Jump to content

L' ottava stagione ha rovinato got..


Recommended Posts

Vero, Sansa e Brienne sarebbero state peggio...

Comunque per me non basta che un personaggio sia bravo a uccidere perché la cosa abbia senso. In un fantasy, dove ci sono entità magiche, profezie, ecc.., io mi aspetto che l'uccisione del villan dia un senso non solo a tutto il percorso precedente del personaggio che lo uccide, ma anche a tutti gli elementi magici presenti. L'uccisione del Night King non ha aggiunto nulla al personaggio di Arya (e infatti sembra non aver inciso minimamente sulla sua psicologia), e non ha spiegato nulla sulle varie componenti fantasy. 

Lo so che sembro troppo esigente, ma vi dico una cosa: GOT era stata presentata come l'opera che avrebbe rivoluzionato il fantasy, "I soprano nella Terra di mezzo"; ora Tolkien aveva evitato di far distruggere l'anello a Frodo sfruttando Gollum e dando perciò un senso a lui, a Bilbo e a tutta la storia, il modo di D&D per evitare un banale scontro tra Jon e il Re della Notte è stato quello di ripiegare sul salto ninja di Arya (anche mantenendo la scelta su di lei, c'erano modi diversi di realizzare la scena); in conclusione la 8x3 ha segnato la vittoria del fantasy classico, ed è stata la dimostrazione che con personaggi bianchi o neri si può arrivare a scrivere una storia migliore che con personaggi grigi, realismo e politica.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 523
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

In effetti si, mettiamo che non è stata spiegata per nulla la motivazione e la storia degli Estranei se non a grandi linee (e dico grandi, ma dovrei dire enormi) rendendoli cosi dei cattivi o degli avversari se preferite,  poco sfaccettati.

 

Si, si potrebbe dire che la loro scarsa caratterizzazione fosse qualcosa di voluto per dare l'idea di un villain freddo (LOL) e implacabile con cui non puoi ragionare ma solo combattere, ma cosi facendo sono risultati piatti e poco incisivi.

 

Subito dopo la loro sconfitta non sono mai stati citati. Insomma capisco che la vita va avanti e che non è che si possano inserire minuti di personaggi sconvolti o traumatizzati, ma tutta la faccenda viene liquidata in un paio di battute spese qua e la.

 

Cioè l'intera faccenda di R'holr rilegata ad un mezzo dialogo tra Davos e Tyrion ?

Link to post
Share on other sites

Sul ruolo di Jon Snow nella morte del NK vorrei aggiungere questo.

La prima cosa che dicono tutti coloro che non avrebbero apprezzato la morte del cattivo per mano dell’eroe di turno è che sarebbe stato banale. Ma perché sarebbe stato banale? Perché, sin dagli inizi, l’evolversi degli eventi strizzava l’occhio allo spettatore in tal senso, e neppure troppo velatamente: tutti ci aspettavamo che fosse Jon Snow a liberare Westeros dal pericolo che arrivava dal Nord non tanto perché così volevamo, ma perché era questo che la narrazione ci stava suggerendo. Il lungo scambio di sguardi tra Jon e il NK ad Aspra Dimora preannunciava già uno scontro diretto tra i due, le visioni di Melisandre avevano fatto capire prima a noi che a lei che la sacerdotessa del Dio Rosso aveva preso una cantonata con Stannis, la morte e la rinascita legavano Jon alla profezia persino più di Daenerys, la predestinata per eccellenza. Poi, all’improvviso, scopriamo che Melisandre si era presa una terza cantonata, e noi con lei: Arya era colei che doveva uccidere il NK, anche se niente la univa al NK, e l’interesse del NK verso Jon Snow ad Aspra Dimora era uno specchietto per allodole, un po’ come i continui accenni alla gravidanza di Daenerys.

Il problema è che non è vero che doveva essere Arya a fare il lavoro sporco, e la giustificazione che tira in ballo il Dio dai Mille Volti è una giustificazione a posteriori, che lascia il tempo che trova: Arya non ha mai avuto nessun legame con R’rllor né tantomeno con gli Estranei. Come dicono in molti, a questo punto chiunque altro sarebbe andato bene, e chiunque altro sarebbe andato bene perché quando si toglie al personaggio il cui sviluppo è stato pensato in funzione di un evento la possibilità di essere determinante durante quell’evento, ha poca importanza da chi viene sostituito. Uno scontro diretto Jon vs. NK sarebbe stato banale, non c'è dubbio, ma una banalità ben costruita è per me preferibile a un colpo di scena che poggia sul niente.

