Jump to content

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

GIL GALAD

VERI NOMI ELFICI IN QUENYA

Recommended Posts

Allora vi posto un elenco in ordine alfabetico di nomi (sono presenti i piu' comuni, anche se certamente qualcuno non troverà il suo ma se no ci voleva la "Bibbia") con il loro rispettivo elfico nella lingua Quenya ed anche a volte il significato e la derivazione del nome stesso. Spero sia cosa gradita.

 

---> FONTE: Eldalie - Il tuo nome in Quenya <---

 

 

 

A

 

 

 

 

 

Abbondanzio

Dal Latino abundantius "abbondante"; Quenya Úveon, Alyon.

 

 

Adele

Originariamente una forma breve di un nome cominciante con l'elemento germanico adal, "nobile". Potrebbe essere tradotto come Armë, ma, in questo caso, la certezza è minore che negli altri...

 

 

Adelaide

Deriva dal nome germanico Adalheidis composto dall'elemento adal "nobile" e dll'elemento heid "specie,tipo". Quindi ar -"nobile" più nostale "tipo,specie" Arnostale; se la seconda parte la si intende come persona o fanciulla (visto che il nome è femminile) otteniamo rispettivamente Arquen e Arwen.

 

Adriana

Nome latino derivato dalla città di Hadria e quindi significa "uomo/donna nativo di Adria". Oggi Adria è un piccolo centro in provincia di Rovigo, anticamente era invece un'importante città da cui prese il nome il Mare Adriatico.

Adrionís ; Adriatanie da Adriao (di Adria) e nís "donna" o atan "uomo"

Adrianís

Adriátan

Adriátanë

 

Adriano

vedi Adriana.

Adriatan

 

Agnese

Il nome deriva dall'aggettivo greco haghnòs che significa "pura, casta". Dal Quenya poica "pura" abbiamo Poicë

 

 

Alberta

Femminile di Alberto, può essere reso come Arnossë, Arcalimië.

 

Alberto

Accorciativo del nome Adalberto, ma ormai considerato come nome proprio. Vuol dire uomo/donna di illustre nobilità. Quindi usiamo calima come illustre, luminoso e Ar- come nobile quindi Arcalimo o Arcalimon.

 

 

 

 

Può essere tradotto anche con "di nobile stirpe" quindi Arnosseo

Arcalimo

Arcalimon

 

Aldo

Dal Germanico Adal "nobile". Nobile in quenya è Arquen, oppure possiamo costruire Aratan Ar + Atan = (Uomo Nobile).

Arquen

Aratan

 

Alessandra

vedi Alessandro.

Atanvarnië

 

Alessandro

Deriva dal greco Aléxandros e significa "protettore degli uomini". Quindi "uomini" è atani. Per protettore usiamo varno da varya "difendere" e -no particella agendale. Abbiamo quindi Atanvarno

Atanvarno

 

Alessia

Femminile di Alessio

Varyarë

 

Alessio

Significa "difensore" ; deriva dal nome Alexius che a sua volta deriva dal nome greco Alexios che deriva da alexein "aiutare, difendere".

Ma com'è "difensore" in Quenya ? Ci serviamo del verbo varya- "proteggere" ,

e del suffisso -do che fa da complemento d'agente (cfr hilda "seguire" e

"hildor" coloro che seguono, un nome elfico per gli Uomini nel Silmarillion). Quindi difensore, protettore può essere reso con varno, [non vardo perchè dopo la r in quenya il suffisso agentale è -no piuttosto che -do, usato invece dopo t ed n]

Quindi dire che Varnon o Varno vanno bene.

Un'altra parola per "protettore" è varyar quindi anche Varyaron va bene.

Varyanon

Varnon

Varno

 

 

Alfio

Derivante dal Greco bianco, potrebbe essere reso col Quenya fána, da cui Fánon; per altro, bianco deriva dal Tedesco Blank "bianco lucente", quindi (considerando il significato etimologico) si può utilizzare anche silma, da cui Silmon, Silimon.

Fánon

 

 

Alfonso

Significa "pronto alla battaglia" o "nobile pronto" dal germanico Hild

"battaglia" o adal "nobile" combinato con funs "pronto".

Quindi usiamo il verbo quenya mína- "desideroso di andare" e il sostantivo

ohta "guerra": mìnaothon.

Mínothon

 

Alfredo

Vuol dire Consiglio degli Elfi.

Quindi per elfo usiamo Elda o meglio Quendë.... mi manca la parola per consiglio, al suo posto uso "aiuto" resta. Eldareston oppure Quendereston

 

 

Alice

Deriva dal greco alyké e significa "marina". Quindi dal quenya earin, earina "del mare", abbiamo Earina o anche Earinë

 

Oppure:

 

Forma corta del nome Adelaide (vedi)

Earinë

 

Oppure:

Arnostale

Arquen

Arwen

 

 

Ambra

Il nome è italiano, nato nel Medioevo come nome augurale femminile, affinché la pelle della bambina fosse profumata e luminosa come l'ambra (in arabo 'anbar.). , una pietra o una resina fossile di colore giallo-arancio. Altri invece pensano che ambra derivi dall'antico germanico amber cioè dal prefisso an- più la radice -ber nel senso di ardere,splendere e da questo sia passato al latino. Visto che nn sono a conoscenza di parole quenya per ambra possiamo usare la sua descrizione pietra ardente, pietra di fuoco. Quindi da nár "fuoco" e ondo "pietra" Ondonárë. Oppure da da nárë "fiamma,fuoco" e ondo oppure sar "pietra" abbiamo Nárësarië.

Ondonárë

Nárësarië

 

Amedeo

Da Amadeum, derivante dal Latino, significa “colui che ama Dio”; Melleru.

Melleru

 

Amir

Significa "principe" o "comandante" in Arabo; Quenya Haryon, Cáno.

Haryin

 

 

 

Andrea

Il nome deriva dal greco Andreas che deriva dal greco Andros genitivo di

aner "uomo". Indica quindi cose maschili, per questo andrea può essere inteso come "maschio", "virile". Quindi in Quenya Vëon da vea "maschio,virile,vigoroso".

O anche Nero (genitivo di ner uomo)

Vëon

Nero

 

Angela

Deriva dalla parola greca angelus "messaggero", ma credo che possa essere tradotto direttamente con Aini, femminile di Ainu "angelo"

 

 

Angelica

Derivante dalla stessa radice di Angelo, può venire reso in Quenya come Saracolindë. Forse potrebbe essere reso come Aini, al pari di “Angela”

Saracolindë

 

 

 

Angelo

Come Angelica, significa "messaggero"; rendendolo come "portatore di messaggi, lettere (=sarat, anche se è incerto se il termine possa assumere tale significato)", Saracolindo. Potrebbe essere reso anche con Ainu Saracolindo

 

 

 

Anita

Vedi Anna.

 

 

Anna

Il nome deriva dall'ebraico Hannáh che significa "grazia, graziosa".

Grazia possiamo tradurlo con Eruanno lett. dono di dio, quindi Eruannië o Eruannë.

Oppure Melimë se intendiamo "grazia=amore" cioè "graziosa=amabile"

oppure

Melimë

 

 

Annalisa

Formato dai nomi Anna e Lisa. Melimeverindë o Meliverindë

Melimeverindë

 

 

Annarella

Non trovo l'etimologia.

