Jump to content
Sign in to follow this  
ziowalter1973

Il panorama politico post elezioni 2018

Recommended Posts

Beh, i due incarnano efficacemente l'anima istituzionale e l'anima barricadera del M5S, ed è ovvio che i personaggi che interpretano siano funzionali a tale ruolo.

C'è da mandare un messaggio alla parte dura e intransigente, oppure c'è bisogno di tastarne il polso? Arriva un post di Di Battista su FB. C'è da mandare un messaggio tranquillizzante, magari rivolto verso gli elettori di altri partiti? Ecco che si fa vivo Di Maio.

Suvvia, è marketing. :stralol:

 

Cercando di tornare comunque all'argomento del topic, sinceramente penso che la strada PD-M5S si rivelerà impraticabile. Entrambi i partiti hanno interesse a che si vada verso l'accordo M5S-Lega, quindi se il PD fosse in grado di fare politica farebbe sponda al M5S nell'ottica di stanare Salvini.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Riassuntino post elezioni regionali in friuli venezia giulia:

  • vince massimiliamo fedriga della lega
  • la lega è il primo partito della regione fvg
  • il pd rimane invariato
  • la lega ha il triplo dei voti di forza italia
  • il movimento 5 stelle crolla di parecchio

Passando al livello nazionale pd e m5s non si metteranno d' accordo per il governo visto lo stop dato da renzi "intervistato" da fazio. La coalizione di cdx è sempre lì senza divisioni.

Mattarella può:

  • proporre un governo del presidente votato da "tutti" (sabino cassese è pronto al dovere..)
  • conferire un mandato per un governo di minoranza a lega o 5 stelle e mandarlo in parlamento per capire se si possono trovare i voti

Le elezioni 2018 bis si avvicinano previa nuova legge elettorale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi è parso di capire però che Mattarella vuole un governo solido e con quello di minoranza sarà sempre un terno al lotto. Suppongo che, dato che la difficoltà maggiore tra 5 stelle e lega/cdx era proprio capire chi doveva esprimere il premier (il problema sotto sotto era tutto qua), si andrà col governo del presidente.

E giù proteste perché non viene rispettata la democrazia. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

In tutte le combinazioni tra i partiti ci sarebbero sempre dei malpancisti che farebbero mancare la maggioranza in parlamento..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quel che riguarda il Friuli-Venezia Giulia, non credo che il calo dei 5S sia indice di un calo nazionale: da queste parti alle elezioni locali i 5S sono andati sempre malino, mentre sono anni che il centrodestra vince tutto.

 

 

Quanto al futuro governo... se anche Mattarella desse un incarico purchessia per un governo del presidente, poi servirebbe la fiducia delle Camere, e se Lega e 5S dicono di non essere interessati tanti saluti.

Se Salvini e Di Maio non di mettono d'accordo, a questo punto le urne sono la cosa più probabile; con QUESTA legge elettorale, però: per discuterne una nuova ci vorrebbe pur sempre un governo ed una maggioranza parlamentare, sennò la legislatura non parte:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualcuno dovrebbe ricordare ai parlamentari che l' italia è una repubblica parlamentare e che le leggi le fa il parlamento. Le due camere non hanno ancora iniziato a lavorare dalle elezioni. La legge elettorale può essere discussa dal parlamento senza aspettare che il governo abbia giurato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Discutibile :)

Perché il parlamento parta, bisogna che partano le Commissioni parlamentari. Perché partano le Commissioni, bisogna che ciascuna elegga il proprio ufficio di presidenza. Solo che questi sono composti sulla base della logica maggioranza/minoranza (per esempio, ci sono alcune Commissioni la cui presidenza spetta obbligatoriamente all'opposizione).

Insomma, senza una maggioranza parlamentare per prassi e regolamenti il parlamento non può iniziare a lavorare sul serio.

Tant'è vero che sono state elette le Commissioni speciali per occuparsi delle urgenze - solo che sarebbe veramente arduo considerare una nuova legge elettorale un'urgenza :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi pare che ci abbia già provato la Meloni, a sottoporre la legge elettorale alla commissione speciale, ma senza risultato (ovviamente). Senza contare che al momento, pare, i grillini non sono così propensi a cambiare la legge elettorale, che per giunta è stata concepita proprio per farli fuori. Cosa abbastanza strana...

 

Comunque, Mattarella vuole un governo che copra quantomeno la finanziaria, se poi si dovrà andare alle urne anticipate, come bisognerà, si parla dell' autunno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La commissioni si possono fare comunque se, nel rispetto delle varie forze parlamentari, proprorzionalmente alla consistenza numerica, si assegnassero le presidenze a ciascun partito, anzi penso che sarebbe una prova altamente democratica e rispettosa dei compiti del Parlamento perché potrebbero essere votati i presidenti in base alla competenza e non all'appartenenza. Ma non sarà così, c'è qualche partito che ha troppa fame pregressa di potere, basti pensare a quella quarantina di nomine già fatte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A questo punto l’unica possibilità è fare un secondo turno di votazioni, come succede in Francia, tra i due partiti con più voti, M5S e la coalizione di Centro-Destra, così si risolverebbe tutto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A prescindere dal fatto che in Francia non funziona proprio così, resta il problema che in un sistema bicamerale le maggioranze potrebbero comunque uscire diverse; d'altro canto, una legge del genere era stata fatta (il cosiddetto Italicum) ed è stata considerata illegittima dalla Corte Costituzionale ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
%d/%m/%Y %i:%s, Koorlick dice:

A prescindere dal fatto che in Francia non funziona proprio così, resta il problema che in un sistema bicamerale le maggioranze potrebbero comunque uscire diverse; d'altro canto, una legge del genere era stata fatta (il cosiddetto Italicum) ed è stata considerata illegittima dalla Corte Costituzionale ;)

In Italia abbiamo un numero infinito di partiti o si fa un elezione in due turni o si mette il premio di maggioranza, altrimenti rischiamo di stare senza governo:ehmmm:

Share this post


Link to post
Share on other sites

In realtà infinito ma fino a un certo punto, i risultati alle elezioni sono stati abbastanza netti (non è certo la dispersione di voti data da qualche partitino il problema). Ne esce uno spaccato del paese (e dopotutto ci sta che l'Italia sia divisa in 3 macrogruppi) è che purtroppo qui non è pensabile una filosofia del tipo collaboriamo per un bene superiore. E anche chi sulla carta lo predica è il primo a non metterlo in pratica. Dopotutto perché prendersi responsabilità? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma se anche si cercasse di andare a fare una legge con il secondo turno... ci si scannerebbe dopo tre secondi per capire se deve essere a livello di lista o di coalizione. :stralol:

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 hours fa, Lord Beric dice:

Ma se anche si cercasse di andare a fare una legge con il secondo turno... ci si scannerebbe dopo tre secondi per capire se deve essere a livello di lista o di coalizione. :stralol:

 

Succede già, ogni singola volta che si tocca l'argomento... :ehmmm:

 

4 hours fa, LordTrota dice:

A questo punto l’unica possibilità è fare un secondo turno di votazioni, come succede in Francia, tra i due partiti con più voti, M5S e la coalizione di Centro-Destra, così si risolverebbe tutto.

 

Il problema, anche se fosse, è che è complicato fare un ballottaggio dopo due mesi tra un singolo partito e una coalizione che, per giunta, non è poi così solida...

 

Comunque, in campagna elettorale ci si è tornati, ammesso che se ne sia mai usciti. Il Gran Beppo torna ad impugnare le armi preferite, il referendum sull'euro e "qualcosa" su De Bendetti e Scalfari, non ho ben seguito.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...