E’ vero che il NK è una costruzione della serie e che, di conseguenza, non necessariamente avrebbe dovuto essere ucciso da Jon, ma il NK è stato inserito in un contesto che è quello dei libri come semplificazione della minaccia degli Estranei, e Jon Snow non è stato privato di quegli elementi che nei libri lo vogliono collegato a doppio filo ad essi e che lo vedono come il miglior candidato per il compimento della profezia. E, in concomitanza, non è stata creata per Arya una storyline più consona al compito che si prefiggeva di portare a termine.  Per questo avrei preferito mille volte che la morte del NK fosse avvenuta banalmente per mano di Jon.  E ora tiratemi i pomodori… :ehmmm:

 

Link to post
Share on other sites

Il discorso è quello infatti, banale o meno la via delineata era quella. Una cosa può risultare banale, ma la realizzazione può sempre elevarla (come ad esempio la morte di Jon dopo un duro scontro col NK), ci sono tanti modi per rendere qualcosa di scontato comunque d'impatto.

 

Ad esempio cito la dipartita di Boromir espansa da Jackson nei suoi film, un personaggio complesso che a pelle sapevamo tutti non la raccontasse giusta e che potesse cadere vittima dell'influenza dell'Anello. Si parla letteralmente della terza scena in cui appare nell'arco di pochi minuti del film. Eppure Boromir alla fine non si è rivelato immune perché sì, ha ceduto creando conseguenze radicali nella storia. Nonostante ciò ha provato a redimersi, regalando alla sua inevitabile caduta una fine gloriosa e tragica.

 

Che Jon avesse avuto troppo da fare onestamente non mi importa: ammazzasse il NK e ammazzasse Dany potevano benissimo stare nella stessa stagione, invece quella che era una solida e prevista base (NK) è stata sacrificata per un personaggio che questa stagione non ha a conti fatti avuto nulla da fare (Arya), relegando Snow a chiudere una storyline (Dany) che, anche in vista del loro rapporto, è stata frettolosa e tendente al pessimo.

 

I colpi di scena non sono automaticamente sinonimo di positivo o qualitativo. Come per le cose banali ma meticolosamente costruite, un colpo di scena, per quanto inaspettato, una volta subito non deve lasciarti dubbi ma farti realizzare lentamente che ti era passato sotto il naso

Link to post
Share on other sites

Ah infatti Jon pugnalato a morte alle fine dell’ultimo tomo è invece un colpo di scena di qualità  nonché inserito in modo geniale ,tanto più che da allora libri non ne sono usciti :figo:

E taccio dei vari f ,tipo fAegon,fArya Etc Etc Etc 

E meno male che il dinamico duo li ha segati ed ha segato Catzombie ...

Link to post
Share on other sites

Jon pugnalato a morte il "dinamico Duo" se lo è tenuto, per cui messa in questi termini sciocco Martin e sciocco il "dinamico Duo". Citare un evento presente nei libri e che la serie mantiene inalterato per screditare Martin a favore delle scelte fatte da D&D mi sembra quantomeno comico.

Alcuni cambiamenti, quali l'eliminazione della storyline di lady Stoneheart, li ho apprezzati, a testimonianza del fatto che non considero sterco tutto quello nato dalla mente di D&D, così come non considero tutto oro colato. Credevo che lo si fosse capito. 

Link to post
Share on other sites
2 hours fa, Nefrea dice:

 

La prima cosa che dicono tutti coloro che non avrebbero apprezzato la morte del cattivo per mano dell’eroe di turno è che sarebbe stato banale.

 

 

Vorrei precisare che prima ne parlavo non perché io non l'avrei apprezzato o perchè sia particolarmente entusiasta della scena di Arya , ma perché provavo a mettermi nella testa di chi ha deciso di fare andare le cose un certo modo.

1 hour fa, Dargil dice:

 

 

Che Jon avesse avuto troppo da fare onestamente non mi importa

Ok, è legittimo.. magari a un produttore televisivo però importa, per tutta una serie di motivi :)

Con 6 puntate, decidendo (o magari sapendo dallo stesso Martin) che Jon ucciderà Dany e che questo succederà nella sesta, è molto difficle che si metta Jon che uccide il NK solo 3 episodi prima, diventa quasi una scelta obbligata inventarsi altro. 

 

Bisogna capire se la cosa che dà fastidio sia chi lo uccide e come questo accade o il fatto stesso che lo faccian fuori (in questo caso però avrebbe dato fastidio anche se fosse stato fatto da Jon).

