Jump to content
Sign in to follow this  
ziowalter1973

Crisi di nervi informatici..

Recommended Posts

Questo è un topic di lamentazioni informatiche giusto per piangere o ridere delle varie disavventure elettroniche informatiche. A me è capitato di dover formattare il pc visto che non l' avevo mai fatto. Il problema era la cpu sempre al massimo e processi aperti senza ritegno con blocco del pc e riavvio mediante tasto d' accensione. Antivirus e antimalware inefficaci e il panico saliva.. Vado a chiedere al centro di assistenza dove vado di solito quanto mi sarebbe costato un controllo serio antivirus e simili o in alternativa formattazione. C' ero già andato un anno fa per lo stesso problema perchè pensavo che fosse un problema hardware. Comunque per formattare il pc mi hanno preventivato 75 euro e io ho deciso di fare da solo. Tutorial, aranzulla etc e scopro che per formattare il pc ci sono almeno 3 metodi. La formattazione è un' operazione che non avevo mai fatto da quando ho iniziato a usare i pc. Comunque utilizzo la prima procedura solo che mi ritrovo con la maggior parte dei file ancora sul pc. Provo con la seconda via usando il media creation tool di microsoft senza usare un supporto esterno. Tempi biblici e procedura interrotta. Stamattina faccio il metodo che mi sembrava più incasinato ossia la configurazione pulita. Carico una penna usb con il programma d' installazione e seguo la procedura letta sul sito di aranzulla (santo subito!!). Scopro che non ho un bios ma un uefi (devo ancora studiare bene.. ) ma con la boot modificato formatto e ricarico windows in un paio d' ore. Ora il pc funziona ma è sempre una macchina di 4 anni fa.. 

Tutto è bene quel che finisce bene :cool2::cool2:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ricordo un tempo in cui formattavo il pc almeno una volta l'anno per assicurarmi sempre prestazioni e pulizia (un pó come le pulizie di primavera). C'é stato un tempo, quando studiavo all'universitá, che per un certo periodo avevo sul fisso windows xp, windows 2000 e linux, e windows xp e linux sul portatile.

Non ti dico quanto tempo c'ho speso quella volta che ho formattato e reinstallato tutto sulle due macchine contemporaneamente: 5 sistemi operativi e decine tra driver e software :stralol:

Vedo che windows 7 soffre moooolto meno rispetto alle generazioni precedenti temi come la frammentazione del disco etc, quindi ormai non lo faccio da anni. Ma se si verifica un problema piú fastidioso del solito, é quella la strada :scrib:

 

Certo é che la sensazione di quando avvii il pc con il solo sistema operativo e lo vedi sfrecciare come non ricordavi avesse mai fatto é sempre impagabile...

 

Riguardo alle disavventure, mi é capitato al lavoro di recente un fatto davvero curioso: ad un certo punto, per qualche ragione, l'ambiente di sviluppo Eclipse ha iniziato a rallentare visibilmente. Io non avevo il tempo di occuparmene, e dopo qualche ora di ricerca su google e tentativi per capire quale fosse la causa e modifiche di configurazione, e dopo averlo prima aggiornato e poi sostituito con l'ultima versione, ho dovuto rinunciare perché in fase di consegna di un progetto e non avevo tempo da dedicarci.

Ma la cosa é peggiorata a tal punto che il solo copia/incolla del codice poteva richiedere 10 o 20 secondi, anche 30 secondi per un semplice ctrl+s per salvare il file corrente, dai 5 ai 10 secondi per passare da un tab ad un altro e 9 volte su 10, se cercavo di avviare il progetto, non ci riusciva (timeout). Il debug del codice era un disastro: l'attivazione dei breakpoints richiedeva tempi interminabili e il collegamento a database remoti era un vero incubo, specie quando avevo fretta.

Ero frustrato: lavorare era diventato impossibile. Davo la colpa ad eclipse perché era l'unico sw con sintomi cosí incredibilmente pronunciati.

