Jump to content
Sign in to follow this  
Polgara

Commenti sul libro che ho appena letto....

Recommended Posts

Ho appena terminato Mille splendididi soli di Khaled Hosseini

 

Sullo sfondo della tormentata storia dell'Afghanistan, dagli anni '70 fino ai giorni nostri, si dipana una toccante storia al femminile, scritta con grande perizia e sensibilità. I personaggi sono umanamente molto coinvolgenti, la tragicità dell'ambientazione è resa attraverso il loro vissuto quotidiano, i colpi di scena non mancano e mi impediscono di addentrarmi nella descrizione della trama per evitare spoilers.

Fra i libri che ho letto recentemente è stato l'unico che ho divorato nel giro di pochi giorni <img alt=" />

Share this post


Link to post
Share on other sites

Harry Potter e i doni della morte

 

La fantastica chiusura della saga. In confronto al libro predecessore, questo, il settimo, riesce a tenere un ritmo serrato, e la tensione non cala per un istante. Il finale mi é sembrato un po troppo corto, neanche duecento pagine, dopo sette libri. In compenso é un finale veramente intenso, degno del libro.

Peccato per la tristezza di fondo, che ho avuto leggendo, e sapendo che si trattava dell'ultimo libro del maghetto britannico. <img alt="><img alt="><img alt=">

Comunque se la Rowling continua a scrivere in questo modo, mi sa che acquisteró con piacere anche i suoi prossimi libri.

 

Mi dispiace per tutti quelli che non hanno letto la saga di Harry Potter, perché "troppo mainstream". Harry Potter sará anche un fenomeno mediatico, ma é un dato di fatto, che la Rowling scrive veramente, ma veramente bene.

<img alt=">

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sto rileggendo le Cronache.....ho quasi finito "Il Trono di Spade".......ma quante cose mi ero dimenticata?!?!?!? &gt;_&gt;

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sto finendo di leggere "Sweeney Todd: il diabolico barbiere di Fleet Street"...

Avendo visto il film, mi aspettavo qualcosa di più truculento!in questo senso mi ha un pò delusa, ma nel complesso è carino!!! &gt;_&gt;

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sta impressionando sempre di piu il genio di Isaac Asimov.

Ho finito di leggere "Fondazione e Impero", il secondo libro della trilogia delle fondazioni.

Questo libro e composto da due sole parti (in confronto alle 5 del precedente libro), i capitoli sono molto piu lunghi, e questo rende il libro un po piu tosto da leggere. Nonostante tutto rimane un libro avvincente, che mi sono letto in poche settimane.

Dopo aver risolto le difficoltà iniziali, ed essere cresciuta anche come territorio, la fondazione si trova davanti ad altre due situazioni di pericolo: l’impero, che si ritrova con un ultimo potente generale, deciso a ripristinare l’antica grandezza dello stesso, e un il mutante, chiamato “Mule” in grado di condizionare le menti umane.

Tutto il libro si basa sulla psicostoriografia (la scienza matematica che consente di prevedere il futuro), di Hari Seldon, lo scienziato che ha programmato il futuro della galassia, costituendo la fondazione, un pianeta che nel corso dei prossimi mille anni dovrebbe salvare la galassia dalla barbarie. Forse pero stavolta Hari Seldon ha sbagliato i suoi calcoli e la galassia e condannata a cadere nel caos eterno?

La seconda parte, oltre che ad essere un racconto di fantascienza, è un mezzo giallo, ma io ho capito gia prima della fine chi era veramente il Mule.

Bel libro, non vedo l’ora di iniziare il terzo.

&gt;_&gt;

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho finito Il Drago di Ghiaccio di George RR Martin.

Adesso che ho acquistato due volte questo racconto, una volta in forma di libro, e l'altra come racconto dell'antologia I re di Sabbia, (grazie Mondadori &lt;_&lt;) mi sono detto che era ora di leggero. <img alt=">

 

Carino, Adara, la bambina dell'inverno, cavalca il possente drago di ghiaccio per combattere i nemici e salvare la propria famiglia. È un libro per bambini, ma a tratti ha un'atmosfera molto cupa (tipo quando gli eserciti sconfitti passano nel paese di Adara).

A me é piaciuto, e poi, come lo zio Martin in persona ha pubblicato sul proprio sito, la grafica del libro (non solo la stupenda copertina, ma anche i disegni nel libro) é veramente accattivante. Roba da collezionisti.