Link to post
Share on other sites

Concordo : far uccidere il NK da Jon e poi fargli ammazzare Dany avrebbe fatto di lui un supereroe stile Avangers e di certo non si sarebbe seguita la filosofia di Martin ( ricordo che il Jon dei libri -se si sono letti i libri ovvio- non è il Jon della serie che è tratteggiato in un modo preciso proprio per non farne un eroe classico senza macchia e paura o meglio lo è ma non nella classica raffigurazione visto che rientrerebbe nel gruppo mai na gioia durevole ).

Il NK invece è invenzione del duo di showrunners ( che non sono semplici sceneggiatori se non lo si fosse capito per caso ) ergo nel rappresentarne la fine hanno deciso di utilizzare Arya che prima ha seguito un percorso per diventare una no one ,una assassina e tale percorso non può essere fine a se stesso e certamente non lo è nella serie .A loro toccava la scelta che a posteriori non è campata in aria anche ricordando le frasi di Melisandre per la quale avrebbe chiuso occhi neri,Verdi e BLU.

Peccato che Arya abbia già eseguito la condanna a morte di Ditocorto e dei Frey tutti ,ma credo che sia stata utile per sfrondare personaggi vari per semplificare la storia .Uno sceneggiatore per la TV riduce un romanzo ,figurarsi diversi tomi di 1500 pagine ognuno 

 

 

 

 

 

 

 

Link to post
Share on other sites
45 minutes fa, ryer dice:

Ok, è legittimo.. magari a un produttore televisivo però importa, per tutta una serie di motivi :)

Con 6 puntate, decidendo (o magari sapendo dallo stesso Martin) che Jon ucciderà Dany e che questo succederà nella sesta, è molto difficle che si metta Jon che uccide il NK solo 3 episodi prima, diventa quasi una scelta obbligata inventarsi altro. 

 

Bisogna capire se la cosa che dà fastidio sia chi lo uccide e come questo accade o il fatto stesso che lo faccian fuori (in questo caso però avrebbe dato fastidio anche se fosse stato fatto da Jon).

Per quanto trovi interessanti i retroscena dietro a certe scelte, credo ci sia un limite su quanto da spettatori possiamo giustificarle/comprenderle: han scelto Arya perché altrimenti Jon faceva troppe cose? Potevano tranquillamente elaborarle meglio la storia della lista, continuare col suo percorso comunque principale e di conseguenza rafforzarle il dialogo finale con Sandor. Questo non significa per forza di cose farle uccidere un big come Cersei, l'importante è l'intimità della storia dei personaggi e di come si evolvono e si approcciano ora che sono alla fine delle loro vicende e obiettivi. 

 

E non sto dicendo che Arya non abbia avuto un arco eh. Insieme a Sandor, Theon e Jaime per me lei è una dei pochi pg di questa saga ad aver avuto un arco narrativo completo. Che il risultato possa essere o meno riuscito è un altro discorso, per me la gestione degli Estranei, anticlimaticità a parte, ha danneggiato molti personaggi per come è stata gestita in generale. Arya, nonostante un paio di dialoghi e la bella scena durante la distruzione di KL, come pg si spegne dopo quei fatti, Jon Snow viene tenuto in panchina e arranca per tutta la stagione per colpa di un pessimo rapporto amoroso con Dany e immobilità totale del proprio personaggio all'interno degli eventi. Al di là delle loro scelte e di come si erano organizzati da qualche anno, per me di potenzialità ce n'era ancora per far ingranare meglio queste storyline, che purtroppo dopo l'ottava stagione mi sono sembrate quasi aliene, non parlo solo della svolta per le sue su alcuni pg che ha preso la serie per poi fare retromarcia nel finale, intendo proprio storyline mischiate che hanno snaturato i personaggi dal mio punto di vista, come appunto questa menata con gli Estranei (che trovo realizzata male: quel salto è risibile).

 

In passato questi accorgimenti hanno aiutato il ritmo e non mi sono fatto problemi a elogiare la direzione, ma a fine storia, con tutta quella fretta poi...

Link to post
Share on other sites

A me personalmente non è piaciuto né il chi (Arya), né il come (salto da dietro), né il quando (a metà della sesta stagione), né il dove (Winterfell), ma questo non significa che volessi per forza Jon Snow che sconfiggeva il Re della Notte, rimanendo illeso. Pensate che quando il Re della Notte ha alzato le mani e Jon Snow è rimasto bloccato dai non-morti ho tirato un respiro di sollievo (solito che è durato circa dieci minuti...)

