Jump to content

Made in USA : il topic della Politica Americana


Recommended Posts

Anche i suoi più stretti collaboratori hanno riferito che non ascolta i briefing, si annoia subito, rifiuta di leggere i documenti, ecc.

 

Tolta la parte divertente però, secondo me c'è da preoccuparsi: è un uomo capace di fare qualsiasi cosa pur di essere rieletto, e vedendo quanto indietro è rispetto all'avversario, non escludo che gli venga in mente di creare qualche grosso guaio, anche grave a livello internazionale, per tentare di cambiare le cose.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 758
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

@Metamorfo giuste osservazioni. però tante di quelle politiche hanno bisogno di anni per avere dei risultati. ridurre di colpo il corpo della polizia e non avere delle soluzioni alternative attuabili subito rischia di creare un vuoto.

poi x me il vero problema sono le armi. e soprattutto in certe zone la possibilità che la persona fermata dalla polizia abbia un'arma sono altissime. e queste zone sono spesso quelle dei ghetti neri. 

poi chiaramente non giustifica certi comportamenti della polizia. ma bisogna anche comprendere che in alcune città si ritrovano quasi in zone di guerra tra gang ed altro.

diciamo che si stanno pagando tante pessime politiche fatte negli ultimi 30-40 anni. e che la questione razziale in tutti i sensi è ben lontana dall'essere risolta. 

Link to post
Share on other sites
15 minutes fa, Metamorfo dice:

Tolta la parte divertente però, secondo me c'è da preoccuparsi: è un uomo capace di fare qualsiasi cosa pur di essere rieletto, e vedendo quanto indietro è rispetto all'avversario, non escludo che gli venga in mente di creare qualche grosso guaio, anche grave a livello internazionale, per tentare di cambiare le cose.

 

Era esattamente la mia stessa preoccupazione da quando ha iniziato ad alzare costantemente la voce con la Cina.

Link to post
Share on other sites
%d/%m/%Y %i:%s, rhaegar84 dice:

poi x me il vero problema sono le armi. e soprattutto in certe zone la possibilità che la persona fermata dalla polizia abbia un'arma sono altissime. e queste zone sono spesso quelle dei ghetti neri. 

poi chiaramente non giustifica certi comportamenti della polizia. ma bisogna anche comprendere che in alcune città si ritrovano quasi in zone di guerra tra gang ed altro.

diciamo che si stanno pagando tante pessime politiche fatte negli ultimi 30-40 anni. e che la questione razziale in tutti i sensi è ben lontana dall'essere risolta. 

Concordo, quello delle armi è un problema grosso. 

E molti problemi in realtà sono tali perchè trascurati e mai risolti.

Link to post
Share on other sites
2 hours fa, Metamorfo dice:

si annoia subito

 

Proprio come i bimbetti. :ehmmm:

 

Anche la dialettica lascia molto a desiderare comunque, da un leader di una delle Nazioni più potenti al mondo uno si aspetterebbe un minimo più di abilità oratoria rispetto alle frasi elementari che è solito usare. 

 

45 minutes fa, Lyra Stark dice:

quello delle armi è un problema grosso. 

 

Concordo, ma non lo capiscono neanche con una sparatoria al giorno. Quando, in piena emergenza covid, gli europei facevano lunghe file per recuperare derrate alimentari, loro si scannavano per le armi. 

Link to post
Share on other sites

Insomma, più evoluti non direi, probabilmente hanno un concetto diverso di sopravvivenza... Cavolo, quando becco quei programmi in cui fanno vedere che regalano il fucilino fucsia, reale arma da fuoco funzionante, alle figlie di sei o otto anni, solo per fare un esempio, mi vengono i brividi... :wacko:

Link to post
Share on other sites
2 hours fa, rhaegar84 dice:

@Metamorfo giuste osservazioni. però tante di quelle politiche hanno bisogno di anni per avere dei risultati. ridurre di colpo il corpo della polizia e non avere delle soluzioni alternative attuabili subito rischia di creare un vuoto.

poi x me il vero problema sono le armi. e soprattutto in certe zone la possibilità che la persona fermata dalla polizia abbia un'arma sono altissime. e queste zone sono spesso quelle dei ghetti neri. 

poi chiaramente non giustifica certi comportamenti della polizia. ma bisogna anche comprendere che in alcune città si ritrovano quasi in zone di guerra tra gang ed altro.

diciamo che si stanno pagando tante pessime politiche fatte negli ultimi 30-40 anni. e che la questione razziale in tutti i sensi è ben lontana dall'essere risolta. 

 

Sicuramente l'enorme presenza di armi è un problema: agli americani piace ammazzarsi (40mila morti l'anno per armi da fuoco, quanti quelli per incidenti stradali) e i poliziotti non vogliono prendere rischi, per questo nel dubbio prima sparano, poi controllano (con tantissime morti innocenti: gente che aveva il cellulare in mano, o stava semplicemente prendendo il libretto dell'auto nel cruscotto, ecc.).

