Jump to content
Sign in to follow this  
Metamorfo

ottava stagione - leaks e speculazioni

Recommended Posts

14 hours fa, the neck dice:

la foto all'aperto con jon e daenerys è quella che piu mi incuriosisce, sono appena arrivati a nord e sulla strada per grande inverno o sono da un'altra parte? di sicuro non sono nelle vicinanze di approdo o nelle terre dei fiumi.....

Non sono sicuro che tutte le foto siano prese da scene girate. Quella di Jon e Dany nel paesaggio innevato potrebbe essere solo uno spot tipo il teaser nelle cripte... non darei per oro colato tutto quello che la HBO ci mostra. Quello che mi fa pensare a questo è il fatto che il panorama sia sereno, non sembrano esserci pericoli o problemi nelle vicinanze e il territorio mi sembra assolutamente a nord della Barriera. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minutes fa, Metamorfo dice:

Emilia e Kit hanno girato per un paio di giorni in Islanda (più o meno un anno fa).

C'è troppa complicità fra i due ... o siamo ancora nel momento in cui loro due non sanno nulla sulle origini di Jon oppure a fine stagione ma che vivano entrambi mi sembra un utopia ad oggi

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 hours fa, Gedeont dice:

 

Perché? E' diretto lì, chi dovrebbe fermarlo?

Ma infatti. E poi ci sono troppe persone che "deve" incontrare, primo tra tutti Bran. Non credo che lo show vorrà farne a meno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 hours fa, Ancalagon dice:

C'è troppa complicità fra i due ... o siamo ancora nel momento in cui loro due non sanno nulla sulle origini di Jon oppure a fine stagione ma che vivano entrambi mi sembra un utopia ad oggi

Provo la stessa sensazione. Sono troppo sereni, troppo piccioncini pucciosi. L'espressione che hanno entrambi nella famosa scena sulla nave è più da... (stavo per fare le battuta fuori luogo e scrivere "da aringa surgelata", perchè -opinione soggettiva personale, eh- mi pare uno dei momenti in cui entrambi, Kit ed Emilia, non hanno esattamente brillato per intensità)... da "Per i Sette Dei, cosa stiamo facendo!". Insomma, sembrano rendersi entrambi conto che quell'amore nasce sotto una cattiva, cattivissima stella e potrà portare solo dolore. Per inciso, non avevo capito perchè, dato che un legame così forte sul piano personale non può che rinsaldare l'alleanza e la fiducia: forse per il discorso che D&D hanno messo in bocca, poco prima, a Verme Grigio? Ossia che in guerra l'amore è pericoloso, perchè chi ama qualcuno inizia ad amare anche la vita e/o temere per l'altra persona, e quindi diventa molto più vulnerabile e fallace?
Comunque sia, le espressioni di Jon e Danana (n.b - parlo della foto in cui sono di profilo) sono lontanissime dallo stato d'animo della nave: lei con lo sguardo innamorato e il mezzo sorriso, lui che sembra quasi tornato ai tempi -già tragici, difficili ed aspri, ma in confronto a quelli attuali, paradossalmente, quasi innocenti- dell'amore con Ygritte. E dire che, se sono da qualche parte al Nord, o eventualmente -ma non credo- anche in unun Sud ormai coperto di neve (ancora più inquetante del Nord, penso, perchè segna chiaramente l'avanzata dell'Inverno e di ciò che questo significa), in ogni caso sono immersi in un'atmosfera tragica e pregna di brutti presagi. Tutto questo per dire che anche per me è difficile dare un senso a quella foto. Sono in posa, quindi stanno recitando, non sono gli attori in una pausa ma i personaggi. Ma o l'approfondimento psicologico di questa love story -che fin dall'inizio ha lasciato molti, me inclusa, alquanto perplessi- andrà allegramente a farsi friggere, o ci sarà un momento in cui gli umani sembrano vincere sugli Estranei (ma la vedo ben improbabile), o c'è qualcosa che non mi torna.
Mah? Staremo a vedere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho visto solo ora la famosa foto di profilo. In effetti lei molto tenera. Chissà in che fase dell'ottava si colloca. Hai visto mai che data la situazione e il vissuto ultimo, danana molla tutto per amore e concede pieni poteri a jon? 

Comunque stupenda la foto di lena, l'abito pare nascondere un ventre più morbido, e il suo sguardo pare dire tutto, lo sguardo di chi perde, ma davanti a qualcuno che ama. Chissà...

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 hours fa, MezzoUomo dice:

Comunque le espressioni di Jaime e Sansa sono, in modo diverso, le più affascinanti.


