Jump to content

opinione settima stagione


Recommended Posts

Il 12/7/2018 at 21:05, MezzoUomo dice:

22 nominations. Tutti i Lannister superstiti, due per la regia, uno per il writing. Oltre, ovviamente, best drama. Eh, signora mia...

(Credo non ne vinceranno nessuno a questo giro, ma ci spero tantissimo per Lena/Cersei).

EDIT

Soprattutto spero lo vinca quel genio di Ramin Djawadi, nominato per WestWorld e GoT. 

Ramin Djawadi è, probabilmente, la miglior cosa di GOT. Le sue musiche sono semplici e complesse al tempo stesso, parte da piccoli motivi (associati ai vari luoghi o alle varie casate) e li mette insieme come mattoncini lego. Pensate al finale della 6x10 quando si sente il tema della casa Greyjoy (presente sin dalla seconda stagione) unito quello di Daenerys o a quando Cersei viene incoronata regina e la melodia è una fusione di Light of Seven e The Rains of Castamere.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 236
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Concordo sulla meritatissima nomination a Ramin Djawadi: è una sorta di Re Mida. Come su quelle a Lena, Nicolaj e Diana Rigg. 

La mia impressione è sempre stata, in generale, che la settima sia una stagione di raccordo e che di questo soffra. La 7x07 nominata come miglior sceneggiatura non mi ha colpita particolarmente come puntata, ma la trovo abbastanza ben gestita, considerata anche la difficoltà di dover mettere insieme dopo anni così tanti personaggi, senza tuttavia la base cartacea. Anche, ad esempio, nella scena in cui Jon si rifiuta di mentire a Cersei, personalmente non ci ho letto solamente un voler ribadire l'onestà di Jon (e parzialmente, quasi di riflesso, la sua scarsa abilità politica e oratoria, come se le due cose, onestà e una certa rigidità, debbano per forza andare a braccetto). Cersei mi sembra che dica qualcosa come: "So che il figlio di Ned Stark manterrà la sua parola ed è per questo che mi rivolgo a lui". Lo chiama Ned Stark's son e non Ned Stark's bastard. Credo che in questo stia il punto di quel dialogo: Cersei, con questo appellativo, vuole lusingare Jon, che viene richiamato come figlio di Ned Stark, proprio da colei alla cui presenza non si era neanche potuto sedere nella prima stagione. Certo, questo non fa di Jon un personaggio tutto d'un pezzo, ma anche nel libro ho riscontrato spesso questa sua necessità di riconoscimento. Più che sull'eguale statura morale dei due, mi sembra che il focus sia sul rapporto di Jon con la figura paterna. Credo che questo particolare sia significativo anche alla luce di ciò di cui abbiamo la conferma proprio nella medesima puntata e delle questioni che aprirà nell'ottava stagione. Pian piano ho imparato che in GoT i dettagli di questo tipo raramente sono messi lì a caso e molte cose che oggi si prestano a una lettura solo parziale, magari acquisteranno un diverso spessore alla luce del capitolo finale. Dunque sospendo fiduciosa il mio giudizio sulla settima stagione. 

Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...

Dissento

A parte il fatto che gli effetti speciali sono fatti benissimo ( ho rivisto il drago della trilogia Hobbit per esempio ,non c'è paragone eppure parliamo di film vs tv ) esistono momenti e scene molto ben costruite e scritte.

Certo la perfezione non esiste ma se l'attesa dell'ottava stagione è notevole vuol dire che la settima stagione non è stata pessima come alcuni dicono ma ha fatto il suo dovere che è quello di intrattenere a buoni-ottimi livelli con dei momenti più deboli certo come i vuoti temporali ( si è usato un cronometro per avallare critiche pur giuste  dei lettori non del solo spettatore), ma credo che essi non ledano la struttura del racconto in modo irreparabile dato che magari sarebbe stato opportuno godersi lo spettacolo, specie quello dei draghi,la fotografa,alcuni dialoghi tipo quello Beric -Jon etc.

Ribadisco poi che la settima stagione non è ASOIAF ma una sorta di fanfiction non scritta da dilettanti ma da gente che sa come coinvolgere ( dopo 7anni ) il pubblico come dimostrano le nomination all'EMMY che non vogliono attestare una qualità in assoluto ma rendono anche omaggio al gusto del pubblico.No perchè GoT  7  ha avuto la nomination per la sceneggiatura della puntata finale mentre il decantatissimo e sopravvalutato ,estremo Westworld NO .Io farei mente locale anche a questo

 

Link to post
Share on other sites

Mica tanto e poi HBO produce pure Westworld anzi pare che fosse (ora chissà ) il suo fiore all’occhiello che prevede anche una terza stagione

Purtroppo non si sa quando inizieranno le riprese .

A quel che so i giudici degli Emmy non amano particolarmente GoT perché troppo popolare .....

Link to post
Share on other sites

Certo il criterio non lo vedo ,ma la HBO propone e  poi le nominations vere le fanno i giudici degli Emmy e resta il fatto che per la migliore sceneggiatura hanno nominato la 7 x 7 non la 2x10 di Westworld .

Non mi risulta che Emilia abbia mai vinto un Emmy se non ricordo male

Però per esempio lo poteva meritare Riggs  Olenna ma ovviamente non ho metri di paragone con gli altri nominati e con il vincitore

Vedremo cosa succede ecco

Link to post
Share on other sites

Comunque gli Emmy sono degli Academy Awards quindi non c'è una vera e propria giuria, ma panel di membri. Se guardate i premi (finora) ottenuti da GoT quest'anno ed i relativi concorrenti non vedo proprio scandali. Degli Emmy principali potrebbe vincere quello per la regia e certo Podeswa non ruberebbe nulla. Sceneggiatura e show non penso proprio.

 

Quanto ad Emilia Clarke, ok non è Meryl Streep ma stiamo parlando di un premio come supporting actress in a drama series,  se Katherine Heigl ne ha vinto uno credo lei si sia ampiamente meritata la nomination.

Link to post
Share on other sites

Ma infatti ripeto, non parlavo dei vincitori ma dei nominati la cui scelta secondo me segue chiaramente logiche che non hanno niente a che fare con gli effettivi meriti dell'attore/attrice, per cui non mi sembrano indicativi di nulla.

Per restare a GoT, ha preso 3 nomination la Clarke e 2 la Headey, parliamone...

Link to post
Share on other sites

C'è anche da considerare che GOT è giunta alla fine, o la premi (di nuovo) ora o niente, Westworld potrà essere premiata in seguito. Ci son stati diversi esempi di di premi dati in "differita" (se non sbaglio un emmy di Peter Dinklage sapeva molto di: "te lo diamo quest'anno che l'anno scorso l'abbiam dovuto dare ad Aaron Paul")

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...