Poi un giorno non so cosa ho fatto: fatto sta che ho riavviato, windows ha fatto un aggiornamento e da allora eclipse é rinato, tutte queste operazioni sono tornate ad essere istantanee e sono rimaste tali da allora.

Non so: un problema nell'uso della cpu? O del disco? Era l'antivirus che monitorava la cartella di esecuzione dell'eclipse e ne castrava le prestazioni? Non so proprio: l'importante é che ora io riesca a lavorare decentemente.

 

Un caso piú recente é accaduto ieri: bimbe a scuola, moglie al lavoro, quale momento migliore per invitare mio fratello ad una bella partita a Quake come "ai vecchi tempi"? Avvio il gioco e: sorpresa! Niente audio.

Per farla breve, un'ora nel tentativo di farlo partire ma non c'é stato verso. Abbiamo giocato senza sonoro, e mi sa che ormai il pc sta tirando gli ultimi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche questo pc si è avviato verso la sua fine naturale.. La formattazione ha leggermente migliorato la situazione ma il problema è che la cpu non regge tutti gli strumenti che uso per difenderla.. :ehmmm:Per il momento non penso di avere ospiti indesiderati ma in quel caso lo dovrò portare in assistenza dove avranno migliaia di euro in software e un pc serio per analizzarlo meglio. Su youtube ci sono canali dedicati alle configurazioni da gaming a basso costo e ieri ho chiesto se proponevano una configurazione simile. Se riescono a creare un pc per giocare a basso costo non vedo perchè non possano farlo anche per un pc "casalingo" che va su internet, guarda video e film e ascolta musica. La cosa migliore di windows 10 è che gira su una macchina di ormai 5 anni fa circa. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusa, ma che pc hai. Potresti scrivere le specifiche? Il mio pc ha sette anni e l'unica modifica consistente che ho fatto è stato cambiare pochi mesi fa l'hard disk e passare a un ssd. E probabilmente lo uso con programmi molto più impattanti di quelli che stai citando tu (grafica etc.)

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 minutes fa, ziowalter1973 dice:

Se riescono a creare un pc per giocare a basso costo non vedo perchè non possano farlo anche per un pc "casalingo" che va su internet, guarda video e film e ascolta musica.

 

Guarda, se aspetti le varie offerte delle grandi catene (ce ne sono costantemente, basta dare una occhiata al sito di mediaworld) per 450 euro ti prendi un portatile che fa tutto quello che vuoi (a parte giocare, naturalmente :ehmmm:).

 

In effetti scrivici la configurazione: su un portatile da 450 euro di 5 anni fa windows 10 va liscio come l'olio, mai dovuto formattare e lo uso quotidianamente. Non siamo piú negli anni 90 dove un pc dopo un anno era obsoleto. A meno che non fosse un ultra economico con 2 gb di ram e 1Ghz di cpu, mi parrebbero strani problemi di prestazioni...

Share this post


Link to post
Share on other sites

https://www.sceltanotebook.it/g1-hp-255-h6e08ea-15.6-con-amd-e1-1500-e-hd-7310.html

 

Ecco il mio pc appena uscito nel 2013. Io devo averlo comprato un anno dopo per 300 €. Da qualche parte ho letto che in origine aveva linux ma io l' ho comprato con windows 8 aggiornato poi al 10. Quando morirà ne comprerò un altro. :) 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok, posso immaginare che non sia propriamente una scheggia :ehmmm:

Neppure un chiodo, se ci sia limita alla posta o a qualche video su youtube.

 

Personalmente, in ogni caso, io suggerisco la fascia dei 500 euro (=450 quando in offerta, e certamente consiglio di aspettare l'offerta, visto che ce ne sono in continuazione): non solo ti prendi in casa un i3 (o se proprio hai fortuna anche qualcosina di piú ) e 8 Gb di memoria, ma hai anche scheda video con memoria dedicata (utile perché cosí la ram é davvero a disposizione per altro).

