Jump to content

ADWD - Chi sono i genitori di Jon Snow?


Recommended Posts

 

Ti riporto il pezzo.

Letto così, non significa nulla, ma se leggi con in mente la teoria R+L=J, tutto suona diversamente...

Il discorso di Cat per smentire Stannis non sta in piedi (ma lei non può saperlo)...

Ned somiglia più a Cortnay che difende fino all'estremo il figlio bastardo di un re morto che potrebbe avere pretese al trono o perché è in pericolo (deja-vu?), invece che somigliare a Bolton cui non sembra importargli nulla di suo figlio...

 

Ovviamente, non sono prove né indizi, ma potrebbero esserlo.

Ma se la teoria è vera, anche Martin scrive con la teoria in testa, come io ho riletto il pezzo con quella teoria...

Le cose ci appaiono diverse con nuove notizie in nostro possesso, forse anche pezzi insignificanti come il seguente...

 

Ma certo, questo pensando solo a R+L=J... Se la do per buona, io ci leggo sottili sottintesi... Superfluo dire che non è detto che legga bene <img alt=" />

 

«Lord Meadows [...]dei suoi cani...

 

Mi spiace ma continuo a non vedere l'attinenza con la teora R+L=J.

Se ti riferisci al fatto che Jon ha i tratti degli Stark, questi potrebbe averli ereditati da Lyanna come da Ned.

 

E, per tutti i messaggi successivi, soprattutto per LoSchiavista, ribadisco che anche io credo in R+L=J (manco fosse una religione! <img alt=" /> ). Ho solo contestato un post di Alex Harris dal quale sembrava che lui considerasse quel "Prometti" come la colonna portante della teoria. A mio parere esagerando.

E' uno dei tanti indizi in quella direzione e tutti insieme hanno senso, ma da solo potrebbe voler dire tutt'altro, quindi, imho, non può essere l'elemento fondante della teoria.

 

 

 

R+L= J ameennnnnnnnnnnnnnnnnnnn :) :)

 

Infatti

sembra quella con più diciamo "appigli" o "segnali" se proprio non vogliamo parlare di prove..

diciamo che la tua risposta mi era parsa molto perentoria a prescindere dall'intervento di Harris per quello non capivo..

 

 

Dal Vangelo dell'Apostolo Howland Reed :

 

In quel tempo mi ritrovai nella Torre della Gioia insieme a altri discepoli compreso Ned quello che Lui amava di più..

Affrontammo in singola tenzone Omoni di bianco vestiti: Osvaldo Went, Geraldo Altatorre e la spada della spiaggia ( aem dell'alba errata corrige) . Fu vera gloria ai posteri l'ardua sentenza..lo Spirito Santo si poggiò su di me e uccisi il bell'Arturo ( peccato perchè aveva la sorella niente male) poi corsi nella mangiatoia e trovai lei dissanguata l'apostolo prescelto è un esserino con la barba incolta ( non mi feci domande al momento) e sentii un flebile suono uscire da quella figura distesa .." mortacci tua Ned potevi arrivare prima ..opssss..no credo sia " Prometti" ... fini tutto li uscimmo Io , il Prescelto , l'esserino barbuto, La spada senza padrone , un cavallo e i pezzi di William Dustin..

 

 

Parola di G.R.R.R.R Martino

Link to post
Share on other sites
  • Replies 1.2k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Questa è LA domanda per eccellenza. Tanto che, come saprete benissimo, fu il test di Martin per Beinoff e Weiss (se non avessero risposto correttamente non ci sarebbe mai stata la serie).

 

Sin dalla prima lettura ho sempre trovato singolare l'intera ricostruzione della faccenda. Nel libro, molto più che nella produzione Hbo, si percepisce immediatamente qualcosa di importante, troppo per ritenere che si tratti (per dirla alla Robert) di una "sveltina".

 

George non è certo uno che vada per il sottile, se avesse voluto raccontare una semplice storia, lo avrebbe fatto senza tanti complimenti. Invece cincischia, plasmando una ridicola conversazione tra Eddard e Robert, nonchè altri più o meno velati riferimenti per bocca di altri personaggi.

