baelish]] informa [[Tywin Lannister|Tywin]] di essere giunto direttamente dall'accampamento di [[Renly Baratheon]] sulla cui causa di morte girano voci dell'utilizzo della magia. [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] è scettico sul tema e [[Petyr Baelish|Ditocorto]] continua parlando dell'importanza del cogliere le occasioni e ipotizza un'alleanza con la famiglia [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]], che possiede le terre più fertili e il terzo esercito più vasto dei [[sette Regni] e non ha ancora giurato fedeltà a nessuno dei pretendenti al [[Trono di Spade]] ancora in vita.

 

[[Tywin Lannister|Tywin]] obietta che i [[Nobile Casa Tyrell|Tyrell]] si sono ribellati a suo nipote [[Joffrey Baratheon|Joffrey]], ma [[Petyr Baelish|Baelish]] gli fa presente che potranno essere puniti dopo aver sconfitto [[stannis Baratheon]] e [[Robb Stark]]. Quando [[Tywin Lannister|Lord Tywin]] ordina ad [[Arya Stark|Arya]] di versare altro vino nel bicchiere di [[Petyr Baelish|Lord Baelish]], quest'ultimo la guarda in modo sospettoso , ma non dice nulla e continua a parlare con il suo interlocutore. Tuttavia poco dopo [[Arya Stark|Arya]], nel cercare di riempirgli la coppa, finisce per versare del vino sul tavolo causando altri sguardi indagatori da parte dell'uomo, la cui attenzione viene però subito distolta da [[Tywin Lannister]] che gli chiede se abbia intenzione di recarsi personalmente ad [[Alto Giardino]] per proporre la nuova alleanza; non badando più alla coppiera [[Peter Baelish|Baelish]] risponde che partirà quella notte stessa. [[Arya Stark|Arya]] viene congedata e mentre sta per uscire sente [[Petyr Baelish|Ditocordo]] riferire di aver incontrato, su ordine di [[Tyrion Lannister]], [[Catelyn Tully|Catelyn Stark]] per avanzarle delle proposte riguardanti le sue due figlie.

 

=== Continente Occidentale, oltre la Barriera ===

[[Jon Snow]], insieme ai suoi commilitoni, raggiunge i [[Popolo Libero|Bruti]] a cui stavano dando la caccia. Dopo averli accerchiati di nascosto, ad un segnale di [[Qhorin|Qhorin il Monco]] li attaccano e li uccidono tutti, tranne una ragazza, [[Ygritte]], che [[Jon Snow|Jon]] riesce a catturare. Dichiara di averla risparmiata per interrogarla, ma [[Qhorin]] non nutre molte speranze di ottenere delle risposte. [[Ygritte]] dice ai [[Guardiani della notte]] di bruciare i corpi per evitare che risorgano sotto forma di [[Non-morti|non-morti]], ma [[Qhorin]] non si mostra preoccupato della cosa e le chiede anzi cosa ci sia oltre il passo Parliamo del Passo di Skirling o di un passo generico?; [[Ygritte]] risponde che ci sono centinaia e migliaia di [[Popolo Libero|Bruti]]. [[Qhorin]] continua chiedendole cosa abbia spinto il [[Popolo Libero]] fin lì, ma la ragazza non risponde alle sue domande. Ad un certo punto lui le chiede cosa gli farebbero i [[Popolo Libero|Bruti]] se fossero loro a catturarlo, e lei gli dice che lo ucciderebbero nel peggiore dei modi. A questo punto [[Qhorin]] decide che bisogna uccidere la prigioniera e [[Jon Snow|Jon]] si offre volontario, venendo lasciato solo dai suoi compagni che procedono nell'ascesa al passo Vedi sopra. Dopo aver cercato invano di convincere [[Jon Snow|Jon]] a passare dalla parte di [[Mance Rayder]], [[Ygritte]] si rassegna e si mette in posizione per essere decapitata, chiedendogli di bruciare il suo corpo, ma [[Jon Snow|Jon]] risponde che le fiamme li renderebbero individuabili dagli altri [[Popolo Libero|Bruti]. Il ragazzo si prepara quindi a giustiziarla, ma alla fine la risparmia e si limita a colpire la roccia accanto a lei. [[Ygritte]] ne rimane sorpresa, ma subito attacca [[Jon Snow|Jon]] e fugge; il ragazzo la insegue riuscendo poi a riprenderla, e lei gli fa notare che i suoi amici sono ormai lontani e che il sole sta calando.