Poi ci sono i modelli con ssd (veloci ma poca capienza) o hdd (capienti ma non particolarmente performanti) e uno sceglie in base all'utilizzo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io andrei come minimo su un i5 con, appunto, 8 Gb di memoria, disco SSD e scheda video con memoria dedicata. Il mio ssd è di 500 Gb, ma ho svariati tera di hard disk esterni collegati (nas). Il mio, sette anni, è un asus i7 con 8 Gb di partenza. Ecco perché non andrei sotto un i5. Poco tempo fa una mia amica ne ha comprato uno per 625 €.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutte belle cose ma al momento il cambio del pc non è in vista. E' sulla via del tramonto ma c' è ancora tempo e non gli sto praticando nessun accanimento terapeutico! :D;) 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oh, che bella discussione!

Allora, la mia unica crisi di nervi informatici si ha avuta quando avevo, fino a qualche mese fa, il mio vecchio computer fisso, mio vecchio amico da almeno 15 anni. Ricordo che fino al 2009 andava benissimo, una scheggia, finché non decisi di installarci il Service Pack 3 (ovviamente era Windows XP). Dato che però a un certo punto l'aggiornamento non andava avanti, feci un errore incauto, a cui qui molti esperti inorridiranno: decisi di fermare l'aggiornamento e riavviare. Col bel risultato che da quel punto in avanti il computer rallentò moltissimo, anche solo per accendersi. Col tempo, un aumento della RAM e il completamento dell'installazione del SP3, i tempi migliorarono, ma il computer non si riprese mai del tutto.

È rimasto così per molti anni, finché, verso settembre, il computer ha tirato su bandiera bianca: quando lo accendevo, passavano almeno 20 minuti prima che si avviasse completamente (in pratica lo schermo rimaneva nero). Alla fine l'ho cestinato e ne ho comprato uno nuovo e potente, che mi deve durare almeno 20 anni (ovviamente non lo imbragherò con giochi, programmi o robe strane).

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour fa, Euron Gioiagrigia dice:

andava benissimo, una scheggia, finché non decisi di installarci il Service Pack 3 (ovviamente era Windows XP).

 

Tutto chiaro allora: é stato l'SP3 ad inchiodarlo. Naturalmente dipende dalla configurazione del tuo pc, ma ricordo che sul mio vecchio portatile, l'installazione del SP3 ne ha decretato la fine: piallato tutto e installato Ubuntu e cosí é rimasto fino a che non ho comprato il nuovo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quando un pc impiega una vita a partire bisognerebbe sempre controllare cosa avvia. Spesso sta lì il problema. Una volta bisognava digitare msconfig, adesso con w10 l'accesso all'avvio si ha attraverso la finestra di dialogo della 'gestione attività'. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se lo schermo rimane nero mi verrebbe da pensare ad un problema al disco che rallenta il boot a dismisura, o un problema alla scheda madre con i vari check iniziali (memoria, connessioni etc) problematiche.

Alle volte peró, se il pc ormai ha i suoi anni, é semplicemente ora di cambiare :ehmmm:

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour fa, Manifredde dice:

 

Tutto chiaro allora: é stato l'SP3 ad inchiodarlo. 

 

È questo il punto, il processo di installazione non era concluso, l'ho interrotto scioccamente perché mi ero stufato di aspettare che finisse (la barra di caricamento si era bloccata a metà, o giù di lì).

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

All' epoca di windows xp avevo scaricato senza problemi il service pack 3 anche se poi in seguito mi era morto di colpo il pc.. Coincidenze? semicit. :D Con windows 7 ma pure con il 10 mi è capitato di interrompere l' aggiornamento ma non ho avuto problemi. :ehmmm:immaginatemi mentre faccio gli scongiuri.. :D 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...