La Barriera 3.0 - Sito Italiano non Ufficiale su George R.R. Martin

NEWS

Intervista a Gethin Anthony sulla 5ta puntata


Fonte: AfterElton.com

Gethin Anthony non ha paura di un po' di depilazione

Mentre il decennio scorso ha visto crescere a salti e balzi la visibilità televisiva del mondo gay , questa visibilità non è cresciuta allo stesso modo in tutti i generi. Due generi in particolare – fantascienza e fantasy – si sono dimostrati meno che gay friendly, anche se entrambi sono molto popolari tra i gay. Ma grazie a show come Torchwood e Caprica, anche i telefilm di fantascienza hanno fatto grandi passi avanti ultimamente.
Il che lascia il fantasy buon ultimo. Nonostante il successo di film come Il Signore degli Anelli e di spettacoli come Merlin, personaggi Gay/Lesbo/Bisessuali/Trans nel fantasy rimanevano pochi e distanziati in modo scoraggiante. A meno che non fossero stereotipi gay malvagi, ovviamente.
Ma tutto questo è cambiato quest'anno con il Gioco del Trono della HBO, basato sui bestseller di George R. R. Martin. Anche se i libri hanno una profusione di centinaia di personaggi, inclusi alcuni piuttosto particolari, non era affatto sicuro che il telefilm li mostrasse tutti, o che non li de-gayzzasse nel caso venissero inclusi.
C'è da esser grati che non solo i personaggi gay siano stati inclusi, ma che le loro parti siano state persino accentuate un po', compresa quella di Renly Baratheon, interpretato dall'attore inglese Gethin Anthony. Anche se lo show non ci ha dato niente di così sessualmente esplicito dal lato gay quanto abbiamo visto con i personaggi eterosessuali, il quinto episodio ha mostrato Renly e il suo amante Loras Tyrell (Finn Jones) impegnati con...depilazione.
AfterElton.com si è incontrata da poco con Anthony per discutere la preparazione di quella particolare vista, e del recitare in un telefilm basato su libri così amati e molto altro!

AfterElton.com: eri un fan dei libri prima di essere coinvolto nel progetto? O ti sei accorto di loro solo dopo esser stato scelto?

Gethin Anthony: al momento in cui ho dovuto fare il provino per Renly, ero riuscito a leggere il primo libro ed avevo una conoscenza maggiore del mondo e dei personaggi, così è stato in un certo senso eccitante andare avanti a provare per lui con un po' di tutto questo alle spalle, perchè è un mondo vasto e complesso abbastanza da farti girare la testa.

AE: Come ti hanno descritto Renly quando hai fatto il provino?

GA: Più o meno me l'hanno descritto come un personaggio interessante che ha un grosso segreto, il che mi ha interessato immediatamente. Hanno spiegato in parte che è legato a Robert e tutto il resto. E poiché ero più avanti con i libri, sapevo più o meno che c'era una relazione con Loras, e mi interessava vedere fin dove l'avrebbero spinta. Ero in un certo senso esaltato dal quello che ne è uscito fuori.

AE: Ora, Renly è insolito perchè è un personaggio gay in un ambiente medievale, il che non è qualcosa che vediamo spesso.

GA: No.

AE: Dimmi delle discussioni che hai avuto con gli sceneggiatori, e il ragionamento che hai fatto nel rendere questo aspetto del personaggio.

GA: Era la cosa a cui pensavo di più pechè mi sedevo con qualcuno alla HBO prima di cominciare a girare per capire cosa c'era in palio per Renly e cosa c'era in palio per Loras, e io e Finn Jones, che interpreta Ser Loras Tyrell, e Brian [NdT: Cogman], uno degli sceneggiatori che in qualche modo ha l'incarico di assicurarsi che il mondo sia completo e il più possibile fedele ai libri...ci mettevamo seduti e ci facevamo una bella chiacchierata vecchio stile su cosa era in palio per i personaggi e cosa sarebbe accaduto nel momento in cui l'avessero ottenuto. Essere omosessuali in questo mondo era una cosa pericolosa? Abbiamo fatto un sacco di domande a cui diciamo ci siamo risposti da soli, e poi in realtà abbiamo proceduto da lì.

AE: Debbo chiederti di una scena che era divertente e interessante al tempo stesso e che ci ha preso in un certo senso di sorpresa: l'ormai famosa scena di depilazione maschile.

GA: [ride] Si, quello. [ride]. Me la ricordo bene.

AE: le reazioni sono state in gran parte positive. Alcune persone hanno pensato che fosse forse un po' uno stereotipo che i personaggi gay si occupassero di depilazione, ma io l'ho trovato ironico e impertinente, come in una battuta. Ora, quello nei libri non c'è, quindi come è uscito fuori?

GA: Il modo in cui è uscito fuori...diciamo che a metà della serie i ragazzi stavano più o meno scrivendo delle scene e cercando di farle a porte chiuse e di capire perchè i personaggi prendono le decisioni che prendono, quindi era piuttosto importante vedere Renly con Robert, il che è un'altra scena importante, e la scena a caccia, e ovviamente anche la scena di Renly con Loras.
E quella scena è venuta fuori dal cercare di entrare dietro le quinte e vedere qualcosa di quel mondo di cui, ovviamente, leggendo i libri non si può sapere nulla poiché è un'angolazione molto diversa su questi personaggi.
Eravamo davvero contenti del fatto che avrebbero mostrato qualcosa della loro relazione. Credo che l'elemento depilazione sembrasse un gesto d'affetto, quindi non credo che fosse troppo uno stereotipo. Li vediamo solo mostrarsi affetto uno per l'altro e divertirsi in un contesto strano.

