Jump to content

All Activity

This stream auto-updates     

  1. Today
  2. Il Lord

    Star Wars

    Ecco il primo trailer ufficiale, la serie uscirà il 12 novembre.
  3. the neck

    Star Wars

    possibile, miniserie che mi incuriosisce in ogni caso e che seguiro....
  4. Yesterday
  5. Ma quello è un fenomeno normale e nemmeno nato oggi. All'epoca in cui andava in onda Mad Men, per esempio, ricordo che ci fu un certo "boom" di period drama ambientati tra gli anni '50, '60 e '70, non paragonabile all'impatto che può avere GoT ma di sicuro consistente. E prima ancora, Lost ha dato vita a tutto un filone di serie su enigmi e misteri che continua ancora oggi (e che accanto a capolavori come The Leftovers e Fringe ci ha regalato anche tantissime ciofeche). E vogliamo parlare della massiccia presenza di space operas tra la fine degli anni '80 e i primi '00, quando tra Star Trek, Stargate, Babylon 5, Andromeda, Farscape, Firefly e Battlestar Galactica c'era solo l'imbarazzo della scelta? Tendenza che mi pare stia ritornando adesso, guardacaso dopo Star Trek Discovery Netflix si riempie di sci-fi di ambientazione spaziale. A proposito di fantasy: è vero che GoT ha avuto un ruolo fondamentale (se non esclusivo) nel rilanciare il genere in televisione, però se guardo alle prossime serie tv in arrivo vedo La Ruota del Tempo, La bussola d'oro, in teoria ci sarebbe pure un progetto sulle Cronache di Narnia da parte di Netflix, e ovviamente LotR: quindi direi che c'è una certa varietà, non ci si vuole fossilizzare solo sul fantasy sporco e crudo à la Martin. L'esperimento Shannara è fallito miseramente perché impostato come un teen drama, forse una maggiore aderenza allo spirito dei libri e un respiro più epico l'avrebbero resa una serie di successo. Non resta che aspettare e vedere se il grande pubblico vuole solo sangue e sesso o se sa farsi piacere anche forme di fantastico meno ciniche e violente.
  6. Si cerca di cavalcare il successo di GoT, come tra gli anni '70 e '80 si inseguiva il successo di Star Trek e Star Wars, è normale. Poi qualcosa funzionerà e qualcosa no. Al momento pare stia funzionando poco...
  7. Veramente in quella scena Jaime dice semplicemente che "chi ha ucciso i Frey non è nostro amico", non parla affatto di chi le governa in quel momento. Se Edmure avesse preso il potere subito dopo la mattanza dei Frey credo che Jaime avrebbe tirato fuori una mezza riga di dialogo sull'argomento. Per come la vedo io, all'inizio della S7 nelle Riverlands c'è un vuoto di potere che a Cersei non interessa affatto colmare mettendoci un lord paramount a lei fedele (così come del resto succede con l'Altopiano e le Terre della Tempesta, per quanto ne sappiamo) e ogni lord locale fa da sé, ed Edmure torna a governare in un qualche momento imprecisato tra la S7 e la S8.
  8. Vero, anche se nell'ambito serie si stanno velocemente uniformando (basta vedere le prossime serie in cui fioccano titoli fantasy come se piovesse, genere che fino a qualche anno fa era bistrattato).
  9. Esatto l'accento era proprio sul concetto di monopolio che ovviamente va a minare la diversità di approccio.
  10. Il giro del mondo in 80 giorni?
  11. Menevyn