I quartieri con le gang ci sono, ma sono pochi, e le morti dovute alla polizia avvengono ovunque nel paese.

Però la questione di cui si parlava riguarda altri casi, tantissimi, dove magari non ci scappa nemmeno il morto: l'uomo con problemi mentali che non sta facendo niente di aggressivo, e potrebbe facilmente essere trattato con tranquillità da gente capace, che si trova davanti poliziotti arrabbiati che gli urlano ordini che quello magari nemmeno capisce, finchè spaventato diventa aggressivo e finisce per beccarsi una scossa di taser; oppure può essere il senzatetto che finisce malmenato o il ragazzino manganellato.

Se invece della polizia queste circostanze le gestisse qualcuno competente (magari anche con il supporto della polizia) i risultati sarebbero differenti.

Di polizia negli USA ce n'è fin troppa, e toglierne un pò per addestrare meglio quella che rimane e per finanziare altri campi, non creerebbe buchi.

Detto questo, come specificavo ieri, nonostante le proteste e la propaganda trumpiana, difficilmente verrà fatto qualcosa di concreto in questo senso, perchè gli interessi in gioco sono troppo alti, e come spesso succede in politica, sono messi prima della logica e del benessere dei cittadini.

 

 

Link to post
Share on other sites
%d/%m/%Y %i:%s, Zio Frank dice:

Gli italiani per chiuderli in casa e togliergli tutto non c'è voluto niente 

 

Poveri italiani, vittima della dittatura del kattivo Conte.

 

Ringrazia che almeno qua il lockdown c'è stato e ha funzonato.

 

Link to post
Share on other sites

cmq la questione delle armi è assurda. ogni anno ci sono stragi senza senso (ricordo Columbine 2001) e malgrado lo sdegno, le fiaccolate ecc.. poi non fanno niente x cambiare.

ricordo una mitica puntata dei simpson sul tema (quando ancora erano intelligenti...).

che poi capisco chi vive in certe zone tipo alaska o montana e magari ti trovi un orso fuori casa. ma nelle città lo ritengo assurdo. penso derivi dal loro concetto di libertà, che da anni sembra un po' il faccio quello che voglio e quindi se pago le tasse nn puoi darmi "regole" (ho un po' esagerato ma per capire il concetto).

Link to post
Share on other sites
30 minutes fa, rhaegar84 dice:

cmq la questione delle armi è assurda. ogni anno ci sono stragi senza senso (ricordo Columbine 2001) e malgrado lo sdegno, le fiaccolate ecc.. poi non fanno niente x cambiare.

 

Conta molto il grosso potere che ha la NRA, motivo per cui neanche il Partito Democratico ha mai iniziato una seria riforma di questa materia (Obama ci ha provato, ma gli hanno messo i bastoni tra le ruote).

Ma di base vi è la mentalità americana, che pare certe volte ancorata a livelli da Far West.

 

4 hours fa, Metamorfo dice:

Anche i suoi più stretti collaboratori hanno riferito che non ascolta i briefing, si annoia subito, rifiuta di leggere i documenti, ecc.

 

E questo mi fa venire in mente: ma perché, alla fine, Trump è voluto diventare presidente? Tutti i soldi che aveva non gli bastavano, e voleva anche il potere politico?

Il dubbio mi viene anche perché ricordo che una volta disse, poco prima delle elezioni 2016, che se avesse perso le elezioni tutta la faccenda della campagna elettorale sarebbe stata "una grossa perdita di tempo". Non mi sembra lo spirito giusto con cui affrontare il compito di Presidente degli Stati Uniti d'America.

 

Link to post
Share on other sites
%d/%m/%Y %i:%s, Euron Gioiagrigia dice:

 

E questo mi fa venire in mente: ma perché, alla fine, Trump è voluto diventare presidente? Tutti i soldi che aveva non gli bastavano, e voleva anche il potere politico?

 

 

Perchè Berlusconi è voluto entrare in politica?

Perchè vogliono il potere; perchè controllando la politica controllano anche i loro interessi e fanno molti più soldi; perchè hanno un livello di egocentrismo immenso e hanno bisogno di sentirsi al top, di avere nemici e dei seguaci che li idolatrano; perchè il potere gli permette di evitare alcuni dei problemi con la giustizia; ecc.

Ovviamente, loro non ti diranno mai le vere motivazioni, ma che lo fanno per "make America great again" e "perchè l'Italia è il paese che amo".

Link to post
Share on other sites
20 hours fa, Metamorfo dice:

In questo senso, nonostante la narrativa Trumpiana, nemmeno Biden ha dato segno di voler attuare importanti riforme

 

Ho letto che Biden nel 1994 fu tra i principali sostenitori del Violent Crime and Law Enforcement Act, che portò a grossi investimenti a diversi corpi di polizia, e che in generale la sua posizione sul tema, negli anni, è rimasta piuttosto controversa, al punto che da riscontrare quasi più simpatia tra i repubblicani che tra i democratici.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...