Jump to content
Sign in to follow this  
Re Arbor

Caro diario

Recommended Posts

Caro diario, sono appena tornato dalle ferie. Discrete tutto sommato, ma anche cambiando da casa dei miei suoceri in puglia a villaggio turistico in Veneto non sono riuscito a rilassarmi. Già lo sapevo: la "vita da spiaggia" non fa per me, non importa molto forma e luogo. 

Quest'anno alcuni eventi fortuiti mi hanno permesso di mettere sul piatto un budget maggiore degli altri anni, altri eventi (leggi: covid-19) mi hanno rovinato i piani originali per ferie più cogeniali. Ma non mi sogno di lamentarmi: molti non hanno neppure avuto la possibilità di farle, sono stato comunque fortunato.

 

E ora, un rientro alla vita normale >_>

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caro diario, 

oggi la grande ha iniziato le medie e il piccolo le elementari. Passi importanti per entrambi. Se peró con le elementari ho una certa esperienza, con giá 2 bimbe che l'hanno frequentata/la stanno frequentando, le medie sono un percorso nuovo. 

E solo un'ora fa, quando é tornata a casa, ho realizzato che, forse, tra poco tempo, il rapporto speciale che ho con lei potrebbe cambiare. Tra quanto tempo non chiederá piú di giocare perché si vedrá con le amiche? Tra quanto non si confiderá piú con me, o non mi chiederá piú pareri e consigli perché avrá "fonti piú autorevoli" (leggi, sempre le amiche)? Tra quanto smetterá di parlare di Harry Potter ed inizierá a parlare di altro? O a non parlare affatto, con noi per lo meno?

E mi é salita quest'ansia: ho sempre creduto di aver valorizzato al massimo il tempo trascorso con loro, godendomi i vari momenti, giocando e divertendomi, ma ora mi domando se non sia finito, almeno con lei.

E, complice il clima, un pó la lacrimuccia l'ho dovuta anche trattenere.

 

Alla fine é giusto cosí, e non é detto che debbano cambiare domani le cose. O che cambiando debbano necessariamente "peggiorare" a livello affettivo. Peró, ecco, fino a 2 ore fa a tutto questo non ci avevo pensato, troppo presi a capire qualcosa di entrate scaglionate, orari di ingresso e uscita, protocolli ministeriali e quant'altro. 

Questi pensieri mi hanno preso un pó alla sprovvista, ecco tutto.

 

 

Nota anche positiva, peró: per i 10 anni che lavoro nel mio attuale posto di lavoro i miei capi offrono a me e mia moglie un week-end in un albergo/wellness in una valle qua in Alto Adige. Non é certo il primo episodio di generositá da parte loro (ci hanno pagato anche gli elettrodomestici della cucina, in seguito al trasloco) e quanto mi piacerebbe che questo approccio fosse condiviso da molte altre societá. Non serve essere "socialisti" per ambire ad un mondo lavorativo migliore: l'imprenditoria etica, e un pó di generositá extra basterebbero ed avanzerebbero a risolvere il 99% dei problemi dei quali si accusa il capitalismo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caro diario,

in questi ultimi 3 o 4 giorni sono particolarmente nervoso e irascibile (porelli moglie e figli <_<). Sará la stanchezza (cambio di stagione?) che mi abbatte, e/o il clima e/o il covid e/o forse altri problemi con il gruppo (dopo che finalmente, nonostante la sospensione per il lock down prima e per le ferie dopo, eravamo a fatica riusciti a rimettere su un repertorio) e/o altre preoccupazioni.

So solo che vorrei fare le valige e partire con la famiglia per una spiaggia esotica a rilassarmi sul portico di una casetta con vista oceano. E ci rivediamo ad aprile prossimo.

Lo so, sono SICURAMENTE l'UNICO a sognare in questo modo ad occhi aperti :ehmmm:

 

E invece ci aspetta un lungo, freddo, buio inverno dominato dalla paura, il sospetto reciproco, le limitazioni, la perdita.

Ma saremo senza dubbio in grado di far fronte a tutto anche questa volta ^_^

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Manifredde. Sai che io stavo pensando che sto soffrendo dei tuoi stessi problemi. Sono incavolatissima con tutto e tutti, vorrei rimanere da sola in una bolla ad urlare e poi accoccolarmi in un nido caldo. Non capisco se è il problema Covid o semplicemente il cambio di stagione/ora che mi manda in tilt. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 hours fa, Lady Monica dice:

poi accoccolarmi in un nido caldo

 

Divano comodo, tuta e/o pigiama, telefono spento, tv/pc. Pranzo al sacco :stralol:

Non sono di solito per queste cose, ma di quando in quando ci stanno anche (salvo poi non riuscirci a causa di millemila impegni) :scrib:

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 hours fa, Manifredde dice:

in questi ultimi 3 o 4 giorni sono particolarmente nervoso e irascibile

 

Come dissi in passato, dal forum non parrebbe :blink:

 

8 hours fa, Lady Monica dice:

vorrei rimanere da sola in una bolla ad urlare e poi accoccolarmi in un nido caldo

 

Questa è una tentazione che ho avuto anche io in passato, anche se per motivi diversi, e quello che ho imparato è che andare avanti nel proprio lavoro/attività è fondamentale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...