Già! :)   E Sansa non solo è sempre più bella: è una statua di ghiaccio e di dolore. La trasformazione è stata graduale, durante tutto il corso di GOT (e D&D hanno avuto una fortuna immensa che, crescendo, il viso di Sophie abbia sviluppato sempre più queste caratteristiche: perchè non è soltanto brava lei, ha anche un volto che non poteva essere pià adatto), ma ora che siamo alle strette finali, ora che ogni personaggio ha sviluppato appieno le sue potenzialità latenti (come Sansa o Jon) o ha svelato il suo lato nascosto (Cersei); ognuno è diventato ciò che doveva, od era in grado, di diventare, anche questo è arrivato al culmine.
E, anche se ha un valore relativo perchè le due immagini si riferiscono a momenti e situazioni diversi e che neanche conosciamo, è molto suggestivo confrontare la sua immagine con il primo piano di Cersei (quello di cui parlavamo ieri). Suggestivo o forse, chissà, anche indicativo. Cersei indossa ancora il suo abito-armatura, è più che mai corazzata esternamente ed esteriormente: ma la sua espressione racconta chiaramente che, dentro, è tutt'altro che invulnerabile. Cersei può ancora verire ferita, Cersei è appena stata ferita: e probabilmente, se la sua storia finirà come pensiamo, lo sarà ancora ed ancora. Sansa... Sansa, dicevo, è una statua di ghiaccio. Nel suo lunghissimo apprendistato attraverso il dolore, iniziato già verso la fine della prima stagione, ha man mano imparato che l'unica arma di cui poteva disporre, sola, giovane ed indifesa com'era, era la resistenza passiva; e questo comportava il tenere il dolore nascosto dentro di sè. Ma in questa immagine la sua impassibilità non dà solo l'idea di un estremo autocontrollo: dà un'idea di forza. Ora Sansa incute rispetto e, quasi, paura: ora la sua freddezza non è più difesa passiva, uno scudo per parare i colpi, ma, per la prima volta, intuiamo che può essere diventato un'arma. Perchè la sua espressione determinata e dura racconta che, dietro a questa freddezza, non c'è più debolezza e terrore: ora c'è forza. Una autentica, nuovissima, sicura forza.

Ed è singolare ed affascinante notare il capovolgimento totale rispetto ai tempi che ha trascorso ad Approdo: la lei era la ragazzina atterrita, sola e inerme, l'ostaggio la cui vita dipendeva da un capriccio di Jeoffrey o Cersei; e quest'ultima era colei che sapeva bene di avere il coltello dalla parte del manico, e non solo questo: decine, centinaia di coltelli. Cersei dura, inscalfibile; Cersei conscia del suo potere assoluto, che giocava come il gatto col topo. E Sansa, in questo gioco, il topolino indifeso e terrorizzato. Adesso... be', a giudicare dalle immagini, i ruoli si stanno scambiando. Ci sono voluti anni e lo sconvolgimento totale di tutto quello che erano la vita e le certezze, i punti fermi delle esistenze individuali di Cersei e Sansa ma anche di tutta Westeros: ma si stanno scambiando. E, emotivamente, per lo spettatore questo è qualcosa di forte e veramente incisivo. Bellissimo, per i miei gusti.

 

22 hours fa, porcelain.ivory.steel dice:

Rivedere Jaime a Winterfell, per di più moderatamente sorridente, mi fa uno strano effetto.. :figo:

Anche per me la sua armatura ricorda quella di Robb ed in genere dei soldati del Nord durante seconda e terza stagione.


Sono molto meno brava di voi nel cogliere questi dettagli (come ho scritto tempo fa, faccio attenzione ai dialoghi, ma per il resto ho l'acume di una rapa: in una scena ad Approdo in una delle prime stagioni sarebbe potuta passare, sullo sfondo, una fila di pinguini, e pur con tutta la buona volontà non me ne sarei manco accorta :D  ). Ma, ora che me lo avete fatto notare, ci sono arrivata. Ed è un altro dettaglio che mi piace moltissimo.

Ho sempre amato, nelle ultime parti di GOT, i percorsi circolari. O meglio, a spirale: perchè riportano, apparentemente, al punto di partenza; ma con situazione e personaggi cambiati in un modo una volta imprevedibile ed inimmaginabile. Mi ha emozionato tantissimo e quasi commosso, per esempio, la prima neve sul chiostro: quello stesso dove avevamo visto, mi pare per la prima volta, le figure magnetiche di Cersei e Jaime, una vita fa. Bellissimi, amanti clandestini e dall'aura un po' dannata. Lei splendida, abito sfarzoso,  capelli lunghissimi: un concentrato di femminilità e splendore; lui altretttanto bello, vincente, straripante sicurezza di sè, la migliore spada di Westeros o quasi. Emozionante, davvero, rivedere lo stesso luogo sotto una neve che a quel luogo non appartiene ed è il chiaro segno di un mondo sconvolto; e vederlo deserto, sapendo sia Cersei che Jaime così cambiati: e lo sappiamo talmente bene, lne siamo talmente consapevoli, che sono assenti materialmente ma presenti comunque nei nostri pensieri: lei senza più figli nè amante, i capelli tagliati come l'equivalente di una tonsura, sola e sul trono, nella sua lucida pazzia; lui monco, ferito dalla vita nel corpo e nel cuore, che sta per lasciare quello che è sempre stato il suo mondo.  


