Jump to content

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

Qyburn

le Torri di Cenere

Recommended Posts

Molto diverso dalle cronache.

A me è piaciuto. :stralol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma uscirà in edizione economica????

18 euro per me al momento sono tantini.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vale la pena comprarlo? Storielle interessanti?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vale moooolto la pena comprarlo: A Song For Lya e Le Solitarie Canzoni di Laren Dorr sono due capolavori assoluti, molto evocativi e vividi. Gli altri racconti sono nello stile martiniano, a tratti iper realistici a tratti estremamente onirici,e meritano quasi alla pari dei due che ti ho citato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Recensisco!

 

Mi vergogno a dirlo ma l'approccio con questo libro è nato per sbaglio.

Una vostra vecchia conoscenza del forum (Arya Stark/ Anna) e io stavamo parlando in messanger e lei mi aveva avvisato della tanto attesa uscita dell'ultimo volume delle Cronache.

Immaginate la scena:

Io mi metto a urlare davanti al pc come se avessi il diavolo in corpo, la saluto in fretta e furia e scappo all'istante in libreria, seguita dallo sguardo allibito dei miei genitori (almeno lungo tutto il corridoio).

Arrivo in libreria che sembro una furia, non chiedo niente a nessuno, vado nella scaffalatura dedicata al fantasy e scruto.

Si vede che ho scrutato male.

Mi è bastato leggere l'autore, afferare il libro e correre alla cassa per pagarlo.

Tornando a casa (notare la prontezza mentale) ancora non mi accorgo che il titolo non è quello giusto, ma faccio interiori osservazioni sullo scarso spessore del volume mugugnando da sola.

Poi una volta arrivata alla mia umile dimora, inizio a leggere il primo racconto, e fin dalle prime righe mi accorgo che qualcosa non va.

Da li mi è sorto il dubbio e Anna mi ha riso in faccia alla prima occasione possibile.

 

Ma è stato un'errore fortunato perchè nonostante non sia il mio genere ho avuto la conferma che lo zio è un vero maestro, è proprio il suo modo di scrivere che lo rende speciale, anche se scrivesse le ricette per il Bimby sarebbe uguale.

 

Quindi, consigliatissimo, perchè i racconti (per quanto diversi sono tutti belli).

Share this post


Link to post
Share on other sites

a me è piaciuto. Un Martin diverso, magari meno "maestro" e più "esordiente" ma sicuramente apprezzabile...

 

A me non dispiacerebbe leggere qualche altro racconto sull'universo immaginario che fa da sfondo alla maggior parte dei racconti...

 

Qualcuno mi può segnaleare qualche testo al riguardo, anche in inglese?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nessuno ha notato che il plurinominato(es:in "... e ricordati sette volte di non uccidere mai l'uomo) Dio-Fanciullo pallido Bakkalon era presente anche in AFFC ??? (a voi scoprire dove <_< ) inoltre in "fioramari" le stagioni durano per anni come nelle nostre amate CDGEDF

 

Allora, visto che ho gia fatto questa domanda nel topic di una canzone per Lya e a suo tempo non ho ricevuto risposta;

visto che attualmente alcuni di noi stanno leggendo (ho hanno gia finito di leggere) le torri di cenere;

ho da porre la seguente domanda:

 

ma i Greeshka non vi ricordano le lumache succhiacervello di Futurama???

 

Che Matt Groening avesse, nella sua parodia di fantascienza, copiato l'idea da George Martin?

 

 

Io non sono riuscito a immaginarmi i greeshka in modo diverso dalle lumache succhiacervello, grosse lumache succhiacervello azzurre...

Share this post


Link to post
Share on other sites

a me è piaciuto. Un Martin diverso, magari meno "maestro" e più "esordiente" ma sicuramente apprezzabile...

 

A me non dispiacerebbe leggere qualche altro racconto sull'universo immaginario che fa da sfondo alla maggior parte dei racconti...

 

Qualcuno mi può segnaleare qualche testo al riguardo, anche in inglese?

Il primo romanzo (e che romanzo >_> >_> >_>) di George Martin 'La Luce Morente' (in inglese 'The Dying Of The Light') é ambientato nello stesso universo immaginario, nel quale sono anche ambientati i racconti brevi di cui sopra. Consigliatissimo! In inglese dovresti riuscire a trovarlo. L'anno scorso lo hanno ristampato anche in Germania. Se sei pratico del tedesco...

 

Nessuno ha notato che il plurinominato(es:in "... e ricordati sette volte di non uccidere mai l'uomo) Dio-Fanciullo pallido Bakkalon era presente anche in AFFC ??? (a voi scoprire dove >_> ) inoltre in "fioramari" le stagioni durano per anni come nelle nostre amate CDGEDF

Lo zio Martin é molto avezzo nel 'riciclare' nomi posti e situazioni. Mi sembra che da qualche parte negli abissi della barriera ci sia un topic che parlasse di questo.