 

\Edit: Ma cooome! Sono diventato Lord Protettore, e non me ne sono neanche accorto! <img alt="> Potevo almeno farlo un post festoso. <img alt="> Se venite nella taverna dei lupi vi offro da bere! <img alt=">

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualche giorno fa ho riletto con piacere "L'anello di re Salomone" di Konrad Lorenz.

E' un libro parecchio vecchiotto, del 1976 (della serie costava 2.000 lire), che faceva parte della narrativa per la scuola media. Non so chi in famiglia l'avesse letto, ma mi era capitato e l'avevo letto molto volentieri.

 

Lorenz è un etologo, credo parecchio rinomato nel suo ambito. In particolare è famoso per allevare tantissimi animali (specie volatili) nella sua casa e di lasciarli in piena libertà. In questo libro, egli descrive diverse sue esperienze a volte davvero esilaranti e tenere (come il capitolo dedicato all'ochetta Martina che lo seguiva ovunque). Davvero verrebbe voglia di vedere questa sua casa, piena di animali, dove sono gli esseri umani a mettersi nei recinti per non essere disturbati <img alt=" />

L'unica nota negativa sono a volte delle digressioni sul comportamento della specie che possono risultare noiose.

In complesso è un libro davvero particolare, interessante anche per chi non è del settore. Sicuramente colpisce il metodo di osservazione e di studio di questo personaggio davvero particolare!

 

Se riuscite a pescarlo da qualche parte ve lo consiglio calorosamente <img alt=" />

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sta impressionando sempre di piu il genio di Isaac Asimov.

Ho finito di leggere "Fondazione e Impero", il secondo libro della trilogia delle fondazioni.

Io mi sono fermato a paria dei cieli per leggere altro, ma finora mi è piaciuto parecchio.

Devo dire che però preferisco i primi libri su Elijah Baley.

 

Ho letto cmq guida galattica per gli autostoppisti: molto bello e molto visionario, ma l'ho letto in molto spezzettato e non me lo sono goduto bene purtroppo.

 

Ora sto leggendo il matematico impertinenti di odifreddi.

Non una lettura leggera, ma molto interessante.

Share this post


Link to post
Share on other sites

letto il codice 632. mi aspettavo qualcosa di un po' più movimentato, ma come complessità della trama ci siamo. non proprio consigliatissimo, ma nemmeno da buttare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho finalmente terminato al lettura delle 2 parti de "La torre dell'angelo verde", ultimo volume del ciclo delle Spade di Tad Williams.

 

Cosa posso dire...un ciclo MOOOOLTO classico, ma valido.

 

Con quest'ultimo volume Tad è tornato sui livelli del Trono del Drago (il primo volume). L'autore si è riscattato dopo la mezza delusione x il secondo volume (decisamente il meno interessante dei 3).

 

La conclusione della saga è un romanzo fantastico <img alt=" /> , forse il migliore del ciclo. Intenso, epico, ben scritto. Mi ha fatto passare 1 mese di lettura davvero piacevole. D'accordo, il finale è un pò troppo "Lieto fine", ma mi ha emozionato. E' senza dubbio un degno finale per un ciclo che non mi ha deluso (mica tutti i finali devono essere tristi e scialbi ---> vedi Robin Hobb).

 

Presto la Armenia ripubblicherà tutti i romanzi di questo vecchio ciclo. Ve li consiglio caldamente. Chi ha voglia di leggere un buon ciclo di fantasy classica non perda quest'occasione. Tad Williams ha scritto un piccolo gioiello.

 

Bry <img alt=" />

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ultimamente sono riuscito a finire solo un libro,si chiama Strawberry Field,parla della storia di Irina una ragaza ucraina figlia della rivoluzione arancione e di andrej rozzo ma tuttavia gentile minatore ucraino dell'altra parte della barricata,ovvero i filo russi,due persone che nel loro paese non si sarebbero nemmeno rivolte la parola ma quando si trovano soli in inghilterra in un campo di fragole dove per giunta lei è anche braccata da una feroce pappone di origini kossovare scopriranno di avere parecchie cose in comune!poi ci sono anche degli splendidi personaggi secondari come i polacchi cattolicissimi, le gemelle cinesi che però nn sono cinesi e il ragazzo del Malawi che vuole diventare prete e che stà cercando la sorella!

 

un libro sugli effetti della globalizzazione!ve lo consiglio!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sto ora leggendo la Spada di Shannara di T. Brooks è bello , molto ma rispetto alle cronache pecca in una cosa .................

I dialoghi si contano in una mano.

Con Martin era diverso i dialoghi rendevano avvincente il decorrere delle azioni.