Un altro cerchio che si chiude, o meglio, che ritorna su se stesso a spirale, ritornando al punto di partenza ma su un livello completamente diverso, è l'incontro che in molti ci aspettiamo, a Winterfell, tra Jaime e Bran: anche quello per chiudere e dare compimento a qualcosa che, proprio come nella situazione di cui dicevo prima, era accaduto sette stagioni fa, all'inizio di tutto, nella prima puntata.


E l'armatura... anche questa chiude un altro cerchio, sempre aperto nella prima serie. Penso ad uno dei pochi dialoghi diretti tra Ned e Jaime, in cui si palesa tutto il disprezzo del primo per il Kingslayer, l'uomo che ha tradito il re a cui aveva giurato fedeltà -e sappiamo come poteva vedere un tradimento, un uomo retto come Ned- e lo ha fatto nel modo agli occhi di Ned più vile, colpendolo alle spalle. Per manifestare questo enorme disprezzo, pesante come un macigno -di cui lo stesso Jaime soffre, ma lo sapremo molti anni dopo, nella scena della vasca: quando Jaime, sconfitto e piegato dalla vita, riuscirà ad ammettere di essere, come tutti o quasi, un essere umano con un cuore, e un cuore vulnerabile- Ned parla proprio dell'armatura di Jaime. Facendogli pesare il fatto che è un'armatura non solo -questo non lo dice lui, ma lo sappiamo bene- sfarzosa, ricercatissima, da Lannister orgoglioso, bello ed invincibile, ma che non ha graffi nè ammaccature. Un modo molto diretto per dargli del vile, della guerriero fasullo che non ha conquistato la propria alta posizione con le battaglie, ma con altri mezzi molto meno onorevoli. E Jaime risponde qualcosa come "so scegliere bene i miei nemici": para il colpo dicendo di aver saputo giocare di strategia, più che di forza.


Scopriremo dopo che le cose non sono così semplici; che Jaime non è lo spaccone vincente e strafottente che vuole sembrare. Ma torno al tema delle armature: lo avrebbero mai immaginato, in quel momento, in quello scambio di battute taglienti e sguardi al vetriolo da parte di due esseri umani che, almeno apparentemente, vivono da due lati diversi dell'esistenza, per atteggiamenti esteriori e valori interiori, che sarebbe arrivato il giorno in cui, con Ned ormai morto da anni e dopo che il Nord è sembrato per molto tempo decapitato insieme al suo Lord Protettore... Jaime avrebbe smesso la sua armatura dorata ed intatta per indossare l'umile, rozza armatura del Nord? Che Jaime, in un certo senso, sarebbe stato dalla parte che era stata di Ned; che avrebbe raccolto il suo testimone?
Cosa c'era di più inimmaginabile, per lo spettatore ma soprattutto per i personaggi stessi?

Ecco (scusate lo sproloquio, ma chi mi conosceva tempo fa lo sa, sono una creaturina prolissa, sob), mi sto rendendo conto di una cosa: che aspetto l'ultima stagione anche per questo, forse più ancora che per il "gran finale": per questi cerchi che si chiudono; perchè tante ferite aperte -Jaime e Bran per dirne una; ma anche Brienne e Jaime, e tantissime altre- o si lacerino del tutto, per così dire, o trovino un nuovo senso.
Il che, essendo un'aspettativa altissima, mi pone ad altissimo rischio di delusione: ma io ci spero. E poi, resta il fatto che, anche se D&D non ce la facessero o non lo volessero; se non lo trovassero, il senso di cui parlavo... potremo sempre cercare di trovarlo noi, nelle discussioni qui in Barriera :)  