 

La mia idea è quella di una promessa fatta a Lyanna. Eddard non per nulla parla sempre di "mio sangue", mai di mio figlio. E l'intera vicenda legata a Rhaegar, ovvero la storia d'amore segreta spacciata per rapimento, fa immediatamente pensare ad un figlio da proteggere dall'ira di casa Baratheon.

 

Nonostante siano supposizioni (dato che nessuno di noi ha avuto la fortuna dei due autori della serie di vedersi confermare le teorie) ci sono troppi indizi per credere alle coincidenze.

 

Bisogna solo evitare di dare troppo peso alla trasposizione nel Trono di spade dato che la scelta del cast è stata influenzata da Martin ma non direttamente. Lui stesso ha spesso dichiarato che certi personaggi nella sua mente siano completamente diversi da come poi sono stati rappresentati.

 

Se però ci fosse una sorta di indizio estetico allora, volendo azzardare, dovremmo rivalutare anche la figura di Arya...

 

Per ora, dovendo scommettere, punterei su un glorioso futuro per Jon (non credo assolutamente sia morto, la scelta di chiudere il libro proprio con il suo presunto assassinio si commenta da sola), simbolo di quel "ghiaccio e fuoco" che qualcuno spesso dimentica. Sarà anche solo un titolo, ma quel titolo racconta già tutto di quel che andremo ad affrontare nell'epilogo che tanto bramiamo di conoscere.

 

Fin dalle prime pagine è stato annunciato il finale: gli estranei caleranno sul Regno.... e (per dirla citando un cult movie) "chi chiamerai?" (in assenza dei Ghostbusters) Ecco chi: un uomo di fuoco forgiato nel ghiaccio.

Link to post
Share on other sites

Anche se.. pure i Ghostbusters sarebbero stati adattiXD

 

Comunque non prenderei come significativo l'aspetto dei personaggi della seri Tv. Come si dice qui sopra, Martin ha influenzato solo in parte il casting e comunque ha anche ribadito che preferiva un attore fisicamente diverso dal personaggio ma bravo a recitare.. e mi sembra giusto.

Link to post
Share on other sites
  • 3 weeks later...

"'I've definitely got some unfinished business that needs to be resolved there. I'm obviously not Jon Snow's dad. And you need that to be revealed at some point, don't you?"

Ok, era palese. Ma quando la smettono questi della serie di spoilerare? <img alt=" />

http://www.zap2it.com/blogs/game_of_thrones_sean_bean_return_not_jon_snow_father-2014-07

 

Ma nooo... non è così che vogliamo sapere!!!!!

Nononononononononononononononononononooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo! <img alt=" />

Link to post
Share on other sites

 

"'I've definitely got some unfinished business that needs to be resolved there. I'm obviously not Jon Snow's dad. And you need that to be revealed at some point, don't you?"

Ok, era palese. Ma quando la smettono questi della serie di spoilerare? <img alt=" />

http://www.zap2it.com/blogs/game_of_thrones_sean_bean_return_not_jon_snow_father-2014-07

 

Ma nooo... non è così che vogliamo sapere!!!!!

Nononononononononononononononononononooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo! <img alt=" />

Sean si sta vendicando dell'uccisione del suo personaggio. Si credeva protagonista, e poi... <img alt=" />

 

<img alt=" />

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Continuando sulla strada degli «indizi possibili o solo immaginari» sparsi per la saga, rileggendo oggi il primo POV di Bran, quando vengono trovati i Metalupi... Jon si rivolge a Lord Eddard dicendo che sono un segno e sono cinque quanti i suoi figli. Ned allora gli chiede se lui non lo vuole, un cucciolo...

E Jon...

 

«Il meta-lupo corre sul vessillo di Casa Stark» rispose Jon. «Io non sono uno Stark, padre.»

Lord Stark studiò con attenzione il figlio.

Robb venne a inserirsi nel nuovo silenzio calato tra loro.

«Mi occuperò io stesso del mio cucciolo, padre» promise...

