Jump to content

opinione settima stagione


Recommended Posts

12 hours fa, Gedeont dice:

Andrebbe benissimo se non ci fossero personaggi onniscienti o che hanno addirittura creato il NK ma che hanno casualmente omesso di menzionare come i WW non potessero oltrepassare la Barriera.

Questa tua osservazione mi pare un po' forzata. Nella serie quello di Bran è un punto di vista puramente oggettivo: egli vede il passato e il presente così come è, non si è mai detto che conosca poteri e limiti degli Estranei, né vi è alcun segno implicito di questa sua onniscienza. Da spettatrice, so che l'unico limite a lui noto era relativo a un ingresso dei WW nell'albero del Corvo, e viene pure meno a causa del marchio. Quando Bran ha oltrepassato la Barriera, il mio primo pensiero è stato che anche i WW potessero oltrepassarla, sempre causa marchio. Le visioni del futuro, poi, sono presentate nelle stagioni precedenti in forma di "sogni" che Bran non può controllare. 

 

12 hours fa, Gedeont dice:

No, la discendenza non funziona così, Cersei non ha mai alcun diritto al trono perché non ha sangue Baratheon. E quello stemma c'è solo nella sigla (probabilmente per errore), nello show a King's Landing ci sono soltanto gli emblemi dei Lannister.

Ma se la successione è quella di Tommen Baratheon, morto tutto il ramo Baratheon, si passa al ramo Lannister, con un cambio di dinastia (fenomeno registratosi molte volte nella storia d'Europa, quindi non una mia invenzione). Altrimenti chi è il successore? Un soggetto successibile deve per forza esistere, in mancanza di discendenti, tra collaterali e ascendenti di Tommen. Di collaterali Baratheon non ce ne sono; Gendry è un bastardo non legittimato né informalmente riconosciuto da Robert: chi mai lo appoggerebbe? Se pretendessimo di dover seguire la linea degli ascendenti Baratheon, quindi escludendo il ramo Lannister, per individuare il successore collaterale legittimo di Tommen, potremmo perfino tornare agli antenati di Robert e per assurdo scendere fino a Daenerys Targaryen, un'altra donna, non trovando nessuno di più vicino. Perché tutto questo se ci sono ascendenti legittimi, seppur appartenenti a una diversa dinastia? Sono abbastanza sicura di ciò e lo vedo come un paradosso politico piuttosto interessante, ma se mi sbaglio ti prego di correggermi (dico sul serio, magari in MP, altrimenti si va off topic). La sigla effettivamente sa di errore... Un'interpretazione smodatamente elastica potrebbe giustificare quello stemma sulla base del fatto che Cersei è una Lannister-Baratheon, madre di Baratheon legittimi e ancora vedova di un Baratheon, che succede al figlio Baratheon... Improbabile, come dici tu.

 

Ad ogni modo, successione o colpo di stato, mi pare quasi normale che gli alfieri del sud preferiscano una Cersei Lannister a un invasore straniero i cui diritti poggiano interamente sulla figura del Re Folle. Poi che tutti sottovalutino la forza dei draghi e non cambino partito almeno per salvarsi la pelle... bah, per me è assurdo, ma tant'è. Accetto come unica spiegazione l'immensa stupidità e cecità dei lord di Westeros.

 

Con l'aggiunta di tali precisazioni, non vedo tutta 'sta schifezza di trama di cui in tanti si lamentano, anche con una certa aggressività (non è un riferimento implicito a nessun barrierista, questo anzi è l'unico spazio sul web dove si riesca a discutere di GoT civilmente).

Come già detto, il difetto oggettivo della season 7 è non tanto la maggiore velocità del ritmo della narrazione, quanto la sua antiestetica incostanza, unita ai vari teletrasporti (Jaime nel lago...bah). La trama in sé e per sé, spogliata di questioni "tecniche", è invece rimessa ai gusti personali dei singoli spettatori, e io l'ho trovata accettabile. Questo il mio pensiero. Ditemi pure che ho pessimi gusti, stop. XD

 

Link to post
Share on other sites
  • Replies 236
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

41 minutes fa, Ellyn Reyne dice:

 