Cosí, su due piedi, mi vengono in mente due episodi:

- Lord Vikary delle Cronache e Jaan Vikary de 'La Luce Morente'

- Un'isola nel romanzo 'Il pianeta dei Venti' (altro libro consigliatissimo >_> >_> >_> ) dello zio Martin si chiama 'Glühstein', lo stesso nome di una cittá ne 'La Luce Morente'.

Share this post


Link to post
Share on other sites

a me è piaciuto. Un Martin diverso, magari meno "maestro" e più "esordiente" ma sicuramente apprezzabile...

 

A me non dispiacerebbe leggere qualche altro racconto sull'universo immaginario che fa da sfondo alla maggior parte dei racconti...

 

Qualcuno mi può segnaleare qualche testo al riguardo, anche in inglese?

Il primo romanzo (e che romanzo >_> >_> >_>) di George Martin 'La Luce Morente' (in inglese 'The Dying Of The Light') é ambientato nello stesso universo immaginario, nel quale sono anche ambientati i racconti brevi di cui sopra. Consigliatissimo! In inglese dovresti riuscire a trovarlo. L'anno scorso lo hanno ristampato anche in Germania. Se sei pratico del tedesco...

 

Nessuno ha notato che il plurinominato(es:in "... e ricordati sette volte di non uccidere mai l'uomo) Dio-Fanciullo pallido Bakkalon era presente anche in AFFC ??? (a voi scoprire dove >_> ) inoltre in "fioramari" le stagioni durano per anni come nelle nostre amate CDGEDF

Lo zio Martin é molto avezzo nel 'riciclare' nomi posti e situazioni. Mi sembra che da qualche parte negli abissi della barriera ci sia un topic che parlasse di questo.

Cosí, su due piedi, mi vengono in mente due episodi:

- Lord Vikary delle Cronache e Jaan Vikary de 'La Luce Morente'

- Un'isola nel romanzo 'Il pianeta dei Venti' (altro libro consigliatissimo >_> >_> >_> ) dello zio Martin si chiama 'Glühstein', lo stesso nome di una cittá ne 'La Luce Morente'.

 

Sfogliando "A Retrospective" ho scoperto che il personaggio di un cavaliere da lui inventato molti anni fa si chiamava R'hllor.

Share this post


Link to post
Share on other sites

a me è piaciuto. Un Martin diverso, magari meno "maestro" e più "esordiente" ma sicuramente apprezzabile...

 

A me non dispiacerebbe leggere qualche altro racconto sull'universo immaginario che fa da sfondo alla maggior parte dei racconti...

 

Qualcuno mi può segnaleare qualche testo al riguardo, anche in inglese?

Il primo romanzo (e che romanzo >_> >_> >_>) di George Martin 'La Luce Morente' (in inglese 'The Dying Of The Light') é ambientato nello stesso universo immaginario, nel quale sono anche ambientati i racconti brevi di cui sopra. Consigliatissimo! In inglese dovresti riuscire a trovarlo. L'anno scorso lo hanno ristampato anche in Germania. Se sei pratico del tedesco...

 

Nessuno ha notato che il plurinominato(es:in "... e ricordati sette volte di non uccidere mai l'uomo) Dio-Fanciullo pallido Bakkalon era presente anche in AFFC ??? (a voi scoprire dove :angry: ) inoltre in "fioramari" le stagioni durano per anni come nelle nostre amate CDGEDF

Lo zio Martin é molto avezzo nel 'riciclare' nomi posti e situazioni. Mi sembra che da qualche parte negli abissi della barriera ci sia un topic che parlasse di questo.

Cosí, su due piedi, mi vengono in mente due episodi:

- Lord Vikary delle Cronache e Jaan Vikary de 'La Luce Morente'

- Un'isola nel romanzo 'Il pianeta dei Venti' (altro libro consigliatissimo >_> >_> >_> ) dello zio Martin si chiama 'Glühstein', lo stesso nome di una cittá ne 'La Luce Morente'.

 

 

grazie della dritta... però il tedesco è oltre le mie forze >_> ... l'edizione inglese andrà benissimo >_>

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sapete per caso se in Italia sono stati pubblicati altri racconti di Martin? ^_^

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dovresti guardare nella sezione "libri" del sito. Qui trovi tutte le pubblicazioni in italiano di Martin. Attualmente peró, oltre ai libri in catalogo della Mondadori, sará difficile trovare qualcosa. È tutto fuori catalogo e si trova solo sul mercato dell'usato. ^_^

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Timett figlio di Timett, guarderò nella sezione apposita >_>

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sapete per caso se in Italia sono stati pubblicati altri racconti di Martin?

 

In un'altra sezione del forum è già stato segnalato che fra qualche mese (mi pare marzo) verrà pubblicata un'altra parte dell'antologia, quindi a breve avremo altri racconti da leggere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...