Link to post
Share on other sites
2 hours fa, ryer dice:

Bisogna capire se la cosa che dà fastidio sia chi lo uccide e come questo accade o il fatto stesso che lo faccian fuori (in questo caso però avrebbe dato fastidio anche se fosse stato fatto da Jon).

 

Per quanto mi riguarda mi dà fastidio non chi l'ha ucciso, ma chi non l'ha ucciso, come spiegato sopra, o meglio chi non è stato determinante per ucciderlo. Mi dà fastidio che chi ha reso possibile la battaglia di Winterfell sia stato pensato come inutile durante quella battaglia.

In quanto a come il NK è stato ucciso, non lo trovo fastidioso, lo trovo ridicolo.

Doveva essere fatto fuori? Sì, indubbiamente, ma non per mano di Arya che diventa così il supereroe che non si voleva diventasse Jon.

Sono opinioni personali,  ovviamente, discutibilissime come quelle di chiunque. 

Link to post
Share on other sites

concordo @Nefrea

poteva ucciderlo chiunque, e non mi infastidisce che sia stata arya (anche se con gli estranei non ci ha mai avuto niente a che fare...) ma  almeno non lasciare Jon, quello che ci hai fatto credere fosse il predestinato, quello che si è fatto un °°° così per arrivare a tutto ciò, come un broccolo per tutta la durata dello scontro, arriva rambo/arya e risolve tutto!
Non so, potevano farli comunque scontrare in qualche modo e il colpo finale magari poteva assestarlo arya o chiunque altro... 
potevano fargli fare fuori il drago, non lo so, qualsiasi cosa, ma non lasciarlo lì ad urlare e a nascondersi!

Ho sempre pensato che alla fine daenerys morisse sconfiggendo gli estranei... ebbene, avrei preferito di gran lunga questa fine. Ma anche Jon a questo punto.

Link to post
Share on other sites
19 minutes fa, Nefrea dice:

In quanto a come il NK è stato ucciso, non lo trovo fastidioso, lo trovo ridicolo.

Yep. Direi che è la scelta, di gran lunga, peggiore di tutta la stagione(forse anche di tutta la serie).

 

9 minutes fa, haydée dice:

ma  almeno non lasciare Jon, quello che ci hai fatto credere fosse il predestinato, quello che si è fatto un °°° così per arrivare a tutto ciò, come un broccolo per tutta la durata dello scontro, arriva rambo/arya e risolve tutto!

Anche qui mi trovo totalmente d'accordo. 

Così facendo hanno smontato al 90%  il personaggio di Jon. La sua gestione nella battaglia del episodio 3 è da denuncia :excl2:

Link to post
Share on other sites

Ma al netto di tutto, il problema non è tanto il come si è risolta la faccenda degli Estranei, ma il quando.

 

Se andate tutti a leggervi i leak o gli spoiler della terza puntata, tutti dicevano la stessa cosa, ovvero che la battaglia sarebbe stata vinta dagli Estranei, con parecchie perdite importanti per i vivi e una loro ritirata, per poi concludere la loro vicenda nel finale di stagione.

 

Nessuno aspettava che gli Estranei sarebbero stato fermati ad inizio stagione, è una cosa che ha spiazzato tutti XD

 

Guardate questo video, un fan si reimmagina l'ottava stagione, ipotizzando che gli Estranei arrivino fino al finale 

 

4 milioni di visualizzazioni XD

 

Come ho detto in precedenza, secondo me se gli Estranei fossero arrivati almeno alla penultima puntata la stagione non sarebbe stata cosi tanto criticata e odiata.

 

Poi si, molti si sono lamentati anche del come è avvenuto, ma di nuovo, pure se Arya avesse fermato lo stesso la minaccia, scommetto che se fosse accaduto a fine stagione sarebbe stata una scelta molto meno criticata.

Link to post
Share on other sites

Se Arya avesse fermato il NK a fine stagione partendo dagli stessi presupposti l'avrei criticata ugualmente, perché il problema delle storyline buttate alle ortiche sarebbe rimasto. Poi sì, sotto altri aspetti l'avrei trovato più soddisfacente, perché per lo meno qualcun altro oltre ai soliti nordici si sarebbe accorto dell'esistenza degli Estranei. 

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Upcoming Events

  • Member Statistics

    • Total Members
      5,834
    • Most Online
      1,394

    Newest Member
    ros
    Joined
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      15,946
    • Total Posts
      733,018
×
×
  • Create New...