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certo che se ti bastano tre foto per scrivere tutta questa roba non oso neppure immaginare cosa tirerai fuori al primo trailer. Toccherà prendere ferie :ehmmm:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eh, lo so: l'ho detto, sono una creaturina prolissa :D
Poi, @Pongi, considera anche che sono talmente in astinenza da ASOIAF, GOT o qualsiasi cosa riguardi i loro personaggi, che potrei andare avanti un mese a fare congetture partendo dalla foto di un tizio sconosciuto visto di spalle di notte, se solo mi dicessero che è un'immagine dell'ultima puntata di GOT (poi magari è un tecnico del suono che passava davanti al fotografo per andare in bagno). E' il famoso effetto "E' troppo che aspetto: voglio un finale!!!!!" :D  

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 hours fa, Pongi dice:

Certo che se ti bastano tre foto per scrivere tutta questa roba non oso neppure immaginare cosa tirerai fuori al primo trailer. Toccherà prendere ferie :ehmmm:

Ahahah, senza offesa stella, stavo pensando la stessa cosa quando ho letto il commento e sono scoppiata a ridere... :excl2:

Share this post


Link to post
Share on other sites

riguardo a jaime...nel primo episodio disse a tyrion...."non lasciarmi solo con queste persone".....

 

ora è in viaggio da solo per raggiungerle......

 

in ogni caso complimenti a @Stella di Valyria non solo per quello che scrive, profondo e intenso, ma per la passione che dimostra sinceramente verso GOT in ogni suo commento!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il percorso di Jamie è quello che ho amato di più. Da sbruffone platinato a cavaliere tormentato, è stata una lunga strada...

Io spero che attraverso di lui si compia la profezia del Valonqar e che lui e Cersei vedano la fine insieme. Lui ha fermato un re pazzo da ragazzino e ora dovrebbe porre fine alla follia di sua sorella, un cerchio che si chiude e un modo per redimersi.

Quell'armatura che porta nella foto la vedo più come a un simbolo della rinuncia al suo status più che l'armatura di un guardiano della notte. O meglio, una volta tolte le vesti di Lannister e rinnegata la sua famiglia e il proprio vecchio sè, come un monaco novizio veste abiti semplici, prestati dalla gente del nord che è andato a raggiungere.

 

Nella serie, anche la dicotomia tra le due casate, Lannister e Stark, ora si inverte.

Se al principio i Lannister rappresentavano l'arrogante splendore della famiglia più potente dei 7 regni, i cui componenti sono vili e meschini, gli Stark rappresentavano una famiglia di gente onorevole e modesta, vessata da ogni disgrazia possibile.

Ora, i deboli sono diventati i più forti, le loro peripezie sono state la forgia da cui sono rinati come fenici, mentre i Lannister, come Icaro volati troppo vicino al sole, vengono puniti per il loro orgoglio.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh sinceramente mi sarei aspettato  ad inizio settima stagione un suo cambio di fronte, ricordo ancora bene lo sguardo che gli rivolse durante l incoronazione . Solo che quando lessi i leak mi misi il cuore in pace :) 

 

Quali sonovper voi gli incontri e i CONFRONTI che attendete di più fra i vari personaggi?

 

I mie sono:

 

Dany e Sam Tarly, dopo aver fatto bruciare giustamente la sua famiglia,sono curioso di vedere come reagirà il povero Samwell

 

Il confronto fra Jon e Daenerys post rivelazione 

 

Jaime e Arya Stark+Jon, di Sansa non mi interessa neanche di Bran. Ormai sono come dei gusci vuoti 

 

Ovviamente avremo un confronto fra Bran e il Re della Notte, lo attendo con ansia per capire le motivazioni degli estranei 

 

Cersei e il possibile incontro con Arya verso il finale di stagione 

 

Drogon e Viserion.  :(

 

Jaime e Tormund  :stralol:

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Jon che va ad incontrare Cersei dopo essere divenuto erede al trono di spade del ramo Targaryen , sostanzialmente Dany non conta più niente , Jon si trova di fronte ad una scelta , fare come Robb e sposare Talysa per amore ( perchè nella serie è cosi , si sposa letteralmente con il primo essere di sesso femminile che incontra che non sia suo parente stretto ) , oppure scegliere il dovere , il bene del reame , e chiedere la mano di Cersei

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 hours fa, Stella di Valyria dice:


Già! :)   E Sansa non solo è sempre più bella: è una statua di ghiaccio e di dolore. La trasformazione è stata [...]

Applausi, as usual.

Jaime, con l'armatura più semplice possibile come "a damn infantryman" e finalmente di nuovo il suo ghigno beffardo

Sansa, trasfigurata e oramai impenetrabile (qualcuno scalfirà alla fine la sua armatura?)

L'acconciatura di Dany, mai così morbida, così come il suo sorriso

Cersei, sola solissima, ed erano davvero rimasti "just me and you"

A me hanno colpito anche il sorriso di Sam e lo sguardo inquisitorio di Arya...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...