 

=== Continente Occidentale, Approdo del Re ===

La corte di [[Approdo del Re]] è radunata sulle banchine del porto per salutare la partenza della principessa [[Myrcella Baratheon|Myrcella]] per [[Dorne]]. Assistendo alla scena aAddolorata per l'allontanamento della figlia, [[Cersei Lannister|Cersei]] augura a [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] di provare ritrovarsi un giorno il suo stesso dolore nella sua stessa situazione; il fratello la guarda e si allontana senza rispondere. Nel frattempo [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] rimprovera [[Tommen Baratheon|Tommen]] per le sue lacrime, ricordandogli che i principi non piangono, ma; [[sansa Stark|Sansa]] allora gli ricorda di averlo visto a sua volta in lacrime ma poi, temendo di suscitare la sua ira, si corregge dicendo che il suo fratellino pianse quando lei lasciò [[Grande Inverno]];. [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] allora le chiede se suo fratello sia un principe e, a risposta negativa, liquida la questione come non rilevante e si allontana scortato dal [[sandor Clagane|Mastino]].

 

Durante il tragitto di ritorno verso la [[Fortezza Rossa]] si sentono provenire dalla folla degli insulti rivolti al sovrano e [[Tyrion Lannister (Folletto)|Folletto]]. Quest'ultimo ordina ad una guardia di riportare indietro e proteggere il piccolo [[Tommen Baratheon|Tommen]]; ad un certo punto qualcuno lancia dello sterco addosso al giovane sovrano, che ordina alle guardie di portargli il colpevole. Queste dichiarazioni fanno scattare la rivolta da parte del popolo, mentre [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] continua a dire di volerli tutti morti. Il corteo reale si disperde e l'[[Alto Septon]] viene catturato e linciato dalla folla, mentre a fatica [[Cersei Lannister|Cersei]], [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] e [[Tyrion Lannister (Folletto)|Tyrion]] vengono messi in salvo dalle [[Guardia cittadina di Approdo del Re|Cappe Dorate]]; il [[Tyrion Lannister (Folletto)|Folletto]] rinfaccia al nipote la sua stupidità, che ha causato quella rivolta e, accortosi della mancanza di [[sansa Stark|Sansa]] ricorda a [[Joffrey Baratheon|Joffrey]] che lei è una pedina fondamentale per riscattare suo zio [[Jaime Lannister|Jaime]].

 

Nel frattempo [[sansa Stark|Sansa]], persasi tra la folla, sta per essere aggredita da alcuni uomini, ma viene soccorsa da [[sandor Clagane]] che uccide gli assalitori e la conduce al sicuro.

== Prime apparizioni ==

[[Alto Passero]] - [[Farlen]] - [[Ygritte]] - [[Palla]] - [[Quent]]

 

== Audience ==

Il sedicesimo episodio di ''[[Game of Thrones]]'' ha ottenuto alla prima messa in onda il 6 maggio 2012 3,879 milioni di spettatori.<ref name="TBNpr">[h t t p : / / tvbythenumbers.zap2it.com/sdsdskdh279882992z1/sunday-cable-ratings-nba-playoffs-game-of-thrones-the-client-list-khloe-lamar-mad-men-more/132856/ TV by the Numbers 08/05/2012]</ref>

 

La prima messa in onda italiana il 25 maggio 2012 su Sky Cinema 1 e Sky Cinema +1 ha visto un pubblico complessivo di 367.000 spettatori.<ref name="ItaSky">[http : / / w w w .davidemaggio.it/archives/58848/ascolti-satellite-di-venerdi-25-maggio-2012-in-crescita-criminal-minds-479-000-spettatori-e-il-trono-di-spade-a-quota-380-000-nel-doppio-episodio Dati Auditel canali satellitari 25/05/2012]</ref> In chiaro, il 20 febbraio 2014 su Rai4, la tredicesima puntata della serie televisiva ha invece ottenuto 322.000 spettatori, per uno share complessivo del'1,55%.<ref name="ItaRai">[h t t p : / / w w w .davidemaggio.it/archives/93551/ascolti-tv-di-giovedi-20-febbraio-2014 Dati Auditel canali in chiaro 20/02/2014]</ref>

 

== Note ==

<references />

 

 

{{Puntate}}

 

{{Portale | Argomento1 = Serie TV}}

 

<noinclude>[[Categoria:Puntate]] [[Categoria:Seconda stagione]] [[Categoria:Serie TV]]</noinclude>

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...