Jump to content

Epidemia di Coronavirus


Recommended Posts

Il 30/3/2022 at 12:19, joramun ha scritto:

Sarebbe interessante riflettere su come sarebbe accolto, in un contesto del genere, un eventuale annuncio sulla necessità di dover effettuare una quarta dose di vaccino

 

Il tutto dipende dalle modalità. Se parliamo di una dose annuale da somministrare all'inizio della stagione più critica, non credo ci sarebbero grosse obiezioni.  La strada delle dosi booster, con somministrazioni più ravvicinate, la vedo più complessa. Se non sbaglio negli USA hanno approvato la quarta per over 50 e fragili. Ecco, pensare di vaccinare ogni 5/6 mesi una grossa fetta di popolazione (occidentale, altre parti del pianeta sono largamente scoperte) non lo trovo sostenibile per quanto riguarda costi e logistica, ma anche dal punto di vista psicologico e sociale. 

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...
  • Replies 2.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

La Omicron sta mettendo sotto torchio la Cina e in particolare Shanghai, che è in lockdown: https://www.ilpost.it/2022/04/12/shanghai-lockdown-problemi/

In generale pare che la strategia "zero COVID" cinese stia mostrando le corde con una variante così contagiosa. Notizie del genere mi fanno venire in mente due cose: che chi parlava qui in Italia fino a qualche tempo fa di "dittatura sanitaria" e cose così ovviamente non sapeva di cosa parlava, e che mentre nelle fasi iniziali della pandemia era la Cina, almeno ufficialmente, a cavarsela meglio del resto del mondo, ora la situazione si sta invertendo.

Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...

28 February 2022

 

Efficient assembly of a large fragment of monkeypox virus genome as a qPCR template using dual-selection based transformation-associated recombination

 

State Key Laboratory of Virology, Wuhan Institute of Virology, Center for Biosafety Mega-Science, Chinese Academy of Sciences, Wuhan, 430071, China

 

Coincidenze? Sui social non lo crederebbero. Ma nemmeno si interessa agli studi, quindi non lo verranno a sapere.

 

https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S1995820X22000414

 

Link to post
Share on other sites

Il virus del vaiolo delle scimmie è stato identificato per la prima volta nel 1958, e il primo caso umano noto risale al 1970. La malattia è endemica in vari paesi africani, e se fin qui se ne è saputo poco è perché la trasmissibilità interumana è bassa e la malattia meno grave del vaiolo dell'uomo. Senza andare a fare del complottismo, il motivo principale per cui i casi sono in aumento (un trend lento e costante da decenni, peraltro) molto probabilmente è la perdita della cross-protezione data dalla vaccinazione antivaiolosa umana, che non viene più praticata dal 1980.

Del resto i laboratori che studiano questo virus nel mondo sono parecchi, come si può facilmente verificare con una breve ricerca su pubmed. Non vedo perché prendersela proprio con i cinesi ;)

Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...
Il 6/6/2022 at 20:17, Pongi ha scritto:

Il virus del vaiolo delle scimmie è stato identificato per la prima volta nel 1958, e il primo caso umano noto risale al 1970. La malattia è endemica in vari paesi africani, e se fin qui se ne è saputo poco è perché la trasmissibilità interumana è bassa e la malattia meno grave del vaiolo dell'uomo. Senza andare a fare del complottismo, il motivo principale per cui i casi sono in aumento (un trend lento e costante da decenni, peraltro) molto probabilmente è la perdita della cross-protezione data dalla vaccinazione antivaiolosa umana, che non viene più praticata dal 1980.

Del resto i laboratori che studiano questo virus nel mondo sono parecchi, come si può facilmente verificare con una breve ricerca su pubmed. Non vedo perché prendersela proprio con i cinesi ;)

 

Anche i giornali devono vendere e, dopo il "successo" mediatico del COVID-19, sono alla disperata ricerca del "COVID 2", nella speranza che il sequel riscuota lo stesso successo del primo capitolo.

Quello della qualità del giornalismo comincia a diventare un problema non più prorogabile.

Link to post
Share on other sites

Evidentemente l'OMS deve avere preso un granchio allora.

https://www.google.com/amp/s/amp24.ilsole24ore.com/pagina/AEVmMaoB

Per carità vero è che non erano tutti convinti di questo upgrade, tuttavia anche dopo quanto verificatosi con il Covid, e soprattutto con una pandemia ancora in atto, mi pare opportuno non sottovalutare.