    Star Wars

    @the neck Beh, nel momento in cui si è optato per una serie live-action (l'ennesimo prodotto alla Clone Wars/Rebels no, belle ma anche basta) con la partecipazione di McGregor credo che il periodo post-EpIII fosse una scelta obbligata, e quel periodo Ben l'ha passato quasi ininterrottamente a vegliare su Luke. Se si spremono per bene le meningi, una bella storia può venire fuori lo stesso.
  12. La Marvel era una piccola potenza anche prima dell'acquisto della Disney, e Spiderman, Capitan America, gli X-Men, sono prodotti che hanno ormai come minimo cinquant'anni di "carriera" sulle spalle, dire che sono diventati dei fenomeni globali grazie alla Disney è sparlarla un pochettino grossa... Il senso del discorso fatto dalla figlia di Lee non è che la Disney sta sfruttando biecamente il patrimonio Marvel, ma che si sta imponendo come l'unico detentore non solo di certi nomi e di certi marchi, ma come monopolista assoluto nel campo dei cinecomics in genere, e la cosa non le sembra sia un bene (e non lo è neanche per me, del resto).
  13. Vedo solo adesso questo thread, quindi per quanto possa sembrare curioso il fatto che stanotte per la prima volta in vita mia abbia fatto un sogno a tema GoT è un purissimo caso. Ancora più curioso è il sogno: non mi ricordo il contesto ma c'era Stannis, volevo trombarmelo e glielo stavo platealmente facendo capire. Curioso perchè non ho mai considerato Stephen Dillane uno dei miei maschi preferiti di GoT, ma evidentemente il mio subconscio la sa più lunga di me
  14. Eh aspetta però: spalare letame sull'azienda che ha portato alla conoscenza in tutto il mondo dei personaggi del padre non mi sembra molto onesto e corretto. Lungi da me difendere il mostro Disney con i suoi orribili tentacoli che stanno facendo a pezzi il cinema odierno, però non si può proprio dire che Stan Lee sia stato sfruttato od altro.
  15. Secondo me un accordo lo trovano alla fine, andrà a finire come con James Gunn.
  16. Menevyn

    Indovina il film!

    I protagonisti di questo film devono realizzare un progetto entro una data ben precisa, per portare a termine un'impresa che sanno già entrerà nella Storia.
  17. Visti dall’alto i draghi del ( presunto ) potere ti accorgi che son draghi di cartone :o
    (Edoardo Bennato)

  18. Peró nello stesso dialogo Jaime dice che Walder é morto e che chi governa adesso le Terre dei Fiumi non é loro amico (si riferiva a Edmure Tully?).
  19. E' un po' tirata per i capelli, ma considerando che Randyll e gli altri alfieri non erano ancora arrivati nella capitale per confermare la loro fedeltà a Cersei, forse Jaime non voleva sbilanciarsi dando per scontato che anche l'Altopiano fosse dei loro e ha contato solo Fiumi, Ovest e Tempesta. Anche se a questo punto non escluderei nemmeno il fatto che D&D si siano completamente dimenticati dell'esistenza delle Terre della Tempesta e abbiano contato Fiumi, Ovest e Altopiano O magari è una cosa detta tanto per dire: volevano far trapelare la fragilità del potere di Cersei e dire che governa al massimo tre regni è più efficace che dire che ne governa quattro
  20. Nel dialogo fra Cersei e Jaime ad inizio settima stagione: Minuto 2: 38 "Sono la regina dei sette regni" "Tre regni al massimo". Quindi immagino che parlino di Terre dell'Ovest, Terre della Tempesta e Terre dei Fiumi (Approdo del Re e dintorni non un regno a se) tanto più che Cersei a Bronn aveva promesso Delta delle Acque, come fosse una sua proprietà. Pero Cersei chiama gli alfieri dei Tyrrel, e Randyl afferma che quando la sua regina chiama lui si precipita.
  21. Da questa panoramica sembrerebbero due titoli. Nelle appendici di ACOK è scritto così: ROBB STARK, Lord of Winterfell and King in the North, eldest son of Eddard Stark, Lord of Winterfell, and Lady Catelyn of House Tully, a boy of fifteen years Nelle appendici di ASOS: ROBB STARK, Lord of Winterfell, King in the North and King of the Trident, the eldest son of Eddard Stark, Lord of Winterfell, and Lady Catelyn of House Tully Nelle appendici di AFFC (in questo momento l’ho solo in italiano): ROBB STARK, re del Nord, re del Tridente, lord di Grande Inverno, primogenito di lord Eddard Stark e di lady Catelyn della Casa Tully, detto “Giovane Lupo”, ucciso alle Nozze Rosse, ragazzo di sedici anni Nelle appendici di ADWD: ROBB STARK, King in the North, King of the Trident, Lord of Winterfell, called THE YOUNG WOLF, murdered at the Red Wedding
  22. Torniamo al vantaggio di uno... propongo di attendere ancora qualche giorno e se non arrivano altre votazioni accettare questo risultato, che dite?
  1. Load more activity
×
×
  • Create New...