AE: avete avuto problemi durante quella scena, per riuscire a non ridere o per dire le vostre battute?

GA: ad essere onesti, mentre giravamo, credo che io e Finn, beh lo sai, entriamo nel mondo di questi personaggi e dobbiamo credere che quello che succeda sia vero e reale e a quel punto siamo stati bravissimi. Credo che invece il problema sia sorto quando eravamo nel mio appartamento la sera prima. Volevamo riarrangiare la scena e, tipo, 'facciamola finita', e quello è stato difficile perchè eravamo solo seduti nella mia camera da letto a Londra e lavoravamo su questa scena. [ride]. Dobbiamo proprio superare questa scena perchè sarà un incubo continuo.
Lì è stato difficile andare avanti senza ridere e semplicemente stavamo lì a provare e riprovare ma una volta che siamo saliti sul set è andato tutto a posto. Lo sai, ci sono momenti in cui parliamo con il regista e lui tipo ti guarda negli occhi e dice 'Si, è questo che stiamo facendo. Semplicemente divertitevi'. E ci è piaciuto.

AE: Ora che lo dici, quell'episodio è stato una specie di dietro le quinte e lo show è piuttosto esplicito quando si parla di sesso. C'è qualche possibilità di vedere un po' più della relazione amorosa tra Renly e Loras o a questo punto non succede?

GA: Non è per rovinare la sorpresa a nessuno, ma non vedrete molto di più di Renly e Loras in questa stagione. Sono piuttosto sicuro che nella prossima stagione li vedremo nel loro elemento.

AE: Com'è stato lavorare con Finn Jones?

GA: Onestamente, semplicemente fantastico. Quando sono stati scelti gli attori, era circa un anno fa, e quando sono state rese note le scelte, credo che fossi su Facebook, ho avuto accesso al [profilo] Facebook di Finn perchè abbiamo una amico comune a Londra, e gli ho scritto e gli ho detto ''Guarda, vuoi che ci incontriamo e facciamo una specie di uscita insieme? Perchè dovremo interpretare questi personaggi e sarebbe carino conoscerci prima di arrivare sul set''.
Così si può dire che l'ho portato fuori a vedere il calcio con un paio di amici, lo sai, quel genere di cose, e ci siamo fatti qualche drink insieme qua e là ed è stato grande, davvero carino e Finn era del tutto d'accordo,. E' stato grande.

AE: I libri hanno una comunità di fan enorme, molto appassionata e che non ha paura di dire la sua. Qual'è stata la tua esperienza con il fandom finora? Stai leggendo quello che dicono del tuo personaggio? E se si, cosa ne pensi della loro reazione?

GA: Beh, ho avuto un primo assaggio dei fan al Raduno di Belfast, come lo chiamano loro. Sono davvero grandissimi fan dei libri. Alcuni di noi avevano bevuto prima. Eravamo consapevoli della pesante responsabilità che hai perchè la gente è così coinvolta nei libri e nel materiale e nei personaggi e tu vuoi davvero rispettare questa cosa e farle onore.
E' stato davvero bello per me perchè la gente era così eccitata dal telefilm che stavamo facendo il che è davvero forte. Quando stavo facendo ricerche per i miei incontri c'erano così tanti bloggers e gente che postava su Internet, così mi sono reso conto di quanto la gente fosse eccitata per lo show. Adesso che lo show procede in un certo senso mi guardo meno intorno, così capisco solo che la gente risponde bene al materiale [che forniamo]. [ride]. E più o meno è quello che speriamo, direi.

AE: Sono curioso: lavorando su un set medievale, un sacco di scherma, cavalli, sembra che un sacco di cose possano andare storte. Qualche aneddoto divertente o momenti memorabili da quando hai iniziato a girare?

GA: Uno dei primi fine settimana in cui ero là fuori c'è stata proprio la parata del gay pride a Belfast. Era prima che cominciassi a girare ed è stata davvero una cosa forte da vedere perchè Belfast è una città che ha avuto i suoi problemi negli anni passati. Ma vedere i giovani uscire per il gay pride è stato davvero fantastico e uno dei momenti più memorabili. L'ho passato con alcuni amici di famiglia ed è stato un momento davvero eccitatante per essere a Belfast. Spero di tornarci quest'anno.

AE: Ora, se tu, Gethin Anthony, venissi calato nel mezzo di questo mondo, quanto saresti bravo nel giocare il gioco del trono?

GA: [ride] Davvero una bella domanda! Posso dire onestamente, poiché è inutile fingere, che non credo che andrei molto bene. Penso che mi mi muoverei un po' a caso. E' tutta una questione di politica, quindi non sono sicuro di quanto me la caverei bene.

AE: Qualche domanda che io non ho fatto su qualcosa di cui non vedi l'ora di parlare?

GA: No, ma ti dico una cosa, ho letto la tua intervista con Avan Jogia...

AE: Oh si.

GA: Ho letto l'intervista su AfterElton e ne ho parlato su Twitter, e mi sono imbattuto nella campagna Straight But Not Narrow [NdT: gioco di parole intraducibile: Dritti/Etero Ma Non Stretti/Limitati] e penso che potremmo fare qualcosa. Potrei fare promozione quest'estate ed è qualcosa su cui sono capitato solo leggendo il tuo sito, e penso che sia una cosa davvero forte.

AE: Oh, grande! Meraviglioso! E' un grande progetto e penso che saresti un grandissimo valore aggiunto.

GA: Si, è solo un ragazzo e ha cominciato qualcosa in cui crede davvero e questo è stupefacente. E' davvero esaltante esservi coinvolti.


Commenta sul Forum