Ma se la successione è quella di Tommen Baratheon, morto tutto il ramo Baratheon, si passa al ramo Lannister, con un cambio di dinastia (fenomeno registratosi molte volte nella storia d'Europa, quindi non una mia invenzione). Altrimenti chi è il successore? Un soggetto successibile deve per forza esistere, in mancanza di discendenti, tra collaterali e ascendenti di Tommen. Di collaterali Baratheon non ce ne sono; Gendry è un bastardo non legittimato né informalmente riconosciuto da Robert: chi mai lo appoggerebbe? Se pretendessimo di dover seguire la linea degli ascendenti Baratheon, quindi escludendo il ramo Lannister, per individuare il successore collaterale legittimo di Tommen, potremmo perfino tornare agli antenati di Robert e per assurdo scendere fino a Daenerys Targaryen, un'altra donna, non trovando nessuno di più vicino. Perché tutto questo se ci sono ascendenti legittimi, seppur appartenenti a una diversa dinastia? Sono abbastanza sicura di ciò e lo vedo come un paradosso politico piuttosto interessante, ma se mi sbaglio ti prego di correggermi (dico sul serio, magari in MP, altrimenti si va off topic). La sigla effettivamente sa di errore... Un'interpretazione smodatamente elastica potrebbe giustificare quello stemma sulla base del fatto che Cersei è una Lannister-Baratheon, madre di Baratheon legittimi e ancora vedova di un Baratheon, che succede al figlio Baratheon... Improbabile, come dici tu.

 

 

 

La questione dello stemma Baratheon nella sigla è veramente un dettaglio, però sulla legittimità della pretesa al trono di Cersei mi sento di concordare con @Gedeont. Tommen era re in quanto Baratheon (che non fosse figlio di Robert vabbè, è un dettaglio che non interessa più a nessuno), non per la madre Lannister. Sarebbe stato come se, alla morte del figlio di Rhaegar (per brevissimo tempo Aegon VI), avesse accampato pretese Doran Martell in quanto fratello di Elia o che alla morte di Tommen stesso fossero spuntati fuori i parenti Estermont (la famiglia della madre di Robert).

Una pretesa al trono legittimabile piuttosto sarebbe stata quella di chiunque potesse vantare un /una Baratheon nell'albero genealogico. (che per analogia è stato quello che ha giustificato la scelta di Robert nella successione Targaryen), e Cersei non rientrava sicuramente nella rosa dei candidati possibili, anche tenendo conto che la walk of shame ne aveva minato la credibilità personale.

Se invece assumiamo che il suo sia un colpo di stato (a carattere terroristico per giunta) non vedo cosa la renderebbe più legittimata nella sua pretesa rispetto a Daenerys o Jon (che però non lo sa ancora)

Link to post
Share on other sites
%d/%m/%Y %i:%s, Ellyn Reyne dice:

Questa tua osservazione mi pare un po' forzata. Nella serie quello di Bran è un punto di vista puramente oggettivo: egli vede il passato e il presente così come è, non si è mai detto che conosca poteri e limiti degli Estranei, né vi è alcun segno implicito di questa sua onniscienza. Da spettatrice, so che l'unico limite a lui noto era relativo a un ingresso dei WW nell'albero del Corvo, e viene pure meno a causa del marchio. Quando Bran ha oltrepassato la Barriera, il mio primo pensiero è stato che anche i WW potessero oltrepassarla, sempre causa marchio. Le visioni del futuro, poi, sono presentate nelle stagioni precedenti in forma di "sogni" che Bran non può controllare.

 

Non ho parlato solo di Bran infatti, ma anche del 3ER originale e di Leaf, che i poteri del NK li conoscono eccome.

Avevo pensato la stessa cosa sul marchio, ma poi non se n'è fatto niente.

 

Cita

Ma se la successione è quella di Tommen Baratheon, morto tutto il ramo Baratheon, si passa al ramo Lannister, con un cambio di dinastia (fenomeno registratosi molte volte nella storia d'Europa, quindi non una mia invenzione). Altrimenti chi è il successore? Un soggetto successibile deve per forza esistere, in mancanza di discendenti, tra collaterali e ascendenti di Tommen. Di collaterali Baratheon non ce ne sono; Gendry è un bastardo non legittimato né informalmente riconosciuto da Robert: chi mai lo appoggerebbe? Se pretendessimo di dover seguire la linea degli ascendenti Baratheon, quindi escludendo il ramo Lannister, per individuare il successore collaterale legittimo di Tommen, potremmo perfino tornare agli antenati di Robert e per assurdo scendere fino a Daenerys Targaryen, un'altra donna, non trovando nessuno di più vicino. Perché tutto questo se ci sono ascendenti legittimi, seppur appartenenti a una diversa dinastia? Sono abbastanza sicura di ciò e lo vedo come un paradosso politico piuttosto interessante, ma se mi sbaglio ti prego di correggermi (dico sul serio, magari in MP, altrimenti si va off topic). La sigla effettivamente sa di errore... Un'interpretazione smodatamente elastica potrebbe giustificare quello stemma sulla base del fatto che Cersei è una Lannister-Baratheon, madre di Baratheon legittimi e ancora vedova di un Baratheon, che succede al figlio Baratheon... Improbabile, come dici tu.