 

 

Antonella

Vedi Antonello

Lótë

 

Antonello

Deriva da Antonio, che è di sconosciuta origine etrusca. Potrebbe derivare dal Greco anthos "fiore"; Quenya Indil, Lóton.

Indilmo

Lóton

 

Antonio

Deriva dal nome della gens latina Antonius, di probabile origine etrusca ed è un nome gentilizio, che significa "inestimabile". Quenya Úvaldon.

Úvaldon

 

Arianna

Deriva dal greco Ariadne Ari "più" e Adnos "santa,benedetta", la più benedetta, la più santa. Quindi Anaire "la più benedetta/santa",

Anairë

 

Armando

Dal Tedesco heri "armata" e man "uomo", per cui "uomo dell'esercito, soldato, guerriero"; Ohtatyaro, Ohtar, Hossener (hossë "esercito" + ner "uomo"). Potrebbe derivare anche dall'antico Tedesco heer e mand "uomo ardito, coraggioso"; Canyaner, Veryaner.

 

 

Arrigo

Di origine tedesca, significa "possente in patria"; Tauranóresseon. Dal nome tedesco Heimerich "padrone di casa", composto da heim "casa" e ric "potere, padrone"; Márcano, Mártur, Cartur, Turomár.

 

 

Astrid

Deriva dall'antico sassone as e frid e significa "amata dagli dei". Senza andare nel plurale di Eru (essendo il nome del Dio di un sistema monoteistico), uso il Quenya heru, "signore"; la traduzione, pertanto, può essere Herimeldië. Oppure può significare "dio bello, splendido", dall'antico Norreno áss "dio" e fríðr "bello, splendido", che potrebbe dare il Quenya Eruvanyë.

 

 

B

 

Barbara

Deriva dal greco barbaros, voce onomatopeica che significa "balbuziente, che non sa parlare", riferito ai popoli di lingua non greca, passato nel latino barbarus per indicare coloro che non parlavano né greco né latino, e quindi stranieri.

Dal Quenya Etellen "straniero" abbiamo Ettelen o Etellenië

 

 

Beatrice

Da viatrix, forma femminile del romano viator che significa "viaggiatore, viandante"; viandante è il composto di via e andante, per cui il nome può essere reso come Tëalinnalë, Tëalelyalë. Oppure dal Latino beatrix, "che rende beati", "che dà felicità"; Quenya Annalavaldë.

 

 

Belinda

L'etimologia è incerta; la prima parte potrebbe essere correlata all'Italiano "bella", mentre la seconda al Germanico lind, "serpente, drago", oppure linde, "soffice, tenero". Secondo una segnalazione, potrebbe derivare dal Sassone bet lind, e significare "dolcemente luminosa", ma, al momento, non trovo "dolcemente".

 

Traducendo il primo significato, si può ipotizzare Vanyalókë.

Vanyalókë

 

Betti

Diminutivo di Elisabetta.

 

 

Berengario

deriva dall'antico germanico Orso con la Lancia quindi Morcehton da ehte "lancia" e morco "orso" Morcehton

 

Bruno

Di chiaro significato, può essere reso come Varnon.

Varnon

 

Bianca

potrebbe essere reso col Quenya fána, da cui Fánië; per altro, bianco deriva dal Tedesco Blank "bianco lucente", quindi (considerando il significato etimologico) si può utilizzare anche silma, da cui Silmië.

 

 

C

 

Camilla

Nome di origine orientale, significa "sacerdote"; Quenya Atarië (considerando atar "padre" = "padre [spirituale]").

 

 

Carlo

Nome derivante dal Tedesco kart, "uomo libero"; usando il Quenya mirima "libero [di persona]", Mirimanero, o semplicemente Mirimon.

 

 

 

Carmela

Derivante dall'Ebraico Carmel, significa "giardino, frutteto"; Yávaldarë.

 

 

Carmelina

Diminutivo di Carmela, può essere reso come Yávaldarellë.

 

 

Carmelo

Maschile di Carmela, Yávaldaron.

Yávaldaron

 

Carolina

forma fennimile del nome carolus latini

 

 

Caterina

Deriva dal Greco kataòs "pura". Usando il Quenya poica, abbiamo Poica, Poicië.

 

 

Cecilia

Forma femminile latina del noma familiare romano Caecilius, che è derivato dal Latino caecus "cieco". Magari si potrebbe rendere come Úcénalë, "non vedente".

 

 

Cesare

Dal cognome Romano Caesar che probabilmente significa "pieno di capelli". Quindi dal quenya findinqua o finya abbiamo Findinquo, Finyo o Findin

 

 

 

Chiara

è la forma italiana del nome Clara che a sua volta è la forma latina

del nome Clare un nome medioevale che vuol dire "chiaro, luminoso, brillante" perchè deriva dall'antico latino claurus.

La parola quenta per luminoso, brillante è calima quin il nome può essere

reso con Calimë.

Un'altra opportunità è Calinë dal quenya calina "luce".

 

 

 

Christian

vedi Cristina o Cristiano

Lavindil

Lavindur

 

Cinzia

Deriva dal greco e significa "Donna di Kynthos". Cinzia è un etipeto della dea greca della luna Artemide, datole perchè Kynthos era il monte dove nacque con il fratello Apollo.

 

Cinthowen da Cinthos adattamento alla fonologia Quenya di Kyntho, -wen fanciulla o Cinthonis.(La C è dura!)

Cinthowen

Cinthonis

Cinsowen

Cinsonis

 

Claudia

Femminile di Claudio.

 

 

Claudio

Il nome significa "claudicante, zoppo". Derivante dal tardo Latino "cloppus", il vocabolo sembra avere origine onomatopeica, da cl... p, adatto ai passi asimmetrici tipici degli zoppi; per questo il nome non può essere reso attraverso il significato etimologico, e non ho trovato il vocabolo per "zoppo".

 

 

Consuelo

Significa "consolazione", in Spagnolo; non trovo un equivalente Quenya.

 

 

Coralie

Deriva da Corallo.

 

 

Costanza

Deriva dal Latino, e significa "colei che ha costanza, fermezza"; Vórimië, Vorondië, Vorondirë, Vórimirë.

 

 

Cristiano

Christian

Cristiano sta per seguace di Cristo, cristiano.

Come tradurre Cristo ?

Potremmo tradurlo come Eru, perchè Padre, Figlio e Spirito Santo sono aspetti diversi di Dio.

Oppure, come ha suggerito Helge Laivinio "L'Unto", che ricalca il significato originale del greco Christos (traduzione dell'ebraico Mashiach "Messia").

Quindi possiamo tradurlo con Laivindil o Laivindur "Amico di Cristo", "Servo di Cristo"

Se scegliamo invece Eru possiamo tradurlo con Erundur/Erundil

 

 

Cristina

Di origine greca, deriva da Christós "messia"; messia deriva dall'Ebraico mashias 'unto". Può essere reso col termine Quenya "vára", da cui Várië.

 

D

 

Damiano

Dal nome greco Damianons che deriva dal greco daman.

 

 

Daniela

Dal nome ebraico Daniyel, "Dio è il mio giudicie". Eru "Dio"; námo "Giudice", quindi Erunámë

 

 

Daniele

Vedi Daniela. Erunámo

 

 

Dario

Dario, deriva dal persiano Darayavaush, nome tradizionale della dinastia dei re Achemenidi, grecizzato in Dareios e significa "(colui) che mantiene il bene, che ha in sé il bene".

