Jump to content
Sign in to follow this  
Elvira Targaryen

Movie Challenge on the Wall

Recommended Posts

Ho pensato anch' io a fbi operazione gatto oppure a 4 bassotti per un alano!! :D Mi erano piaciuti ma penso di averli visti solo una volta. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Film di infanzia? Ebbene solo lei, LA SIRENETTA!

Lo conoscevo a memoria, quando andavo al mare, andavo a qualche metro di distanza dalla spiaggia e mi mettevo a fare tutto il film con tutte le parti e le voci diverse. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che belli!!

Anche la Sirenetta e 4 bassotti per un danese erano un must.

Devo dire che l'unico che non mi è mai piaciuto è FBI Operazione Gatto, @***Silk***non avertene a male, ormai hai capito che in quanto a gusti siamo proprio agli opposti :ehmmm:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giorno 11: Il film preferito della tua infanzia

 

Anche qui, un sacco di scelte... @SerGult ne ha citati parecchi che mi piacevano un sacco, ed @Elvira Targaryen mi ha soffiato Pomi d'ottone... :ehmmm:

Beh, ho comunque un'asso nella manica, Una ragazza, un maggiordomo e una lady (non trovo video o trailer, ma vabbè...).

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giorno 10: Un film del tuo regista preferito

Come hanno detto anche altri, non ho un regista preferito. Me ne piacciono molti, uno che apprezzo particolarmentee Nolan. Siccome il Cavaliere Oscuro è già stato citato, nomino il sempre bello The Prestige

 

 

Giorno 11: Il film preferito della tua infanzia

Qui senza ombra di dubbio vado secca su un cartone animato che guardavo e riguardavo sempre, in tutte le lingue e a me conosciute. Ero talmente fissata che da bambine io e una mia amica ci eravamo autoconvinte di essere delle sirene noi stesse. Nomino La Sirenetta

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giorno 12: Miglior adattamento da un libro

Stavo per mettere il signore degli anelli ma penso che verrà citato quindi vado molto sul classico e scelgo moby dick di Herman Melville nella versione di John Huston. Io penso di aver letto la versioone per ragazzi del romanzo ma gregory peck come capitano achab era abbastanza inquietante. 

moby_dick_belgian_movie_poster_2a.jpg

ps. mai andare a vedere i film sulla vera storia di qualche cosa. l' anno scorso abbiamo visto il film sulla vera storia di moby dick ed è stato una delusione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giorno 12: Miglior adattamento da un libro

Oggi è difficilissimo per me scegliere, sono indecisa fra due...vabbè ne metto uno e poi l'altro ve lo metto tipo bonus. 

Ecco due dei rarissimi casi in cui secondo me il film batte anche il libro! (e ovviamente non poteva mancare Burton)

 

 

Ed ecco la mia bonus! 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

La mia trsposizione da libro preferita é Il nome della Rosa, con un granitico Sean Connery.

https://youtu.be/1sM_69BK_bQ

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giorno 12: Miglior adattamento da un libro

Ne ho addirittura due che secondo me sono meglio dei libri.

 

 

 

Poi qualcosa di più recente, che mi ha fatto oltretutto ricredere su Bradley Cooper che in precedenza avevo visto solo in film leggeri.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ah.. il nome dell rosa.. Come dimenticare quando saltavo pagine epagine di dotte riflessioni teologiche.. :D:D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giorno 12 - Miglior adattamento da un libro

Dunque, scelgo un film uscito proprio mentre stavo studiando l'opera da cui è tratto :) già durante il mio studio, ignara che fosse in uscita il film, lo ritenevo un soggetto potenzialmente molto interessante e credo che Matteo Garrone abbia trovato la chiave giusta per rendere dei racconti risalenti alla prima metà del 1600 accattivanti agli occhi di un pubblico del XXI secolo. Proprio per l'interesse che ha suscitato in me Lo cunto de li cunti avrei voluto vedere anche La gatta Cenerentola, film d'animazione uscito quest'anno e ispirato anch'esso a una fiaba di Giambattista Basile, ma nessun cinema della mia zona l'ha proiettato :angry:
Comunque già Il racconto dei racconti, pur mettendone in scena solo tre (di più forse sarebbe stato impossibile) e sacrificando la cornice, riesce bene a trasporre le atmosfere della controparte cartacea, anche perché le fiabe sono ambientate in tempi e luoghi favolosi e indeterminati, quindi la perdita del dialetto napoletano non comporta una mancanza a mio avviso:D 
 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Calo un jolly! I promessi sposi del trio Solenghi, Marchesini, lopez!! :D

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

La difficoltà di oggi è che per valutare la bontà di un adattamento bisognerebbe aver letto anche il libro, è non sempre è così :unsure:

Per esempio, ho sempre sentito dire che Arancia Meccanica è molto meglio del libro da cui è tratto, ma non l'ho letto. Mi era venuto in mente La casa degli spiriti, che mi aveva affascinato quando l'ho visto, ma ammetto che quando poi ho letto il libro il film nel confronto è impallidito.

 

Quindi, oggi cito i film tratti dai libri di E.M.Forster. Ho amato Passaggio in India, ho amato Casa Howard, ma credo che soprattutto per Camera con Vista il film di Ivory (peraltro a memoria molto fedele) sia più bello del libro da cui è tratto.

 

Menzione speciale per Stand by me - Ricordo di un'estate, perché... non ho letto il racconto da cui è tratto, ma voglio a tutti i costi citarlo da qualche parte e da una scorsa alle categorie non saprei dove :unsure:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo con @Koorlick sulla difficoltà e sulla "frustrazione" di non aver potuto mettere alcuni film proprio perché mi manca la lettura del libro da cui sono tratti. Anche per me uno di questi era Stand by me, film a cui sono particolarmente legata :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giorno 12 - miglior adattamento da un libro.

Mi accodo al club di stand by me ed anche al dover escludere alcuni film perché il libro da cui sono stati tratti non l'ho ancora letto. Alcuni adattamenti poi li ho già citati nei giorni scorsi. Quindi, pensando un po' più a fondo ad un film che non mi ha fatto storcere la bocca, credo proprio che oggi sceglierò Il giardino delle vergini suicide. Non solo perché trovo che sia un adattamento riuscito, ma perché adoro la colonna sonora degli Air, adoro Kirsten Dunst, adoro Josh Hartnett, adoro il personaggio di Cecilia, e l'atmosfera eterea e pop che Sofia Coppola è riuscita a dare a questa produzione. L'immagine di Cecilia semisdraiata su un ramo d'albero è una delle mie preferite in assoluto.

 

Lei non ha più domande.

Lei non ha più risposte.

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...