Jump to content
Sign in to follow this  
Lyra Stark

I libri della nostra infanzia

Recommended Posts

1 hour fa, Koorlick dice:

Guerra e pace e I Miserabili sono bellissimi :wub: Però non esattamente libri adatti all'infanzia, ecco :unsure:

:stralol: certo, certo, volevo dire che avrei dovuto leggerli (fuori dall'infanzia) quando ero più giovane e avevo più tempo, magari alle superiori / università...

Alla fine sono pigro, c'è stato un periodo nei primi anni dell'Università in cui leggevo qualunque cosa, compresi saggi che mi prendevo in biblioteca, tutto "tranne" certi classici, che ho sempre temuto di trovare impegnativi...

 

@Lyra Stark allora ci proverò quest'anno! :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io per esempio negli ultimi anni delle superiori e all'università nei periodi intensi ero talmente fatta di studio che non riuscivo a leggere nulla. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il primo libro che lessi mi fu regalato da mia sorella "i ragazzi della 56esima strada". quanto piangere...  è ancora nella mia biblioteca con una copertina di plastica per proteggerlo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mamma, come mi fate sentire vecchio...

Lasciando stare i libri illustrati di fiabe e tutti i "Topolino" e simili, e i libri di Richard Scarry...il mio primo libro me lo mise in mano la maestra: "Cipollino" di Gianni Rodari (poi ricomprato e letto a mio figlio); e "Marionette in libertà", " La torta in cielo", "Filastrocche in libertà" dello stesso autore. E "Il libro della jungla" di Rudyard Kipling (anche il secondo, alla fine delle elementari).

Altri tre li presi io prima dei dieci anni: "20.000 leghe sotto i mari" di Jules Verne; "La freccia nera" di Robert Luis Stevenson (grazie allo sceneggiato dell'epoca, quando la TV trasmetteva ancora cose decenti e pure valide!); "Il signore degli anelli" di Tolkien in versione fumetto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 25/4/2019 at 09:14, Eddard Seaworth dice:

"La freccia nera" di Robert Luis Stevenson (grazie allo sceneggiato dell'epoca, quando la TV trasmetteva ancora cose decenti e pure valide!);

Uno dei miei preferiti! Lo sceneggiato era quello con Loretta Goggi vero? Avrei tanto voluto vederlo!

Invece la mia generazione ha avuto quella schifezza con Martina Stella e Scamarcio. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vero...lo sceneggiato con scamarcio ha rubato solo il titolo a quello originale, e di buono aveva solo le tette di martina stella (in una scena peraltro risparmiabilissima).

Però l'originale si trova ancora...o almeno si trovava, quando l'ho comprato io.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bellissima discussione ^^.
Primi primissimi libri non ricordo, sicuramente qualche favoletta riccamente illustrata, all'epoca avevo anche il mangiadischi (poi il mangianastri) con le fiabe che iniziavano sempre con "A mille ce n'è, nel mio cuore di fiabe da narrar...".

Dei miei libri da ragazzino ricordo con piacere una collezione di non so più quale edizione, che i miei nonni avevano fatto rilegare in pelle azzurra con titoli in caratteri dorati per mia madre e sua sorella, libri passati poi a me. Inizialmente intimorito da quei tomi, mi ci sono buttato e li ho divorati tutti: Il giro del mondo in 80 giorni, Tom Sawyer, La capanna dello zio Tom, David Copperfield. Tutti molto belli, anche se il mio preferito era il primo.

Ho poi adorato alla follia, leggendolo e rileggendolo, una copia del Milione di Marco Polo della (credo) De Agostini, per ragazzi, e una di 20000 leghe sotto i mari, due romanzi capaci di farmi viaggiare per posti meravigliosi e vivere grandi avventure. Ironicamente, la copia del capolavoro di Verne mi cadde in piscina quando abitavo all'estero: riuscimmo a recuperare il volume ma da allora ha sempre avuto le pagine ondulate ^^''.

Diventato un po' più grandicello, sono passato al fantasy e alla scifi, rispettivamente con la Trilogia dell'Avatar di Richard Awlinson (primo romanzo fantasy, che fu anche la mia introduzione all'ambientazione dei Forgotten Realms) e con il ciclo di Battaglia per la Terra di Ron Hubbard (che allora non sapevo nemmeno chi fosse). Ah, e naturalmente, a 15 anni, c'è stato il Signore degli Anelli, divorato in una decina di giorni ^^.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che bel thread! 

I primissimi non li ricordo, ma essendo una bambina solitaria con la biblioteca di mio padre a disposizione lessi cose improbabili tipo L'Iliade a otto anni... 

Mi ricordo che dopo aver letto  "Roby e la collana etrusca" e appunto Omero:yeah:volevo solo fare l'archeologa! 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...