Quindi máne, mára "bene". harno "possessore" quindi Máneharnon o Máraharnon "possessore del bene", "che ha in se il bene"

 

 

Davide

Dall'ebraico Dawidh "L'Amato". Dal quenya melda possiamo derivare Meldon.

 

 

Debora

Dall'ebraico, "un ape" Quindi dal Quenya nier, nion abbiamo Nierë o Nionë

 

 

Demetrio

deriva dal nome Demetrius forma latina del nome grego Demetrios, che deriva a sua volte dalla dea greca Demeter [demetra] "madre della terra" dal

greco da "terra" e meter "madre". Demetra era figlia di Crono e sorella di Zeus

ed anche madre di Persefone. Era la dea dell'Agricoltura.

Ma torniamo a noi. Terra in quenya è Kemen. Madre è amil. Quindi

Kemenamilon o Kememmamillion.

 

Nota: ho scritto Kemen e non Cemen perchè con la K ricorda Kementari.

Kemenamilon

 

Diana

È possibile che derivi dal Latino divinus "divino"; Valainië (per sincope Valanië).

 

 

Diego

Il nome è spagolo, ma con origini greche; significa "istruito". Quenya Nólon.

 

 

Domenico

Dal Latino dominicus, significa "del Signore, consacrata al Signore". Si potrebbe provare a rendere con Heruo, oppure Eruo.

 

 

Domiziana

Significa "guerriero bruno", dal Galico donn "bruno" e "chadh "guerriero"; può essere reso con il Quenya Varnohtar

 

Donata

Femminile di Donato; Antainië.

 

 

Donatella

Diminutivo di Donata. Antainiellë.

 

 

Donato

Forma tarda del nome latino Donatus, che significa "dato".

Antainon , da antaina "dontato","dato".

 

 

E

 

 

Edmondo

Vedi Edmund

 

 

Edmund

Derivante dall'Inglese antico ead mund, "ricco protettore"; quindi Quenya Alyavardo, Autevardo, Herenvardo.

 

Edoardo

Composto dall'anglosassone ead "ricchezza, prosperità" e weard "protettore". Quindi dal Quenya heren usato da Here "fortuna" o alma "fortuna, ricchezza" e Varno "protettore" (vedi Alessio) abbiamo Herenvarno o Almavarno

 

 

Elena

Il nome deriva dal greco Elèné e significa "fiaccola, scintillante, splendente". Itasil "scintilla splendente" o Itila "luccichio,scintillio"o Tintínalië da tintina "scintillare".

 

Eleonora

Potrebbe venire dal Greco helene "torcia" (forse derivante a sua volta dal latino torca, variante di torques "collana"), o dal Greco selene "Luna"; Isil, Ránië o Firingië (da collana "firinga").

 

 

Elio

Deriva dal Greco elios, e significa “Sole”; In Quenya viene reso come Anar, Anaron.

 

 

Elisa

Dal nome ebraico Elisheba, significa “giuramento di Dio”; può essere reso come Eruvandië, Eruvérë. Potrebbe derivare anche dall'ebraico El e Ischa “Dio è salute”; non ho trovato un vocabolo per “salute”. In ultimo, potrebbe derivare da “Dio è perfezione”; non trovo un vocabolo per “perfezione”.

 

Da Matteo "Aragorn": Elisa è correlata con i campi elisi, dal greco elysion (eta iniziale con spirito dolce).

Eruvandië

 

 

 

Elisabetta

Il nome deriva dall'antico aramaico Elischeba e significa "colei che giura per Dio". Le varianti di questo nome sono anche: Lisa, Isa,Betty, Bettina, Betta.

Quindi Eruvérindë.

Come forma abbreviata Verindë o Eruvindë

 

Può anche significare dall'ebraico; in tal caso significa "Il Mio Dio è perfezione".

Eruvérindë

Verindë

Eruvindë

 

 

Elvira

Il nome deriva dall'ebraico 'Elbirah e significa Tempio di Dio.

Quindi da Corda "Tempio"ed Eru "Dio" Erucordë o Erucordië

 

 

Emanuela

Vedi Emanuele

Eruyomë

 

Emanuele

"Dio [è] con noi" quindi "Eruyomon" da Eru (dio) yo (con) me (noi)

 

 

Emiliano

Il nome ha origine latina, e significa "rivale". Traducendo "rivale" come "nemico", si può avere il Quenya Cotumo.

 

 

Emilio

Vedi Emiliano

 

 

Emma

Il nome deriva dall'antico Tedesco Amme e signifca "nutrice, balia", che, a sua volta, deriva dal Latino balia "portatrice"; Colindë (col-).

 

 

Enea

Dal Greco Aineas, significa "laudato"; Quenya Laitainon.

 

 

Enrico

Vedi Arrigo

 

 

Erica

Nome cha origine nordica e significa "sempre dominatore". L'erica è anche un fiore. Quindi dal quenya oi- "sempre" e -tur abbiamo Oiturë; oppure dal fiore Orikon abbiamo Orikonë , Orikonië

 

 

Erika

Vedi Erica

Oiturë

Orikonë

Orikonië

 

 

 

Eros

Di origine Greca, significa "amore"; quindi, abbiamo il Quenya Melmon.

Melmon

 

Ester

Il nome ha origine ebraica e significa "stella". Quindi Elen, Elenië

 

 

Eugenio

Dal nome greco Eugenios "ben nato, di buona famiglia"; Marnón, Noromáron.

Marnón

 

 

Eva

nome che deriva dall'ebraico Hauuáh o Héva e significa "madre dei viventi".

Cuile significa vivo cioè indica lo "stato" di "essere vivo

Amil è Madre.

 

 

Ezio

Derivante dal Greco Aètios, significa "amico, amante"; Quenya Málo, Meldo. In alternativa, il nome potrebbe significare, sempre dal Greco, "aquila" [grazie a Maurizio Rovatti], da cui si avrebbe il Quenya Soron

 

F

 

 

Fabiana

Di origine incerta, sembrerebbe avere lo stesso significato di Fabio; essendo femminile, può essere reso con Vanalië.

 

 

Fabio

Nome romano derivante dal Latino faba "fagiolo, fava", derivante a sua volta dal Greco pháselos "barca a forma di baccello"; baccello, a sua volta, deriva dal Latino bacillum "bastoncino, bastone". Il nome può essere reso come Vacalun, Vancalun, Vanalon, in vece della forma completa Vandelcantalunton.

 

Fabrizio

Derivante dal Latino faber "artigiano"; Tano.

 

 

Federica

vedi Federico

Sérecanë

Sérecanië

 

Federico

Il nome deriva dall'antico tedesco frid "pace" e rik "potente, dominatore".

Significa "potente in pace" o "dominatore in pace".

Dal Quenya Sére "riposo,pace" e tur- "controllo,governo" con un suffisso agentale -r (turr) abbiamo Séretur. oppure da cáno "capitano,dominatore" abbiamo Serecáno .

Serecáno

Séretur

 

 

Filippo

Il nome deriva dal greco Phìlippos e significa "amante dei cavalli, amico dei cavalli". Quenya Roccomeldo, Roccondil.

 

 

Fiore

Dall'Italiano fiore, il significato è chiaro. L'equivalente Quenya è Lótë,

Lóto, Lóton

 

Fiorella

Vedi Fiore.

 

 

Fiorello

Maschile di Fiorella, è reso come Lóto, Lóton.