 

Ad ogni modo, successione o colpo di stato, mi pare quasi normale che gli alfieri del sud preferiscano una Cersei Lannister a un invasore straniero i cui diritti poggiano interamente sulla figura del Re Folle. Poi che tutti sottovalutino la forza dei draghi e non cambino partito almeno per salvarsi la pelle... bah, per me è assurdo, ma tant'è. Accetto come unica spiegazione l'immensa stupidità e cecità dei lord di Westeros.

 

Con l'aggiunta di tali precisazioni, non vedo tutta 'sta schifezza di trama di cui in tanti si lamentano, anche con una certa aggressività (non è un riferimento implicito a nessun barrierista, questo anzi è l'unico spazio sul web dove si riesca a discutere di GoT civilmente).

Come già detto, il difetto oggettivo della season 7 è non tanto la maggiore velocità del ritmo della narrazione, quanto la sua antiestetica incostanza, unita ai vari teletrasporti (Jaime nel lago...bah). La trama in sé e per sé, spogliata di questioni "tecniche", è invece rimessa ai gusti personali dei singoli spettatori, e io l'ho trovata accettabile. Questo il mio pensiero. Ditemi pure che ho pessimi gusti, stop. XD

 

No, non si passa al ramo Lannister perché serve la discendenza, il matrimonio non vale. Il cambio di dinastia è possibilissimo, ma ci vuole il legame di sangue: lo stesso Robert, essendo sua nonna la sorella dei genitori di Aerys, era nella linea di successione Targaryen, è il motivo per cui i ribelli hanno scelto lui come re. Un altro esempio di possibile cambio di dinastia è Riverrun, che andrebbe agli Stark, figli di Catelyn, nel caso Edmure morisse senza figli.

E sì, credo che l'erede di Robert tecnicamente sia Daenerys (o attualmente nello show Jon), per quanto suoni assurdo.

Comunque in un caso simile verrebbe convocato un concilio di nobili per decidere la successione; questo però credo fosse abbastanza impossibile vista la situazione e il trono se l'è preso Cersei ma non è altro che un'usurpazione. Fra l'altro in linea dinastica prima di lei verrebbe Jaime, che non è più nella KG da un bel pezzo, altra cosa che punta decisamente al colpo di stato.

 

Cersei ha appena fatto esplodere il Vaticano con dentro il papa, la regina e un sacco di nobili fra cui quelli a cui gli stessi alfieri avevano giurato fedeltà (e che sia stata lei è cosa nota, lo sa persino Hot Pie), che venga preferita a chiunque non sia una specie di Ramsay a me sembra una forzatura colossale. Il fatto che Tarly abbia combattuto contro i Tyrell, che stranieri non sono, rende ancora più insulse le sue motivazioni, sarebbe stato meglio se l'avessero ritratto come un avido opportunista.

 

La trama per me fa schifo perché è piena di nonsense, la gente fa cose assurde solo perché lo esige la trama ed è un aspetto che non riesco proprio a digerire.

Link to post
Share on other sites

La linea di successione al trono di spade si potrebbe anche creare per diverimento ma poi rimane sulla carta perchè almeno nello show non ci sono nobili, alfieri e vassalli per mettere il bollino di legalità sul nuovo re. Il trono di spade al momento è di chi se lo prende con le buone o con le cattive e in goni caso ai D&D interessa poco e niente dell' ipotetica linea di successione.

Riguardo alle opinioni sulla serie si la trama sarebbe pure passabile ma questa stagione hanno fatto la sceneggiatura molto male.. Buchi di trama, teletrasporto, pompaggio artificiale di personaggi etc. Il risultato è quindi mediocre.

Link to post
Share on other sites
  • 10 months later...

22 nominations. Tutti i Lannister superstiti, due per la regia, uno per il writing. Oltre, ovviamente, best drama. Eh, signora mia...