 

Notare come Ned non risponde all'affermazione di Jon, ma lo continua a osservare, cala il silenzio, finché Robb non decide di interromperlo... Chissà che pensava Ned <img alt=" />

Link to post
Share on other sites

Continuando sulla strada degli «indizi possibili o solo immaginari» sparsi per la saga, rileggendo oggi il primo POV di Bran, quando vengono trovati i Metalupi... Jon si rivolge a Lord Eddard dicendo che sono un segno e sono cinque quanti i suoi figli. Ned allora gli chiede se lui non lo vuole, un cucciolo...

E Jon...

 

«Il meta-lupo corre sul vessillo di Casa Stark» rispose Jon. «Io non sono uno Stark, padre.»

Lord Stark studiò con attenzione il figlio.

Robb venne a inserirsi nel nuovo silenzio calato tra loro.

«Mi occuperò io stesso del mio cucciolo, padre» promise...

 

Notare come Ned non risponde all'affermazione di Jon, ma lo continua a osservare, cala il silenzio, finché Robb non decide di interromperlo... Chissà che pensava Ned <img alt=" />

 

 

Cavolo ha capito tutto !! :) :)

Link to post
Share on other sites

Piccolo OT: Chissà come reagirà Jon alla notizia di non essere figlio del buon Eddard (dando per buono che non sia figlio di Ned e Wylla o di Ned e Ashara) e, soprattutto, come lo scoprirà

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites

Continuando sulla strada degli «indizi possibili o solo immaginari» sparsi per la saga, rileggendo oggi il primo POV di Bran, quando vengono trovati i Metalupi... Jon si rivolge a Lord Eddard dicendo che sono un segno e sono cinque quanti i suoi figli. Ned allora gli chiede se lui non lo vuole, un cucciolo...

E Jon...

 

«Il meta-lupo corre sul vessillo di Casa Stark» rispose Jon. «Io non sono uno Stark, padre.»

Lord Stark studiò con attenzione il figlio.

Robb venne a inserirsi nel nuovo silenzio calato tra loro.

«Mi occuperò io stesso del mio cucciolo, padre» promise...

 

Notare come Ned non risponde all'affermazione di Jon, ma lo continua a osservare, cala il silenzio, finché Robb non decide di interromperlo... Chissà che pensava Ned <img alt=" />

Io sottolineerei anche la domanda di Ned....infatti è lui a chiedere a Jon "e tu?" e poi Jon risponde come hai scritto e Ned si ferma a pensare!

 

In questi giorni mi sono riletta alcuni passaggi e ho notato che Ned sembra sempre seguire ciò che dice Jon...la prima volta che lessi il libro pensavo che fossero sensi di colpa....ma ora invece vedendoli ho pensato..caspita Ned seguiva gli "ordini" del vero erede!!! :)

 

 

 

E quanto avrei voluto leggere le interazioni Jon-Ned da un POV di Ned!!!! Troppo furbo zio George!!!!! <img alt=" />

Link to post
Share on other sites

 

Continuando sulla strada degli «indizi possibili o solo immaginari» sparsi per la saga, rileggendo oggi il primo POV di Bran, quando vengono trovati i Metalupi... Jon si rivolge a Lord Eddard dicendo che sono un segno e sono cinque quanti i suoi figli. Ned allora gli chiede se lui non lo vuole, un cucciolo...

E Jon...

 

«Il meta-lupo corre sul vessillo di Casa Stark» rispose Jon. «Io non sono uno Stark, padre.»

Lord Stark studiò con attenzione il figlio.

Robb venne a inserirsi nel nuovo silenzio calato tra loro.

«Mi occuperò io stesso del mio cucciolo, padre» promise...

 

Notare come Ned non risponde all'affermazione di Jon, ma lo continua a osservare, cala il silenzio, finché Robb non decide di interromperlo... Chissà che pensava Ned <img alt=" />

Io sottolineerei anche la domanda di Ned....infatti è lui a chiedere a Jon "e tu?" e poi Jon risponde come hai scritto e Ned si ferma a pensare!

 

In questi giorni mi sono riletta alcuni passaggi e ho notato che Ned sembra sempre seguire ciò che dice Jon...la prima volta che lessi il libro pensavo che fossero sensi di colpa....ma ora invece vedendoli ho pensato..caspita Ned seguiva gli "ordini" del vero erede!!! :)

 

 

 

E quanto avrei voluto leggere le interazioni Jon-Ned da un POV di Ned!!!! Troppo furbo zio George!!!!! <img alt=" />

 

 

Vero erede di cosa?