Lóto

 

 

 

Fioretta

Vedi Fiore.

 

 

Flavia

nome deriva dal latino Flavus e significa "coi capelli biondi". Tulkafinda,Tulkafinde o Laurëafinda, Laurëafindë che significano rispettivamente Coi capelli gialli, coi capelli d'oro

 

 

Francesca

deriva dal nome latino Franciscus cioè "Francese", della Francia

e prima ancora dei Franchi, un popolo germanico invasore prima della Gallia

e poi della Francia. L'etimologia di tale nome (francho->franco) viene da

libero , non sottoposto ad alcuna condizione,

indipendente, ecc.. Quindi dal quenya mirima oppure léra "libero" abbiamo

Mirime, Lere

 

 

Francesco

Il nome potrebbe derivare dal Latino, in qual caso significherebbe "francese", oppure dal Tedesco, e significherebbe "libero"; nel significato di "libero", può essere reso come Mirimon.

Léra

Leron

 

Francis

Vedi Francosco

Leron

 

Fulvia

E' il nome di una potente famiglia romana, la gens Fulvia, con probabile riferimento al colore dei capelli biondo-rossastri.

Carnis da Carnë, letteralmete "donna rossa".

 

Oppure al significato di "color fosco". Quindi dal Quenya Nulla abbiamo Nullië o Nulla stesso

 

G

 

Gabriella

Femminile di Gabriele "Uomo di Dio" dall'Ebreaico gavhri'el.

Gabriele è uno dei 7 arcangeli della tradizioni ebraica (anche cristiana).

Appare 2 volte nel Vecchio e 2 volte nel Nuovo Testamento ad annunciare la nascita di Giovanni e Gesù rispettivamente a Zaccaria ed alla Madonna.

Secondo la tradizione islamica dettò il Corano a Maometto.

Ma torniamo a noi... In Quenya uomo è "ner", e Dio è "Eru" quindi Nereruë

(Nereruoë) o in forma contratta Neruë (o Neruoë).

In realtà ner sta per maschio senziente... se in "Uomo di Dio" uomo è inteso come essere umano allora la parola da usare è Atan quindi Ataneruë.

 

 

Gabriele

Maschile di Gabriele, può essere reso come Ataneruo, Nereruo, Neruo.

Ataneruo

 

 

Gaetano

Il nome deriva dal latino Caitànus e significa "nativo di Gaeta", la cittadina campana che secondo il poeta latino Virgilio prenderebbe il nome dalla nutrice di Enea, Caieta, che morì e fu sepolta in quel luogo. Gaetanon da Gateta + Nóna "nascere".

Gaetatan da Gaeta + Atan "uomo" , uomo di Gaeta, che può essere reso con Gaetan assimilando i due ta.

Tra l'altro gaetanon più risultare anche da Gaeta + Atan + on (terminale maschile)

Gaetatanon > Gaetanon assimilando i due ta.

 

Gaia

Dal Greco "Gaia" Terra. Quindi Kemen

Kemen

 

Gemma

significa gioiello, da míre "gioello" abbiamo Mírie o anche Míriel come la madre di Feanor, quindi in Quenya Mírie Míriel

 

Gerardo

Vedi Gherardo.

 

 

Gherardo

Dal tedesco ger "lancia" e hard "coraggioso, forte", significa "forte nel lanciare il dardo"; traducendolo nel significato letterale "lancia coraggiosa", abbiamo il Quenya Veryaihteon.

 

Gessica

Variante del nome Jessica. Il nome ha origine ebraica e significa "Dio guarda". Erucena / Erucenë / Erucenië da Eru "Dio" e Cen- "vedere".

Quenya:

Erucena

Erucenë

Erucenië

 

Giacomo

Deriva dall' aramaico e significa "seguace di Dio". Quindi o Erundur o Erundil cioe "servo di dio" o "amico di dio"

 

 

Giada

Dallo spagnolo jada che indica "fianco", la giada, minerale di vari colori dalla lucentezza cerea, supponendo che avesse virtù protettive delle reni era chiamata "pietra del fianco" Quindi da ondo "pietra" e mi manca la parola per fianco.

____

Giada

può anche essere tradotto come "colei che viene da Oriente"

Quind Rómenis o Rómenwen da Rómen "oriente" e nis/wen "donna/fanciulla".

Anche se non tramite il significato etimologico, il nome potrebbe essere tradotto come Laicasardë o Laiquasardë, "pietra verde".

 

 

Giancarlo

Composto formato dai nomi Gianni e Carlo, presenta gli stessi problemi di molti altri composti.

 

 

Gianluca

Formato da Giovanni e Luca.

 

 

Gianluigi

Composto di Gianni e Luigi, quindi Eruannonaráton.

 

 

Gianna

Vedi Giovanna

 

 

Ganni

E' una forma abbreviata di Giovanni

 

 

Gioietta

Non trovo l'etimologia; ipotizzando che derivi da gioia, si potrebbe tradurre come Alassellë.

 

 

Giorgia

vedi Giorgio

Kememmótarë

Kemmótarë

 

Giorgio

vuol dire "agricoltore" e deriva dal greco. In particolare

dagli elementi ge "terra" ed ergon "lavoro". quindi "lavoratore della terra".

La parola quenya per terra è Kemen.

Per lavoratore usiamo mótar "(colui) che lavora" dal quenya móta "lavoro" e il suffisso agentale -r mettondoli insieme abbiamo Kememmótar (con l'assimilazione di nm in mm come in Elemmakil da Elen + makil).

Kememmótar

Kemmótar

 

Giovanna

Vedi Giovanni.

 

Gli stessi nome vanno bene anche senza l'H iniziale (Dio=Signore)

Heruanna

Heruannië

Heruannë

 

 

Giovanni

Il nome ha origine ebraica e significa "dono del Signore". Quindi Eruannon o Eruanno, da Heru "Signore" e anna "dono".

 

Gli stessi nome vanno bene anche senza l'H inizialle (Dio=Signore)

Heruanno

Heruannon

 

Giselda

Vedi Gisella.

 

 

Gisella

Il nome significa "ostaggio" o "pegno", dal Tedesco gisel. Oppure, sempre dal Tedesco, potrebbe significare "eroina, campionessa". Traducendo "pegno" come "promessa", abbiamo Arátië, Callië, Vandië.

 

Giulia

Femminile di Giulio, può essere reso in Quenya come Toië, Toë, Tóvë, Tóvië.

 

Giulio

Di origine greca, significa “lanuginoso”; non trovando una parola per “lanuginoso”, lo traduco con “lanoso”, di simile base etimologica. Quenya Tón, Tóvon.

 

 

Giuseppe

Vuol dire Dio Aggiunga (figli). Quindi Eruantano; Eruntano.

 

Potrebbe significare anche 'accresciuto da Dio'

Eruantano

 

 

Giuseppina ; Giusy

Vedi Giuseppe.

Eruantanië

Eruanië

 

Gloria

Dal latino "gloria"; in Quenya Alcarë

 

 

Grazia

Deriva dal latino Gratia e significa "leggiadra, piacevole".

Il nome è tradotto da Tolkien con Eruanna

 

 

Graziano

Il nome deriva dal latino e significa "gradito, caro". Dal Quenya melin abbiamo Melilon

 

 

Greta

Equivalente al nome italiano Ghita, è un diminutivo di Margherita (vedi).