(Credo non ne vinceranno nessuno a questo giro, ma ci spero tantissimo per Lena/Cersei).

EDIT

Soprattutto spero lo vinca quel genio di Ramin Djawadi, nominato per WestWorld e GoT. 

Link to post
Share on other sites
20 hours fa, MezzoUomo dice:

22 nominations. Tutti i Lannister superstiti, due per la regia, uno per il writing. Oltre, ovviamente, best drama. Eh, signora mia...

(Credo non ne vinceranno nessuno a questo giro, ma ci spero tantissimo per Lena/Cersei).

EDIT

Soprattutto spero lo vinca quel genio di Ramin Djawadi, nominato per WestWorld e GoT. 

Ma ho letto bene ?Sono in corsa per la migliore sceneggiatura ultima puntata ?

Punto più su Olenna 

Link to post
Share on other sites
2 hours fa, MezzoUomo dice:

Miglior Drama (D&D)

Miglior regia 7*6 (Taylor) e 7*7 (Podeswa)

Sceneggiatura 7*7

Cersei Tyrion Jaime Olenna

Più la solita valanga di nominations tecniche.

 

La 7*7 è scritta benissimo.

Vabbè, è una presa in giro o cosa ?

Link to post
Share on other sites
3 hours fa, MezzoUomo dice:

Miglior Drama (D&D)

Miglior regia 7*6 (Taylor) e 7*7 (Podeswa)

Sceneggiatura 7*7

Cersei Tyrion Jaime Olenna

Più la solita valanga di nominations tecniche.

 

La 7*7 è scritta benissimo.

Concordo ed è scritta benissimo in tutti gli eventi raccontati con una parte da pochi apprezzata che è quella in cui Jon dice di non  poter essere neutrale facendo arrabbiare Cersei che lo aveva peraltro blandito dicendo che dal figlio di Ned Stark si aspettava un comportamento affine a quello del padre e cioè pienamente onorevole e leale .

La scena è paradossale perché Cersei sa benissimo che fine ha fatto Ned per essere onorevole e leale nei confronti suoi e dei suoi figli ,compreso quell’imb****le di Joffrey.Ma è di grande significato simbolico perché quello che ha detto Aegon -Jon a Theon vale anche e soprattutto per lui che ora si dimostra Stark  al midollo ,ingenuo in apparenza ma affidabile nella distanza perché rispetta la parola data ergo si mostra degno di essere  

Re ,a differenza per esempio di Robb,e che poi si mostrerà anche profondamente Targaryen anche se inizialmente dovrà accettare la cosa.

Dire che in quella scena Aegon-Jon fa la figura del tonto inadatto a tramare è molto superficiale e dettato da una visione distratta e superficiale 

Link to post
Share on other sites

Io l'episodio l'ho guardato con attenzione ma Jon in quella circostanza fa la figura dell'idiota. Ma non in riferimento alla sua attitudine all'intrigo, sembra proprio scemo a tutto tondo. Sarò superficiale.

Comunque boh, de gustibus eccetera ma proprio non riesco a capire come facciate a dire che l'episodio in questione è scritto bene. Per me, tranne un paio di scene, è imbarazzante.

Link to post
Share on other sites
Il 13/7/2018 at 20:51, MezzoUomo dice:

Miglior Drama (D&D)

Miglior regia 7*6 (Taylor) e 7*7 (Podeswa)

Sceneggiatura 7*7

Cersei Tyrion Jaime Olenna

Più la solita valanga di nominations tecniche.

 

La 7*7 è scritta benissimo.

Personalmente la 7x7 è la puntata che ho apprezzato di meno, ma alcuni dialoghi erano particolarmente belli (Jaime-Cersei e quelli a Grande Inverno). Sono contentissima per la nomination a Jaime (che per me è uno dei migliori attori del cast). Per quanto riguarda il gesto di Jon Snow: il suo rifiuto di mentire a Cersei contrasta, a mio avviso, con il fatto che lui abbia mentito a Mance e ai bruti per un intera stagione. Io sono una persona che apprezza particolarmente i personaggi onesti alla Ned Stark, ma quella scena l' avevo trovata forzata già prima di leggere i libri. E non capisco perché Cersei mandi improvvisamente tutto all' aria quando aveva concordato con Euron di fingere l' alleanza per poi tradirli (un indizio sul fatto che sia completamente pazza?).

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...