Quale che sia la sua ascendenza, Jon rimane un bastardo.

Link to post
Share on other sites

 

 

Continuando sulla strada degli «indizi possibili o solo immaginari» sparsi per la saga, rileggendo oggi il primo POV di Bran, quando vengono trovati i Metalupi... Jon si rivolge a Lord Eddard dicendo che sono un segno e sono cinque quanti i suoi figli. Ned allora gli chiede se lui non lo vuole, un cucciolo...

E Jon...

 

«Il meta-lupo corre sul vessillo di Casa Stark» rispose Jon. «Io non sono uno Stark, padre.»

Lord Stark studiò con attenzione il figlio.

Robb venne a inserirsi nel nuovo silenzio calato tra loro.

«Mi occuperò io stesso del mio cucciolo, padre» promise...

 

Notare come Ned non risponde all'affermazione di Jon, ma lo continua a osservare, cala il silenzio, finché Robb non decide di interromperlo... Chissà che pensava Ned <img alt=" />

Io sottolineerei anche la domanda di Ned....infatti è lui a chiedere a Jon "e tu?" e poi Jon risponde come hai scritto e Ned si ferma a pensare!

 

In questi giorni mi sono riletta alcuni passaggi e ho notato che Ned sembra sempre seguire ciò che dice Jon...la prima volta che lessi il libro pensavo che fossero sensi di colpa....ma ora invece vedendoli ho pensato..caspita Ned seguiva gli "ordini" del vero erede!!! :)

 

 

 

E quanto avrei voluto leggere le interazioni Jon-Ned da un POV di Ned!!!! Troppo furbo zio George!!!!! <img alt=" />

Vero erede di cosa?

Quale che sia la sua ascendenza, Jon rimane un bastardo.

Nel senso che Se R+L=J, Jon, bastardo o no, ha comunque sangue reale, sangue Targaryen, e quindi dalla prospettiva di Ned Jon si trova in un gradino più alto di lui....e se tutti i figli di Rhaegar sono morti, un figlio bastardo ha più diritti su qualsiasi altra persona che non sia Dany... Per questo ho scritto erede, forse lo dovevo scrivere tra virgolette...

 

Non mi spingo a dire che rhaegar e lyanna fossero sposati, non lo trovo un fatto così rilevante per un'eventuale ascesa al trono di Jon.

Se esistesse un testimone/carta che evidenzi questo fatto, farebbe la stessa fine del testamento di Robert Baratheon, cioè verrebbe fatto "a pezzi"...

 

Se Jon sarà re, sarà perché ha salvato il regno, ha conquistato l'appoggio del popolo e l'aver sangue Targaryen è di aiuto nel voler proteggere una "tradizione", come è successo per Robert.

 

Per me sarà il popolo a "decidere" chi sarà re, che sia un bastardo o no...per cui tutto il "gioco" sta a conquistarlo con i "mezzi" che finora abbiamo letto in ASOIAF...

Link to post
Share on other sites

Sto rileggendo AGOT, e ho trovato questo passaggio in uno dei POV di Jon, più precisamente quello in cui diserta e fugge dal Castello Nero.

 

"Per il resto della sua esistenza, sarebbe stato condannato a rimanere un estraneo, l'uomo silenzioso che si tiene nell'ombra, l'uomo che non osa rivelare il suo vero nome. Dovunque fosse andato nel Sette Regni, sarebbe stato costretto a vivere di menzogne, perché il prezzo della verità sarebbe stata la morte".

 

Ovviamente lui pensa ciò nell'ottica di disertore dai Guardiani della Notte, ma se fosse vera la teoria, lui starebbe già vivendo questa situazione, anche se in modo inconsapevole. Le sue vere origini sono tenute nascoste, e se Ned avesse rivelato la verità su Jon dopo il suo ritrovamento, Robert e Tywin avrebbero di sicuro voluto vedere il bambino morto.

 

Non so, forse sono io che vedo doppi significati ovunque <img alt=">

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...