 

 

Gwendolyn

Significa "anello bianco", dal Gaelico gwen, "bianco, benedetto", e dolen, "anello. Quenya Ninquecormië, Fánacormië.

 

 

I

 

 

Ilaria

Deriva dall'antico latino Hilaris e significa "allegro, lieto". Quindi dal Quenya *yella "allegro" abbiamo Yellë

 

 

Indro

Il nome deriva dal malgascio e significa "uomo dei boschi" o "uomo silvano".

 

 

Irene

Significa “pace”, dal Greco eirene. Irene era la dea greca della pace. Può essere reso in Quenya come Sérië.

Sérë

Sérië

 

Ireneo

Vedi Irene

Séron

 

Irma

Deriva dall'antico germanico e significa intero. Non conosco una parola per intero ma penso che tutto vada bene quindi da ilya abbiamo Ilyë

 

 

Ivan / Ivano

Deriva dal provenzale Yvan e corrisponde all'italiano Giovanni; Ivan è la forma russa del nome. Vedi Giovanni

Eruanno

Eruannon

 

Ivana

Vedi Ivan

Eruannie

Eruanna

Eruanne

 

J

 

Jacopo

Vedi Giacomo

Erundur

Erundil

 

Jessica

vedi Gessica

Erucena

Erucenë

Erucenië

 

Jimmy

Diminutivo di Jim, forma diminutiva medioevale di James (Giacomo). Dal nome Ebreo Ya'aqob, che significa "soppiantatore". Non trovo un equivalente Quenya.

 

 

Jonas

Forma inglese di Johannes, che è la forma latina del greco Ioannes, significante, dall'Ebreo, "YHWH è misericordioso"; oppure, dalla parola Ebreo yonahm "colomba"; Quenya Cuon, oppure (traducendo "misericordioso" con "buono") Erumáron.

 

 

Julia

Vedi Giulia

 

 

L

 

Lanfranco

Di origine longobarda, significa "liberatore della patria"; Quenya Sáronoron, (per sincope: ) Sárornon.

 

 

Lara

Forma corta del nome Larissa, che deriva dal nome dell'antica città di Thessaly, dal greco lerisai "cittadella". Quindi da Arta "fotezza, cittadella" abbiamo Arta, o Artaië

 

Laura

Alcuni studiosi fanno derivare questo nome dal Provenzale Laurada, tratto dal Celtico Laur col significato di "bastante, sufficiente"; Quenya Farëa.

 

 

Lelio

Vuol dire faceto, scherzoso [grazie a Lelio Mulas].

 

 

Leonardo

Dal germanico Leone Coraggioso. Rá "leone" e canya "coraggioso";

Rácanyo

Rácanyor

 

Letizia

Con lo stesso significato dell'omonimo termine, è reso in Quenya come Alassë.

 

 

Lia

Derivante dall'Assiro "padrona, sovrano"; Canië.

 

 

Liliana

Etimologia incerta, probabilmente dal Latino lilium, "giglio", da cui il Quenya Indil.

 

 

Linda

Forma tronca di nomi quali Teodolinda, Ermelinda, Zelinda, ecc., oppure "bella" in Spagnolo. Quenya Vanyë, Lindë.

 

 

 

Livia

Nome derivante dal Latino lividus "pallido, livido"; quindi Malwië, Iscië.

 

 

Lisa

Forma breve di Elisabetta.

 

 

Lorenzo

Dal cognome latino Laurentius che significa "di Laurentum", un'antica città italiana il cui nome deriva dal latino laurus "alloro". Oppure dal Latino "Laurentiuz", "Incoronato d'alloro". Non trovo la parola per "alloro", ma si potrebbe tradurre il nome semplicemente con "incoronato", sebbene non sia preciso. Quenya Rínon.

 

 

 

Luca

Dal greco Loukas "della Lucania". Lucania è un'altro nome della Basilicata, una regione italiana.

Secondo alcuni storici, il primo nome della regione, terra di boschi e di foreste, deriva dal latino lucus, che significa bosco.

Secondo altri storici, invece, il nome Lucania trova la sua origine nel termine greco likos (lupo), dalla presenza di numerosi branchi di lupi che popolavano le aree boschive [grazie a Luca Bellucci]. Lupo in Quenya è Narmo. Possiamo anche usare Tauron da taurë "foresta,grande bosco".

 

Luca potrebbe derivare anche da lux, "luce" (quindi direi Calon, da cálë "luce"), oppure da "il prescelto da Dio", attraverso una radice ebraica L, occidentalizzata in WEL.

 

 

Luce

Forma femminile di Luca, può essere reso come Calië, Cálë.

 

 

Lucia

Deriva dal latino lux, "luce". Quindi dal quenya cala "luce" Calië, Calmë, Caldë, Calien

 

 

Lucrezia

Dal Latino Lucretius, di etimologia sconosciuta.

 

 

Ludovico

Dal Germaico Hludwig, composta da hlud "fama,gloria" e wig "guerriero":

Quindi Alcarohtar.

 

 

Luigi

Dal nome tedesco Hludwig "guerriero famoso, noto", formato da hlud "fama, notorietà" e wig "guerriero"; Alcaroahtar, Alcaroatyron, Alcatyrion (per sincope). Il nome potrebbe avere anche origine tedesca, e significherebbe "uomo illustre". Quindi, dal Quenya aráto "Campione, uomo illustre", Aráton.

 

Luigia

Femminile di Luigi; Alcatyrië, Aratië.

 

 

Luisa

Luisa vuol dire "Uomo Illustre" quindi Aratanië, Aratanë, Artanië.

Oppure se traduciamo "donna illustre" Artanis.

 

 

Lucrezia

Abitante della località Sabina, in cui si trovava il monte Lucretilis; Sabinomardë

 

 

 

M

 

Mafalda

Nome di origine portoghese che significa "forte in combattimento".

 

 

Manlio

Forma Italiana del nome Roman Manlius, che probabilmente deriva dal Latino mane, "mattino"; Quenya Arinyon.

 

 

Manuel

Vedi Emanuele

 

 

Manuela

vedi Emanuela

Eruyomë

 

Mara

Deriva dal caldaico Marà e significa "afflitta, amareggiata". Quindi Sáre, o Sára dal Quenya Sára.

 

 

Marcello

Diminutivo di Marco.

 

 

Marco

Deriva dal latino Martcus, più tardi Marcus e significa "dedicato a Marte".

Il nome quindi è correlato al Marte, il dio della guerra. Non conoscendo l'etimologia di Marte.... possiamo tradurlo servendoci del Quenya Carnil il nome del piante Marte, quindi abbiamo Anacarnil, Carnilmo, Carnildo o anche Carnil stesso

Potrebbe derivare anche da Martello. Qundi Nambaon Nambon o Namba.

 

 

Margherita

Deriva dal greco Margaritès e significa "perla". Il nome viene dato per sottolineare la luminosità e la bellezza delle bambine. Soltanto nel Medioevo assunse il significato del fiore di margherita e da allora gli si dà questo riferimento botanico.

Quindi da marilla "perla" abbiamo Marilla o Marillië.

Una delle figlie di Sam ha come nome Daisy (inglese per Margherita) e Tolkien da anche la traduzione in Sindarin di questo nome: Eirien.

 

 

Maria

Il significato di questo nome, tra l'altro molto popolare, non è certo, ma ci sono varie teorie:

"mare di amarezza (risentimento)" oppure "desiderata per i bambini" (dall'Ebraico).