Pare comunque che ultimamente tutta una serie di malattie tropicali come West Nile stiano prendendo sempre più piede.

Link to post
Share on other sites
6 ore fa, joramun ha scritto:

Anche i giornali devono vendere e, dopo il "successo" mediatico del COVID-19, sono alla disperata ricerca del "COVID 2", nella speranza che il sequel riscuota lo stesso successo del primo capitolo.

Quello della qualità del giornalismo comincia a diventare un problema non più prorogabile.

 

Sono sicuro che un concetto del genere, magari detto con parole diverse, sia stato espresso anche da Gianluigi Paragone e Diego Fusaro.

 

10 ore fa, Jacaerys Velaryon ha scritto:

Un nuovo studio pubblicato su Science confermerebbe l'origine naturale di SarsCoV2, con buona pace dei complotttisti:

 

https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2022/07/26/nuove-prove-pandemia-nata-dal-mercato-di-wuhan_a1826b36-f9fa-48d0-be31-4776bf115b87.html

 

Lo studio è sicuramente apprezzabile e a questo punto spero definitivo, ma l'idea che il virus potesse essere anche solo in parte artificiale o comunque naturale ma successivamente manipolato era stata condivisa anche da autorevoli scienziati, come scritto anche nelle pagine precedenti di questa discussione. Di certo un'ambiguità del genere per i complottisti era grasso che colava.

Link to post
Share on other sites
28 minuti fa, Euron Gioiagrigia ha scritto:

l'idea che il virus potesse essere anche solo in parte artificiale o comunque naturale ma successivamente manipolato era stata condivisa anche da autorevoli scienziati

 

È una teoria che personalmente non ho mai escluso a priori, perché non la ritenevo complottista tout court. Ritengo complottista più che altro la tesi secondo cui il virus sarebbe stato creato e rilasciato volontariamente.

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Jacaerys Velaryon ha scritto:

Ritengo complottista più che altro la tesi secondo cui il virus sarebbe stato creato e rilasciato volontariamente.

 

Questo di sicuro. Nessuna nazione avrebbe davvero qualcosa da guadagnare da una simile catastrofe, neanche la stessa Cina che pure ha e ha avuto parecchi problemi a gestire le varie ondate, cosa abbastanza visibile nonostante la censura di Stato. Purtroppo, come spesso accade, un fatto oggettivo e con varie possibili spiegazioni viene strumentalizzato per fini ideologici e politici.

Link to post
Share on other sites
20 ore fa, Euron Gioiagrigia ha scritto:

Sono sicuro che un concetto del genere, magari detto con parole diverse, sia stato espresso anche da Gianluigi Paragone e Diego Fusaro.

 

Io sto parlando dell'atteggiamento totalmente irresponsabile che la stampa ha tenuto durante tutto il corso della pandemia, con titoloni urlati, strafalcioni, bufale non verificate, allarmi ingiustificati o (per contro) sottovalutazioni colpevoli, mancanza di approfondimento. E siccome parliamo di un industria, che deve fatturare per restare aperta, del tentativo di riproporre la medesima dinamica ad ogni piè sospinto.

 

Per pensare che intendessi quello che intendono Fusaro e Paragone ci vuole, semplicemente, malafede.

Link to post
Share on other sites
3 ore fa, joramun ha scritto:

E siccome parliamo di un industria, che deve fatturare per restare aperta, del tentativo di riproporre la medesima dinamica ad ogni piè sospinto

Ma questo vale per qualunque tematica mica solo per il Covid.

Comunque si, all'indomani di quella famosa riflessione di Myrta Merlino, pare che nessuno abbia messo in pratica, nemmeno lei stessa :ehmmm:

Link to post
Share on other sites
Il 27/7/2022 at 19:52, Jacaerys Velaryon ha scritto:

 

È una teoria che personalmente non ho mai escluso a priori, perché non la ritenevo complottista tout court. Ritengo complottista più che altro la tesi secondo cui il virus sarebbe stato creato e rilasciato volontariamente.

 

Anche perchè creare un virus per colpire gli altri paesi e, invece di rilasciarlo altrove, farlo esplodere nella propria nazione, sarebbe una follia inspiegabile.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Upcoming Events

  • Member Statistics

    • Total Members
      5,875
    • Most Online
      1,394

    Newest Member
    James231295
    Joined
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      16,127
    • Total Posts
      748,918
×
×
  • Create New...