Cmq è un gran bel libro <img alt=" />

Share this post


Link to post
Share on other sites

Terminato "Le torri di Cenere" del buon Zio George <img alt=" />

 

Ottima raccolta di racconti. Quasi tutti i racconti proposti mi hanno lasciato un segno, chi più, chi meno. Semplicemente fantastici "Un canto per Lya" e "Al mattino cala la nebbia", sono in assoluto quelli che mi sono piaciuti di più. <img alt=" />

 

...tuttavia, ancora una volta mi rendo conto che le raccolte di racconti non mi soddisfano come un bel romanzo. Probabilmente è il continuo spezzettare le storia che non mi fà appassionare completamente.

 

In ogni caso è una lettura assolutamente consigliata. Lo zio Martin non si smentisce, è un genio <img alt=" />

 

Ora è finalmente venuto il momento di iniziare "Il sentiero dei pugnali" di RJ. <img alt=" />

 

Bry <img alt=" />

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho finito I re di Sabbia.

 

Bhé, che Martin era un genio, gia si sapeva, ma alcuni racconti del libro sono veramente eccezzionali!

Ma procediamo con ordine.

 

La via della croce e del drago.

Racconto simpatico di un inquisitore della chiesa cattolica nel futuro, alle prese con una eresia su un lontano pianeta: hanno santificato giuda iscariota.

 

Il drago di ghiaccio

Un racconto fantasy per bambini, appena pubblicato anche in forma di libro ( <img alt="> ). Carino e semplice, contiene alcuni spunti, che secondo me, sono stati 'riciclati' per le cronache.

 

Nelle terre perdute

Il racconto inizia e finisce con la frase:

Da Gray Alys puoi comprare quello che vuoi. Ma é meglio di no.

Racconto oscuro a metá tra fantasy e fantascienza, dove ritroviamo l'universo della maggior parte dei racconti pubblicati in Le torri di cenere, e nel primo romanzo di George RR Martin, La luce morente.

 

I Re della Sabbia

Avvincente, superbo. Il piu bel racconto (che io abbia letto) mai scritto dallo zio. È un racconto horror. Il protagonista compra in un negozio degli affascinanti animaletti semi-intelligenti, che assomigliano a formiche, chiamate I Re della Sabbia, che si comportano come i personaggi di un videogioco di strategia. Prima si costruiscono delle infrastrutture, poi, quando sono abbastanza 'assicurate', le varie colonie iniziano a combattersi tra loro.

Cosí il protagonista inizia ad oranizzare serate per gli amici, nelle quali inscena delle battaglie, sempre piu sadiche, finché un giorno i Re della Sabbia riescono ad evadere dal terrario, nel quale sono rinchiusi...

 

I passeggeri della Nightflyer

Racconto di fantascienza, sempre ambientato nell'universo di fantascienza di Martin. Una squadra di scienziati recluta un'astronave, la Nightflyer, comandata da un capitano molto riservato, per andare a studiare una leggendaria civiltá aliena, nelle profonditá dello spazio. Piano piano la Nightflyer, e il suo capitano si rivelano per quello che sono, ma fino a quel punto molte persone dell'equipaggio devono morire.

Con le sue 100 e piu pagine di lunghezza, uno dei racconti piu belli del libro, un misto tra fantascienza e horror.

 

Il fiore di vetro

Sempre ambientato nell'universo di La luce morente ecc. Su un pianeta, si gioca il 'gioco della mente': ci si puó giocare l'anima per ricevere un nuovo corpo. La signora del gioco vive nel palazzo di ossidiana e comanda il gioco, finché un giorno il vecchio mezzo-cyborg Kleronomas (che compare anche in altri racconti) decide di sfidarla.

Racconto molto astratto, potrebbe essere stato scritto da Kubrick.

Anche a voi uno dei 'premi' ha fatto venire in mente Daenerys? <img alt=">

 

Il cavaliere errante

Non ha bisogno di presentazioni, é l'overture delle cronache del ghiaccio e del fuoco. L'avevo letto gia in forma di fumetto, ma ovviamente in forma di novella, è tutta un'altra cosa. Bello bello bello.

 

In conclusione, il libro é molto piu vario de Le torri di cenere, anche perché a dispetto di quest'ultimo, I re di sabbia, non segue l'ordine dei racconti pubblicati in A RRETROSPECTIVE, ma salta per tutta la bibliografia di Martin.

Sarebbe un gran bel peccato se I re di sabbia, fosse l'ultima parte tradotta da A RRETROSPECTIVE, perchè mancherebbero parecchi racconti, e se sono buoni come questi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...