Altri pensano che il nome sia Egizio e che derivi da mry "amata" o mr "amore". la forma orginale è Miriam (usata anche nel Vecchio Testamento: era la sorella di Mosè ed Aronne).

Quindi traendo le conclusioni: in Quenya la parola per "amaro" è sára,

quindi Sárë o Sárië.

Oppure prendedo il significato dall'egizio mry (amata), essendo melda la parola quenya per "amata" Meldë.

O ancora da mare di "amarezza", il Quenya per mare è "ear" o "aire" quindi Airesarë (o Airesarië)

Altre fonti invece fanno derivare Maria da dall'ebraico Maryàm e significa "principessa, signora", in questo caso la traduzione sarebbe Aranel ossia "principessa"

 

 

Mariagiulia

Composto di Maria e di Giulia, quindi Araneltoë.

 

 

 

Marianna

Forma latina di mariamne. Vedi Maria.

 

 

Mario

Il nome deriva dal celtico Mar poi latinizzato in Marius cognomen della gens Mària e significa "maschio". Quindi Nero, Neron

 

 

Marina

Deriva dal latino e significa "appartenente al mare" al Quenya *earin, *earina abbiamo Earinë o Earina stesso.

 

Marta

Il nome trova origine nell'Aramaico Tamar, e significa "palma"; derivante da un impiego figurato i latino "palma", il vocabolo significa (etimologicamente) "tronco (dell'albero della palma)". Usando il Quenya alda "albero", abbiamo Aldië.

 

 

Martina

Deriva dal latino Martinus e significa "dedicato a Marte".

Carnilië Carnilmë Carnildë Carnilë

 

Marzia

Il nome deriva da Martius, e significa "dedicato a Marte"; dello stesso significato che il nome Marco, può parimenti essere reso Carnilmië, Carnildië, Carnilië, Carnilmë, Carnildë, Carnilë.

 

Massimiliano

Significa "figlio di Massimo". Quindi dalla forma suffisso del quenya

yondo "figlio" abbiamo Anvelicëonyon da cui Anveliceyon o Ancelicyion

(come in Finwion "figlio of Finwë")

 

 

Massimo

Derviva dal Latino maximus "il più grande,lett. il grandissimo". Dal quenya anvelicë "grandissimo" abbiamo Anvelicëon o Anvelicon

 

 

Matilde

Deriva dall'antico gallico Mathelt e significa "possente in battaglia".

 

 

Matteo

Il nome Matteo deriva dall'ebraico Mattiyahu "dono di Dio" Quindi Eruannon, Eruanno da Eru "Dio" ed anna "dono".

Potrebbe anche derivare dall'Ebraico Matathiah, significa "uomo del Signore"; intendendo "uomo" come maschio (cosa penso logica in un mondo con razze non umane), il nome diventa Eruner.

 

 

Mattia

Il nome, che ha origine ebraica, significa "dono del Signore".

Erunno

Eruanno

Erunnon

Eruannon

 

 

Maurizio

Deriva dal latino Mauritius e significa "moro", ossia "della Mauritania" (dalla pelle scura). Quindi Mornon "Lo Scuro"

 

 

Mauro

Nome di origine etnica che significa "nativo della Mauritania", ossia di pelle scura. Quindi Mornon "Lo Scuro"

 

 

Melania

Il nome deriva da Melaina tratto dall'aggettivo greco melan e significa "scura, nera". Mornië, Nullië, Lonië.

 

 

Michelangelo

Nome composto da Michele e Angelo.

Quindi unendo Manveru ed Ainu

 

 

Michele

dall'ebraico Mi kha-'el? che vuol dire "Chi [è] come Dio?"

in Quenya Man [ná] ve Eru ? Quindi Manveru.

 

 

Micòl

Deriva dall'Ebraico, e significa "la moglie del re Davide"; Vessarameldë, Indarameldë. Alternativamente, potrebbe derivare dalla stessa radice di Michele, quindi viene reso (essendo "Micòl" femminile) come Manveruë.

 

 

Milena

Forma breve del nome Slavo dormato con l'elemento mil, che significa "grazioso, gentile", oppure "cara". Traducendolo nel suo significato di "cara", si ha Meldië, oppure, usando "grazioso", si potrebbe avere Eruannië.

 

 

Mirella

Vezzeggiativo di Mira (ormai scomparso), significa "da ammirare"; Tirë.

 

 

Miria

Forse una variante di Miriam o Mira

Tirë

 

 

 

Mirko

Il nome è di origine slava e significa che ha "gloria nel mondo".

Alcar "gloria", Arda "mondo" quindi Ardalcar

Oppure Ardassealcar > Ardasselcar. Da Arda + ssë [c. stato in luogo]

Ardalcar

Ardasselcar

 

Moira

L'etimologia del nome è greca, e ha il significato di "destino, partecipazione"; Quenya Mandë.

 

 

Monica

II nome è tratto dal greco mònake e significa "solitaria". Eresseië, Erdië.

 

 

Morena

Maschile di Morena, ha lo stesso significato etimologico di Maria; Sáron, Meldon, Sáraron, Sáraeron, Airesaron.

 

 

Moreno

Non trovo un'etimologia; volendolo rendere come maschile di Morena, si avrebbe Haryon ("pincipe").

 

N

 

 

Nadia

Diminutivo del Russo Nadezda, significa "speranza"; Quenya Estelë.

 

 

Nicola

Forma italiana derivata dalla forma latina del nome grego Nikolaos.

Vedi Nicolò

Il nome può significare anche "vincitore del popolo". Liëodacil, Nossëodacil.

Liëotúron

Lietúron

 

 

Nicolas

Vedi Nicola

 

 

Nicolò

è la forma italiana nel nome greco Nikolaos che significa "vittoria

del popolo" dal greco nike "vittoria" e laos "popolo", che in quenya sono Túrë e lië. Quindi Liëotúron oppure Lietúron.

 

 

Niki

forse derivante da Nicola

 

 

Noemi

Il nome ha origine ebraica ed è tratto da noam, naam e significa "gioia, delizia", oppure "mia gioia, mia delizia", da cui il Quenya Alassë.

 

 

Nora

Il nome ha molte etimologie; potrebbe avere origine latina e significare "onore" (diminutivo di Honora), da cui il Quenya Aistië, oppure potrebbe derivare dal Greco Selene "Luna" (attraverso Elanor), da cui si avrebbe Isilmë. In ultimo, potrebbe essere la forma abbreviata di Eleonora.

 

 

 

Norma

Troncatura del maschile danese Nordmand, significa "donna del Nord"; Formenonís, Formenonissë, Fortëonië. Per sincope, Formenís, Formenissë, Fortenië.

 

 

 

O

 

 

Oliviero

Una delle possibili etimologie del nome è germanica, da Alfihar, col significato di "armata di Elfi"; Quenya Eldahosseon, Hosseldon.

 

 

Orfeo

Forse relazionato al Greco orphne, che significa "l'oscurità della notte"; Quenya Lómemormo.

 

 

Orlando

Deriva dall'antico Hruodolandus, nome di origine germanica significante "famoso per la sua gloria". Quenya Alcararyanalcar, (per sincope: ) Alcaryanalcar

 

Orsola

Il nome potrebbe trovare le sue radici in "orso"; Morcië.

 

 

P

 

 

 

Paloma

Termine spagnolo per colomba; Cuië.

