Jump to content
King Glice

Lettori e spettatori: due visioni inconciliabili o più vicine di quanto pensiamo

Recommended Posts

%d/%m/%Y %i:%s, Zio Frank dice:

È stata dimostratA l'inconsistenza teorica e pratica di chi difende la serie  ?

 

No

 

29 minutes fa, Zio Frank dice:

L'importante è dire le cose , sennò  (e non solo in certi ambiti)  resta una visione della realtà distorta. 

 

Perchè immagino ce invece la tua sia quella giusta ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Moderatore MODE/ON

Ragazzi, per favore, la smettete di lanciarvi frecciatine inutili?

Ognuno ha le sud opininioni, giuste o sbagliate, vanno rispettate. Quindi fatevene una ragione, e non andate OT!

Grazie.

Moderatore MODE/OFF

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque una volta ho discusso con uno spettatore non lettore, che trovava il finale di Bronn perfettamente coerente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma lo è infatti ,magari non avrà Alto Giardino che mi sembra troppo, Ma che finisca da onorato nobile è perfettamente coerente

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma Bronn che termina la storia da Lord di un castello minore ci sta, quello che non ci sta è che erediti l'intero Altopiano, su base di una minaccia poi.

 

Ma a qualcuno sta bene. 

 

Un po come la morte di Barristan citata ad inizio topic, alla fine sono sopratutto i lettori ad essersi alterati, gli spettatori hanno fatto spallucce (comprensibile, nella serie Barristan è sempre stato parecchio marginale)

 

 

O la morte di Doran. Mi ricordo che ai tempi molti non lettori non ci videro nulla di male.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma uno può fare spallucce su tutto, come è stato per la maggior parte degli spettatori e passare alla serie tv successiva senza ricordarti come epica l'esperienza. 

Che poi è quello che è successo 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non è solo un problema di GOT. Ci sono molti spettatori di serie TV che non sono interessati alla solidità della trama e hanno un livello molto alto di sospensione dell'incredulità.

 

In genere i lettori di libri hanno una maggiore attenzione per la cura dell'intreccio, ma anche lì non sempre: per esempio, la saga di Harry Potter è osannata nonostante abbia un worldbuilding carente e numerosi plothole.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dal tuo punto di vista.

A me sembra coerente e abbastanza ben articolata, oltre che conclusa.

Anche Asoiaf ha plothole grandi come continenti (basta pensare a R+L e tutto il corollario) ma non essendo ancora finita molti pensano che verranno risolti. E anche qualora non accadesse si potrà dire che è  perché Martin non ha fatto in tempo a finire... quindi un vero confronto non sarà mai possibile. 

 

Comunque sia nel caso di Bronn a posteriori la cosa non è così campata in aria: da una famiglia di arrampicatori sociali profittatori a un capostipite di una nuova famiglia che condivide con loro le stesse caratteristiche. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non si capisce perché si affibino a Martin dei plotholes non suoi ,Ma della serie tv 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minutes fa, Jacaerys Velaryon dice:

la saga di Harry Potter è osannata nonostante abbia un worldbuilding carente e numerosi plothole

 

Be' no dai, il world building è abbastanza solido. Sui buchi di trama non mi esprimo perché sono passati anni dalla mia ultima lettura, ma mi sembra che l'ultimo libro sistemasse tutti i nodi in modo coerente.

 

4 minutes fa, Lyra Stark dice:

Comunque sia nel caso di Bronn a posteriori la cosa non è così campata in aria: da una famiglia di arrampicatori sociali profittatori a un capostipite di una nuova famiglia che condivide con loro le stesse caratteristiche

 

Però farlo addirittura lord dell'Altopiano...mah.

Questo è uno di quei casi in cui l'influenza dei gusti del pubblico sugli sceneggiatori (di cui parlavo prima) è palese: Bronn piaceva al pubblico, e quindi ha assunto una posizione di potere contro ogni logica. L'unica cosa che un tale evento farlocco rivela su ADOS è probabilmente un crollo del potere dei Tyrell, a vantaggio di qualcun altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minutes fa, Zio Frank dice:

Non si capisce perché si affibino a Martin dei plotholes non suoi ,Ma della serie tv 

 

Io non mi riferivo alla serie TV.

Ma spiegami allora tutti i retroscena sulla storia di Rhaegar e Lyanna come si evincono dai libri. Per la gran parte ci è impossibile dire come sia andata.

E questo tanto per fare l'esempio del plothole più famoso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minutes fa, Lyra Stark dice:

Dal tuo punto di vista.

A me sembra coerente e abbastanza ben articolata, oltre che conclusa.

Anche Asoiaf ha plothole grandi come continenti (basta pensare a R+L e tutto il corollario) ma non essendo ancora finita molti pensano che verranno risolti. E anche qualora non accadesse si potrà dire che è  perché Martin non ha fatto in tempo a finire... quindi un vero confronto non sarà mai possibile.

 

Insomma, potrei fare un lungo elenco di cose che secondo me non vanno in Harry Potter, ma sarebbe off topic. Comunque la Rowling ha la giustificazione che HP nasce come storia per bambini che cresce in complessità col passare degli anni, questo è indubbio.

 

ASOIAF non è perfetto, non ho nessun problema a riconoscerlo (abbiamo già discusso in altri thread delle problematiche relative alla Ribellione). Il mio giudizio si basa su ciò che abbiamo da leggere finora, e sono complessivamente soddisfatto. Se poi Martin rovinasse tutto in TWOW e ADOS (pregando che ci arrivi), allora cambierei opinione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minutes fa, Lyra Stark dice:

Per la gran parte ci è impossibile dire come sia andata.

 

Questo però, più che un buco di trama, è un mistero, che potrebbe avere una risoluzione coerente con la storia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minutes fa, Euron Gioiagrigia dice:

Bronn piaceva al pubblico, e quindi ha assunto una posizione di potere contro ogni logica. L'unica cosa che un tale evento farlocco rivela su ADOS è probabilmente un crollo del potere dei Tyrell, a vantaggio di qualcun altro.

Quello sicuramentè, d'altronde i Tyrell sono troppo coinvolti nei maneggi per non finire male. Tuttavia non c'è un vero motivo per cui un tizio a caso spregiudicato e scaltro come Bronn non possa arrivare molto in alto. Più che altro stupisce che Tyrion abbia tanto potere da concedergli quella carica. Insomma per come la vedo io è Tyrion il problema non Bronn ^^"

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Lyra Stark dice:

Tuttavia non c'è un vero motivo per cui un tizio a caso spregiudicato e scaltro come Bronn non possa arrivare molto in alto

 

Nei libri dovrebbe accadere un vero e proprio disastro istituzionale per far sì che un tizio di poco conto come Bronn possa scalare i vertici. Certo non è impossibile, ma non ci giurerei.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...