 

 

Pamela

Derivante dal greco pan meli, significa “tutto miele”. Quenya Ilyalissë, da ilya “tutto” e lissë “miele”.

 

 

Paola

Vedi Paolo

Sintë

Sintië

Otárittë

 

Paolo

Derivante dal latino paulum "di piccola statura"; Sinton, Tittatáron, Titton. Le forme Ottitar e Ottitaron sono meno sicure, ed è probabile che siano errate.

 

 

Pasquale

Derivante dalla festività cattolica della Pasqua, trova la sua origine etimologica nel significato di "passare oltre"; Autieor (auta-+-ië+or), Autior (auta-+-ië+or). Alternativamente, visto anche il significato della festività, si può intendere "passare oltre" come "trapassare, morire"; Firion (fir-).

Autieor

Autior

Firion

 

 

 

Patrizia

Femminile di Patrizio, può essere tradotto in due modi: come semplice femminile di Patrizio (Arnerië), oppure col significato di "donna nobile", Arnis, Arnissë; etimologicamente sarebbe piú corretta la prima, in quanto "Patrizia" è il femminile di "Patrizio", non un nome con un'etimologia a parte.

Arnerië

Arnis Arnissë

 

 

Patrizio

Derivante dal nome della gens romana patritius, significa "uomo nobile"; Arner, Arnero.

 

 

Pia

Nome derivante dal tardo Latino, significa "pio, coscienzioso"; traducendo "pio" come "sacro", si può avere il Quenya Ainë.

 

 

Pierluigi

Nome composto, formato da Piero piú Luigi; Piero deriva dall'ebraico kephas, e significa "sasso squadrato", per Luigi vedi in questa stessa lista. Quenya Cantilsaráton.

 

 

Piero

Vedi Pietro

Cantilondon

Cantilsaron

 

Pietrangelo

Derivante dai nomi Pietro e Angelo; Cantilindo, Cantilolindo, Cantilondo

 

Pietro

Cantilondon, Cantilsaron; per il significato vedi sotto Pierluigi, nella parte per Piero

 

 

R

 

 

Rachele

Il nome deriva dall'ebraico Rachel e significa "pecorella" . Mámallë dal Quenya máma "pecora" + -llë particella diminutiva

 

Raffaele

Derivante dall'Ebraico Rapha El, significa "medico di Dio"; Eruonyaton, Eruonvinyaton

 

 

Raffaella

Vedi Raffaele.

 

 

Regina

Dal latino "regina" , quindi Tári

 

Reginaldo

Dal Germanico ragin, "intelligenza", e wald, "regnare", "colui che regna con intelligenza". Usando il Quenya per "governare", si può avere Handasseturon.

 

Renato

Vedi Renata

Ennón

 

Renata

Di origine celtica, il nome sembra significare "nato di nuovo"; Ennóna.

 

Riccardo

Il nome, di origine provenzale, deriva dal Tedesco, e significa "ricco, potente"; Alyon, Herenyon, Máhan.

 

Rinaldo

Vedi Reginaldo.

 

 

Rita

Forma abbreviata di Margherita (vedi).

Marilla

 

Roberta

V. Roberto.

Alcarcalimë

Alcalimë

 

Roberto

deriva dalle parole germaniche hrod "fama" e beraht "luminoso", quindi "fama luminosa". Fu introdotto come nome in Britannia dai Normanni.

Dal quenya alcar "gloria" e calima "splendore" abbiamo Alcarcalimo.

 

Derivante dal Provenzale, significa “splendente di gloria”; Alcarocalimon.

 

Rocco

Il nome ha origini celtiche e significa "di alta statura".

Hallon o Dundon da halla, tunda "Alto di statura"

 

Romana

Con lo stesso significato di Romano, il nome può essere reso in due modi: come Romonerië oppure come Romonís, penso etimologicamente meno esatto. In ogni caso, riportando il termine "Roma”, il nome non è propriamente Quenya.

Romonerië

 

 

Romanino

Non trovo l'etimologia, ma probabilmente è un diminutivo di Romano.

 

 

Romina

Vedi Romana.

 

 

Rosa

Dal Quenya lossë o losillë"rosa"

Lossë

Losillë

 

Rosalba

Dal Larino ròsa àlba, "rosabianca"; la traduzione Quenya può essere Ninquelossë, Ninquelosillë.

 

Rosalinda

Significa, dal Tedesco hros lini, "difesa del cavallo". Roccovaryalë, Roccovaryalië.

 

 

Rossella

è un nome tipicamente italiano che indica la capigliatura rossiccia.

Quindi da carni- "rosso" e -finda "con i capelli" abbiamo Carnifinde o anche Carnifinda .

 

 

Ruggero

Deriva dal Germanico hrod "gloria" e ger "lancia", quindi "lancia gloriosa", da cui si può avere il Quenya Alcarehteon.

 

 

S

 

 

 

Sabrina

Sabrina deriva da una parola celtica che significa "affilata".

ristaya, venwëa "tagliente" da rista,venwe "taglio" + particella aggettivale -ea / ya. Abbiamo Vena.

un'altro singificato di Sabrina, "Pungente"

"Sabrina deriva da sabre, un cactus che ha dei frutti spinosi fuori e

dolci dentro, x questo in Israele vengono chiamate con questo nome le

persone che nascono all'interno della terra promessa: come è spinoso

nascere fuori dalla propria terra, così è dolce nascervi all'interno..."

In questo caso abbiamo:

Nastarë

Nastae

Nastinde

 

 

 

Salvatore

Derivante dal latino, significa "salvatore, colui che salva"; Quenya Sáro.

 

Samantha

Di etimologia incerta, questo nome sembra significare "fanciulla sacra"; Ainwen (aina+wen), Airwen (airë+wen), Arwen.

 

Samuele

Dal nome ebraico Shemu'el che può significare "nome di Dio" oppure "Dio ha sentito"

 

Da esse "nome" ed Eru "Dio" abbiamo Eruesso.

 

Sandra

Accorciativo di Alessandra.

Atanvarnië

 

Sara

Il nome deriva dall'ebraico e vuol dire "principessa, signora" quindi Aranel dal quenya principessa, oppure Herie (da heri "signora") , Quimellë "signora" o semplicemente Heri

Aranel

Quimellë

Herië

Heri

 

 

Saverio

Derivante dallo Spagnolo Xàvier, significa "splendente". Calimon

 

Sebastiano

deriva dal greco sebastos era il titolo dei nobili, equivarrebbe al titolo di patrizio romano (traduzione letterale è rispettoso). Quindi Aratan" uomo nobile"

 

 

Serafino

Nome di origine ebraica, significa "angelo risplendente"; Alcaracolindo, Alcarindo, Encalindo, Encolindo.

Dal Greco, potrebbe significare "illustre, venerabile".

 

 

Sergio

Nome familiare romano, che potrebbe significare "servitore", ma è piú probabilmente di origine etrusca sconosciuta. Usando il verbo Quenya veuya-, si può costruire la forma Veuyon.

Veuyon

 

Silvana

Femminile di Silvano; Tauromardë.

Tauromardë

 

Silvano

Dal Latino, significa "abitante delle selve". Tauromardo.

Tauromardo

 

Silvia

è la forma italiana femminile del nome romano Silvuius, che deriva dal latini silva "foresta,selva". quindi Taurië da Taur "foresta".

Taurië

 

Simona

Nome derivante dall'ebraico shimeon, "colei che ascolta e ubbidisce Dio"; Quélárië. Oppure semplicemente da ascoltare "lasta", Lastië.

 

Simone

dall'ebraico Ascoltare quindi da Lasta "ascoltare" abbiamo Laston

 

 

Sofia

Significa sapienza.

Nolwë

 

Solange

Forma francese del nome latino Sollemnia, che etimologicamente significa "religioso"; oppure, può essere un nome di origine celtica, che significa "l'unica, l'eletta". Quenya Cildon.

 

 

Sonia

Significa sapienza.

Nolwë

 

Speme

Significa speranza; Quenya Estel.

 

 

Stefania

Dal nome Greco Stephanos, che significa "corona" e, quindi, "incoronato". Quenya Rië, Rínië.

 

 

Stefano

Dal greco stephanos, "corona" quindi Ríno o Rínon

 

 

Stella

Dal latino "stella". Quenya: Elen

 

 

 

Susanna

Dal nome ebreo Shoshannah, significante "giglio"; utilizzando il nome Quenya del fiore, si ha Indil, che di per sé può essere nome femminile.

 

 

T

 

Teresa

nome ha origine greca e significa "cacciatrice". Roitarë "cacciatrice" da Roita "cacciare" + particella agentale femminile -rë:

 

Tito

Etimologia incerta, forse dal Latino tuéor, "difendo", "il difensore". Possibile forma Quenya, Varno. Nome patronimico, come dire "figlio di Tito"; Quenya Varnoion.

 

 

 

Tiziana

Femminile di Tiziano; Quenya Varnoiel.

 

Tiziano

Forma italiana del nome romano Titianus, derivato dal nome romano Titus; questo, a sua volta, è di origine sconosciuta, ma potrebbe essere legato al Latino titulus, "titolo di onore". Non trovo un vocabolo per "titolo".

 

Tommaso

Dall'Aramaico Taóma, significa "gemello". Quenya Onónon.

 

 

Toni

Vedi Antonio

 

 

U

 

 

Ugo

Dal Germanico hug, che significa "cuore", "mente" o "spirito"; Quenya Óreon.

Óreon

 

Umberta

Forma femminile di Umberto

Morcocanië

 

Umberto

Il significato è o splendido gigante o giovane orso. Dal quenya Morco "orso" e cana "giovane" Morcocanon, oppure Alcarinnorson

 

V

 

Valentina

Deriva dal latino Valentinus e significa "gagliardo, vigoroso, adatto al matrimonio".

Vëa

Verië

 

Valeria

Vedi Valerio

Poldaë

Poldaië

 

Valerio

deriva dal latino Valerius e significa "forte e robusto". Dal quenya polda "forte" possiamo costruire il nome Poldon.

 

 

Vanessa

Nome inventato dall'autore Jonathan Swift usando le sillabe iniziale del nome Esther Vanhomrigh. Vanessa fu successivamente usato come nome di una specie di farfalla. Non avendo un significato etimologico, non può essere reso tramite esso; si può provare a tradurre come Wilwarinë, da "farfalla".

Quenya: Wilwarinë

 

Velia

Questo nome deriva dal latino Velius probabilmente per il nome di una antica città della Lucania, Elea

 

 

Vera

vuol dire "vero, veritiero" quindi Vórimë o Vorondë

 

 

Vincenzo

Dal Latino, significa "vittorioso"; Quenya Endacil, Túrion.

 

Viola

Nome augurale di origine latina, trova il suo significato nel fiore di cui porta ha il nome; Helin, Helinyetillë.

 

 

Vittorio

Di chiaro significato, ha origini latine; si potrebbe rendere con la parola per "vittoria", da cui si avrebbe Túron.

 

 

 

 

Viviana

Derivante dal Latino, significa "che ha vita "; Cuinië, Hariëcuilë, (per sincope: ) Haricuilë, Haryalacuilë, Haryalcuilë.

 

 

W

 

Walter

"Abitante del bosco", dall'antico Tedesco, viene reso come Silvano, dal significato simile.

 

 

Wilma

Forma breve di Wilhelima, forma femminile di William. Quenya Selmacassië.

Selmacassië

 

William

Deriva dal Tedesco Wilhelm, formato da will "volontà" e Helm "elmo", quindi "elmo di volontà"; può essere reso con il Quenya Selmacasson

Share this post


Link to post
Share on other sites

Graditissima. Grazie Gil. Era da un po' che la cosa mi incuriosiva e finalmente ho la traduzione.

 

Veon o Nero... ^_^

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fenomenale Gil! ^_^^_^^_^^_^

 

 

Unile precisazione: il mio nome, Gabriele, in ebraico significa "fortezza di Dio", "baluardo di Dio". La versione da te citata è l'orginale assira...

Quindi, come si traduce in elfico "Forteza di Dio"?

 

 

Ciao! Grandissimo!

Vainamoien

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il mio suona come "variare"...voce del verbo variare... ^_^ ditemi che l'accento è diverso..Comunque bello ! Thanks a lot Gil !!

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Fortezza di Dio" dovrebbe essere: Ost o Eru

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Gil!! Grandissimo come sempre!! ^_^^_^

Share this post


Link to post
Share on other sites

OstoEru? Beh, proprio brutto non è, ma ho sentito di meglio... mi sa che mi presenterò sempre col mio nome ebraico quando andrò in vista alle comunità elfe sparpagliate per il mondo... :wub:

 

Grazie Gil! :wub:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il nome Matteo deriva dall'ebraico Mattiyahu "dono di Dio" Quindi Eruannon, Eruanno da Eru "Dio" ed anna "dono".

Potrebbe anche derivare dall'Ebraico Matathiah, significa "uomo del Signore"; intendendo "uomo" come maschio (cosa penso logica in un mondo con razze non umane), il nome diventa Eruner.

 

Bello Eruner !! :wub:

 

grazie Gil.

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Yelle"?

mah, mi suona un po' male... :wub:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gaeta non è campana, si trova nel lazio ed è in provincia di Latina (almeno ora...)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tovelen :stralol:

 

 

Il mio :stralol: non mi entusiasma molto: Manveru

 

Passo al mio nome preferito e divento "Nolon" và, preferisco :stralol:

 

Cmq grande Gil :stralol:

 

 

 

Ciauz :stralol:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oliviero

Una delle possibili etimologie del nome è germanica, da Alfihar, col significato di "armata di Elfi"; Quenya Eldahosseon, Hosseldon.

 

Orfeo

Forse relazionato al Greco orphne, che significa "l'oscurità della notte"; Quenya Lómemormo.

 

Orlando

Deriva dall'antico Hruodolandus, nome di origine germanica significante "famoso per la sua gloria". Quenya Alcararyanalcar, (per sincope: ) Alcaryanalcar

 

Orsola

Il nome potrebbe trovare le sue radici in "orso"; Morcië.

 

E Ornella dove sta??? :stralol::stralol::stralol:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mirimon: non male!!!!

 

Grazie Gil

Anche per me Mirimon!!

 

Non mi dispiace per niente!

 

Però Gil devo dire che hai una passione che ha dell'incredibile!!!

 

Davvero complimenti!!!! Ti meriti un giro!!!

 

:stralol::stralol::stralol:^_^^_^^_^^_^^_^

 

A proposito come si tradurrebbe Luana? (ogni rima da parte di tutto il popolo della Barriera è sgradita :stralol::stralol: )

 

Ciao!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...